E' possibile raffinare la ricerca cliccando sui filtri proposti (nella colonna a sinistra), oppure utilizzando il box di ricerca veloce (qui sotto) o la relativa ricerca avanzata.

Trovati 42647 documenti.

Mostra parametri
Il problema degli Orsi Brontoloni e gli extraterrestri
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ouyessad, Myriam <1976-> - Gasté, Éric <1969->

Il problema degli Orsi Brontoloni e gli extraterrestri / Myriam Ouyessad, Eric Gasté

Jaca Book, 2021

Abstract: Da qualche tempo, papà Orso è molto strano. Non si lamenta più, non brontola più. Basta sgridate, basta cameretta da riordinare. Papà Orso sorride sempre, è di buon umore. Però a colazione beve spremute supervitaminiche, passa un sacco di tempo davanti allo specchio. Per non parlare di quando racconta che va a pescare... e poi torna a casa bagnato fradicio. I conti non tornano. Forse papà è stato rapito dagli extraterrestri e quello che si aggira per casa non è altro che un marziano travestito da papà Orso. Oppure: c'è di mezzo l'amore?

Non è vero! Non è vero!
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Blake, Stephanie <1968->

Non è vero! Non è vero! / Stephanie Blake

Babalibri, 2021

Abstract: Simone torna da scuola e dice tutto fiero alla mamma che ha segnato un sacco di gol e ha vinto la partita! La mamma allora gli fa i complimenti. Simone scoppia a ridere e le dice: «Ah! Ah! Ci sei cascata! non è vero! non è vero!». Il gioco continua per tutta la giornata, Simone fa scherzi a tutti anche al papà quando gli dice che ha apparecchiato la tavola per cena. Il piccolo Gaspare intanto sta a osservare e, quando a cena annuncia che ha fatto cacca nel pannolino, tutti ci credono, soprattutto Simone che sbotta: «Bleah! Veramente?». «Ah! Ah! Non è velo! Non è velo!» risponde ridendo il suo fratellino!

Piano piano...
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Williams, Rachel - Hartas, Freya <illustratrice>

Piano piano... / testi di Rachel Williams ; illustrazioni di Freya Hartas

Giunti, 2021

Abstract: Tutt'intorno a noi la natura compie miracoli. Ogni giorno, ora dopo ora, magiche trasformazioni avvengono davanti ai tuoi occhi. Ma non sempre è facile vederle... Prova a osservare da vicino 50 piccole grandi meraviglie della natura. Poi esci all'aria aperta: c'è tanto da scoprire quando ci si prende il tempo per rallentare. Come caccia il pipistrello di notte? Osserva l'anatra che insegna ai suoi piccoli a nuotare. Nel frattempo i funghi crescono nella foresta, il topo e il gatto si inseguono e la chiocciola lascia la sua scia. La natura è meravigliosa, anche quella intorno a te, nel parco vicino a casa, nel tuo giardino, davanti alla finestra... C'è un mondo intero da osservare.

Alfonsina corre
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Negrescolor, Joan <1978->

Alfonsina corre : la storia vera di una ciclista coraggiosa / Joan Negrescolor

Terre di mezzo, 2021

Abstract: Quando il papà le regala una bicicletta, Alfonsina rimane folgorata. Pedala più veloce del vento, sfreccia per il paese! Ma divertirsi non le basta: vuole essere libera di dedicarsi anima e corpo alla sua passione, e annuncia che diventerà una ciclista. In sella alla sua bici, Alfonsina inizia a gareggiare finché, nel 1924, partecipa al Giro d’Italia: è la prima donna della storia. Un albo per lasciarsi ispirare dall’affascinante figura di Alfonsina Strada, pioniera del ciclismo.

Il libro degli errori
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Luyken, Corinna <1978->

Il libro degli errori / Corinna Luyken ; traduzione di Ilaria Piperno

Fatatrac, 2021

Abstract: Il libro esplora il processo creativo attraverso gli errori: così un occhio troppo grande si trasforma in un paio di occhiali e una strana macchia scura diventa un cespuglio... in modo assolutamente naturale. Pagina dopo pagina, l'artista incorpora gli errori trasformandoli in idee brillanti e sorprendenti, facendo così partecipare i lettori di ogni età al suo processo creativo.

Un fiore solo e altri racconti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Un fiore solo e altri racconti / Imanishi Sukeyuki ; traduzione e postfazione di Giulia Colelli

Roma : Atmosphere, 2021

Asiasphere

Abstract: Dodici storie brevi di uno degli scrittori per ragazzi più famosi e popolari in Giappone. Si parte da due racconti di guerra, più lunghi e riflessivi, ispirati alla vita stessa dell'autore e dal forte messaggio pacifista, per passare poi alle storie per bambini di taglio più classico, ambientate in un Giappone quasi sospeso fra passato e presente. I protagonisti sono i bambini, ma non solo: oltre a Yumiko, a Hiroko e a Tar?, queste storie raccontano la bellezza della natura e dei suoi abitanti. Il mondo in cui i personaggi di Imanishi si muovono non è così diverso dal nostro, ma è intriso di magia: una magia quasi impalpabile, visibile solo a chi sa dove guardare, ma che lascia pieni di stupore e meraviglia. Yumiko, la piccola protagonista di "Un fiore solo", è cresciuta durante la guerra, e ha sempre fame, per questo le prime parole che impara sono "Un pezzo solo, per favore". In "Un racconto da Hiroshima", un soldato gentile che si trova lì per caso salva la piccola Hiroko dalle rovine della città, distrutta dalla bomba atomica. Taro vive in un piccolo villaggio immerso in una foresta di cedri, ed è un taglialegna, il migliore di sempre: è così bravo che lo chiamano Taro-scoiattolo, e nessun albero è troppo alto per lui. È invece una kitsune, una volpe furba e dotata di poteri magici, la protagonista de "Il racconto della campana", una storia in cinque parti che segue questa creatura fantastica nella sua avventura alla ricerca di un bambino scomparso.

Un bello spavento
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Galloni, Elena <illustratrice>

Un bello spavento / Elena Galloni

Minibombo, 2021

Abstract: Un lombrico gironzola tranquillo in giardino quando... hip! Ma che cosa sta succedendo? Qualcuno fermi quel lombrico!

P ha perso una storia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Sangalli Moretti, Bianca <illustratrice>

P ha perso una storia / Bianca Sangalli Moretti

Clichy, 2021

Abstract: P racconta storie. Ogni tanto però le perde. Questo è proprio un giorno di quelli. Dov’è finita la sua storia? È salpata verso lidi lontani, oppure si è smarrita in città? O forse è scappata via, portandosi dietro il suo ombrello preferito? No, no, non si trova proprio da nessuna parte! Ma per fortuna, nel lungo viaggio alla sua ricerca, P di storie ne scopre tante altre… Un viaggio alla scoperta dei luoghi e delle forme che costruiscono una storia. Un albo illustrato sul tema dell’osservazione del quotidiano, su come lo sguardo può raccogliere e custodire ciò che ci circonda in un processo cognitivo spontaneo.

Hoopdriver
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Baccalario, Pierdomenico <1974->

Hoopdriver : duecento miglia di libertà / Pierdomenico Baccalario ; illustrazioni di Chiara irene Conte

Mondadori, 2021

Abstract: Billy Hoopdriver ha tredici anni ed è arrabbiato con suo padre e con il mondo. Un giorno decide di scappare di casa con Azzurra, la bicicletta che ama più di qualsiasi altra cosa. Duecento miglia verso sud lo separano da suo nonno, Jim Hoopdriver, che millanta un passato da musicista rock. A legarli c'è una promessa che Billy deve assolutamente mantenere, nonostante il virus che sta ingabbiando il mondo. Al ritmo della musica rock che pulsa nelle orecchie, mentre paesaggi mozzafiato sfilano davanti ai suoi occhi, Billy inizia un viaggio straordinario in un paese bloccato e sospeso, eppure pieno di personaggi memorabili: una ragazza fatata di nome Annabelle che conosce i nomi dei fiori più rari e sgargianti, un uomo misterioso che vive nei boschi e ha un uncino al posto della mano, un grosso cane nero di nome Shackleton, un pericoloso poliziotto di nome Mike. Riuscirà Billy a mantenere la promessa fatta al nonno e a sé stesso?

Occupato
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Maudet, Matthieu <1987->

Occupato / Matthieu Maudet

Babalibri, 2020

Abstract: Cappuccetto Rosso deve fare la pipì ma... è occupato! Arriva un maialino ma anche lui deve aspettare. «È urgente!» urla un secondo maialino, ma gli tocca mettersi in coda. «Io vado!» dice l’uccellino, però gli altri gli dicono che, purtroppo, c’è da aspettare. «2 minuti» dice chi sta occupando il bagno. «Allora? Non ce la facciamo più!» Tutti quanti cominciano a essere davvero impazienti. «Tiro l’acqua, tiro su i pantaloni e...» La porta si apre. «Ahhhhhhh!!!» Come mai nessuno vuole più andare in bagno adesso? Un finale a sorpresa da togliere il fiato, come solo sa fare Mattieu Maudet.

La casa del male
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Strada, Annalisa <1969-> - Spini, Gianluigi <1952->

La casa del male / Annalisa Strada, Gianluigi Spini

DeA, 2021 (stampa 2020)

Abstract: Arturo ha quindici anni e un pensiero fisso in testa: dichiararsi a Liliana, la ragazza della porta accanto. Col pensiero di Liliana, Arturo non fa quasi più caso all'atmosfera cupa che si respira nelle vie di Milano. Del resto, è abituato alla guerra, agli aerei che sganciano i loro carichi mortali, alle cattive notizie dal fronte e alle estenuanti file per un tozzo di pane da dividere con la mamma e la sorella. Per Arturo questa è la normalità, e tenere un basso profilo è l'unico modo che ha per sopravvivere, a dispetto di quel che pensano i suoi amici: il ribelle Luciano, invischiato in ambienti antifascisti, e lo sprezzante Vittorio, camerata convinto. Arturo guarda Liliana e non vede nient'altro. Non vede la morte, non vede le torture, non vede la Villa Triste. Una casa in cui coloro che entrano difficilmente possono raccontarlo. Nella Milano di Arturo e Liliana, a volte, basta una parola, o un pensiero pronunciato ad alta voce per finire inghiottiti dalla casa, e lì, nemmeno tutto il coraggio del mondo può salvarti. Ma a quindici anni non ci si arrende, si è pronti a giocare la partita, anche se in palio c'è una vita. Con questo romanzo, Annalisa Strada e Gianluigi Spini portano alla luce uno degli episodi più crudi e terribili della Seconda guerra mondiale. Arturo e Liliana non sono realmente esistiti, ma i loro nomi racchiudono la storia di migliaia di giovani che, come loro, hanno vissuto l'orrore delle Ville Tristi sorte sul territorio italiano durante il conflitto. "Villa Triste" era una canzone d'amore un po' strappalacrime che ebbe un grande successo all'inizio degli anni '40. Poi arrivarono i mesi drammatici dell'occupazione nazista e quel nome - certe volte le parole seguono percorsi inaspettati - passò a indicare quei centri di tortura gestiti dai fascisti dove, per far confessare i partigiani arrestati, si consumarono con ferocia atrocità e torture di ogni genere. Una pagina poco nota e quasi dimenticata della nostra storia recente.

Blackbird
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Blankman, Anne

Blackbird : i colori del cielo / Anne Blankman ; traduzione di Rubina Ronci

Giunti, 2021

Abstract: In una mattina di primavera, le due vicine Valentina Kaplan e Oksana Savchenko si svegliano sotto un denso cielo rosso. Il reattore della centrale nucleare dove lavorano i loro padri, Chernobyl, è esploso. Prima ancora di capire cos'è successo, le due ragazze - da sempre nemiche - si ritrovano sullo stesso treno diretto a Leningrado, dalla nonna di Valentina. Qui iniziano a scoprire cosa significa fidarsi di qualcuno. Oskana deve affrontare le bugie che i genitori le hanno raccontato per tutta la vita. Valentina deve proteggere il segreto di sua nonna, che potrebbe mettere in pericolo le loro vite. Ed entrambe scoprono di avere qualcosa che hanno sempre desiderato: una migliore amica. Il calore dell'amicizia nella lotta per la sopravvivenza.

In bocca al T-Rex
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Stilton, Geronimo <personaggio>

In bocca al T-Rex / Geronimo Stilton

Piemme, 2021

Abstract: In un'isola top-secret si nasconde un mistero... a prova di dinosauro! Doveva essere una "tranquilla" giornata di allenamento dedicata al T-Rex, invece mi sono ritrovato a marciare sotto il sole cocente, lungo il letto di un fiume prosciugato, verso un luogo dalla puzza leggendaria: la Palude Tanfosa! E indovinate chi ho incontrato, da molto ma molto vicino? Proprio lui, il dinosauro zannuto più spaventoso di sempre... sua maestà il T-Rex!!! Per mille mozzarelle, che avventura da brivido!

Il tunnel
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Browne, Anthony <1946->

Il tunnel / Anthony Browne

Camelozampa, 2021

Abstract: Diversi in tutto e per tutto, Jack e Rose non fanno che litigare. Finché, un giorno, la mamma non li costringe a uscire assieme. Fratello e sorella si dividono sulla soglia di un misterioso tunnel: lui si intrufola alla ricerca di avventure, lei lo aspetta fuori, timorosa. Ma il tempo passa e Jack non ritorna. Rose raccoglie il suo coraggio ed entra nel tunnel, per cercarlo…

Nessuno è imperfetto
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Polchi, Vladimiro <1973- >

Nessuno è imperfetto : la rivincita dei diversi / Vladimiro Polchi

DeAgostini, 2021

Abstract: I protagonisti di questo libro sono grandi artisti, stelle del cinema, sportivi affermati, inventori di successo, intellettuali, geni. Ma chi erano, da piccoli, questi personaggi? Bambini insicuri, adolescenti che allo specchio vedevano solo difetti, ragazze e ragazzi come te alle prese con problemi all'apparenza insormontabili. C'è un errore, penserai: come è possibile che dietro il successo di chi ammiriamo nei libri, al cinema o in tv si nasconda tanta... imperfezione? Attraverso le storie di Alexandria Ocasio-Cortez, Daisy Ridley, Lionel Messi, Frida Kahlo, Steve Jobs e tanti altri, scoprirai che là fuori, qualsiasi siano il colore della tua pelle, le tue doti o le tue passioni, c'è sempre qualcuno pronto a chiamarti "diverso", a definirti "imperfetto". Ma a volte è proprio partendo dal basso che si ha la spinta per saltare più in alto, perché spesso il talento si nasconde lì dove nessuno guarderebbe mai. Nei dubbi e nelle paure dei nostri protagonisti, così come nel loro coraggio e nella loro tenacia, riconoscerai anche i tuoi: perché se tutti siamo imperfetti allora, in fondo, nessuno lo è. Con le vite di: Agatha Christie, Albert Einstein, Alexandria Ocasio-Cortez, Antonio Gramsci, Claudio, Daisy Ridley, Emma Stone, Frida Kahlo, Jennifer Aniston, John Nash, Lily Collins, Lionel Messi, Maria Montessori, Mika, Omero, Paola Egonu, Peter Dinklage, Pink, Ray Charles, Simona Atzori, Siya Kolisi, Simone Barlaam, Steve Jobs, Steven Spielberg, Susanna Tamaro, Sylvester Stallone, Thomas Edison, Winnie Harlow, Wilma Rudolph, Emiliano Zapata.

Senza una buona ragione
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bonfiglioli, Benedetta <1975->

Senza una buona ragione / Benedetta Bonfiglioli

Pelledoca, 2021

Abstract: Bianca ha una vita semplice: pochi amici veri, la scuola troppo difficile che affronta con determinazione, e la famiglia, imperfetta come tutte. È molto legata al fratello maggiore Carlo con cui è cresciuta nell'assenza sistematica dei suoi genitori impegnati al lavoro. Carlo si è da poco trasferito a Parigi per studiare e quando torna dall'università per le vacanze di Natale, lascia la sua fidanzata storica, la bellissima Greta, che frequenta la stessa classe di Bianca. Da questo momento, Bianca diventa vittima di piccoli incidenti e di cattiverie dapprima quasi insignificanti, poi sempre più seri: dietro ognuno di essi sembra esserci Greta, evidentemente così arrabbiata per essere stata lasciata da Carlo da perseguitare con crudeltà la sorella di lui. Bianca sprofonda piano piano in un abisso e nel suo naufragio verso la solitudine soltanto Mila, compagna di classe attenta e premurosa, le rimane vicino. Sarà solo molto lontano da casa che Bianca troverà la verità oscura e sorprendente dietro la sua caduta, e la forza per rialzarsi e ricominciare da capo.

Evviva la scuola materna!
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Dubuc, Marianne <1980->

Evviva la scuola materna! / Marianne Dubuc

La Margherita, 2021

Abstract: Il prossimo anno Billo frequenterà la scuola materna. Ma lui vuole sapere già ora come funziona. Allora, va a visitare tutte le scuole materne dei suoi amici animali. I topolini, nella loro scuola, fanno lezioni di pre-scrittura e calcolo, le rane dipingono dei veri capolavori, le volpi fanno tanto sport... Billo sogna una scuola particolare... Una cosa, però, è sicura: andare alla scuola materna è fantastico! E i bambini che non sono convinti di voler andare alla scuola materna con questo libro cambieranno idea!

Ogni volta
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Vecchini, Silvia <1975-> - Tieni, Daniela <1982->

Ogni volta / Silvia Vecchini, Daniela Tieni

Lapis, 2021

Abstract: Quando un bambino nasce, chi è che dona? E chi è che riceve? E quando un bambino cresce, non cresce con lui anche l’adulto? Ogni volta che mamma e papà guardano, imboccano, abbracciano il loro bambino, ogni volta che gli parlano, che giocano insieme a lui, che lo consolano o lo chiamano con il suo nome, accade in loro qualcosa di speciale e segreto: tutto quello che donano al bambino come cura e nutrimento, diventa cura e nutrimento anche per loro. Uno scambio continuo che fa crescere i piccoli e dà una nuova possibilità ai grandi.

La traversata
0 0 0
Materiale linguistico moderno

D'Adamo, Francesco <1949->

La traversata / Francesco D'Adamo

Il Castoro, 2021

Abstract: Notte di tempesta. Un'imbarcazione si incaglia in prossimità della costa. Naufraghi giungono a riva, spaventati. Fuggono. Nella sabbia rimane uno zainetto, è di un bambino, Omar. Il vecchio pescatore Ezechiele, accompagnato dal nipote e dal cucciolo Spaghetti, decide di compiere "la traversata" al di là del mare, per riportare lo zainetto alla mamma e rassicurarla che il suo piccolo è arrivato sano e salvo sulle nostre coste. Ezechiele sente di doverlo fare, sente di dover compiere quel viaggio nel nome della condivisione, della fratellanza e dell'importanza dei piccoli gesti. La strana compagnia comincia un'avventura che li porterà alla malinconica Isola Che Non C'è, a sfuggire alla guardia costiera come in un film d'azione, e infine a trovare il modo di comunicare in un paese del tutto sconosciuto.

Lupo nero
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Guilloppé, Antoine <1971->

Lupo nero / Antoine Guilloppé

Camelozampa, 2021

Abstract: Un ragazzo che si incammina, la neve, un bosco fitto di alberi. Due occhi a fessura che lo fissano dall’oscurità. Alle sue spalle si materializza una sagoma sinistra, quella di un lupo, che lo segue nel folto del bosco… Un crescendo incalzante e drammatico, fino al toccante colpo di scena finale. Uno straordinario silent book che gioca con il bianco e nero, spingendo al limite i confini della nostra percezione visiva e conducendoci abilmente verso un finale che spiazza e che sovverte i nostri pregiudizi.