Community » Forum » Recensioni

Le variazioni Lucy
5 1 0
Zarr, Sara <1970->

Le variazioni Lucy

[Torino] : Giralangolo, 2017

Abstract: Lucy a 16 anni è una brillante pianista, enfant prodige già affermata sulla scena internazionale. Concerti, gala, concorsi si susseguono in un crescendo di aspettative famigliari: i Beck-Moreau, facoltosa famiglia di San Francisco, sono musicisti da generazioni, e Lucy e il fratello Gus sono destinati a seguirne le orme. Nulla sembra poter scalfire questa convinzione, non pare esservi possibilità di fare altro che non sia stabilito da Nonno Beck, presenza ingombrante che tutti sovrasta, e per tutti decide. Ma qualcosa s'incrina: durante un prestigioso festival a Praga, Lucy abbandona il palcoscenico lasciando il pubblico allibito e il nonno furioso. Che cosa è successo? Lucy non vuole più essere strumentalizzata né dover seguire una strada decisa da altri. L'abbandono del pianoforte vuole dire per lei staccarsi -da soffocanti dinamiche famigliari, ritrovare gli amici, la scuola, la vita di una adolescente qualunque. Ma soprattutto significa capire che suonare le piace davvero, per se stessa, non per il pubblico né per soddisfare i sogni di gloria altrui. Il nuovo insegnante del fratello la riavvicina allo strumento che lei ama e al quale Lucy si rende conto di non poter rinunciare. Ma lo fa a modo suo, senza risparmiare un colpo di scena finale che spiazzerà tutti - i genitori, l'insegnante, il fratello.

211 Visite, 1 Messaggi

Libro totalmente coinvolgente!! Lettura consigliata per ragazzi (per imparare a decidere per se stessi e seguire le proprie passioni) ma anche per adulti; perchè non guasta mai ricordarsi di quando si era ragazzi, e come loro e si provavano le stesse ansie e difficoltà davanti alle aspettative altrui e, una volta compreso ciò, aiutarli ad affrontare le loro sfide quotidiane.

Questo è l'obiettivo del libro, un emozionante romanzo di formazione e di apprendimento ambientato nell'affascinante e spietato mondo della musica classica che, a causa dell'esasperante competitività, era diventato per la protagonista solo studio ossessivo e totalizzante. Quel mondo che tanti giovani strumentisti e non ben conoscono.

  • «
  • 1
  • »

405 Messaggi in 382 Discussioni di 89 utenti

Attualmente online: Ci sono 4 utenti online