Includi: tutti i seguenti filtri
× Editore Raffaello Cortina editore <Milano>

Trovati 166 documenti.

Mostra parametri
Imparare
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Dehaene, Stanislas <1965->

Imparare : il talento del cervello, la sfida delle macchine / Stanislas Dehaene

Raffaello Cortina, 2019

Abstract: Il gioco, il piacere, la curiosità, la socializzazione, la concentrazione o il sonno possono aumentare ancora quello che è già il più grande talento del nostro cervello: imparare! Il nostro cervello ha, fin dalla nascita, un talento che nemmeno i migliori software di intelligenza artificiale riescono ancora a imitare: la capacità di imparare. Persino il cervello di un bambino impara più velocemente e in modo più approfondito del più potente dei computer in circolazione oggi. Negli ultimi trent’anni sono stati fatti passi importanti nella comprensione dei principi fondamentali della plasticità cerebrale e dell’apprendimento. Il funzionamento della memoria, il ruolo dell’attenzione, l’importanza del sonno sono scoperte ricche di conseguenze per ciascuno di noi. Delle idee molto semplici sul gioco, il piacere, la curiosità, la socializzazione, la concentrazione o il sonno possono aumentare ancora quello che è già il più grande talento del nostro cervello: imparare!

La coscienza è un istinto
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Gazzaniga, Michael S. <1939->

La coscienza è un istinto : il legame misterioso tra il cervello e la mente / Michael S. Gazzaniga

Milano : Cortina, 2019

Scienza e idee ; 303

Abstract: Come si passa dai neuroni alla mente? Come è possibile che una "cosa" - un aggregato di atomi, molecole, sostanze chimiche e cellule - sia capace di esprimere il mondo vivido che abbiamo nella testa? Michael Gazzaniga presenta qui un riesame complessivo di quanto la scienza ha scoperto finora in materia di coscienza. L'idea che il cervello sia una macchina, comparsa secoli fa, ha indotto a immaginare il rapporto tra mente e cervello in forme che continuano a paralizzare gli studiosi. Gazzaniga è convinto che quel modello funzioni a rovescio: il cervello è capace di costruire macchine, ma non può essere ridotto a una macchina. Le scoperte più recenti inducono piuttosto a rappresentarlo come una federazione di moduli indipendenti che operano in parallelo. Capire come la coscienza possa emergere da un'organizzazione di questo genere ci aiuterà a definire il futuro delle scienze del cervello e dell'intelligenza artificiale, fino a gettare un ponte sul baratro che si apre tra il cervello e la mente.

Il disagio del narcisismo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Gabbard, Glen O. <1949-> - Crisp, Holly <psichiatra>

Il disagio del narcisismo : dilemmi diagnostici e strategie terapeutiche con i pazienti narcisisti / Glen O. Gabbard, Holly Crisp

Milano : Cortina, 2019

Psicologia clinica e psicoterapia ; 308

Abstract: Integrando la ricerca contemporanea sulla psicopatologia con la teoria psicoanalitica, "Il disagio del narcisismo" presenta alcune strategie cliniche per affrontare situazioni complicate che possono emergere nella cura di pazienti con disturbo narcisistico di personalità. La definizione stessa del narcisismo può essere difficile, per via della natura polimorfa del disturbo. Il volume accetta la sfida e offre una serie di approcci psicoanalitici e psicoterapeutici per adattare la terapia al paziente anziché costringere il clinico e il paziente a aderire rigidamente a un trattamento manualizzato. Un capitolo sugli aspetti culturali del narcisismo tratta del fascino che il disturbo narcisistico di personalità di recente ha esercitato sulla società nel campo politico e attraverso alcuni personaggi pubblici, soprattutto nell'epoca dei social media. A prescindere dall'impostazione del trattamento - psicoanalisi, psicoterapia, cura farmacologica, ricovero ospedaliero - vengono descritti i differenti approcci che consentono di affrontare in modo efficace una variegata popolazione di pazienti problematici.

L'alimentazione emotiva
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Safer, Debra L. <docente di psichiatria> - Adler, Sarah <docente di psichiatria e psicologa clinica> - Masson, Philip C. <psicologo>

L'alimentazione emotiva : la soluzione DBT per rompere il cerchio delle abbuffate / Debra L. Safer, Sarah Adler, Philip C. Masson

Milano : Cortina, 2019

Le conchiglie

Abstract: Mangiare può essere fonte di grande piacere, o profonda sofferenza. Se siete interessati a questo libro è probabile che stiate cercando gli strumenti per trasformare il vostro rapporto con il cibo. Concepita secondo la Dialectical Behavior Therapy (DBT), questa guida motivazionale offre un valido percorso di cambiamento. Debra Safer, Sarah Adler e Philip Masson hanno tradotto il loro collaudato e innovativo trattamento in una risorsa di auto-aiuto per tutti coloro che lottano contro il binge eating e gli altri tipi di “alimentazione da stress”. Leggendo questo testo si può imparare a: • identificare le cause emotive scatenanti • affrontare i sentimenti dolorosi in modo nuovo e più sano • acquisire consapevolezza dei desideri incontrollabili senza metterli in atto • liberarsi dei giudizi su di sé e delle altre trappole emotive • praticare apposite tecniche di mindfulness • attuare, un passo per volta, significativi cambiamenti comportamentali Esempi chiari e racconti di storie vissute aiutano a costruire ogni abilità DBT. Accurati strumenti pratici fanno in modo che si possano registrare i progressi e adeguare il programma alle proprie necessità. Alla fine, è possibile intravedere la libertà da un modo di alimentarsi incontrollato e dunque un futuro più felice.

Medicina narrativa
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Charon, Rita <1949->

Medicina narrativa : onorare le storie dei pazienti / Rita Charon ; edizione italiana a cura di Micaela Castiglioni

Milano : Cortina, 2019

Saggi

Abstract: Come integrare le storie dei pazienti nella pratica clinica? Come arricchire le evidenze e l’oggettività della scienza medica con il vissuto e le emozioni individuali? In un saggio che è ormai un classico, Rita Charon risponde a queste domande mettendo la narrazione al servizio della medicina, per farci scoprire il potere del racconto nelle relazioni terapeutiche. Attraverso la lettura e la scrittura, infatti, si possono sviluppare quelle capacità di ascolto e di attenzione necessarie non solo per arrivare a diagnosi più adeguate e a terapie più condivise, ma anche per prendersi cura davvero di chi soffre, in contrasto con un sistema sanitario che sembra anteporre le preoccupazioni aziendali e burocratiche ai bisogni delle persone. Con esempi tratti dalla pratica clinica e dalla letteratura, con un impianto teorico solido e multidisciplinare, Rita Charon ci mostra in che modo si possa sviluppare un contatto empatico con il paziente, per una medicina più umana, etica ed efficace. Più narrativa.

Specchi nel cervello
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Rizzolatti, Giacomo <1937-> - Sinigaglia, Corrado <1966->

Specchi nel cervello : come comprendiamo gli altri dall'interno / Giacomo Rizzolatti, Corrado Sinigaglia

Milano : Cortina, 2019

Scienza e idee ; 302

Abstract: Oggi sappiamo che le proprietà dei neuroni specchio non sono una bizzarria di una piccola porzione della corteccia, ma rappresentano un meccanismo fondamentale di funzionamento del nostro cervello. Rizzolatti e Sinigaglia ripercorrono qui gli studi che negli ultimi anni hanno chiarito natura e portata di tale meccanismo, mostrando come esso sia alla base della capacità di comprendere le azioni e le emozioni altrui. Si tratta di una comprensione particolare, che avviene dall'interno, poiché si basa sulla nostra stessa capacità di rappresentare quelle azioni o quelle emozioni. Quello di cui facciamo esperienza quando osserviamo gli altri agire o provare un'emozione non è poi così diverso da quello di cui facciamo esperienza quando agiamo o proviamo un'emozione in prima persona. E questo spiega perché siamo esseri intrinsecamente sociali.

Oltre il tempo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Cozolino, Louis <1953->

Oltre il tempo : la formula naturale per la salute e la longevità / Louis Cozolino

Milano : Cortina, 2019

Abstract: Pochi pregiudizi nella società occidentale sono più forti di quelli riguardanti l'invecchiamento. Fino a non molto tempo fa, abbiamo ritenuto che l'invecchiamento fosse una questione di perdita e declino. Ma c'è una verità completamente diversa. Ebbene sì. Non è mai troppo tardi. C'è un segreto per restare giovani? In realtà ce ne sono molti e tutti suggeriscono di coltivare le relazioni che abbiamo per favorire la salute del cervello, mantenendoci così più felici e più sani. I lettori di questo libro impareranno a essere saggi, ad avere migliori relazioni sociali, ad aprirsi all'adattamento e alla flessibilità (mentale, se non fisica!), e potranno mettere in pratica queste indicazioni man mano che invecchieranno. Ricco di suggerimenti pratici e stimolanti, "Oltre il tempo" è una lettura utile per chiunque voglia mantenere a lungo una elevata qualità della vita.

La mente fragile
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Benini, Arnaldo <1938->

La mente fragile : l'enigma dell'Alzheimer / Arnaldo Benini

Cortina, 2018

Abstract: L’Alzheimer è una malattia della quale si ha paura ancor prima che si manifesti. È temuta perché non si sa come curarla e per questo si comincia a sospettarla per impedimenti cognitivi normali. Ma non è vero che sia inevitabile: più della metà degli ottantacinquenni e oltre non ne soffre. Il libro informa circa il declino delle capacità cognitive col passare del tempo, il profilo generale e la progressione della malattia, la prevenzione e le misure palliative. La prevenzione che sembra giovare è quella generica che si raccomanda per vivere meglio e più a lungo. L’Alzheimer è una malattia terribile per i pazienti e i loro familiari e pericolosa per la sopravvivenza della specie. Conoscere ciò che si è scoperto finora è di grande aiuto per un rapporto razionale con un pericolo vero. Che non colpisce tutti.

La dislessia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Vicari, Stefano <1959-> - Menghini, Deny <1972->

La dislessia : come riconoscerla e trattarla / Stefano Vicari, Deny Menghini

Milano : Cortina, 2018

Conchiglie

Abstract: Oltre a delineare le caratteristiche della dislessia, le sue basi cognitive e i problemi associati, il libro sfata alcune false credenze e fornisce a genitori, insegnanti e professionisti indicazioni su quando e come intervenire per affrontare il problema. Spiega inoltre come muoversi all'interno delle normative vigenti per assicurare ai bambini con dislessia un percorso scolastico adeguato. Ampio spazio è dedicato all'attività degli insegnanti, proponendo strategie per individuare il problema precocemente, fin dalla scuola dell'infanzia, quando già possono essere riconosciuti campanelli d'allarme ed elementi di rischio. Anche quando i bambini cominciano a manifestare problemi di lettura, scrittura e calcolo nella scuola primaria possono essere utilizzate le attività indicate per favorire il recupero delle abilità di apprendimento ed evitare un eccessivo ricorso a percorsi diagnostici specialistici. Infine, il libro presenta la prospettiva di un bambino, di un genitore e di un insegnante che, con la loro testimonianza in prima persona, evidenziano cosa rimane ancora da fare a livello educativo e istituzionale.

L'ombra dell'oggetto
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bollas, Christopher <1943->

L'ombra dell'oggetto : psicoanalisi del conosciuto non pensato / Christopher Bollas

Milano : Cortina, 2018

Psicologia clinica e psicoterapia

Abstract: Considerato un classico della letteratura psicoanalitica, il libro prende in esame il modo in cui il soggetto umano registra le proprie esperienze iniziali dell'oggetto. È questa l'ombra dell'oggetto che ricade sull'Io lasciando tracce della sua esistenza nell'adulto. L'oggetto può gettare la sua ombra senza che il bambino sia in grado di elaborare questo rapporto con rappresentazioni mentali o con il linguaggio, come avviene per esempio quando un genitore usa il bambino per contenere le identificazioni proiettive. Anche se sappiamo qualcosa del carattere dell'oggetto che ci influenza, possiamo non averlo ancora pensato. Il lavoro della psicoanalisi clinica, in particolare quello sui rapporti oggettuali nel transfert e nel controtransfert, sarà in parte centrato sull'emergere nel pensiero dei più antichi ricordi dell'essere e del mettersi in rapporto. Questa caratteristica della psicoanalisi, del rivivere con il linguaggio ciò che è conosciuto ma non ancora pensato, è l'argomento del libro.

Tenere a mente le emozioni
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Jurist, Elliot L. <1953->

Tenere a mente le emozioni : la mentalizzazione in psicoterapia / Elliot L. Jurist

Milano : Cortina, 2018

Psicologia clinica e psicoterapia ; 306

Abstract: Mentalizzare - il tentativo di dare senso alle azioni e agli stati interni nostri e altrui - è un'abilità che tutte le psicoterapie tentano di migliorare: più siamo bravi a mentalizzare, più tendiamo a essere resilienti e flessibili. Elliot Jurist offre una lucida panoramica sulla mentalizzazione in psicoterapia, per poi illustrare come aiutare i pazienti a riflettere sulle proprie esperienze emotive. Integra scienze cognitive e psicoanalisi, così da scomporre l'"affettività mentalizzata" in processi distinti che i terapeuti possono coltivare durante le sedute. Le illustrazioni cliniche si intrecciano all'analisi di opere autobiografiche di personaggi famosi (Ingmar Bergman, Oliver Sacks). Mostrando come l'auto-conoscenza emotiva consenta di comunicare sinceramente, il volume chiarisce il ruolo dell'affettività mentalizzata nella relazione psicoterapeutica e nel processo di cambiamento.

La mente alterata
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Kandel, Eric R. <1929->

La mente alterata : cosa dicono di noi le anomalie del cervello / Eric R. Kandel

Milano : Cortina, 2018

Scienza e idee ; 297

Abstract: Il premio Nobel Eric Kandel ci porta alla scoperta di ciò che i disturbi cerebrali rivelano sulla natura umana. Lo studio della loro origine aiuta la ricerca di nuove terapie ma incoraggia anche un nuovo umanesimo, basato, almeno in parte, sulla conferma della natura biologica della nostra individualità. Kandel è uno dei pionieri delle moderne neuroscienze. Prendendo le mosse dalle sue ricerche, l'autore indaga una delle questioni fondamentali che dobbiamo affrontare: come nasce la nostra mente dalla materia fisica del cervello? Gli 86 miliardi di neuroni del cervello comunicano tra loro attraverso connessioni molto precise. Se queste connessioni sono interrotte o alterate, i processi cerebrali che danno origine alla nostra mente possono venirne disturbati, portando a malattie come la depressione, la schizofrenia e il morbo di Parkinson. La mente alterata illustra come i fondamentali studi di queste anomalie possano approfondire la nostra comprensione di pensiero, sentimento, comportamento, memoria e creatività, e forse portare, in futuro, alla formulazione di una teoria unificata della mente.

Conferenze brasiliane
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Basaglia, Franco <1924-1980>

Conferenze brasiliane / Franco Basaglia ; a cura di Franca Ongaro Basaglia e Maria Grazia Giannichedda

Nuova ed

Raffaello Cortina, 2018

Abstract: Queste conferenze che Franco Basaglia tenne a San Paolo, Rio de Janeiro e Belo Horizonte tra il 18 giugno e il 7 luglio 1979 sono oggi il modo migliore per avvicinare i più giovani al suo lavoro e alle sue idee, e per fare un bilancio, a vent'anni dalla legge 180 , delle ragioni e dei metodi di chi ha voluto quella riforma e ne ha preparato il terreno.

Ascoltare i bambini
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Cancrini, Luigi <1938->

Ascoltare i bambini : psicoterapia delle infanzie negate / Luigi Cancrini

Milano : Cortina, 2017

Psicologia clinica e psicoterapia

Abstract: In questo libro, che è il seguito naturale di "La cura delle infanzie infelici", Luigi Cancrini propone cinque storie, raccontate in prima persona dai bambini che le hanno vissute. Presentate nel modo in cui sono emerse all'interno di una situazione terapeutica dedicata espressamente a loro, le storie aprono scenari in vario modo terribili o affascinanti e fino a oggi del tutto sconosciuti anche per gli addetti ai lavori. Chi si prende cura oggi dei bambini maltrattati o infelici poco si preoccupa, abitualmente, di dare loro l'ascolto su cui sarebbe giusto basare il proprio intervento, e poco o nulla esiste in letteratura, tranne che per i traumi legati all'abuso, sul modo in cui il bambino riflette dentro di sé, nei suoi vissuti e nelle sue esperienze, la complessità dolorosa delle situazioni in cui è costretto a crescere. Naturale e straordinariamente semplice risulta, da questo modo di procedere, l'integrazione delle esperienze elaborate dagli psicoanalisti dell'infanzia, da Klein a Winnicott fino a Bowlby, con quelle dei terapeuti sistemici della famiglia, mentre chiara si presenta, anche per i non professionisti, la necessità di riconoscere il diritto alla psicoterapia per tutti i bambini che soffrono troppo. Evitando lo sviluppo di quelli che sarebbero, in mancanza di questo intervento, i gravi disturbi di personalità dell'adulto.

Le parole della cura
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Curi, Umberto <1941->

Le parole della cura : medicina e filosofia / Umberto Curi

Milano : Cortina, 2017

Saggi ; 111

Abstract: Al centro della riflessione sono le parole della cura, vale a dire alcuni termini chiave - medicina, terapia, farmaco, chirurgia - capaci di delineare nel loro insieme l'ambito, la natura, gli strumenti e le finalità di quella che convenzionalmente viene definita scienza medica. Nell'esplorazione di questo territorio, si risale più volte alle origini storico-concettuali della medicina, affondando anche nel repertorio mitologico, letterario e filosofico del mondo classico. Con la convinzione che, a differenza di ciò che si potrebbe superficialmente pensare, la storia della medicina non può essere paragonata a un album contenente l'illustrazione delle invenzioni più celebri. Al contrario, un primo passo per superare una concezione banalmente positivistica della medicina può essere compiuto da un lato valorizzandone il percorso storico, i successi e le sconfitte, e dall'altro misurandosi senza censure con le grandi questioni soggiacenti alle "parole" che ne definiscono il campo.

Medici a metà
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Rugarli, Claudio <1929->

Medici a metà : quel che manca nella relazione di cura / Claudio Rugarli

Milano : Cortina, 2017

Scienza e idee ; 276

Abstract: Per la sua natura astratta di classe nosologica, la malattia che diagnostica il medico, scegliendo tra i differenti tipi di patologie studiate sui manuali, è altra cosa da quella, molto concreta, che colpisce il singolo malato. Non basta, per superare questa antinomia, che il medico sia umano e gentile, perché si tratta di un problema strutturale della medicina. Chi lo trascura è un medico dimezzato. Infatti, la natura dell'attività clinica può essere fraintesa proprio in conseguenza dei suoi successi tecnologici. Spesso da un medico riceviamo solo un foglietto con l'indicazione delle indagini cliniche prescritte. Si dimentica che l'esercizio della clinica non è di tipo algoritmico ma ha una natura euristica, per la quale occorrono immaginazione e logica. Una diagnosi non può essere eseguita in maniera puramente meccanica ma richiede l'uso dell'intelligenza del medico per arrivare a formulare un'ipotesi e a comprendere fino in fondo il malato. La mancanza di questa consapevolezza è all'origine di molte incomprensioni e il problema viene qui analizzato anche alla luce delle particolari interazioni che la medicina ha con ciò che è umano.

Dieci principi per una terapia di coppia efficace
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Gottman, Julie Schwartz <psicologa clinica> - Gottman, John Mordechai <1942->

Dieci principi per una terapia di coppia efficace / Julie Schwartz Gottman, John M. Gottman ; prefazione di Daniel J. Siegel

Milano : Cortina, 2017

Psicologia clinica e psicoterapia ; 295

Abstract: Come trattare qualcosa di così inafferrabile come una "relazione"? Come comprendere l'esperienza emotiva di entrambi i partner quando questi riportano punti di vista opposti? Nel lavoro terapeutico, quali dovrebbero essere le prime mosse? Che cosa indagare? Quali domande porre? E come conferire fondamento scientifico al proprio lavoro? In questo testo gli autori - ricercatori e terapeuti di coppia di fama internazionale - conducono il lettore in un viaggio all'interno della pratica clinica. Da decenni lavorano con le coppie e affrontano questo impegno come una sfida in grado di offrire sempre nuove occasioni di apprendimento. I coniugi Gottman hanno distillato le conoscenze acquisite in molti anni di attività terapeutica individuando dieci principi a fondamento di un buon lavoro con le coppie. Ogni principio è illustrato attraverso la narrazione di un caso clinico e arricchito con commenti e racconti tratti dalla loro storia personale.

Neurobiologia del tempo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Benini, Arnaldo <1938->

Neurobiologia del tempo / Arnaldo Benini

Milano : Raffaello Cortina Editore, 2017

Abstract: Il tempo è negli eventi che scorrono o è dentro di noi? Oppure, come sostengono i fisici da Einstein in poi, è un’illusione ostinata che ci impedisce di capire il mondo? Due secoli di indagini naturalistiche e sperimentali sui meccanismi della vita e della coscienza confermano ciò che i fisici negano: tutti gli esseri viventi dotati di un sistema nervoso, anche semplice, possiedono il senso del tempo. Ampiamente documentata da un apparato critico approfondito, questa posizione è avvalorata da ricerche ed evidenze presentate qui con chiarezza e rigore. Il senso del tempo è reale ed è una dimensione essenziale della vita. Come il linguaggio e il senso dello spazio, è un evento biologico prodotto da meccanismi nervosi emersi per selezione naturale. L’organizzazione nervosa dei meccanismi del tempo è complessa: le neuroscienze cognitive, impegnate nello studio dei processi che danno vita ai contenuti della coscienza – come il dolore fisico, lo spazio, il senso del bene e del male, la volontà, la musica, il silenzio, il movimento –, se ne occupano da almeno trent’anni, ma ancora oggi alcuni dilemmi fondamentali restano oscuri. Nonostante questo – è la tesi del libro – la neurobiologia del tempo è certamente uno dei meccanismi fondamentali della coscienza.

La pratica del colloquio clinico
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Recalcati, Massimo <1959->

La pratica del colloquio clinico : una prospettiva lacaniana / Massimo Recalcati

Milano : Cortina, 2017

Psicologia clinica e psicoterapia ; 293

Abstract: Un giovane psicoanalista formato alla scuola di Lacan è chiamato a insegnare dall’Università di Urbino per la cattedra di Teoria e tecnica del colloquio psicologico. L’anno accademico è quello del 1999-2000. Le lezioni vengono seguite da centinaia di studenti: è la prima volta che il nome di Lacan non viene lasciato ai filosofi ma viene calato nella realtà viva della clinica psicoanalitica. Questo libro riporta quelle lezioni che hanno avviato molti allievi allo studio di Lacan e della psicoanalisi. Il lettore troverà inoltre un saggio e una conferenza di un Recalcati più maturo, che hanno sempre come tema il colloquio clinico e la costruzione del caso clinico in psicoanalisi.

Ansia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

LeDoux, Joseph E. <1949->

Ansia : come il cervello ci aiuta a capirla / Joseph LeDoux

Milano : Raffaello Cortina, 2016

Scienza e idee ; 266

Abstract: Viviamo in un'epoca che è stata definita l'età dell'ansia. Soffre spesso di crisi d'ansia e di attacchi di paura non solo chi è affetto da disturbi psichiatrici più o meno gravi, ma anche chi è considerato mentalmente e fisicamente sano. Joseph LeDoux, neuroscienziato universalmente riconosciuto come il massimo esperto dei meccanismi neurali alla base di ansia e paura, ci mostra in questo volume come tali sentimenti non debbano essere ridotti a meri stati cerebrali, ma vadano compresi come esperienze consce tipicamente umane, costruite cognitivamente sulla base di processi inconsci che la nostra specie condivide con molte altre. Il terapeuta, per essere davvero efficace, deve saper agire sia sulle esperienze consce sia sui processi inconsci: il cervello è plastico, impara anche a governare ansie e paure. Le generazioni future potrebbero dunque essere meno inclini della nostra a percepire la propria epoca come un'età dell'ansia.