Includi: tutti i seguenti filtri
× Soggetto Psicoterapia

Trovati 379 documenti.

Mostra parametri
Il disagio del narcisismo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Gabbard, Glen O. <1949-> - Crisp, Holly <psichiatra>

Il disagio del narcisismo : dilemmi diagnostici e strategie terapeutiche con i pazienti narcisisti / Glen O. Gabbard, Holly Crisp

Milano : Cortina, 2019

Psicologia clinica e psicoterapia ; 308

Abstract: Integrando la ricerca contemporanea sulla psicopatologia con la teoria psicoanalitica, "Il disagio del narcisismo" presenta alcune strategie cliniche per affrontare situazioni complicate che possono emergere nella cura di pazienti con disturbo narcisistico di personalità. La definizione stessa del narcisismo può essere difficile, per via della natura polimorfa del disturbo. Il volume accetta la sfida e offre una serie di approcci psicoanalitici e psicoterapeutici per adattare la terapia al paziente anziché costringere il clinico e il paziente a aderire rigidamente a un trattamento manualizzato. Un capitolo sugli aspetti culturali del narcisismo tratta del fascino che il disturbo narcisistico di personalità di recente ha esercitato sulla società nel campo politico e attraverso alcuni personaggi pubblici, soprattutto nell'epoca dei social media. A prescindere dall'impostazione del trattamento - psicoanalisi, psicoterapia, cura farmacologica, ricovero ospedaliero - vengono descritti i differenti approcci che consentono di affrontare in modo efficace una variegata popolazione di pazienti problematici.

Psicoterapia esistenziale
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Yalom, Irvin D. <1931->

Psicoterapia esistenziale / Irvin D. Yalom ; traduzione di Serena Prina

Pozza, 2019

Abstract: Nel 1892 Sigmund Freud trattò con successo il caso di una giovane donna che soffriva di difficoltà deambulatorie psicogenetiche e attribuì il buon esito della terapia alla tecnica psicoanalitica della riemersione dei desideri e dei pensieri traumatici. Se si fruga, tuttavia, tra i suoi appunti, come indica Yalom in queste pagine, si scopre agevolmente che Freud fece ricorso a numerose altre attività terapeutiche. Interagì con la famiglia a favore della paziente, aiutò la donna ad affrontare i complessi problemi familiari, e a più riprese la consolò e la rassicurò sui suoi sentimenti di colpa. Si avvalse, insomma, di «aggiunte» che sfuggono alla teoria formale, ingredienti elusivi, difficili da definire e insegnare, così come è difficile definire e insegnare la compassione, l’attenzione, il toccare il paziente a un livello più profondo. Queste «aggiunte» costituiscono il cuore della «psicoterapia esistenziale» esposta in questo volume. Una psicoterapia che, attraverso il suo approccio dinamico, «si focalizza sulle preoccupazioni radicate nell’esistenza dell’individuo». Come il filosofo rivolge il suo pensiero alle questioni della vita e della morte, così anche il terapeuta deve, per Yalom, incoraggiare l’individuo a guardare dentro di sé e a occuparsi della propria situazione esistenziale. Una cura di sé che non può sottrarsi alle quattro preoccupazioni ultime radicate nell’esistenza dell’individuo: la morte, la libertà, l’isolamento e l’assenza di senso.

Tenere a mente le emozioni
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Jurist, Elliot L. <1953->

Tenere a mente le emozioni : la mentalizzazione in psicoterapia / Elliot L. Jurist

Milano : Cortina, 2018

Psicologia clinica e psicoterapia ; 306

Abstract: Mentalizzare - il tentativo di dare senso alle azioni e agli stati interni nostri e altrui - è un'abilità che tutte le psicoterapie tentano di migliorare: più siamo bravi a mentalizzare, più tendiamo a essere resilienti e flessibili. Elliot Jurist offre una lucida panoramica sulla mentalizzazione in psicoterapia, per poi illustrare come aiutare i pazienti a riflettere sulle proprie esperienze emotive. Integra scienze cognitive e psicoanalisi, così da scomporre l'"affettività mentalizzata" in processi distinti che i terapeuti possono coltivare durante le sedute. Le illustrazioni cliniche si intrecciano all'analisi di opere autobiografiche di personaggi famosi (Ingmar Bergman, Oliver Sacks). Mostrando come l'auto-conoscenza emotiva consenta di comunicare sinceramente, il volume chiarisce il ruolo dell'affettività mentalizzata nella relazione psicoterapeutica e nel processo di cambiamento.

La vita segreta dell'anima
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Wery von Limont, Sabine <psicoterapeuta>

La vita segreta dell'anima : tutto quello che c'è da sapere sul nostro "organo" invisibile / Sabine Wery von Limont ; con Jarka Kubsova

Milano : Mondadori, 2018

Orizzonti

Abstract: Per secoli siamo stati abituati a credere che corpo e anima fossero separati e autonomi. Il primo una macchina perfetta, concreta e tangibile, la seconda un'entità sfuggente, astratta e forse trascendente. Soltanto di recente, però, le scoperte scientifiche ci hanno fatto comprendere quanto siano incompleti e manchevoli i modelli offerti dal meccanicismo. Corpo e anima non sono mai stati tanto vicini. Anzi, l'anima pervade l'intero organismo, influenza il cervello, il cuore e il sistema immunitario, e i suoi processi misteriosi possono essere non solo intuiti, ma anche osservati e studiati con maggior precisione. Grazie alla sua lunga esperienza come psicoterapeuta specializzata in psicocardiologia e terapia del trauma, in "La vita segreta dell'anima" Sabine Wery von Limont vuole raccontare questa speciale relazione, frutto di un complesso legame tra esperienze fisiche, sensoriali ed emozionali, che guida il nostro modo di reagire agli stimoli, di affrontare avversità, paure, desideri e, soprattutto, di conservare ed elaborare il nostro vissuto. Se, alla nascita, tutti gli organi sono formati e autosufficienti, l'anima è invece incompleta, delicata e vulnerabile, un libro di pagine bianche ancora da scrivere. Ed è specialmente il rapporto con noi stessi e con gli altri a definire il nostro modo di essere e di agire, sono le figure di riferimento dell'infanzia, i familiari, gli amici, i colleghi e i partner a influenzare il nostro comportamento e, più in generale, la nostra felicità. Spesso, però, facciamo troppa attenzione a soddisfare le necessità del corpo e dimentichiamo che anche l'anima ha dei bisogni fondamentali, cruciali per poter vivere una vita sana e appagante. Proprio come ogni altro organo, infatti, essa rischia di cominciare a funzionare male se qualcosa non va. Se il corpo deve nutrirsi e riposare, perché non dovrebbe valere lo stesso anche per l'anima? E perché il malessere fisico non potrebbe essere sintomo di una sofferenza più profonda, intima e interiore? Ripercorrendo alcuni casi di studio tratti da numerose sessioni di terapia, scopriamo il modo in cui le esperienze stressanti e traumatiche possono segnarci irrimediabilmente e riaffiorare in modo più o meno inaspettato, ma anche essere rielaborate, curate e superate grazie all'aiuto di un professionista, proprio come qualsiasi altra sofferenza fisica. "La vita segreta dell'anima" ci suggerisce con efficacia che è giunto il momento di dedicarci ai bisogni del nostro «organo» invisibile, per preservare e accudire con nuova consapevolezza il nostro benessere psicofisico.

Adolescenti digitalmente modificati (ADM)
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Scognamiglio, Riccardo Marco <1958-> - Russo, Simone Matteo <1975->

Adolescenti digitalmente modificati (ADM) : competenza somatica e nuovi setting terapeutici / Riccardo Marco Scognamiglio, Simone Matteo Russo ; prefazione di Stefano Benzoni

Mimesis, 2018

Abstract: Nell'era degli Organismi Geneticamente Modificati (OGM), anche l'adolescente, non più solo figlio di genitori biologici ma dell'impatto tecnologico, muta la sua struttura divenendo un Adolescente Digitalmente Modificato (ADM). È un cambiamento senza precedenti nella storia, che plasma le reti neurali e il modo di "stare nel corpo". La soggettività dell'ADM si trova imprigionata in una totale adesività al corpo che sottrae forza alla parola e alla comunicazione simbolica, richiedendo nuove prassi e nuovi setting per potersi incontrare. Il volume presenta diverse procedure del modello Somatic Competence®, approccio in linea con le neuroscienze affettive e sintesi del know-how teorico e tecnico della Psicologia Psicosomatica. Numerose interazioni terapeutiche "dal vivo" introducono all'ascolto delle mappe somatiche per orientarsi in un dialogo tra corpi, accompagnando il clinico dentro le logiche di questa mutazione.

La psicoterapia breve in adolescenza
0 0 0
Materiale linguistico moderno

La psicoterapia breve in adolescenza : un modello integrato / a cura di Maria Clotilde Gislon, Valentina Franchi

Mimesis, 2017

Abstract: L'adolescenza è una fase complessa ma anche un'opportunità per il corso dello sviluppo, a volte ostacolato da molteplici fattori alla base di un disadattamento o di un disturbo evolutivo più o meno grave. In primo luogo il volume ha l'obiettivo di presentare un processo di valutazione - delle cause di tale disturbo, delle risorse, delle potenzialità e delle capacità di resilienza individuali e ambientali - volto ad impostare un trattamento finalizzato a una soluzione costruttiva delle problematiche presenti e alla ripresa del corso evolutivo con una più stabile dotazione per la maturazione e la crescita emotiva. In secondo luogo si propone di descrivere il modello di Psicoterapia Breve Focale Integrata di cui verranno presentati gli elementi costitutivi: lo schema teorico di riferimento, il processo diagnostico e l'intervento terapeutico con particolare attenzione al contributo che proviene dalla ricerca sulla resilienza. Il modello verrà inoltre descritto nella sua applicazione in contesti specifici. Numerosi gli esempi clinici.

Guarire dalla depressione postpartum
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Kleiman, Karen

Guarire dalla depressione postpartum : indicazioni cliniche e psicoterapia / Karen Kleiman ; edizione italiana a cura di Rosa Maria Quatraro e Pietro Grussu ; prefazione di Fiorella Monti

Trento : Erickson, 2017

Psicologia della maternità

Abstract: Il volume si pone come manuale completo ed esauriente sul trattamento della depressione postpartum. Frutto di una pluriennale esperienza clinica, questa opera trova una propria forma attraverso un approccio trasversale, attingendo da differenti orientamenti terapeutici. Grazie a uno stile chiaro, accessibile e a una felice sintesi fra inquadramento teorico ed esempi pratici, si presta ad essere un riferimento non solo per i clinici, ma anche per le stesse donne sofferenti di depressione postpartum.

Psicopillole
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Caputo, Alberto <1967-> - Milanese, Roberta <1971->

Psicopillole : per un uso etico e strategico dei farmaci / Alberto Caputo, Roberta Milanese ; prefazione di Giorgio Nardone

[Milano] : Ponte alle grazie, 2017

Abstract: La vita umana è fatta di alti e bassi, di piaceri e dolori, e "normalità" non è sinonimo di felicità costante. È quindi legittimo chiedersi se sia proprio necessario interpretare ogni sofferenza o difficoltà nei termini di un disturbo psicologico. I manuali diagnostici che classificano le patologie mentali hanno conosciuto, soprattutto a partire dalla sua ultima versione (il DSM-5), un tale ampliamento delle proprie categorie da comprendere quasi ogni genere di disagio. Il lutto per una morte può venire scambiato per depressione, l'agitazione di un bambino diventa sindrome da deficit di attenzione e, sebbene disturbi come l'insonnia non siano paragonabili alle psicosi, pare esserci una medicina per tutti. Così i trattamenti di tipo farmacologico conoscono sempre maggiore successo, per la gioia delle industrie farmaceutiche che investono nel marketing per aumentare le proprie vendite. Gli interessi economici non sono infatti di poco conto, se si considerano i numeri dei potenziali pazienti. Tutto ciò ha incentivato la tendenza odierna a prescrivere gli psicofarmaci con estrema facilità, anche da parte di medici non specializzati in psichiatria. Ma gli psicofarmaci non sempre servono, spesso sono anzi dannosi, in ogni caso bisogna conoscerli e somministrarli con cautela visti i considerevoli effetti collaterali. Potrebbe invece dimostrarsi più utile una psicoterapia, con ricorso ai farmaci solo quando indispensabili e dietro attento controllo medico specialistico. Nel campo della psiche è comunque sempre fondamentale adattare il trattamento al tipo di problema presentato -di carattere biologico oppure psicologico, relazionale, familiare, sociale - in modo da agire allo stesso livello, secondo l'antico principio che "le cose simili sono curate dalle cose simili".

La buona storia.
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Coetzee, J. M. <1940-> - Kurtz, Arabella

La buona storia. : conversazioni su verità, finzione e psicoterapia / J. M. Coetzee e Arabella Kurtz ; traduzione di Maria Baiocchi e Paola Splendore

Torino : Einaudi, 2017

Piccola biblioteca Einaudi. Nuova serie ; 669. Psicologia. Psicoanalisi. Psichiatria

Abstract: Un grande scrittore e una psicoterapeuta si confrontano sulla necessità dell'uomo di raccontarsi e di inventare delle storie. J. M. Coetzee e Arabella Kurtz prendono in considerazione la pratica psicoterapeutica, e il suo più ampio contesto sociale, partendo da prospettive diverse, ma al centro di entrambi i loro approcci vi è il comune interesse per la verità e per le storie. Uno scrittore lavora in solitudine, ed è l'unico responsabile della storia che racconta. Il terapeuta, viceversa, collabora con i pazienti per far emergere un racconto della vita e dell'identità del paziente che sia allo stesso tempo significativo e vero. Che tipo di verità le storie create dal paziente e dal terapeuta cercano di scoprire? La verità oggettiva o quella mutevole e soggettiva dei ricordi esplorati e rivissuti durante la relazione terapeutica? Confrontandosi con le opere di grandi scrittori come Cervantes e Dostoevskij o di psicoanalisti quali Freud e Melarne Klein, e discutendo di psicologia individuale o dei gruppi (le classi scolastiche, le bande giovanili, le società coloniali), Coetzee e Kurtz propongono al lettore illuminanti intuizioni sulla nostra capacità - e difficoltà - di analizzarci e di raccontare, a noi stessi e agli altri, le storie della nostra vita.

Ascoltare i bambini
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Cancrini, Luigi <1938->

Ascoltare i bambini : psicoterapia delle infanzie negate / Luigi Cancrini

Milano : Cortina, 2017

Psicologia clinica e psicoterapia

Abstract: In questo libro, che è il seguito naturale di "La cura delle infanzie infelici", Luigi Cancrini propone cinque storie, raccontate in prima persona dai bambini che le hanno vissute. Presentate nel modo in cui sono emerse all'interno di una situazione terapeutica dedicata espressamente a loro, le storie aprono scenari in vario modo terribili o affascinanti e fino a oggi del tutto sconosciuti anche per gli addetti ai lavori. Chi si prende cura oggi dei bambini maltrattati o infelici poco si preoccupa, abitualmente, di dare loro l'ascolto su cui sarebbe giusto basare il proprio intervento, e poco o nulla esiste in letteratura, tranne che per i traumi legati all'abuso, sul modo in cui il bambino riflette dentro di sé, nei suoi vissuti e nelle sue esperienze, la complessità dolorosa delle situazioni in cui è costretto a crescere. Naturale e straordinariamente semplice risulta, da questo modo di procedere, l'integrazione delle esperienze elaborate dagli psicoanalisti dell'infanzia, da Klein a Winnicott fino a Bowlby, con quelle dei terapeuti sistemici della famiglia, mentre chiara si presenta, anche per i non professionisti, la necessità di riconoscere il diritto alla psicoterapia per tutti i bambini che soffrono troppo. Evitando lo sviluppo di quelli che sarebbero, in mancanza di questo intervento, i gravi disturbi di personalità dell'adulto.

Le fiabe che rilassano
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Eberlein, Gisela

Le fiabe che rilassano / Gisela Eberlein

Nuova ed.

[Cornaredo] : Red!, 2017

Abstract: Questo libro presenta il training autogeno nella sua versione rivolta ai bambini, che utilizza la fiaba come strumento terapeutico. Attraverso l'ascolto delle semplici, divertenti e fantasiose storie qui raccolte, inventate dall'autrice e dai bambini stessi, i piccoli possono visualizzare le loro emozioni, scaricare le tensioni e raggiungere una completa distensione. Inoltre possono superare positivamente le difficoltà che incontrano (di apprendimento, di concentrazione e di socializzazione) o alcuni disturbi comportamentali come la balbuzie, gli attacchi d'asma, la pipì a letto, e ancora paure, fobie, stress. Se il training autogeno viene inserito nel loro "mondo fantastico", i bambini imparano facilmente gli esercizi e li eseguono volentieri. La descrizione di alcuni casi seguiti dall'autrice aiuta a comprendere più a fondo i metodi del training e fornisce ulteriori indicazioni pratiche.

Dieci principi per una terapia di coppia efficace
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Gottman, Julie Schwartz <psicologa clinica> - Gottman, John Mordechai <1942->

Dieci principi per una terapia di coppia efficace / Julie Schwartz Gottman, John M. Gottman ; prefazione di Daniel J. Siegel

Milano : Cortina, 2017

Psicologia clinica e psicoterapia ; 295

Abstract: Come trattare qualcosa di così inafferrabile come una "relazione"? Come comprendere l'esperienza emotiva di entrambi i partner quando questi riportano punti di vista opposti? Nel lavoro terapeutico, quali dovrebbero essere le prime mosse? Che cosa indagare? Quali domande porre? E come conferire fondamento scientifico al proprio lavoro? In questo testo gli autori - ricercatori e terapeuti di coppia di fama internazionale - conducono il lettore in un viaggio all'interno della pratica clinica. Da decenni lavorano con le coppie e affrontano questo impegno come una sfida in grado di offrire sempre nuove occasioni di apprendimento. I coniugi Gottman hanno distillato le conoscenze acquisite in molti anni di attività terapeutica individuando dieci principi a fondamento di un buon lavoro con le coppie. Ogni principio è illustrato attraverso la narrazione di un caso clinico e arricchito con commenti e racconti tratti dalla loro storia personale.

La pratica del colloquio clinico
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Recalcati, Massimo <1959->

La pratica del colloquio clinico : una prospettiva lacaniana / Massimo Recalcati

Milano : Cortina, 2017

Psicologia clinica e psicoterapia ; 293

Abstract: Un giovane psicoanalista formato alla scuola di Lacan è chiamato a insegnare dall’Università di Urbino per la cattedra di Teoria e tecnica del colloquio psicologico. L’anno accademico è quello del 1999-2000. Le lezioni vengono seguite da centinaia di studenti: è la prima volta che il nome di Lacan non viene lasciato ai filosofi ma viene calato nella realtà viva della clinica psicoanalitica. Questo libro riporta quelle lezioni che hanno avviato molti allievi allo studio di Lacan e della psicoanalisi. Il lettore troverà inoltre un saggio e una conferenza di un Recalcati più maturo, che hanno sempre come tema il colloquio clinico e la costruzione del caso clinico in psicoanalisi.

La scatola degli attrezzi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

La scatola degli attrezzi : esperienze emotive, unisono, trasformazioni / a cura di Sara Micotti

Milano ; Udine : Mimesis, 2016

Abstract: Questo volume trae origine dalla giornata di studio 'La trama delle prime relazioni. Rotture e trasformazioni', organizzata dal Centro Benedetta D'Intino Onlus il 9 ottobre 2015 a Milano. Nelle sedute di psicoanalisi infantile, il bambino e il terapeuta lavorano con una scatola di giocattoli, pensati per sviluppare fantasie e storie che il bambino non ha potuto ancora costruire. Le scatole sono simili, ma nessuna è uguale all'altra e il loro contenuto si modifica nel tempo di terapia. Anche nella psicoanalisi degli adolescenti e degli adulti la scatola c'è, ma è metaforica. Se la sofferenza psichica nasce da una insufficiente o confusa capacità di sentire, pensare, sognare, essere se stessi, per la ricerca e la clinica psicoanalitica diventa oggi centrale esplorare gli apparati che producono il sentire, il pensare, il sognare. Di qui l'idea di presentare "La scatola degli attrezzi". Nel libro, un gruppo di autori assai differenti tra loro per origine, formazione, posizione istituzionale affrontano il tema degli strumenti per la cura della sofferenza psichica, dialogando si esperienze emotive, cadute e fallimenti, trasformazioni, narrazioni e riparazioni nel percorso verso la crescita.

La mente ossessiva
0 0 0
Materiale linguistico moderno

La mente ossessiva : curare il disturbo ossessivo-compulsivo / a cura di Francesco Mancini

Milano : Raffaello Cortina, 2016

Psicologia clinica e psicoterapia ; 283

Abstract: Il disturbo ossessivo-compulsivo (DOC) comporta profonde sofferenze e gravi difficoltà esistenziali e relazionali, inizia in età precoce e tende a cronicizzare, compromettendo l'intera esistenza. In Italia ne soffre circa un milione di persone, e costituisce quindi un importante problema sanitario: la psicoterapia, in particolare la terapia cognitivo-comportamentale, è di efficacia dimostrata e complessivamente più risolutiva degli psicofarmaci. Questo volume, scritto da professionisti che da vent'anni collaborano allo studio e alla terapia del disturbo ossessivo-compulsivo, presenta un modello di comprensione del disturbo e della sua cura ben definito e fondato sui risultati della ricerca sperimentale. La lettura è strettamente cognitivista, basata sui concetti di rappresentazione e scopo. Il DOC consiste fondamentalmente nei tentativi di prevenire o neutralizzare una colpa che, a causa di esperienze infantili, è rappresentata come catastrofica. Tali tentativi generano, al di là delle intenzioni della persona, conseguenze intrapsichiche e interpersonali che mantengono e aggravano il disturbo stesso. La cura utilizza come strategia principale l'accettazione dei rischi percepiti dalla persona e la riduzione della sua vulnerabilità al senso di colpa.

Entrare in terapia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Cirillo, Stefano <1947-> - Selvini, Matteo <1954-> - Sorrentino, Anna Maria <1946->

Entrare in terapia : le sette porte della terapia sistemi / Stefano Cirillo, Matteo Selvini, Anna Maria Sorrentino

Milano : Raffaello Cortina, 2016

Psicologia clinica e psicoterapia ; 282

Abstract: Da più di trent'anni gli autori lavorano in équipe con pazienti molto difficili e con le loro famiglie, nel solco della terapia della famiglia fondata da Mara Selvini Palazzoli. Il volume risponde ad alcune domande di fondo: quando, come e perché convocare famiglie, genitori, coppie e individui, dando forma alle procedure di accoglienza della sofferenza psichica. Le richieste d'aiuto sono eterogenee ed è opportuno, fin dai primi contatti, avere una mappa su come procedere perché la risposta sia efficace. Le sette porte cui fa riferimento il titolo sono altrettanti sistemi diagnostici che permettono di elaborare interventi differenziati. Lo stratificarsi negli anni dell'esperienza clinica suggerisce che alcuni percorsi siano più validi di altri e contribuiscano a fondare buone pratiche.

Biologia dell'anima
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Orbecchi, Maurilio <psicoterapeuta>

Biologia dell'anima : teoria dell'evoluzione e psicoterapia / Maurilio Orbecchi

Torino : Bollati Boringhieri, 2015

Saggi. Psicologia

Abstract: Il variegato arcipelago della psicoterapia è forse una delle arene più litigiose nel consesso delle scienze umane. In poche discipline come in quella psicoterapeutica si è assistito nel tempo a una progressiva parcellizzazione delle scuole in sottoscuole e varianti di sottoscuole: una polverizzazione di idee e teorie che ha avuto come risultato una specie di anarchia terapeutica, nella quale ogni analista si richiama al proprio micromodello di riferimento e alza steccati nei confronti dei modelli alternativi. Alle due scuole analitiche storiche - la psicoanalisi discendente da Freud e l'analisi psicologica derivante da Jung - si sono aggiunte ormai biblioteche intere di discussioni e scomuniche reciproche, lotte cruente ricche di gelosie e rivalità. In questo contesto sono nate molte visioni alternative, che sono oggi saldamente presenti nell'offerta terapeutica sul territorio. Perché una cosa è senz'altro vera: molti sentono il bisogno di un aiuto psicologico e moltissimi ne hanno assoluta necessità, essendo prigionieri di malesseri e vere e proprie patologie che impediscono loro di vivere una vita normale e di rapportarsi col mondo in modo soddisfacente. C'è gente che soffre: si tratta di capire come fare ad aiutarla. Dall'epoca di Freud e Jung il tempo non è passato invano.

L'arte della psicoterapia e la psicologia dell'arte
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Casadio, Luca <1965->

L'arte della psicoterapia e la psicologia dell'arte : per una psicologia narrativa / Luca Casadio

Milano ; Udine : Mimesis, 2015

Abstract: Il libro intende approfondire le relazioni tra l'arte e la psicoterapia, esplorando entrambe le direzioni. Anni fa, Wilfred Bion, famoso psicoanalista anglo-indiano, voleva raccogliere un libro di poesie ad uso degli psicoanalisti, sicuro che la lettura delle opere poetiche, e dell'arte in generale, rappresentasse un bagaglio necessario per ogni terapeuta. Questo volume raccoglie la provocazione di Bion, proponendo diverse riflessioni su romanzi, su opere fotografiche, su quadri, ma anche su film e performance di teatro-danza. L'obiettivo è quello di comprendere l'effetto estetico e, allo stesso tempo, definire alcuni aspetti narrativi della mente su cui impostare un approccio terapeutico. Per fare questo verranno discussi modelli e teorie provenienti da diverse tradizioni teoriche e cliniche, come la psicoanalisi, l'ottica sistemica, la fenomenologia e le neuroscienze.

Creature di un giorno
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Yalom, Irvin D. <1931->

Creature di un giorno : e altre storie di psicoanalisi / Irvin D. Yalom ; traduzione dall'inglese di Serena Prina

Vicenza : Pozza, 2015

I narratori delle tavole

Abstract: Mai come in questo libro la scrittura di Yalom rivela la sua componente più nascosta, quella terapeutica, e permette al lettore di guardare negli occhi le due questioni fondamentali dell'esistenza: come vivere una vita piena e come conciliarsi con l'inevitabile prospettiva di abbandonarla. L'autore di "Le lacrime di Nietzsche", e di altre importanti opere di narrativa che hanno conquistato il favore di pubblico e critica nei numerosi paesi in cui sono apparse, presenta in queste pagine la grande esperienza accumulata in più di cinquant'anni di pratica psicanalitica, e con onestà intellettuale ci pone dinanzi a una serie di casi in cui, assieme ai suoi pazienti, ha affrontato il problema della perdita, dell'invecchiamento, della malattia e della solitudine. In pagine pervase da una grande umanità, con garbo e tuttavia con la precisione propria dell'analista, Yalom delinea una schiera di personaggi diversi tra loro per età, estrazione sociale, prospettive di vita, tra i quali uno scrittore vittima di un blocco creativo che, dopo aver letto "Le lacrime di Nietzsche", chiede di essere preso in cura; una ex prima ballerina della Scala che fa il suo ingresso teatrale, nello studio con in mano una fotografia che la ritrae giovane, splendida étoile della danza; un uomo d'affari con tutte le cose giuste attorno a lui, ma nessuna giusta dentro; e una redattrice in punto di morte, con l'aspetto esteriore di una malinconica figlia dei fiori degli anni sessanta.

La psicoterapia della Gestalt nella pratica clinica
3 0 0
Materiale linguistico moderno

La psicoterapia della Gestalt nella pratica clinica : dalla psicopatologia all'estetica del contatto / a cura di Gianni Francesetti, Michela Gecele e Jan Roubal ; prefazioni di E. Borgna e L. Greenberg

Milano : Angeli, 2014

Abstract: Questo libro è rivoluzionario nel suo sforzo di affrontare il tema della psicopatologia da una prospettiva gestaltico-relazionale e offre una specifica visione gestaltica per comprendere la psicopatologia. Un encomiabile sforzo di allargare i concetti fondanti della teoria gestaltica relativi al funzionamento umano, per capire i pazienti seriamente disturbati e il funzionamento psicotico.