Trovati 20398 documenti.

Mostra parametri
La mente innamorata
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Mancuso, Vito <1962->

La mente innamorata / Vito Mancuso

Garzanti, 2022

Abstract: Sperimentiamo costantemente dentro di noi inquietudine, paura, talora angoscia, e un ribollire di emozioni che obbliga la mente a un duro, continuo lavoro. Eppure ciascuno possiede nel profondo anche la forza esplosiva necessaria per sciogliere il nodo delle assillanti domande che tormentano l'esistenza, e per puntare a quell'ideale che nei secoli è stato chiamato in vari modi: Dio, Tao, Dharma, Spirito Santo, oppure amore, bene, sapienza. In questa nuova tappa del suo percorso filosofico, Vito Mancuso sostiene che l'equilibrio tra l'irrazionalità dell'amore e la pura logica della mente è ancora possibile: per dimostrarlo chiama a raccolta le vite e le esperienze di grandi del presente e del passato – da Dante a Hannah Arendt, da Giordano Bruno a Etty Hillesum – in un ideale pantheon di menti innamorate capaci di conquistare quella grazia che è il frutto più bello di ogni educazione spirituale. A partire dal loro luminoso esempio, Mancuso indica la strada da percorrere per dare ascolto al maestro interiore che ognuno custodisce dentro di sé, e raggiungere uno stato di felicità dell'esistenza puro e allo stesso tempo reale, sognante ma a occhi aperti, che rappresenta il dono maggiore che si possa ricevere dalla vita.

Questo tempo ci parla
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bormolini, Guidalberto <1967->

Questo tempo ci parla : la rivoluzione spirituale e il sogno di una nuova umanità : una conversazione con Mario Lancisi / Guidalberto Bormolini

TS edizioni, 2022

Abstract: «La paura che soffoca la speranza è una maledizione. Nessuna opera che usi la paura come movente o minaccia può essere di carattere spirituale». Da questa intima convinzione prende le mosse la riflessione di padre Guidalberto Bormolini, religioso dei "Ricostruttori nella preghiera" e fondatore dell'associazione "TuttoèVita", che dal 2013 accoglie chi è in cerca di un senso più profondo dell'esistenza in un mondo disorientato e ferito. Il colloquio stringente con il giornalista Mario Lancisi diventa occasione per una visionaria e quanto mai profetica meditazione sul presente e sugli orizzonti che si profilano: oltre la prospettiva consumistico-tecnologica, robotico-informatica e transumanista ci sono altre strade per il futuro dell'umanità? Questo tempo, con le sue contraddizioni, ci parla. E non possiamo permetterci di ignorare il messaggio. Occorre ripensare i modelli di civiltà: in campo sociale, ambientale, culturale, economico-finanziario e della salute. Occorre risvegliarsi dal torpore per immaginare un progetto che contempli, finalmente, la capacità di accontentarsi e di condividere, il silenzio e la bellezza, l'amore per la vita e l'accettazione della finitudine, gli imprescindibili diritti materiali e quelli spirituali. Sotto il soffio dello Spirito - sostiene padre Guidalberto - si può coltivare un grande "sogno" perché non vi è più distinzione tra possibile e impossibile.

Il bambino autentico
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Sagone, Antonella <1954->

Il bambino autentico : riconoscere ed evitare le forme di manipolazione nell'educazione dei propri figli / Antonella Sagone

Il Leone verde, 2022

Abstract: Le conseguenze della pedagogia nera - un'educazione basata sul ricatto e la manipolazione - causano nel bambino una fragilità che si riverbera nella sua vita adulta in molti modi. La violenza e la sofferenza, rimosse e negate, rendono l'individuo adulto più facile preda di pressioni e condizionamenti operati dalla cultura dominante, favorendo la presa dei totalitarismi sulla popolazione. Per guarire occorre imparare a conoscere e riconoscere le forme di manipolazione passate e presenti, e percorrere la strada della compassione, dell'amore incondizionato e dell'interconnessione, recuperando la propria integrità e autenticità ed evitando di riprodurre le stesse dinamiche sui propri figli attraverso un'educazione empatica e rispettosa.

Lo zaino del cristiano
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Lupi, Remo

Lo zaino del cristiano : le cose da sapere e da portare nel cammino di fede / Remo Lupi

Effatà Editrice, [2022]

Abstract: Nello zaino mettiamo le cose importanti ed essenziali che ci servono per la scuola, per il lavoro, per una gita, per un viaggio. Noi sentiamo che c'è lo zaino sulle nostre spalle, ma, al tempo stesso, ci lascia i movimenti liberi. Così è per la fede: siamo consapevoli che è importante per la nostra vita, perché è un valore grande, ma Dio ci lascia liberi di abbracciarla, di approfondirla, di viverla. Dentro lo zaino che è questo libro ci sono gli argomenti più importanti della nostra fede. È uno strumento per tutti coloro che desiderano conoscere i principi fondamentali del cristianesimo, da usare in famiglia, a catechismo, perché contiene i concetti essenziali da consegnare ai ragazzi che si preparano a ricevere i sacramenti. Lo zaino del cristiano è anche indicato per i ragazzi del post-Cresima e per tutti coloro che fanno un cammino di fede all'interno dei gruppi e dei movimenti della Chiesa, perché offre una sintesi di ciò che dobbiamo conoscere e vivere per poterci chiamare cristiani, cioè discepoli di Gesù Cristo. È il bagaglio di fede da portare nel cammino della vita.

La pace interiore
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Amirante, Chiara <1966->

La pace interiore : liberarsi dall'ansia, dalle paure, dai pensieri negativi / Chiara Amirante

Piemme, 2022

Abstract: Chiara Amirante cerca una strada per guarire le nostre ferite con La pace interiore. Dopo due anni di pandemia, la condizione generale di emergenza a cui ci sentiamo costretti ha portato ad uno stato d’animo negativo in cui l’ansia e la paura sono le parole d’ordine quotidiane. Partendo dalla Spiritherapy, un percorso di consapevolezza interiore che Chiara Amirante ha elaborato nel corso dei suoi anni di esperienza in comunità di accoglienza per adolescenti, si può ritornare al pensiero positivo, alla pace e alla serenità del cuore e dell’animo. Per riuscirci possiamo trovare le risorse soltanto in noi e in quella enorme capacità che abbiamo di rinascere, giorno dopo giorno, storia dopo storia, ferita dopo ferita. La consapevolezza, l’ascolto di se stessi e degli altri sono la chiave per aprirsi alla vita e per ritornare verso la strada della pace. Chiara Amirante ha elaborato così una serie di riflessioni ed esercizi per agire in modo concreto sull’ansia e sulla paura. La pace interiore Come liberarsi dall’ansia, dalle paure, dai pensieri negativi, sarà così uno step importante anche per migliorare la relazione con gli altri e mettersi in gioco a livello emotivo.

La scelta di Enea
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Epicoco, Luigi Maria <1980->

La scelta di Enea : per una fenomenologia del presente / Luigi Maria Epicoco

Rizzoli, 2022

Abstract: «L'uomo è un essere imitativo, apprende la vita con gli occhi. Questo è il motivo per cui in ogni tempo e in ogni luogo ha sempre fissato lo sguardo su qualcuno per capire se stesso.» Ed è proprio questa sua peculiare caratteristica ad aver dato origine a testi come l'Iliade, l'Odissea, l'Eneide, ma anche testi sacri come la Bibbia o in tempi più recenti la Divina commedia, le commedie di Shakespeare, o spostandoci ver so i giorni nostri Il Signore degli Anelli e forse anche lo stesso Harry Potter. Testi che toccano l'immaginario collettivo presente in ciascuno di noi e lo guidano, attraversando così i secoli e le generazioni. Tra queste opere ce n'è una che, secondo Epi coco, si presta più delle altre a essere la chiave di lettura del presente: l'Eneide di Virgilio. «Alcuni passaggi decisivi della vita di Enea e della sua personalità mi sono parsi i più congeniali a illuminare il tempo attuale.» E così, dopo una riscrittura in chiave narrativa di quei passaggi, l'autore condivide con noi una riflessione più ampia del tema di fondo allo scopo di «ricollegare l'immaginario con la storia attuale e con le possibili scelte e oppor tunità che ci si aprono davanti.» La scelta di Enea diventa così la rilettura di un'opera fondante della nostra cultura e al contempo uno strumento per interpretare la contemporaneità. Una lente attraverso la quale riflettere sul presente che «scarseggia di speranza e ha bisogno di guardare e di credere nella primavera in attesa sotto la neve dell'in verno che stiamo vivendo.»

Storia del dolore
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Andreoli, Vittorino <1940->

Storia del dolore / Vittorino Andreoli

Solferino, 2022

Abstract: Un itinerario unico e illuminante alla scoperta della parte più vera e nascosta della nostra mente. Il dolore, fisico e forse soprattutto mentale, è una delle caratteristiche della specie umana e non è accettabile che l’argomento continui a rimanere un tabù, come se non fosse parte della storia comune a ciascun esser vivente. Per questo è importante raccontarlo: è un modo di affrontarlo ed elaborarlo, di vedere e ascoltare in modo autentico le persone che vivono vicino a noi ma anche noi stessi e la sofferenza che fa parte della nostra vita. Vittorino Andreoli affronta questo particolare «sentimento» al di là di ogni reticenza, facendone il protagonista di questo libro che incrocia le vite di uomini e donne, le sfide e i destini paralleli di giovani e vecchi. Il dolore è narrato attraverso storie che illustrano e spiegano il mondo quotidiano: dalle conseguenze della pandemia (il lockdown della mente) alla tragedia delle migrazioni (la necessità dell’esodo), dal rapporto tra generazioni (il confronto tra un nonno e un nipote) alla condizione della vecchiaia (il silenzio della memoria) e all’emarginazione del mondo contadino (una corte di campagna). Un itinerario unico e illuminante alla scoperta della parte più vera e nascosta della nostra mente. Il dolore, fisico e forse soprattutto mentale, è una delle caratteristiche della specie umana e non è accettabile che l’argomento continui a rimanere un tabù, come se non fosse parte della storia comune a ciascun esser vivente. Per questo è importante raccontarlo: è un modo di affrontarlo ed elaborarlo, di vedere e ascoltare in modo autentico le persone che vivono vicino a noi ma anche noi stessi e la sofferenza che fa parte della nostra vita. Vittorino Andreoli affronta questo particolare «sentimento» al di là di ogni reticenza, facendone il protagonista di questo libro che incrocia le vite di uomini e donne, le sfide e i destini paralleli di giovani e vecchi. Il dolore è narrato attraverso storie che illustrano e spiegano il mondo quotidiano: dalle conseguenze della pandemia (il lockdown della mente) alla tragedia delle migrazioni (la necessità dell’esodo), dal rapporto tra generazioni (il confronto tra un nonno e un nipote) alla condizione della vecchiaia (il silenzio della memoria) e all’emarginazione del mondo contadino (una corte di campagna).

Parola di ragazzo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Baffetti, Barbara <1971->

Parola di ragazzo : 15 password per entrare in dialogo con gli adolescenti / Barbara Baffetti

San Paolo, 2022

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 1
  • Prenotazioni: 0

Abstract: In queste pagine Barbara Baffetti affronta, attraverso quindici parole chiave, i temi più importanti legati all'età adolescenziale. Ogni capitolo si struttura in quattro spazi ben distinti nella forma ma collegati fra loro: un brano biblico apre e inaugura il tema del capitolo che viene poi affrontato nelle successive quattro pagine di diario in cui alle voci degli adolescenti si alternano quelle dei genitori: in questa parte sono affrontate le problematiche di maggiore interesse per le famiglie. Segue una sezione in cui ogni tema viene rivisto alla luce del brano biblico iniziale e infine un'ultima parte in cui sono proposti un focus di riflessione per giovani e adulti e brevi stimoli per esercitarsi al dialogo. A chiusura di ogni capitolo è suggerito il brano di una canzone coerente con il tema trattato.

Adolescenti che non escono di casa
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Vicari, Stefano <1959-> - Pontillo, Maria <1982->

Adolescenti che non escono di casa : non solo Hikikomori / Stefano Vicari, Maria Pontillo

Il Mulino, 2022

Abstract: Marco, Federica, Alessia, Giulio sono alcuni dei protagonisti di questo libro. Bambini e adolescenti che si rifiutano di uscire di casa, di incontrare i coetanei e di avere rapporti sociali. Non chiedono aiuto né accettano facilmente di riceverlo e l’unico contatto con il mondo esterno è internet. Ma non sono le nuove tecnologie la causa del loro ritiro sociale. La vera minaccia da cui sentono di doversi proteggere è il giudizio degli altri. Gli autori, avvalendosi di storie vere, raccontano questo disturbo sempre più diffuso, le forme che assume e spiegano quali sono i campanelli di allarme e gli interventi possibili.

Gesù uomo vero
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Mazzi, Antonio <1929->

Gesù uomo vero / don Antonio Mazzi ; con Luca Crippa ; prefazione di Giangiacomo Schiavi

3. ed.

Solferino, 2022

Abstract: Che uomo era Gesù? Come si è formato nell’infanzia e nella giovinezza? Come è nata in lui una certa idea di Dio e del mondo? Come è diventato maestro e predicatore? Come ha iniziato a fare miracoli? Come è arrivato a essere rifiutato e crocifisso? Quale fu l’effetto del suo modo di vivere sulla società in cui viveva? Cosa capirono davvero i contemporanei di lui (e cosa noi, oggi, capiamo di lui)? Cosa rimane, insomma, del suo personalissimo Vangelo? Rispondere a tutte queste domande significa riscoprire la figura di Gesù e comprendere perché ancora oggi affascini credenti e non credenti. È quello che si propone don Antonio Mazzi in questa originale e coinvolgente biografia del figlio di Maria di Nazareth, del figlio di Dio, del «Cristo incontrato sulla strada». Ogni capitolo contiene una tappa del percorso dell’uomo e una provocazione rivolta al pensiero e al cuore del lettore. Senza preoccuparsi dell’appartenenza o meno di chi legge alla confessione cristiana, l’autore fa rivivere l’avventura di Gesù come «credente», per cui la fede è tutto, ritrovando la sua carica rivoluzionaria insieme alla sua straordinaria attualità.

Don Primo Mazzolari a Cicognara
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Maianti, Diego

Don Primo Mazzolari a Cicognara : situazione sociale e attività pastorale / [Diego Maianti]

Unità pastorale del Fiume, 2022

Abstract: Il 31 dicembre del 1921 faceva il suo ingresso come parroco nella parrocchia di Cicognara un giovane don Primo Mazzolari, dove il sacerdote del Boschetto rimase fino al 1932, anno del trasferimento a Bozzolo. Mazzolari arriva a Cicognara dopo una breve parentesi a Bozzolo, segnata dal forte campanilismo tra le due parrocchie del Mantovano e conclusasi tra diffamazioni e calunnie. Arriva in una Cicognara senza parroco, in leggera crescita demografica e caratterizzata da una scarsa partecipazione religiosa. «Don Primo è sempre stato un sacerdote all’avanguardia – racconta Maianti –. Si chiedeva: “Devo essere un prete chiuso in una fortezza che viene attaccata da tutte le parti o un prete innovativo che interagisce col mondo?” Mazzolari scelse la seconda. E grazie a questa sua scelta, a Cicognara, il clima che si respira cambia: Mazzolari viene percepito dal popolo come un alleato, una valida figura di riferimento». Mazzolari lascia Cicognara nel ’32, tra le proteste dei fedeli, e torna a Bozzolo, nelle due parrocchie ormai unite, in un paese che aveva bisogno di un parroco in grado di gestire la convivenza tra i parrocchiani. L’attaccamento della popolazione di Cicognara a don Primo è dimostrato dalla partecipazione dei fedeli provenienti dalla frazione di Viadana alle sue celebrazioni a Bozzolo dopo il trasferimento. «Ma qual è stato, quindi, il valore di Cicognara? Sicuramente non solo affettivo – conclude l’autore –. Cicognara è stata la palestra di Mazzolari, in cui si è fatto le ossa, si è formato ed è diventato colui che tutti conosciamo: anche se Cicognara è considerata la parrocchia “minore” di Mazzolari, non esisterebbe il parroco di Bozzolo senza il parroco di Cicognara».

La legge della parola
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Recalcati, Massimo <1959->

La legge della parola : radici bibliche della psicoanalisi / Massimo Recalcati

Einaudi, 2022

Abstract: La critica freudiana della religione come illusione sembra condannare il testo biblico senza alcuna possibilità di appello. La psicoanalisi è sin nelle sue fondamenta atea perché non crede all’esistenza di un «mondo dietro al mondo» se non come una favola che serve ad attutire il dolore dell’esistenza. La lettura delle Scritture che Massimo Recalcati propone in questo libro rivela invece l’esistenza inaudita di radici bibliche della psicoanalisi. Non è una tesi teologica o una dimostrazione filologica, ma un effetto del suo incontro singolare con il testo biblico. Non si tratta di psicanalizzare la Bibbia, ma di riconoscere in essa la presenza dei grandi temi che verranno ereditati dalla psicoanalisi, con particolare riferimento all’opera di Freud e di Lacan: il carattere originario dell’odio rispetto all’amore; la radice invidiosa del desiderio umano; il fallimento e la necessità della fratellanza; il rapporto dialettico tra Legge e desiderio; la funzione simbolica del Nome del padre; il lutto necessario della totalità; la centralità attribuita al resto salvifico che sottrae la vita alla morte e alla distruzione; la maledizione della ripetizione e la sua interruzione; la tentazione idolatrica come desiderio perverso dell’uomo di essere Dio; la critica al fanatismo ideologico del sacrificio; il taglio virtuoso della separazione; l’eccedenza della gioia erotica; la scissione della Legge di fronte al reale della sofferenza e al suo grido.

Kintsugi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Santini, Céline <1976->

Kintsugi : l'arte segreta di riparare la vita / Céline Santini ; traduzione di Maura Parolini e Matteo Curtoni

BUR, 2022

Abstract: Il libro che tenete tra le mani vi invita a scoprire e a esplorare l’arte del kintsugi in tutte le sue sfumature. Questa antica tecnica, sviluppata in Giappone a partire dal quindicesimo secolo, consiste nell’utilizzare un metallo prezioso per riunire i pezzi di un oggetto di ceramica rotto, rendendolo così un’opera d’arte unica ed evidenziandone le crepe anziché nasconderle. La filosofia profonda del kintsugi, però, va ben oltre la semplice pratica artistica, e ci parla di guarigione e resilienza. Riparato con cura, l’oggetto danneggiato pare accettare e riconoscere i propri trascorsi e paradossalmente diventa più forte, più bello, più prezioso di quanto non fosse prima di andare in frantumi. Una metafora che, dipanandosi, illumina di nuova luce ogni processo di guarigione, riguardi esso una ferita fisica o emotiva. Così come la ceramica prende vita attraverso le linee di frattura, così anche noi possiamo imparare l’importanza della fragilità per crescere attraverso le nostre esperienze dolorose, valorizzarle e capire che sono proprio queste a renderci unici e preziosi.

L'elefante invisibile
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Canova, Luciano <1978->

L'elefante invisibile : come affrontare l'inatteso ed evitare di esserne travolti / Luciano Canova

Il Saggiatore, 2022

Abstract: Un'antica leggenda indiana racconta di un elefante giunto un giorno in un villaggio sperduto. I saggi ciechi della comunità gli andarono incontro per capire che cosa fosse e ognuno di loro, toccando una parte diversa del pachiderma, ne ottenne una diversa descrizione: chi aveva toccato la proboscide credette a un serpente, chi la zanna a una lancia, chi le zampe pensò di trovarsi davanti a un tempio. Nessuno però seppe dire correttamente di cosa si trattasse, nonostante l'animale si trovasse proprio davanti a loro, in tutta la sua imponenza. Ciò di cui forse non ci rendiamo conto è che quei ciechi siamo tutti noi ogni giorno di fronte all'inatteso della nostra vita, pronto a schiacciarci se non sappiamo identificarlo. Luciano Canova ci conduce a confrontarci con le pericolose trappole mentali che da sempre ci impediscono di riconoscere e affrontare i grandi problemi del nostro tempo. Il suo è un illuminante manuale che, alternando scienze comportamentali ed economia, psicologia e cultura pop, ci svela le fallacie mentali e i bias che ci costringono all'incertezza verso il futuro, aiutandoci a ribaltarne gli effetti: dal ragionamento binario, che inibisce il nostro immaginare sistemi complessi – come il cambiamento climatico –, all'euristica dell'ancoraggio, che in base alle informazioni parziali già in nostro possesso ci spinge a scelte errate; dall'overconfidence, la sicurezza irrazionale dovuta a calcoli probabilistici inverosimili su cui si basa gran parte del gioco d'azzardo, all'istinto alla negatività  – per cui tendiamo a focalizzarci sui mutamenti improvvisi e catastrofi  ci senza considerare i cambiamenti positivi sul lungo periodo – che porta a rassegnazione e fatalismo. L'elefante invisibile ci sfida a rivoluzionare la nostra visione del mondo e di noi stessi, aiutandoci a prendere consapevolezza dei nostri limiti e ad affrontare con una nuova speranza il domani. Perché la prossima volta che ci troveremo davanti a una minaccia travolgente, sia possibile prevederla, prevenirla e, al suo passaggio, spostarci tranquillamente di lato.

L'era della dopamina
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Lembke, Anna <psichiatra>

L'era della dopamina : come mantenere l'equilibrio nella società del "tutto e subito" / Anna Lembke ; traduzione di Massimo Simone e Raffaella Voi

Roi, 2022

Abstract: Oggi tutto è a portata di clic: nella storia dell'umanità non è mai stato così facile avere accesso alla soddisfazione dei nostri desideri, che si parli di sesso, intrattenimento, shopping, news o cibo spazzatura, attività accomunate da un facile e ingente rilascio di dopamina, il neurotrasmettitore che veicola il piacere. L'altra faccia di questa medaglia è la dipendenza, che alla lunga sostituisce le sensazioni di piacere con dolore e insoddisfazione, senza però rompere il circolo vizioso della ricerca di ricompense. In questo libro Anna Lembke, psichiatra esperta nel trattamento delle dipendenze, con uno stile che rende accessibili e affascinanti i frutti dei più recenti studi scientifici sull'argomento e grazie a una vasta raccolta di casi reali raccolti durante la sua attività di terapeuta, esplora le insidie della moderna società digitalizzata e spiega come ritrovare l'equilibrio.

Il sentiero spirituale
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Roberts, Gregory David <1952->

Il sentiero spirituale / Gregory David Roberts ; traduzione di Vincenzo Mingiardi

Neri Pozza, 2022

Abstract: Esiste qualcosa? Un’esperienza concreta attraverso la quale accedere realmente al mondo spirituale? Una via per ricongiungersi con l’ordine dell’universo? ha chiesto Roberts al suo maestro. Negli antichi testi buddhisti si narra che Indra, la divinità vedica, donò al Buddha una conchiglia come simbolo della proclamazione del dharma, della giustizia coerente con l’ordine del cosmo. Suonare la conchiglia con la massima innocenza e sincerità, impegnandosi in una forma di attiva devozione, è la via per inoltrarsi sul Sentiero Spirituale, è stata la risposta del maestro. Questo libro narra dell’avvincente viaggio personale, fatto di stupore e comprensione, di spiritualità e devozione, che Gregory Roberts ha intrapreso seguendo il consiglio del maestro, e tenendosi ben lontano da ogni occasione mondana, per dedicare gran parte della propria attenzione ed energia alla ricerca della connessione spirituale. Un viaggio che è dato a ogni essere umano capace del necessario abbandono, e della necessaria sincerità, che il Sentiero Spirituale richiede.

Senbazuru
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Wong, Michael James <insegnante di meditazione>

Senbazuru : il metodo giapponese per ritrovare la via verso speranza, guarigione e felicità / Michael James Wong ; illustrazioni di Niki Priest

Mondadori, 2022

Abstract: Secondo la leggenda la gru è un uccello che vive mille anni, simbolo di pace, speranza e guarigione. Senbazuru è l’antica tradizione giapponese legata alle gru di carta: se una persona ne piegasse mille in un anno, avrebbe in dono un desiderio da esaudire e una vita lunga, fortunata e felice. Queste piccole e delicate creature incarnano la nostra parte spirituale; belle ma complesse, vulnerabili ma resistenti e, nella pratica Senbazuru, ci ricordano quanto noi esseri umani siamo potenti quando siamo uniti. In questo poetico testo, Michael James Wong, scrittore e punto di riferimento per la mindfulness a livello mondiale, ci conduce in un viaggio che raccoglie insegnamenti e racconti accompagnati da suggestive illustrazioni dipinte a mano. Un cammino ricco di profonde illuminazioni e verità universali verso la riscoperta di noi stessi.

Il monastero
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Franco, Massimo <1954->

Il monastero : Benedetto XVI nove anni di papato-ombra / Massimo Franco

Solferino, 2022

Abstract: Benedetto XVI, il Papa emerito. Ma soprattutto l’uomo del Monastero: l’ex convento di clausura incastonato in una radura appartata dei Giardini vaticani, dove si è trasferito nel maggio del 2013 dopo l’epocale rinuncia al pontificato. Da allora, la percezione della sua personalità è cambiata. Con quel gesto di Joseph Ratzinger si sono prodotte anomalie a cascata che, dopo nove anni di papato di Francesco, perdurano e condizionano gli equilibri della Chiesa. La prima è proprio la scelta di Benedetto di stabilirsi nel Monastero Mater Ecclesiae: uno dei luoghi più misteriosi e inaccessibili all’ombra della cupola di san Pietro. L’emerito ha avuto la «sfrontatezza» di sopravvivere alle proprie dimissioni, alimentando i dubbi sui veri motivi della decisione. Nessuno, forse nemmeno lui, avrebbe detto che il suo «papato parallelo» sarebbe durato più di quello effettivo, accompagnando fino a oggi il pontefice argentino; né che lo avrebbe affiancato, aiutato e poi, senza volerlo e senza cercarlo, arginato e quasi sfidato, per volontà altrui più che propria. In questi anni l’eremo di Ratzinger si è trasformato da stanza di compensazione delle tensioni nei confronti della «rivoluzione bergogliana» in simbolo di resistenza, stile diverso di papato, perfino opzione dottrinale. È diventato il sensore di ogni vibrazione, di ogni scossa prodottasi a Casa Santa Marta, l’albergo che ospita Francesco e che rappresenta un’anomalia simmetrica.

Bernadette
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Maggi, Alberto <1947->

Bernadette : la vera storia di una santa imperfetta / Alberto Maggi

Garzanti, 2022

Abstract: Chi è, davvero, Bernadette? «Sarà una peste!», disse il suo padrino il giorno del battesimo ascoltando i pianti disperati della piccola durante la celebrazione. Ma nessuno avrebbe mai potuto immaginare lo sconvolgimento che avrebbe portato pochi anni dopo nel paesino, all’epoca sconosciuto, di Lourdes. Nata in una famiglia poverissima, Bernadette è una bambina all’apparenza come tante: analfabeta, non particolarmente devota, sempre un po’ cagionevole di salute. Ma l’11 febbraio 1858 la sua vita cambia per sempre. Perché presso la grotta di Massabielle, dove si era recata insieme alla sorellina e a un’amica, accade l’inspiegabile. Da quel giorno in poi, una moltitudine di persone sempre più vasta sarà conquistata dal mistero di quel luogo, oggi divenuto meta di milioni di pellegrini da tutto il mondo. Ma la vera apparizione di Massabielle forse non è quella che la narrazione ufficiale ci ha sempre raccontato. Con questo libro minuziosamente documentato, frutto di anni di studio e di ricerche, Alberto Maggi ricostruisce per la prima volta un ritratto autentico di Bernadette Soubirous, liberandola dalle false rappresentazioni angelicate che negli anni le sono state costruite addosso – lei ancora in vita, rinchiusa nel monastero di Nevers –, e che ne hanno soffocato la sorprendente genuinità. A emergere è così una giovane donna ribelle, che forte del suo solido buon senso è capa - ce di opporsi alle autorità civili ed ecclesiastiche, ostinata nel non volersi adeguare al conformismo religioso e soprattutto decisa nel difendere con forza i suoi spazi di libertà.

L'umano universale
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Zukav, Gary

L'umano universale : come creare nuova consapevolezza e autentico potere / Gary Zukav ; traduzione di Rita Giaccari

Milano : Corbaccio, 2022

I libri del benessere

Abstract: In quest'epoca di trasformazioni senza precedenti Gary Zukav condivide con i lettori una nuova concezione del potere e della speranza. Individua gli strumenti più adatti per la crescita della spiritualità negli individui e nelle società, e mostra come trasformare le quotidiane esperienze di sofferenza, mancanza di scopo e scoraggiamento in una vita di soddisfazione, significato e gioia. Nel suo libro delinea un nuovo straordinario obiettivo di trasformazione dell'uomo che porterà a una specie che andrà oltre le culture, le religioni, le nazioni, i gruppi etnici e i generi, una specie fedele alla Vita. E ci spiega come raggiungere questo obiettivo: "L'umano universale" analizza le strutture sociali che si stanno disgregando e le nuove strutture che ne prenderanno il posto. E ci rende partecipi di una nuova narrazione: quella della nostra storia, perché siamo noi che la creiamo con le nostre scelte, i nostri bisogni, le nostre parole.