Includi: tutti i seguenti filtri
× Soggetto Filosofia

Trovati 478 documenti.

Mostra parametri
La filosofia e le sue storie. L'età contemporanea
0 0 0
Materiale linguistico moderno

La filosofia e le sue storie. L'età contemporanea / a cura di Umberto Eco, Riccardo Fedriga

Roma [etc.] : Laterza, 2018

Economica Laterza ; 840

Abstract: Fichte, Schelling e soprattutto Hegel disegnano, agli inizi dell'Ottocento, i grandi sistemi del pensiero idealista che culminerà con la rivoluzione materialista di Marx, con il positivismo e le filosofie che, come quella di Schopenhauer e Nietzsche, metteranno in crisi le grandi visioni unitarie del pensiero. L'Ottocento è anche l'età della scienza, con Darwin, la logica formale, la rivoluzione della termodinamica e le geometrie non euclidee e il secolo in cui si sviluppano le scienze umane: linguistica, antropologia, psicologia, sociologia. La filosofia novecentesca, segnata dalle riflessioni sul linguaggio, si articola nella pluralità delle grandi tradizioni, dal neokantismo alla fenomenologia, dallo storicismo alla filosofia analitica, dal neoidealismo all'esistenzialismo, dalla psicoanalisi ai marxismi, dalla semiotica allo strutturalismo, dalle teorie sull'intelligenza artificiale alle riflessioni contemporanee su etica e giustizia, sino alle neuroscienze cognitive e alla bioetica.

La filosofia moderna
0 0 0
Materiale linguistico moderno

La filosofia moderna : il Seicento e il Settecento / a cura di Giuseppe Cambiano, Luca Fonnesu, Massimo Mori ; scritti di Claudio La Rocca ... [et al.]

Il mulino, 2018

Abstract: Un profilo di storia della filosofia sui due secoli che vanno dalle grandi scoperte scientifiche di Copernico, Keplero, Galileo e Newton alla piena maturità della cultura illuministica. Sono anni scanditi da figure destinate a segnare il corso del pensiero moderno: Cartesio, Hobbes, Locke, Spinoza, Leibniz, Vico, Rousseau, Hume e Kant.

A Dio per la parete nord
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Clerc, Hervé

A Dio per la parete nord / Hervé Clerc ; traduzione di Francesco Bergamasco

Adelphi, 2018

Abstract: Di Dio si parla, da qualche millennio, in molti modi, e diverse sono le sue facce. Quantomeno due: il Dio personale e avvolgente delle religioni positive e dogmatiche - l'assolata e ospitale «parete sud»; e il Dio impersonale, inconoscibile, abissale di certi mistici e filosofi - la vertiginosa «parete nord». Se un volto di Dio può mostrarsi, oggi, è plausibile che sia innanzitutto il secondo. Lo suggeriscono le pagine di questo libro luminoso, franco diario personale e al tempo stesso guida attraverso gli indizi offerti da miti, leggende e racconti. E se in Le cose come sono Hervé Clerc si è aperto una via attraverso i testi buddhisti, riuscendo a renderli accessibili, allo stesso modo qui, allargando lo sguardo a varie tradizioni religiose, con rara grazia offre un appiglio per ascendere verso la più ineffabile e nascosta delle realtà.

L'anima greca e cristiana dell'Europa
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Antiseri, Dario <1940->

L'anima greca e cristiana dell'Europa / Dario Antiseri

Brescia : ELS La scuola, 2018

Orso blu ; 105

Abstract: È stata la Grecia a passare all'Europa l'idea di razionalità come discussione critica. Per questo, se è nel giusto P.B. Shelley a dire che «noi tutti siamo greci», ha però altrettanto ragione B. Croce a sostenere che «non possiamo non dirci cristiani». L'Europa, infatti, come ha scritto S. de Madariaga, «È socratica nella sua mente e cristiana nella sua volontà». Di qui l'ammonimento di T.S. Eliot: «Se il cristianesimo se ne va, se ne va tutta la nostra cultura; e allora si dovranno attraversare molti secoli di barbarie».

Il tempo degli stregoni
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Eilenberger, Wolfram <1972->

Il tempo degli stregoni : 1919-1929 : le vite straordinarie di quattro filosofi e l'ultima rivoluzione del pensiero / Wolfram Eilenberger ; traduzione di Flavio Cuniberto

Milano : Feltrinelli, 2018

Varia

Abstract: Siamo nel 1919. La prima guerra mondiale è finita da poco. "Il dottor Benjamin fugge dalla casa di suo padre, il luogotenente Wittgenstein commette un suicidio finanziario, il libero docente Heidegger perde la fede e monsieur Cassirer lavora sul tram alla propria illuminazione." Comincia un decennio di eccezionale creatività, che cambierà per sempre il corso delle idee in Europa e senza il quale alcuni pensieri non sarebbero mai stati pensati. Wolfram Eilenberger mette in scena l'esplosione del pensiero, sullo sfondo di una Germania divisa tra l'esuberanza e la voglia di vivere del dopoguerra e l'abisso della crisi economica, tra la lussuria delle notti berlinesi e i complotti reazionari della Repubblica di Weimar, mentre il nazionalsocialismo si trasforma velocemente in una minaccia. I quattro protagonisti di questi anni decisivi sono giganti di ogni tempo. E le loro vite straordinarie si intrecciano nella necessità di rispondere alla domanda che ha orientato nei secoli la storia del pensiero: che cos'è l'uomo? Una domanda che si fa più urgente che mai nell'ombra di una guerra devastante appena conclusa e di un'altra catastrofe che si annuncia all'orizzonte. Con grande abilità narrativa, Eilenberger mostra che la vita quotidiana e i dilemmi della metafisica fanno parte della stessa storia. E racconta la più grande rivoluzione del pensiero occidentale attraverso i suoi quattro protagonisti assoluti, ciascuno con il proprio sguardo penetrante e il proprio modo di concepire la vita, il linguaggio, il tempo e il mito.

La meravigliosa vita dei filosofi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Tanaka, Masato <1970->

La meravigliosa vita dei filosofi / Masato Tanaka ; traduzione di Francesca Di Berardino e Roberta Giulianella Vergagni

Vallardi, 2018

Abstract: L'artista Masato Tanaka reinterpreta i concetti della nostra filosofia alla luce del Sol Levante. La sua impresa è temeraria: tradurre oltre 200 concetti dei maggiori filosofi antichi e moderni in immagini vivide, concrete e divertenti, capaci di trasformare processi mentali di grande complessità e astrazione in un racconto di straordinaria vitalità che tutti possono comprendere e assimilare. Nell'era dell'infografica rimaneva forse un'ultima disciplina testuale capace di resistere alla trasfigurazione visiva: la filosofia, la fonte per eccellenza del 'logos' (il discorso parlato e scritto), che oltre due millenni e mezzo fa si era sostituita al 'mito' (il racconto fantastico di eroi e dei) nella ricerca del significato della realtà e della conoscenza. Oggi, Tanaka risale oltre la parola, a un'origine più antica, che accomuna tutti gli uomini: i disegni dell'infanzia, le immagini delle pitture rupestri, le raffigurazioni dei templi egizi, dei santuari indù e buddhisti.

Eretici!
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Nadler, Steven <1958-> - Nadler, Ben <illustratore>

Eretici! : i meravigliosi (e pericolosi) inizi della filosofia moderna / Steven Nadler, Ben Nadler

Roma : Carocci, 2017

Le sfere

Abstract: Eretici! ripercorre l’avvincente storia di alcuni grandi pensatori del Seicento che sfidarono l’autorità - talvolta rischiando la scomunica, la prigione e persino la morte - per gettare le basi della filosofia e della scienza moderne. Votati alla ragione più che alla fede, filosofi litigiosi e controversi quali Galileo e Descartes, Spinoza, Hobbes, Locke, Leibniz e Newton hanno cambiato radicalmente la nostra visione del mondo, della società e di noi stessi, difendendo con forza le loro idee “scandalose” sulla natura, la religione, la politica, la conoscenza e la mente umana. Eretici! racconta - in modo intelligente e brillante - il loro pensiero, le loro vite e il tempo in cui vissero, soffermandosi su alcuni momenti chiave della storia della filosofia moderna: dalla morte sul rogo di Giordano Bruno all’arresto di Galileo, dal cogito ergo sum cartesiano allo stato di natura hobbesiano, fino allo sconvolgente Trattato teologico-politico di Spinoza.

L'ateismo dei moderni
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Mori, Gianluca <1960->

L'ateismo dei moderni : filosofia e negazione di Dio da Spinoza a D'Holbach / Gianluca Mori

Roma : Carocci, 2016

Frecce ; 222

Abstract: Cento anni separano il "Tractatus theologico-politicus" di Spinoza (1670) dal "Système de la nature" di d'Holbach (1770), alba e tramonto di un'epoca. Un'epoca in cui si è cercato di dare una veste filosofica nuova a quella ribellione contro la teologia che è sempre stata latente, in varie forme, nella cultura occidentale, ma che soltanto tra Sei e Settecento ha raggiunto una piena visibilità e una piena consapevolezza di sé. Meteora della modernità, l'ateismo filosofico ha una sua storia, non indegna di essere raccontata, che si dipana spesso nell'ombra e quasi sempre in forma parassitaria come reazione all'imperante pensiero teologico. In realtà, c'è stato un vero e proprio ateismo filosofico, nel pensiero moderno, soltanto finché c'è stata una teologia filosofica degna di questo nome, e cioè dall'età cartesiana fino a Kant. Rompendo con una tradizione millenaria, Cartesio aveva rivendicato la possibilità di una conoscenza "chiara e distinta" di Dio, aprendo la strada a una teologia nuova, che intendeva assurgere al ruolo di scienza al pari della fisica e della matematica. Ma così come si era reso Dio oggetto di scienza, lo si era anche reso oggetto di analisi e critiche prettamente scientifiche; e così come, da quel momento in poi, lo si poteva affermare scientificamente, lo si poteva negare con altrettanta scientificità: Dio era diventato falsificabile.

Scomposizioni
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bodei, Remo <1938->

Scomposizioni : forme dell'individuo moderno / Remo Bodei

Bologna : Il mulino, 2016

Abstract: «La contraddizione sempre crescente tra l’ignoto che gli uomini inconsapevolmente cercano e la vita che ad essi è offerta e permessa...»: è il frammento hegeliano da cui prende avvio la densa riflessione affidata a queste pagine. Interpellando giganti del pensiero e della letteratura - oltre a Hegel, Kant, Fichte, Novalis, Hölderlin, Goethe - Bodei approfondisce temi centrali come i vincoli politici, economici, domestici e ideali che imprigionano le nostre esistenze causando sofferenza e disagio; i criteri che possono orientare verso una vita migliore, capace di eliminare il ripiegamento su di sé dei singoli e la rassegnazione delle moltitudini. Questa eccezionale stagione di pensiero è anche mostrata in rapporto alle successive metamorfosi dell’individualità e al senso dei conflitti che lacerano e articolano le loro e le nostre vicende.

Filosofi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Emanuele, Pietro <1948->

Filosofi : la filosofia attraverso le prime righe dei suoi capolavori / Pietro Emanuele

Milano : Salani, 2016

Abstract: "Tutti gli uomini per natura tendono al sapere". Sono queste le prime parole della Metafisica di Aristotele, e sembrano riassumere il senso stesso della filosofia: l'amore per la conoscenza, la ricerca instancabile di domande e di risposte, l'incessante movimento del pensiero. Ma Aristotele non è stato l'unico filosofo capace di usare in modo così mirabile l'incipit dei suoi libri: come spiega Pietro Emanuele, l'uso preciso e incisivo del linguaggio è una prerogativa di tutti i filosofi, perché "nessuno sa rappresentare un concetto o formulare un problema meglio di loro". E poiché i filosofi sono spesso anche formidabili scrittori, capaci di catturare subito l'attenzione del lettore, le prime parole delle loro opere migliori non sono mai semplici inizi, ma scintille destinate ad accendere la curiosità, perché concentrano in pochi caratteri un pensiero di grande impatto e rilevanza. Da Aristotele a Epicuro, da Cartesio a Voltaire, da Marx a Freud, fino a Jaspers, Ricoeur e Fromm, in questo libro Emanuele ci accompagna in un originalissimo percorso attraverso la storia della filosofia a partire dai suoi incipit più famosi, quelli che hanno acceso grandi dibattiti e stimolato gli interrogativi più profondi, e che ancora oggi non smettono di soddisfare la nostra naturale "tendenza al sapere".

[Corso di filosofia in sei ore e un quarto]
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Gombrowicz, Witold <1904-1969> - Gombrowicz, Witold <1904-1969>

[Corso di filosofia in sei ore e un quarto] / Witold Gombrowicz

Roma : Gruppo editoriale L'Espresso, 2016

Abstract: Il Corso di filosofia in sei ore e un quarto (1969) è una personalissima rivisitazione dello scrittore polacco Witold Gombrowicz delle varie correnti del pensiero moderno e contemporaneo. Il suo obiettivo è ricostruire una sorta di genealogia dell'esistenzialismo, perché, alla fine dei suoi giorni, era giunto alla conclusione che la filosofia servisse a poco (o meglio: non servisse alla vita) e aveva accentuato la propria avversione verso il pensiero astratto: L'eccesso di rispetto per la verità scientifica ha offuscato la nostra propria verità - e abbiamo dimenticato, mossi dal desiderio troppo ardente di capire la realtà, di non essere destinati a capire, bensì e soltanto a esprimere la realtà. (...) Noi non ci realizziamo nella sfera dei concetti, bensì in quella delle persone. Siamo e dobbiamo rimanere persone, la nostra parte consiste nel far risuonare la viva parola umana nel mondo che si fa sempre più astratto. Le lezioni di filosofia di Gombrowicz. hanno il tono di una ricapitolazione del pensiero altrui e del proprio. O meglio: del proprio pensiero attraverso quello degli altri. E sono pagine cariche di umorismo e di brillanti intuizioni.

Lenta ginestra
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Negri, Antonio <1933-> - Negri, Antonio <1933->

Lenta ginestra : saggio sull'ontologia di Giacomo Leopardi / Antonio Negri

2. ed.

Milano ; Udine : Mimesis, 2015

Abstract: L'opera e ¡l pensiero di Leopardi si inscrivono nel contesto di quella parte di filosofia italiana ed europea che, a partire da Giordano Bruno e Spinoza, ha continuato a produrre percorsi di verità senza curarsi delle compatibilità tra i saperi e i poteri vigenti. Un percorso critico che non cessa di destare scandalo, nonostante tutti i tentativi di depotenziarlo e banalizzarlo facendone un'icona. Il materialismo di Leopardi, la sua critica nei confronti dei limiti del Risorgimento, la vocazione a percepire la cultura come appartenente al divenire stesso della storia sono ancora ambiti di pensiero strategicamente attuali. Questo libro offre un'occasione di reincontrare la rivolta del più grande poeta - e filosofo - italiano del XIX secolo, liberandolo dai gravami di una pratica che ne ha spesso ammutolito la potenza. Lenta Ginestra è la parola che non si adegua, ma con forza insiste nel declinare e affermare la felicità possibile di un'azione che nel suo momento più intenso riesce a farsi poesia.

In viaggio con Leopardi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Severino, Emanuele <1929->

In viaggio con Leopardi : la partita sul destino dell'uomo / Emanuele Severino

Milano : Rizzoli, 2015

Abstract: Siamo capaci di reggere lo spettacolo dell'infelicità generale? Di guardare al nulla in cui ci muoviamo senza per questo perderci nella vertigine della sua immensità? L'opera di Leopardi è una grande critica della civiltà. Può sembrare che egli stesso favorisca l'impressione di muoversi nella direzione indicata da Rousseau. Eppure c'è ben altro. Leopardi anticipa Nietzsche, anticipa il cuore del pensiero di Nietzsche: il tema della "morte di Dio". "In viaggio con Leopardi" nasce come una partita a tre sul destino dell'uomo. Leopardi è il Giocatore Nero, il parricida che vede l'incapacità del Giocatore Bianco, cioè della tradizione dell'Occidente, di arrestare la frana gigantesca da cui è travolto. Ma in queste pagine la partita è giocata anche da un Terzo Giocatore, che in realtà non "gioca" come gli altri due ma vede tutto l'errare e la violenza della civiltà occidentale. Ed è all'immensità di questo vedere che si rivolgono le pagine di Severino, diventando uno strumento prezioso di interpretazione anche del nostro tempo e delle nostre cose quotidiane.

Filosofia per la vita e altri momenti difficili
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Evans, Jules

Filosofia per la vita e altri momenti difficili : come Socrate & Co. possono aiutarti a star meglio / Jules Evans ; traduzione di Giuseppe Gallo

[Milano] : Oscar Mondadori, 2015

Abstract: La filosofia mi ha aiutato a rialzarmi da una crisi emotiva che mi aveva distrutto. Da allora ho capito come idee di oltre duemila anni fa possono ancora salvarci la vita. Filosofia per la vita e altri momenti difficili, a detta dei molti commenti entusiasti che ha raccolto, riesce a raccontare la filosofia antica da un punto di vista nuovo, a trovare nelle parole di Socrate, Platone, Epicuro la saggezza capace di migliorare la nostra vita di tutti i giorni, superare i nostri problemi psicologici e condurci verso la felicità. Questo libro descrive la scuola dei miei sogni, il mio corso di studi ideale: è un tentativo di raccontare cosa significherebbe passare un giorno alla Scuola di Atene. Ho riunito dodici grandissimi maestri dell'antichità perché ci insegnino alcune cose che vengono spesso tralasciate dai moderni sistemi educativi: come si governano le emozioni, come si affronta la società, come si deve vivere. A loro chiedo che ci istruiscano sull'arte dell'autoaiuto. Cicerone scrisse che la filosofia ci insegna a essere 'medici di noi stessi'. Immaginate allora di entrare in una scuola ideale dove i professori sono i grandi filosofi dell'antichità, e di condividere con loro affascinanti lezioni sulla felicità, la resilienza, l'amore...

Frammenti di un discorso amoroso
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Barthes, Roland <1915-1980>

Frammenti di un discorso amoroso / Roland Barthes ; traduzione di Renzo Guidieri

Einaudi, 2014

Abstract: Un vocabolario che comincia con un "abbraccio" e prosegue con "cuore", "dedica", "incontro", "notte", e "piangere" in cui Barthes interviene con il suo sottile ingegno di linguista a collezionare tutti questi discorsi spuri in un unico soliloquio. Per il grande pensatore francese l'amore è un discorso sconvolgente ed egli lo ripercorre attraverso un glossario dove recupera i momenti della "sentimentalità", opposta alla "sessualità", traendoli dalla letteratura occidentale, da Platone a Goethe, dai mistici a Stendhal. Si realizza così un repertorio suffragato da calzanti riferimenti letterari e da obbligati riferimenti psicanalitici sul lessico in uso nell'iniziazione amorosa.

Mi sono innamorato della filosofia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Reale, Giovanni <1931-2014>

Mi sono innamorato della filosofia / Giovanni Reale ; a cura di Armando Torno

Milano : Bompiani, 2014

Abstract: "Qualche studente si è talvolta lamentato con me di non trovare nella filosofia risposte definitive, come desiderava. E la stessa cosa mi è stata detta più volte da varie persone, che respingevano la filosofia per le sue contraddizioni. In risposta, io citavo loro un pungente aforisma di Nicolas Gómez Davila: 'la filosofia è proprio l'arte di contraddirsi reciprocamente senza annullarsi'; e, aggiungevo, non solo senza annullarsi, ma arricchendosi dialetticamente proprio in questo contraddirsi. L'uomo può trovare nella filosofia quelle ali che gli permettono di volare molto in alto, e di realizzare, in questo continuo cercare, la sua vera natura." (Giovanni Reale)

107 storielle di Zizek
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Žižek, Slavoj <1949->

107 storielle di Zizek : (lo sai quella su Hegel e la negazione?) / Slavoj Zizek ; a cura di Audun Mortensen ; traduzione di Carlo Salzani

[Milano] : Ponte alle Grazie, 2014

Abstract: Vorreste spiegare il concetto di negazione determinata a un amico, ma temete di essere lasciati a piedi? Sospettate che "filosofia" sia qualcosa di affine al riso e allo scherzo, ma non sapreste come dimostrarlo? In merito di humour avete gusti più fini di Francesco Totti o Silvio Berlusconi? Beh, questo è il libro che fa al caso vostro. Si tratta di una raccolta di storielle, molte delle quali inedite, che ripercorre oltre un ventennio di indefessa produzione filosofica di Zizek (da "L'oggetto sublime dell'ideologia", 1989, al maestoso "Meno di niente", 2013-2014) e riassume meglio di qualsiasi trattato "serio" il pensiero del gigante di Lubiana, come quello dei grandi maestri che egli non smette mai di chiamare a confronto: Marx, Freud, Lacan e, soprattutto, Hegel, la cui famigerata dialettica speculativa è candidata da Zizek al ruolo di madre di tutte le barzellette. Ne risulta, insieme, un manuale del politicamente scorretto e un prontuario di critica dell'ideologia. Zizek è un distillatore vivente di paradossi, capace di cogliere il rovescio comico o grottesco di ogni teoria e situazione del mondo reale, per quanto tragiche, scabrose o astruse esse possano apparire a tutta prima: e nessun suo libro lo prova più di questo.

Aneu metròs
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Tarantino, Stefania

Aneu metròs = Senza madre : l'anima perduta dell'Europa: Maria Zambrano e Simone Weil / Stefania Tarantino

Napoli : La Scuola di Pitagora, 2014

Diotìma. Questioni di filosfia e politica ; 15

Abstract: La ricerca di Stefania Tarantino porta alla luce le riflessioni di Maria Zambrano e di Simone Weil sull'origine della violenza europea, reinterpretando alcuni luoghi fondativi del pensiero occidentale. Vissute controcorrente nella bufera del Novecento, le due filosofe, seppur in maniera diversa, hanno mostrato i meccanismi che hanno modellato la struttura simbolica del dominio, della superbia della metafisica occidentale nei confronti della materialità del corpo materno. Tutto ciò ha determinato un oltrepassamento senza misura dei limiti imposti alla condizione umana, a favore di una oggettivazione intellettuale sempre più calcolante della natura umana e della realtà. La svalutazione del corpo-materia ha provocato la distruzione di quegli antichi saperi che, inizialmente, riguardavano la connessione originaria di corpo, anima e mondo. Madre, materia, misura, simbolizzano la generazione di ogni cosa nella sua misura, nella giusta separazione, la manifestazione ordinata ed equilibrata delle cose e degli esseri attraverso un principio generatore.

Il cardinale e il filosofo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ravasi, Gianfranco <1942-> - Ferry, Luc

Il cardinale e il filosofo : dialogo su fede e ragione / Gianfranco Ravasi, Luc Ferry

Milano : Mondadori, 2014

Abstract: Il cardinale Ravasi e il filosofo Lue Ferry condividono riflessioni e dubbi sulla fede, la ragione, la vita, la morte, la verità e la menzogna. Un dialogo coinvolgente, due diversi sguardi due riflessioni che non si sovrappongono ma neppure si respingono perché il loro ragionamento è uno scavo che scende in profondità. Al termine dell'incontro entrambi giungono alla comune conclusione che l'amore precede la fede poiché è l'amore che salva, mentre la sua mancanza, o le sue deviazioni, svuotano di senso la vita.

Storia della filosofia contemporanea
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Cambiano, Giuseppe <1941-> - Mori, Massimo <1948->

Storia della filosofia contemporanea / Giuseppe Cambiano, Massimo Mori

Roma ; Bari : Laterza, 2014

Abstract: Questa Storia della filosofia contemporanea è la continuazione della Storia della filosofia antica di Giuseppe Cambiano e della Storia della filosofia moderna di Massimo Mori e, come i volumi precedenti, è diretta a studenti universitari e a un pubblico più generale. Data la sua destinazione, offre un corso completo ricco di contenuti sia sul piano delle informazioni, sia sul piano della ricostruzione delle dottrine, con una introduzione che lo raccorda alla storia della filosofia moderna. La bibliografia contiene, a proposito degli autori stranieri, anche indicazioni riguardanti le edizioni in lingua originale e studi in lingue diverse dall'italiana, utili soprattutto per la composizione di relazioni e tesi di laurea.