Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Nomi De Giovanni, Maurizio <1958->
× Soggetto Serial killer
× Data 2006
Includi: tutti i seguenti filtri
× Editore Kowalski <casa editrice>

Trovati 19 documenti.

Mostra parametri
Ti voglio credere
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bucciarelli, Elisabetta <1967->

Ti voglio credere / Elisabetta Bucciarelli

Milano : Kowalski, [2010]

Abstract: L'ispettore Maria Dolores Vergarti è agli arresti domiciliari a Milano, indagata per omicidio volontario dopo aver accoltellato una donna nei boschi della Valle d'Aosta. Si è avvalsa della facoltà di non rispondere. Rinchiusa in casa, assediata da immacolati mazzi di fiori, è alla ricerca di una verità i cui confini sono incerti. In Questura a Milano arriva la notizia del suicidio di una giovane dal ponte di viale Forlanini. Il poliziotto Achille Maria Funi decide di informare subito la Vergani, sentendosi irrimediabilmente legato a lei e alla sua perizia professionale. Mentre il caso appare sin dall'inizio un vero e proprio rompicapo, nel quartiere di San Siro vengono ritrovate tre croci maestose piantate nel terreno, un enigmatico Golgota scoperto nel giardino della villetta di una famiglia perbene. A breve compaiono croci analoghe in altre città, una Via Crucis sinistra di cui una delle stazioni nasconde un cadavere. Ancora una giovane donna, martoriata nel corpo e nell'anima, vittima di un'idea irraggiungibile di perfezione, inflitta con un digiuno che aspira all'ascesi. Mentre Funi tenta di imbrigliare le sue intuizioni, Maria Dolores si avvita in una spirale di pensieri nella quale si confondono ricordi falsati e percezioni incerte, la Giustizia e la Verità. Non sempre facce della stessa medaglia. Prigioniera della più difficile delle indagini - la sua colpevolezza o la sua innocenza - la Vergani dovrà ripensare anche al proprio senso di giustizia.

Una indagine imperfetta
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Hill, Susan <1942->

Una indagine imperfetta / Susan Hill ; traduzione di Elena Cantoni

Milano : Kowalski, 2010

La canzone del giardiniere
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Kalpana Swaminathan

La canzone del giardiniere / Kalpana Swaminathan ; traduzione di Elena Cantoni

Milano : Kowalski, 2010

Abstract: A Utkrusha, nella periferia di Bombay, l'appartamento al secondo piano dove la detective in pensione Miss Lalli vive insieme alla giovane nipote non è più il rifugio di un tempo: alla loro vita domestica si sono aggiunti il nipote Lutsu e l'ispettore Savio, ormai ospite fisso sul divano. Intanto Mr Rao, che sapeva pericolosamente tutto di tutti i condomini, è morto e le vite monotone dei vicini di Lalli si rivelano meno polverose del previsto. Nella scia allegorica e nonsense della Canzone del Giardiniere di Lewis Carroll (da cui il titolo), l'indagine di Miss Lalli porta alla luce le vite sotterranee dei sedici condomini: a uccidere sarà stato Ramachandran, vecchio eruditissimo forse soggiogato dalla scandalosa passione per la letteratura erotica? Oppure il figlio o il nipote di Rao, di cui lui non perdeva occasione per parlar male? A colpire sarà stata Alicia Patel, la madre appena divorziata che manda avanti a fatica il suo ménage con due piccole gemelle? 0 forse la casalinga Kumudben, che ancora piange l'omicidio della dote della figlia adottiva? In un crescendo sempre più giallo, sullo sfondo di alcuni temi sociali, prende corpo la trama dell'assassinio, che alla giovane narratrice sembra proprio mutuata dalla Canzone del Giardiniere, ma è soltanto un'intricata, logica sequenza di fatti che Miss Lalli riuscirà a dipanare.

All'ombra di mia sorella
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Vlugt, Simone van der <1966->

All'ombra di mia sorella / Simone van der Vlugt ; traduzione di Claudia Di Palermo

Milano : Kowalski, 2010

Abstract: Rotterdam. Due voci. Due sorelle gemelle, Marjolein e Marlieke. La prima è un'insegnante idealista, estroversa, sensuale; la seconda una fotografa schiva e dimessa circondata da una ristretta cerchia di amici. Nella scuola difficile dove lotta ogni giorno, Marjolein viene minacciata e insultata da un alunno di origine maghrebina. Malgrado sia vittima di altri atti intimidatori, decide di non sporgere denuncia e viene assassinata da un colpo di pistola. È la sua gemella Marlieke, da sempre in ombra, che cerca dolorosamente il movente dell'assassino. La prima indiziata è lei stessa, influenzabile e fragile, condizionata dai giudizi implacabili di Marjolein; segue il marito Raoul, un uomo solido e sfuggente, forse sedotto da una cara amica della cognata. A uccidere potrebbe essere stata anche l'amica di Marlieke, Sylvie, che ha rotto i legami con la sua famiglia e rapisce per un giorno la bambina di Marjolein e Raoul oppure, come vorrebbe la cronaca nera, proprio lo studente Bilal. Dopo La ragazza che viene dal passato, un thriller psicologico al femminile di Simone van der Vlugt in cui il senso di inquietudine, la gelosia e la vendetta si intrecciano in un plot avvincente, sullo sfondo di un'Olanda tormentata - non più locus amoenus - dove le tensioni razziali sono all'ordine del giorno.

Il passeggero
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Jacobsen, Steffen

Il passeggero / Steffen Jacobsen ; traduzione di Eva Kampmann

Milano : Kowalski, [2010]

Abstract: Due caprioli assistono, per una volta da spettatori, a una ben strana battuta di caccia: Jacob Nellemann, brillante pubblicitario, cade a terra colpito a morte da una freccia. La vittima era in visita nella tenuta dell'amico di sempre, il ricco armatore - ed ex capitano delle forze speciali - Axel Nobel. Ma perché l'arma del delitto è stata manomessa? Perché la punta della freccia è sparita? Quanto l'amicizia tra i due era realmente solida? A Copenaghen l'ispettore capo Philipsen preferirebbe dedicarsi agli amati soldatini inglesi piuttosto che affrontare queste domande, ma deve affidarsi ancora una volta al commissario Robin Hansen, il traditore che ha scelto un comodo part-time per dedicarsi alla seconda moglie e alla sua nuova famiglia allargata. Hansen, del resto, si godrebbe volentieri gli ultimi scampoli delle vacanze ma accetta l'incarico. La sua indagine sconfina presto ben oltre la tesi dell'incidente di caccia e trasforma possibilità remote in probabilità evidenti, portandolo lontano, fin sull'Isola degli Orsi, nelle Svalbard, dove Nellemann e Nobel erano naufragati due anni prima in circostanze misteriose. In Norvegia Hansen viene catapultato in una realtà surreale e affascinante, abitata da uomini che osservano il cielo e studiano i misteri dei venti mentre il mare, piano piano, riporta a galla i pezzi di una storia che qualcuno vorrebbe tenere segreta.

Io ti perdono
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bucciarelli, Elisabetta <1967->

Io ti perdono / Elisabetta Bucciarelli

Milano : Kowalski, [2009]

Abstract: Risate, voci allegre ai confini di un bosco in montagna: cercano castagne. Un cagnolino scodinzola vicino alla piccola Arianna. Lei lo insegue nel labirinto degli alberi in una corsa malferma fino all'abbraccio di qualcuno. Scomparsa. Richiamata da un sacerdote che la conosce da quando era bambina, l'ispettore Maria Dolores Vergani torna in quel paesino della Val d'Aosta. L'uomo le chiede di aiutare la madre di Arianna in veste di psicologa, professione che non svolge più da tempo. Ma c'è anche dell'altro, che il prete non vuole o non può dire. Una leggenda antica, una richiesta di perdono, un senso di colpa che non trova pace. Intanto a Milano vengono rinvenuti in un'area industriale dismessa i resti di una donna e il collega Pietro Corsari la coinvolge, suo malgrado, in un'indagine ben oltre le mura della città, dove i milanesi sciamano per soddisfare desideri inveterati. In questo momento difficile, Maria Dolores può fidarsi solo di Achille Maria Funi, il suo aiuto, che la segue in missioni oltre la loro stretta competenza e che si rivela questa volta inaspettatamente sensibile e perspicace. L'ispettore Vergani si ritrova a fare i conti con l'amore, quello da cui non si può sfuggire e dal quale si vuole a tutti i costi scappare. E mai come ora Maria Dolores deve ripercorrere il proprio passato - un percorso che la porterà forse a diminuire la distanza di sicurezza fra sé e le persone della sua vita.

Di tutti e di nessuno
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Verasani, Grazia <1964->

Di tutti e di nessuno / Grazia Verasani

Milano : Kowalski, 2009

Abstract: Ci sono donne che non riescono a liberarsi dei fantasmi di altre donne, donne che valgono solo per gli uomini che riescono a tenersi, e donne che fuggono. Giorgia Cantini, dell'Agenzia Investigativa Cantini, ha passato da poco i quarant'anni, fuma ancora le Camel, e vorrebbe giocarsi tutti i ricordi in un colpo solo. L'autunno di Bologna, ancora calda di vita, con i suoi figli di papà e le ombre degli emarginati, si raffredda quando la Cantini scopre la morte di Franca Palmieri, una donna vistosa ed eccentrica che abitava nel suo quartiere, dove da ragazza Giorgia trascorreva i pomeriggi insieme ai suoi amici dell'American bar. La donna uccisa introduceva allora i giovanissimi ai piaceri del sesso, senza chiedere nulla in cambio, solo forse un po' di compagnia, per finire poi per essere di tutti e di nessuno. Era sempre stata strana Franca, meglio conosciuta come la Ragazza dei Rospi, tanto da non destare stupore il fatto che negli ultimi anni si fosse messa a leggere il futuro nei tarocchi e nei fondi di caffè. Intanto Giorgia è alle prese con il caso di Barbara, una diciottenne inquieta e dolente, appassionata d'arte che ha smesso improvvisamente di frequentare il liceo e si muove per la città come una scheggia impazzita. Una doppia indagine per l'investigatrice anticonformista di Quo vadis, baby?, tra passato e presente, dritta nel cuore ferito delle donne.

Le incredibili disavventure di un autentico cacasotto
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Manzano, Manuel

Le incredibili disavventure di un autentico cacasotto / Manuel Manzano ; traduzione di Elisa Demi (Comma 22) ; revisione a cura di Simone Cattaneo

Milano : Kowalski, [2009]

Abstract: C'è un'isola delle Bahamas, chiamata Guanahani, dove la codardia è considerata una virtù. Ma Manuel Bun vive a Barcellona e qui un cacasotto è semplicemente un cacasotto. Eterno perdente, il povero Manuel, di professione redattore di cruciverba, trasuda paura da tutti i pori e chiunque lo incontri se ne accorge, persino un killer pazzo scriteriato, e per giunta cieco, come Gabriel Saviela. Stufo delle vessazioni subite, Gabriel ha sgozzato sua madre, l'ha data in pasto al chihuahua, e adesso vaga libero per la città. Lo insegue lo stronzo più stronzo di tutti gli stronzi, l'ispettore Boris Beria Fuensanta, accompagnato dal fido Nicodemo, un soggetto deforme e aberrante, che quando ride gli si muove tutto tranne la bocca. A pochi anni dalla pensione, Boris vuole sbrigarsi a chiudere il caso: ne ha le scatole piene di queste mattanze rabberciate. Intanto, mentre la vita scorre tranquilla e nel bar di Santiago il Torta friggono le mitiche cocochas di baccalà, Manuel viene abbandonato dalla fidanzata perché si comporta come quell'imbecille silvestre di Peter Pan. E proprio quando decide che deve fare qualcosa di adulto per riconquistarla, su quelle stesse ramblas Gabriel Saviela si aggira minaccioso pronto a mietere altre vittime.

La giara cinese
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Gordon, William C.

La giara cinese / William C. Gordon ; traduzione di Valentina Riolo

Milano : Kowalski, 2009

Abstract: San Francisco, autunno 1960. Samuel Hamilton, aspirante giornalista che tira a campare vendendo inserzioni pubblicitarie, non può credere ai propri occhi: Reginald Rockwood III, compagno di mille bevute, si è ucciso gettandosi sotto un tram. Reginald, lo sciupafemmine, il giramondo bonvivant, fissato per sempre in un necrologio sulle pagine di un giornale nel suo inappuntabile smoking. La sua morte improvvisa getta però una nuova luce sulla sua vita: chi era davvero, Reginald? Perché qualcuno dice di aver visto un losco orientale spingerlo sotto al tram? È stato davvero un suicidio? Dal loro tavolo di vecchi habitué al Camelot Bar prende quindi avvio l'indagine di Samuel che, con le dritte di Melba, la roca proprietaria del locale, e di Mastro Bob, il mago più disperato di Pacific Heights, lo porterà nei vicoli di Chinatown, misteriosa città nella città dove in pochi parlano inglese e molti sono i segreti da nascondere, fino all'antica erboristeria del venerabile signor Song. A quanto pare, nella sua bottega le antiche giare non custodiscono solo erbe medicamentose... Intanto, altrove, al numero 838 di Grant Avenue, l'affascinante Virginia Dimitri, indossato un vestito di seta nera e un filo di perle, prepara nei minimi dettagli l'incontro con Xsing Ching, il famoso esperto d'arte cinese...

Sapori assassini a Bombay
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Kalpana Swaminathan

Sapori assassini a Bombay / Kalpana Swaminathan ; traduzione di Elisabetta De Medio

Milano : Kowalski, [2009]

Abstract: Dopo aver perso il lavoro all'università, il fidanzato e tutti i suoi libri, la giovane nipote di Lalli si ritrova a condividere un tetto con la zia. Non è certo la soluzione ideale per dedicarsi al suo nuovo romanzo, ma Lalli emana conforto, sagacia e una grazia vicina alla disciplina: quella sessantenne dallo sguardo acuto è infatti per la Omicidi di Bombay l'ultima spiaggia, la mente che risolve i casi più spinosi e sfuggenti. Quando Hilla, amica di Lalli, invita lei e sua nipote a trascorrere un weekend nella sontuosa villa che ha appena ereditato, le due non sanno tirarsi indietro. Si scoprono immerse in un coloritissimo acquario di vip indiani: un ballerino sensuale, una coppia della borghesia bene, un intellettuale senza più musa, un'innocente modella, un ricco industriale amante dei cavalli, uno scrittore di gialli di serie b, una donna dal passato ambiguo e soprattutto un cuoco acuto e intrigante. Stuzzicati da danze e preziosi manicaretti della cucina indiana, gli ospiti non attendono altro che il banchetto millenario dell'anno, vedendosi invece servito il delitto. E l'acquario diventerà un Cluedo gastronomico sinistro e succulento.

Questa notte, da qualche parte a New York
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Hopley-Woolrich, Cornell George

Questa notte, da qualche parte a New York / Cornell Wollrich ; a cura di Francis M. Nevins ; traduzione di Stefano Massaron

Milano : Kowalski, [2009]

Abstract: Lunghi corridoi bui illuminati da una porta che si chiude in un attimo, per nascondere un cadavere con un filo di perle al collo o un evaso che dorme. Camere di hotel dove uccidere la notte, un uomo già morto o lo spettro di un racconto da consegnare al mattino. Una radio accesa canta la sua ultima canzone mentre il gas si diffonde in una stanza sigillata. Impronte e scarpe che raccontano un inseguimento che si fa ossessione. Mance volate via come foglie al vento davanti a portieri che chiudono un occhio sugli scherzi crudeli di qualche cliente. Attese nell'ombra in compagnia di un bicchiere quasi vuoto, inseguimenti, amori disperati come balli lenti al crepuscolo. Questo è Cornell Woolrich, il poeta dell'ombra, l'Edgar Allan Poe del Ventesimo secolo, nelle parole del curatore di questa raccolta dei suoi ultimi scritti, Francis M. Nevins. Alla resa dei conti del tempo, Woolrich vince perché la sua prosa non perde un colpo e traduce la disperazione di vivere nell'ineffabile perfezione del noir, là dove la violenza si fonde con il segreto in qualcosa di straziante e sinistro. Questo volume comprende una serie di racconti di cui alcuni inediti in Italia, i cinque capitoli del suo ultimo romanzo incompiuto e due capitoli dell'autobiografia Blues af a Lifetime, mai pubblicata nel nostro Paese.

Alter ego
0 0 0
Materiale linguistico moderno

James, Peter <1948->

Alter ego / Peter James ; traduzione di Daria Restani

Milano : Kowalski, [2008]

Abstract: Una maschera antigas giace accanto al cadavere della moglie di Brian Bishop, noto industriale informatico di Brighton. La donna, un'avvenente arrampicatrice sociale, è stata stuprata e strangolata. Principale indiziato: il marito, che però è protetto da un alibi di ferro. Quella notte si trovava a Londra tra le braccia della sua giovane amante Sophie Harrington. Né l'alibi né la semplice equazione, che vorrebbe colpevole il magnate sfuggente e ambiguo, convincono il sovrintendente Roy Grace. Intanto altre giovani donne subiscono la stessa sorte in città, e tutti i cadaveri sembrano portare la stessa firma. Ma Grace deve vedersela anche con un altro caso, più personale: forse la donna avvistata dal suo ex collega in Germania è proprio sua moglie Sandy, misteriosamente scomparsa nove anni prima...

La ragazza che viene dal passato
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Vlugt, Simone van der <1966->

La ragazza che viene dal passato / Simone van der Vlugt ; traduzione di Elena Cantoni

Milano : Kowalski, [2008]

Abstract: Quando il liceo di Den Helder, un paesino vicino Amsterdam, organizza una rimpatriata tra ex allievi, per Sabine è come ricevere uno schiaffo in pieno viso. Sono passati anni da quando frequentava quella scuola e Isabel era la sua migliore amica. Ora Sabine ha ventitré anni ed è reduce da un brutto esaurimento nervoso. E Isabel non c'è più, scomparsa misteriosamente un pomeriggio di maggio di nove anni fa. La bicicletta all'uscita da scuola, un furgone fermo al semaforo e poi il profilo delle Dune Nere, vicino al mare: Sabine non ricorda nient'altro di quel drammatico pomeriggio. Ma rivedere i suoi ex compagni e la vecchia scuola di mattoni rossi riapre in lei una ferita mai sanata, e il passato, confuso e angosciante, torna a bussare alla sua memoria. Che fine ha fatto Isabel? Chi si nasconde dietro la sua scomparsa? Domande che sembrano cadere nel vuoto mentre alcune persone coinvolte nelle indagini appaiono ora sotto una luce nuova, inquietante: il bidello della scuola, il fidanzatino di Isabel...

Il mistero degli incurabili
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Beccati, Lorenzo <1955->

Il mistero degli incurabili / Lorenzo Beccati

Milano : Kowalski, 2008

Abstract: Genova, Anno Domini 1589. Pimain, il guaritore di maiali, suo malgrado si ritrova a svolgere il delicato compito dell'indagatore. Teatro delle indagini: il primo manicomio di Genova, l'Ospedale degli Incurabili, dove un assassino uccide una dopo l'altra le povere anime che vi sono rinchiuse. Pimain scopre un mondo inimmaginabile, dimenticato da Dio e dagli uomini. Lì, in piccole celle maleodoranti, i pazienti vengono chiamati con il nome della malattia di cui soffrono: il furioso, il melanconico, l'insensato, il bestemmiatore, il sifilitico, l'imbecille, l'epilettico... Ma la città è sconvolta anche dagli omicidi di giovani rampolli di nobili famiglie. Due indagini che scuotono l'animo di Pimain. A scuotergli invece il cuore ci pensa la giovane e bellissima Maddalena. Lei sì, il vero mistero: l'amore.

Le oscure verita del passato
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Koryta, Michael

Le oscure verita del passato / Michael Koryta ; traduzione di Stefano Massaron

Milano : Kowalski, 2008

Abstract: Ed Gradduk è un caro amico d'infanzia del detective Lincoln Perry. Stesso quartiere, stessi giochi, Ed e Lincoln hanno condiviso segreti e awenture. È un po' che non si vedono, ma stavolta Ed si è cacciato davvero in un brutto guaio. È ricercato dalla polizia con l'accusa di aver appiccato un incendio e ucciso una donna. Lincoln riesce a scovarlo, ma è troppo tardi. Ed fa in tempo a confidargli di essere innocente prima di rimanere tragicamente ucciso in uno scontro con la polizia. Ora Lincoln non ha che un pensiero: niente potrà trattenerlo dalla ricerca ostinata della verità. In una Cleveland che brucia di incendi dolosi, assediata da criminalità e corruzione, il nostro detective indaga fra prigioni t palazzi del potere con l'aiuto del socio Joe Pritchard, mentre in un continuo, inquietante flashback ritornano prepotenti le memorie del passato.

Il sorriso dell'ospite
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Barclay, Alex, scrittrice

Il sorriso dell'ospite / Alex Barclay ; traduzione di Marco Scaldini

Milano : Kowalski, 2008

Abstract: È passato un anno da quando la vita di Joe Lucchesi, poliziotto del New York Police Department, e della sua famiglia è stata sconvolta dalla furia omicida di due serial killer, uno dei quali ancora in vita. Joe Lucchesi si sforza di tornare alla normalità. E la normalità nella squadra omicidi è l'indagine su un delitto particolarmente efferato: la morte di Ethen Lowry, rinvenuto sul pavimento di casa sua accanto a un telefono cellulare, con il volto massacrato a martellate, l'arco dentario sfondato e un proiettile calibro 22 nel cranio. È solo il primo di una serie di omicidi che condurranno Joe Lucchesi a confrontarsi con una folle mente criminale.

In rete
0 0 0
Materiale linguistico moderno

James, Peter <1948->

In rete / Peter James ; traduzione di Federica Aceto

[Milano] : Kowalski, 2007

Abstract: Brighton, lo scantinato di una fabbrica. In catene ci sono Tom Bryce e la moglie Kellie, due persone normali con un lavoro, una casa e due figli. Nessuno riesce a far luce sul motivo del rapimento, e nulla fa pensare che possano essere localizzati e salvati dalla morte orribile preannunciata, a cui si può assistere - a un modico prezzo - sul web. A meno che Roy Grace, l'investigatore incaricato, non riesca a dipanare i misteri che avvolgono questo inquietante caso: chi sono i membri della potentissima organizzazione artefice degli snuff movies, gli omicidi in diretta, di cui Bryce e sua moglie sembrano destinati a essere i prossimi protagonisti? Perché proprio loro? Qual è l'identità della giovane donna uccisa a pugnalate da un uomo mascherato, filmata in un Cd che Bryce ha trovato sul treno? Un altro caso che richiederà tutto il fiuto del detective Roy Grace e tutta la sua fiducia nell'aiuto della parapsicologia, per risolvere un mistero fitto e apparentemente senza via d'uscita.

La luna lontana e il profumo del te'
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Lee, Don <1959->

La luna lontana e il profumo del te' / Don Lee ; traduzione di Daria Restani

[Milano] : Kowalski, 2007

Abstract: Lisa Countryman è una ragazza bellissima. Ha sangue giapponese e nero insieme, e una storia drammatica: adottata a quattro anni da una famiglia americana, sente che l'incertezza delle sue origini le ha segnato la vita, e a ventitré anni decide di andare alla ricerca della sua vera madre e della sua stessa identità. Il Giappone si rivela una terra più difficile di quella che ha lasciato, e a lei ancora più estranea. Ma Lisa non resiste al fascino di una cultura capace di osannare la bellezza e la seduzione, alle tentazioni di una città ipermoderna dove le geishe, come un tempo, sono accolte come regine dai più arroganti uomini di potere. Lisa cercava la verità e la bellezza, ma troverà la morte, sprofondando nel precipizio della sua stessa ingenuità. E ci vorranno molti anni, e molte altre danze di seduzione e potere, perché un uomo - anche lui alla ricerca di se stesso - riesca a fare giustizia sulla piccola storia di una ragazzina fragile, sola, bella.

Omicidi sulla collina
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Hill, Susan <1942->

Omicidi sulla collina / Susan Hill ; traduzione di Elena Cantoni

Milano : Kowalski, c2007

Abstract: Lafferton è una cittadina tranquilla. Fin troppo. Quando, sulla collina dominata dalla maestosa cattedrale, una donna sparisce nella nebbia, nessuno vi dà molto peso. Ma poi, su quella stessa collina, si perdono le tracce anche di una ragazza, poi di un cane, e la faccenda comincia a farsi misteriosa e inquietante... Alla giovane poliziotta Freya Graffham, che - dopo un matrimonio fallito - aveva abbandonato la Metropolitan Police di Londra, si affianca il detective Simon Serrailler, enigmatico e affascinante.