Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Data 2007
× Soggetto Adolescenti
× Soggetto Omicidi seriali
Includi: tutti i seguenti filtri
× Risorse Catalogo
× Soggetto Bologna

Trovati 30 documenti.

Mostra parametri
Senza ragione apparente
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Verasani, Grazia <1964->

Senza ragione apparente / Grazia Verasani

Milano : Feltrinelli, 2015

Abstract: Autunno. Sullo sfondo di una Bologna umida e grigia, Giorgia Cantini lavora al suo nuovo caso. Emilio, studente diciassettenne in un liceo della città, si è suicidato senza ragione apparente, lasciando solo un laconico messaggio: "Sono stanco". A otto mesi dal fatto, la madre di Emilio è decisa a trovare i responsabili morali. Giorgia si immerge così in un universo adolescenziale di serate passate ad ascoltare musica hip hop, fumare canne e chattare, con i primi amori che nascono e l'ansia del futuro. Ed è una stagione decisamente malinconica quella in cui Giorgia si dibatte, perché ci sarà un secondo suicidio sospetto e l'incubo di una notte in cui forse è accaduto qualcosa di irreparabile. Senza contare la confusione degli adulti, il crollo delle facciate dietro cui si nascondevano, la finzione in cui sono calati e di cui i figli sono le vittime predestinate. In uno scenario di precarietà di valori e sentimenti, e in una Bologna specchio di un paese sempre più in crisi, si muove Giorgia. Vicino a lei, la sua surreale assistente Genzianella e il capo della Omicidi Luca Bruni, con il quale convive da pochi mesi, anche se il loro rapporto è ancora un'incognita. E Mattia, il figlio sedicenne di Bruni, che aiuterà Giorgia a capire qualcosa in più di una generazione costretta a muoversi in un mondo sempre più ambiguo, dove le apparenze non sono più salvabili e il senso delle cose è sempre più indecifrabile.

Sarti Antonio: rapiti si nasce
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Macchiavelli, Loriano <1934-> - Macchiavelli, Loriano <1934->

Sarti Antonio: rapiti si nasce / Loriano Macchiavelli

Torino : Einaudi, 2014

Abstract: Sono le sei del mattino e Sarti Antonio riceve una telefonata. Una voce lo minaccia. Non deve uscire di casa. Sono tempi in cui si spara facile. Sono gli Anni di piombo. Ma perché dovrebbero prendersela con un semplice poliziotto? Temporeggia, Sarti, non sa che fare; decisamente non ha scelto il mestiere adatto a lui. Poi va incontro al destino. E il destino si compie. Si risveglia imprigionato in una cantina umida e puzzolente. Chi l'ha rapito? Forse una delle indagini in cui è impegnato è arrivata troppo vicina alla verità, ma quale? L'omicidio di Kim, hippy fuori tempo massimo, quello del Napoletano, ucciso dopo una rissa al bar, o quello di piazza VIII agosto? Sarti Antonio si racconta in soggettiva in un noir fuori dagli schemi, ma sempre pieno di ironia e, soprattutto, di umanità.

L'ora nera
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bortolotti, Matteo - Bortolotti, Matteo

L'ora nera / Matteo Bortolotti

Milano : Novecento, 2014

Abstract: L'Italia è in rivolta. Le elezioni sono alle porte. Due giovani zingari e un vecchio scassinatore professionista partecipano a un furto su commissione, ma qualcosa va storto e lo scassinatore ruba senza saperlo un oggetto di inestimabile valore: un pacco che lo caccia in un grosso guaio. L'Ispettore Murer è un poliziotto sospeso nel tempo, ha assistito all'omicidio di un collega durante una manifestazione e la sua vita è cambiata. Un'indagine banale lo porta sulle tracce di una cospirazione, mentre qualcuno segue lui e la sua famiglia. Agenti segreti e soldati di ventura. Politici corrotti e grandi manovratori. Il Signor Rossi e l'operazione Bona Dea.

La volonta' di dio
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bettini, Marco

La volonta' di dio / Marco Bettini

Milano : Piemme, 2013

Abstract: Il commissario capo Tommaso Migliori non ha molta voglia di stare a discutere. L'incarico che gli ha assegnato il questore di Bologna sa di ennesima fregatura, ma ormai ci ha fatto il callo. In politica come nel mondo del crimine, però, capire chi sta da una parte e chi dall'altra è sempre difficile, e le ambiguità sono all'ordine del giorno. Per questo, anche la sorveglianza a un semplice convegno può nascondere molte insidie. E infatti, il confronto tra autorevoli rappresentanti delle grandi religioni monoteiste cattolica, ebraica e islamica - , fortemente voluto dalla giunta comunale, si trasforma nella miccia che innesca una pericolosa reazione a catena. Di fronte a un clima acceso, in cui estremisti di ogni tipo soffiano sul fuoco della tensione sociale. Migliori fa del suo meglio per prevenire derive pericolose, ma non ha vita facile. A maggior ragione quando viene rinvenuto il cadavere di un ricco imprenditore. ucciso nella sua villa con un crocifisso conficcato nel petto. Ora al commissario restano pochi giorni per cercare di rimettere ordine, prima che Bologna esploda sotto il peso di troppe lacerazioni.

Crepe
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bernardi, Luigi <1953-2013>

Crepe / Luigi Bernardi

Nuoro : Il maestrale, 2013

Abstract: Amanda è una giovane giornalista insoddisfatta. Arturo è proprietario di due farmacie e ha un rapporto difficile con il figlio Orfeo, che odia il mondo e vorrebbe ripulirlo da ogni sporcizia. Armida è un'anziana sola che vive nei propri ricordi. Gregorio fa l'anatomopatologo e si ritrova nei luoghi più impensati. Abitano tutti in una palazzina in sofferenza per i disagi provocati dai lavori dell'Alta Velocità, che fanno tremare le case e provocano crepe ovunque con le loro gigantesche talpe d'acciaio. Ma non sono solo i lavori a disorientare l'esistenza: il tempo sembra accelerare e chiedere a ognuno di adeguarsi alla sua velocità. Amanda riesce a visitare il cantiere sotterraneo per scrivere l'articolo della vita. Arturo è sempre più prigioniero dell'incapacità di gestire i propri affetti e Orfeo convoglia il proprio odio in piani criminali. Un romanzo che ha la tensione del thriller e l'autorevolezza stilistica del classico. Il ritratto privo d'indulgenza di una umanità smarrita, capace soltanto di raccattare soluzioni di comodo che la fanno precipitare sempre più verso un abisso dal quale sarà impossibile ogni riscatto.

Di tutti e di nessuno
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Verasani, Grazia <1964-> - Verasani, Grazia <1964->

Di tutti e di nessuno / Grazia Verasani

Milano : Feltrinelli, 2012

Abstract: Ci sono donne che non riescono a liberarsi dei fantasmi di altre donne, donne che valgono solo per gli uomini che riescono a tenersi, e donne che fuggono. Giorgia Cantini, dell'Agenzia Investigativa Cantini, ha passato da poco i quarant'anni, fuma ancora le Camel, e vorrebbe giocarsi tutti i ricordi in un colpo solo. L'autunno di Bologna, ancora calda di vita, con i suoi figli di papà e le ombre degli emarginati, si raffredda quando la Cantini scopre la morte di Franca Palmieri, una donna vistosa ed eccentrica che abitava nel suo quartiere, dove da ragazza Giorgia trascorreva i pomeriggi insieme ai suoi amici dell'American bar. La donna uccisa introduceva allora i giovanissimi ai piaceri del sesso, senza chiedere nulla in cambio, solo forse un po' di compagnia, per finire poi per essere di tutti e di nessuno. Era sempre stata strana Franca, meglio conosciuta come la Ragazza dei Rospi, tanto da non destare stupore il fatto che negli ultimi anni si fosse messa a leggere il futuro nei tarocchi e nei fondi di caffè. Intanto Giorgia è alle prese con il caso di Barbara, una diciottenne inquieta e dolente, appassionata d'arte che ha smesso improvvisamente di frequentare il liceo e si muove per la città come una scheggia impazzita. Una doppia indagine per l'investigatrice anticonformista di Quo vadis, baby?, tra passato e presente, dritta nel cuore ferito delle donne.

Continuum
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Nerozzi, Gianfranco

Continuum : il soffio del male : romanzo / Gianfranco Nerozzi

Milano : Tre60, 2012

Abstract: Vigilia di Natale, colline bolognesi. Nella cripta di una chiesa sconsacrata, vengono ritrovati i cadaveri di cinque uomini. Le vittime sono state crocifisse e, all'interno della loro bocca, sono state inserite alcune larve di vespa. Un macabro rituale o uno spietato regolamento di conti, dato che quegli uomini erano potenti criminali della zona? È questa la domanda che tormenta il commissario Francesco Negronero, cui viene messa a disposizione una squadra speciale alle sue dirette dipendenze per risolvere il caso. L'unico indizio, però, è un altro terribile atto di sangue, avvenuto in Sicilia quasi trent'anni prima: il massacro di un'intera famiglia mafiosa, diventata famosa come la Strage di San Valentino. Ma in pochi sanno che, pure in quell'occasione, il capo famiglia era stato trovato crocifisso e che, nella sua bocca, era stata rinvenuta la larva di una vespa... Tre anni dopo, Bologna. Una giovane donna appena arrivata da Città del Messico viene fermata all'aeroporto dalla polizia. È in evidente stato confusionale e, tra le braccia, stringe un neonato. Morto. Prima di entrare in stato catatonico, la donna pronuncia poche parole apparentemente senza senso. Ma non per il commissario Negronero: dopo anni di indagini infruttuose e mosse azzardate che hanno compromesso la sua reputazione e la sua carriera, quello è il primo lampo di luce nelle tenebre che circondano un'organizzazione criminale potentissima eppure invisibile.

L'ironia della scimmia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Macchiavelli, Loriano <1934->

L'ironia della scimmia / Loriano Macchiavelli

Milano : A. Mondadori, 2012

Abstract: Marcella Carlotti, per gli amici Rasputin, è una scaltra e imprendibile ladra. Mette a segno i suoi colpi a Bologna, rubando vetture di lusso che poi usa per rubare quel che più le interessa: opere d'arte. A indagare sul caso è Sarti Antonio, sergente della questura di Bologna, che si ritrova ad ascoltare le lamentele dell'ultima vittima, Giulio Messini, un imprenditore a cui è stata sottratta una jeep Grand Cherokee. Sarti sospetta di Rasputin da anni ma non è mai riuscito a incastrarla con le mani sul volante; tra i due ormai si è avviata una sorta di gara che somiglia quasi a un gioco di seduzione. Questa volta è proprio lei, però, ad aiutarlo a ritrovare la macchina, perché dopo averla rubata per compiere l'ennesimo furto di opere d'arte, si accorge che nel bagagliaio sono stati nascosti un cadavere e un ingente quantitativo di armi, del tipo utilizzato durante la Seconda guerra mondiale. Sarti è inevitabilmente coinvolto in una catena di misteri che lo porteranno a un doppio inseguimento mozzafiato tra le macerie dell'Aquila. Ombre di guerre passate tornano a rivivere, la voce di un misterioso prigioniero echeggia da una grotta: quale inquietante segreto è raffigurato nel quadro rubato da Rasputin?

Mala suerte
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Oliva, Marilù <1972->

Mala suerte / Marilu Oliva

Roma : Elliot, 2012

Abstract: In una Bologna notturna e distratta viene compiuto un omicidio inusuale: la vittima infatti è stata derubata e uccisa con una modalità singolare, avvelenamento da cloroformio. L’ispettore Basilica intuisce che la responsabilità è da collegarsi a una gang di latinos e italiani e subito coinvolge La Guerrera come consulente speciale in grado di addentrarlo nella comunità ispano-americana che gravita intorno ai locali notturni di salsa. A questo punto, però, un nuovo omicidio si lega al primo attraverso e le indagini si intreccianio. La Guerrera sonda negli ambienti salseri della città, avvalendosi della propria preparazione scientifica – sta completando la tesi per laurearsi in criminologia – nonché delle frequentazioni “speciali”, ad esempio quella con il giovane e aitante cubano con cui ha intessuto una relazione sessuale. Mentre la sua migliore amica Catalina mescola i suoi tarocchi e la Commedia di Dante ritorna a dare provvisorio conforto, tra sigarette, bottiglie di rum e patatine, La Guerrera fa capoeira e combatte in jeans, si ostina, cade, si rialza, cerca rifugio nei sensi, persegue un ideale personale di giustizia che cozza col mondo buio che la circonda. Turbata dalla tensione con l’ispettore Basilica – che vedrà un’inaspettata evoluzione – e da un nodo mai sciolto del passato che torna su di lei, Elisa farà allora quello che le riesce meglio: lottare, anche fino alla morte...

Il mistero della loggia perduta
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bortolotti, Matteo

Il mistero della loggia perduta / Matteo Bortolotti

Ghezzano (PI) : Felici, 2012

Cosa sai della notte
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Verasani, Grazia <1964->

Cosa sai della notte / Grazia Verasani

Milano : Feltrinelli, 2012

Abstract: Because the night belongs to lovers, because the night belongs to lust, cantava Patti Smith, e Giorgia Cantini lo sa bene. Irrequieta, ruvida e con uno spiccato talento per le cantonate sentimentali, Giorgia è un'instancabile esploratrice delle luci e delle ombre della notte. Dopo una breve parentesi come batterista di una cover band, è ora a capo dell'agenzia investigativa Cantini e scava nell'oscurità delle vite degli altri catalogando segreti, bugie e cuori spezzati. Quando viene ingaggiata per indagare sulla morte di Oliver, aspirante attore il cui cadavere era stato ritrovato in un campo alla periferia di Bologna tre anni prima, Giorgia deve ancora una volta ascoltare la voce del buio. Il giovane è morto a seguito di un pestaggio di chiara matrice omofoba e la notte che si spalanca davanti a lei è quella del battuage, delle dark room, di certi angoli dei parchi dove uomini amano altri uomini con frenetico desiderio o con la speranza di riempire un vuoto. Giorgia incontra gli amici della vittima, la gente del giorno e quella della notte: il vecchio professore del liceo, un compagno ferrarese, un ballerino di musical e Simone, attore famoso con il vizio della cocaina. Con l'aiuto della sua assistente Genzianella, si inoltra in una Bologna sempre più ambigua. Fa i conti con menzogne, tradimenti, emozioni congelate da tempo, e nella notte cerca risposte anche alla sua storia travagliata con il capo della squadra omicidi, Luca Bruni.

Fuego
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Oliva, Marilù <1972->

Fuego / Marilu' Oliva

Roma : Elliot, 2011

Abstract: Una torrida estate bolognese, un piromane che semina incendi per la città e una morte strana, molto strana, apparentemente legata a oscuri culti sciamanici. L'autopsia conduce la polizia ai locali notturni latino-americani della provincia, il regno della Guerrera, al secolo Elisa Guerra. Capoerista convinta, studentessa di criminologia nonché giornalista pubblicista disoccupata che attualmente consegna pizze a domicilio. La Guerrera è concentrata in una personale lotta per la sopravvivenza: gli ostacoli sono il disinganno della vita, la precarietà e un'occupazione di cui si vergogna. Quando l'ispettore Basilica la coinvolge nelle indagini, lei ci si tuffa nel suo modo incosciente, senza riserve, così come balla e beve rum. Le ambigue notti di salsa sono una calamita non solo per i personaggi che le animano - la fascinosa Princesa, El Tigrón, El Chupa-Chupa, Catalina, con la sua dolcezza azzurra e i suoi studi di alchimista, il sensuale cantante Roelvis, un amante cubano tornato dal passato - ma anche per i curiosi. E qualcuno, nascosto nell'ombra, sta macchinando un nuovo delitto. Nel frattempo il fuoco continua a bruciare impietoso nelle strade di Bologna e nel cuore duro della Guerrera.

Chi non muore
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Morozzi, Gianluca <1971->

Chi non muore / Gianluca Morozzi

Parma : Guanda, 2011

Abstract: Angela detta Angie è una studentessa fuorisede a Bologna, molto carina, aspirante cantante, anche se troppo pigra per impegnarsi seriamente nella musica. Divide un appartamentino con quattro odiate coinquiline, è convinta che il suo migliore amico Lucio sia gay, e ha messo in crisi la propria band intrecciando relazioni sia col batterista che con il chitarrista. Si innamora degli uomini in cinque secondi, ha un talento insospettabile per la meccanica, ha curiosità lesbiche mai verificate, ed è stata la bambina-immagine di una famosa merendina. La sua vita cambia il giorno in cui, in sala prove, incontra Mizar: tastierista bellissimo, triste e solitario, di cui, come sua abitudine, si innamora in cinque secondi. Indagando su Mizar, viene a conoscenza di una storia misteriosa e irrisolta: Mizar è l'unico superstite di una band i cui membri, molti anni prima, sono stati uccisi uno dopo l'altro, nella stessa notte, in tre punti diversi della città. Mizar si è salvato (e allo stesso tempo ha un alibi di ferro) perché stava suonando a quattrocento chilometri da Bologna, Angie e Lucio iniziano a indagare su questa torbida vicenda, mentre Angie cerca di conoscere meglio il fascinoso Mizar, che viene marcato stretto dalla bellissima, ambigua e seduttiva Valentina. Mizar, che ha un segreto terribile, legato a un pomeriggio d'estate di molti anni prima, in una discarica in mezzo alle campagne. Che vive isolato, in fondo a un sentiero che porta a due case gemelle...

Il gatto del rettore
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Celli, Giorgio <1935-2011>

Il gatto del rettore : delitto all'universita' / Giorgio Celli

[Pezzan di Carbonera] : Morganti, 2011

Abstract: Angelo Michelucci, bolognese, è decisamente uno strano investigatore: ascetico, schivo, con scarsa propensione per il cibo e per i rapporti sociali, dà il meglio di sé nei casi in cui indaga grazie alla sua mania per le tecniche di meditazione Zen. Curiosamente, nel corso delle indagini fa sempre la conoscenza con gatti dalle straordinarie qualità, che lo aiutano a smascherare i colpevoli. In questa terza avventura Michelucci appare nelle nuove vesti di investigatore privato. Tutto ha inizio quando Leandro Marchi, il Rettore dell'Università di Bologna lo chiama in Rettorato per incaricarlo d'investigare sulla vita di un uomo che lo perseguita. Il caso si complica quando il professore viene trovato morto nel suo studio. L'acuto Michelucci avrà un gran daffare a scoprire chi e cosa si cela dietro la morte dell'irreprensibile, almeno all'apparenza, Rettore. Aiutato da Bianco, un intelligente gatto che era di proprietà della vittima, investigherà tra sexy shop, riso OGM, cliniche per malati di mente e cattedratici universitari corrotti. Sarà il gatto ad aiutarlo a percorrere la pista giusta per risolvere il caso. L'ultimo libro dello scrittore che esce postumo.

Acqua in bocca
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Camilleri, Andrea <1925-2019> - Lucarelli, Carlo <1960->

Acqua in bocca / Andrea Camilleri, Carlo Lucarelli

Roma : Minimum fax, 2010

Abstract: Il commissario Salvo Montalbano incontra l'ispettrice Grazia Negro in un gioco, un esperimento, una collaborazione letteraria senza precedenti: i due re del giallo italiano contemporaneo, entrati in contatto durante le riprese del documentario A quattro mani (Minimum Fax Media 2007), uniscono le forze e regalano ai lettori una storia che vede protagonisti i loro personaggi di maggior successo. A metterli in contatto è un insolito omicidio in cui la vittima viene ritrovata con un pesciolino in bocca: il caso è nelle mani di Grazia Negro, che, resasi conto di non trovarsi di fronte a un delitto di ordinaria amministrazione, chiede aiuto al collega siciliano. Un romanzo dalla struttura insolita e non convenzionale: un collage di lettere, biglietti, ritagli di giornale, rapporti e verbali, pizzini che fanno rocambolescamente la spola fra i due detective,stimolando e accompagnando il lettore nella ricostruzione dell'indagine, che si conclude con un finale mozzafiato. Una jam session fra due narratori geniali che si divertono a far interagire il loro immaginario e il loro stile, una lettura unica per gli amanti del poliziesco e del noir. Gli autori hanno scelto di devolvere i proventi derivati dai diritti d'autore per sostenere progetti di beneficenza.

Non fare la cosa giusta
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Berselli, Alessandro <1965->

Non fare la cosa giusta / Alessandro Berselli

[Bologna] : Perdisa Pop, 2010

Abstract: Claudio Roveri è un informatore medico scientifico. Conduce una vita di apparenze. Apparentemente è un professionista affermato, ha una famiglia felice, nessun motivo, per non sentirsi soddisfatto, in realtà le cose non vanno così bene. Roveri cova il disagio. Odia Bologna, che è diventata una città così diversa da come se la ricordava. Negri, punkabbestia e zingari ai semafori, e quella sensazione di degrado che ha ogni volta che cammina per il centro. Roveri odia, ma non fa nulla. Si rifugia nella famiglia, negli amici di sempre, nel lavoro. Fino a quando reagisce, assecondando la sua vera natura. Una sera durante un rapporto sessuale con una giovane dottoressa conosciuta per lavoro, sente suonare il cellualre, ma non risponde. A chiamare è sua figlia, in cerca di aiuto. La vita di Claudio Roveri, da quel momento in poi, cambierà una volta per sempre.

Tu la pagaras!
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Oliva, Marilù <1972->

Tu la pagaras! / Marilu Oliva

Roma : Elliot, 2010

Abstract: Un bel giallo in salsa caraibica (letteralmente)... [Segnalato da Barbara Nardi-Biblioteca di Sabbioneta]

Strage
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Macchiavelli, Loriano <1934->

Strage / Loriano Macchiavelli

Torino : Einaudi, 2010

Abstract: Un libro con una sua storia nella storia raccontata. Ritirato dal mercato su denuncia (politica) è stato riproposto da Einaudi nel 2010. Motivazioni: troppo spesso un romanzo è più vero delle informazioni che ci vengono fornite e arriva più vicino alla verità di tante "bugie" ufficiali. Grazie a Loriano per la capacità di analisi del reale, anche di quello più scomodo e chissà che la "sua" versione dei fatti (strage di Bologna) non sia quella vera!!! [Romy Tasca - Biblioteca di Suzzara]

I discepoli del fuoco
4 1 0
Materiale linguistico moderno

Colitto, Alfredo <1958->

I discepoli del fuoco / Alfredo Colitto

Milano : Piemme, 2010

Abstract: Bologna, autunno 1312. Mondino de' Liuzzi, medico anatomista, viene incaricato dal podestà di far luce su una morte strana e orribile: un membro del Consiglio degli Anziani è stato ritrovato carbonizzato in casa sua, eppure nella stanza nulla fa pensare a un incendio. Perfino la poltrona su cui l'uomo era seduto è rimasta quasi integra, mentre il corpo è bruciato in modo irregolare. I piedi sono illesi, un braccio è interamente ustionato, tutto il resto è ridotto in cenere. Mondino fa trasportare il cadavere nel suo studio per esaminarlo. Non riesce a svelare come è morto, ma sollevando con il coltello da dissezione la pelle bruciata del braccio scopre i resti di un tatuaggio: un mostro alato, con la testa di leone e il corpo avvolto nelle spire di un serpente. La mattina seguente il cadavere scompare. Qualche tempo dopo, un frate francescano viene ritrovato morto nel quartiere dei bordelli. In tasca ha un disegno molto simile al tatuaggio scoperto da Mondino. L'indagine sui due morti rivela l'esistenza di una setta di adoratori di Mithra, dio persiano del sole e del fuoco, adorato anche dai romani sotto il nome di Sol Invictus. Con l'aiuto di Gerardo da Castelbretone, un ex templare con cui ha stretto amicizia, Mondino viene a sapere che la setta si propone di salvare l'intera città per mezzo del fuoco purificatore: un grande incendio rituale in cui le anime di quelli che moriranno si riuniranno con Mithra.

Sarti Antonio
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Macchiavelli, Loriano <1934->

Sarti Antonio : come cavare un ragno dal buco / Loriano Macchiavelli ; illustrato da Otto Gabos ; poesie di Franco Insalaco

[Milano] : Leonardo publishing, stampa 2010

Abstract: Che fine hanno fatto Luca, Francesca ed Elmo? Sarti Antonio, sergente di polizia (e il più acclamato personaggio di Loriano Macchiavelli) è sulle tracce di tre ragazzi scomparsi fra le colline bolognesi. Sulla scena altri personaggi, ideati da Loriano Macchiavelli e a cui Otto Gabos ha prestato un volto. L'immancabile Rosas, il piccolo Ali Babà, l'eccentrico Settepaltò e tanti altri, per un romanzo illustrato che ha il fascino delle grandi opere letterarie. Sullo sfondo di una Bologna misteriosa lo spettro dell'immigrazione clandestina e dello sfruttamento minorile: temi scomodi e tragicamente attuali. Un'opera senza età, pensata trasversalmente per adulti e ragazzi. Una storia enigmatica che emoziona e coinvolge.