Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Data 2007
× Materiale Registrazioni non musicali
Includi: tutti i seguenti filtri
× Soggetto Omicidi
× Nomi Bovaia, Roberta <traduttrice>

Trovati 2 documenti.

Mostra parametri
Il vero è un momento del falso
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Etxebarria, Lucia <1966->

Il vero è un momento del falso / Lucia Etxebarria ; traduzione di Roberta Bovaia

Parma : Guanda, 2011

Abstract: Pumuky, front man e cantante di un gruppo indie-rock sulla cresta dell'onda, i Sex and Love Addicts, viene trovato morto per un colpo di pistola alla testa in una pineta nei dintorni di Madrid. Omicidio o suicìdio? E nel caso fosse omicidio, chi è il colpevole? Il suo migliore amico? O è stata una resa di conti nell'ambito dello spaccio di droga? Tredici testimoni si avvicendano a raccontare la loro versione, a comporre un puzzle che sembra frammentarsi sempre di più, perché non esiste una sola verità, e anzi il vero è un momento del falso...

L'assassinio come arte poetica
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Vallvey, Angela <1964->

L'assassinio come arte poetica / Angela Vallvey ; traduzione di Roberta Bovaia

Parma : Guanda, [2010]

Abstract: Donna Agustina, vedova del poeta laureato Alberto Pons, organizza ogni anno un convegno dedicato alla memoria del marito. Per l'occasione, in un'amena tenuta appena fuori Toledo, vengono radunati i nomi di spicco della poesia nazionale e internazionale in lingua spagnola. Ma quello che doveva essere un incontro tra illustri esponenti del mondo della cultura si trasforma in un incubo quando uno dei partecipanti viene trovato morto, accoltellato. Nacho Aràn, meteorologo di professione e poeta per passione, arriva alla villa il giorno dopo il delitto: essendo al di sopra di ogni sospetto, può iniziare le indagini. È infatti il creatore del Club Baskerville, un apprezzato sito web che riunisce gli amanti del mistero intorno a veri casi giudiziari e spesso riesce a risolverli prima della polizia. Le sue doti investigative, oltre che umane, lo portano a diventare il confidente dei poeti lì riuniti e a scoprire che quasi tutti i suoi colleghi avevano dei conti in sospeso con il morto, alcuni tali da giustificare un omicidio. Attraverso le loro confessioni Nacho capirà che persona era veramente la vittima. Scoprirà che anche i poeti, spiriti coltivati per eccellenza, non sono esenti da sentimenti bassi e vili. Sono anzi capaci di un odio molto profondo... Angela Vallvey in questo nuovo romanzo si confronta con il genere del giallo classico alla Agatha Christie, rinnovandolo con lo humour e lo stile inconfondibili che l'hanno resa una delle scrittrici più interessanti della nuova narrativa spagnola.