Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Data 2007
× Editore Longanesi <casa editrice>
Includi: tutti i seguenti filtri
× Soggetto Serial killer
× Data 2011

Trovati 25 documenti.

Mostra parametri
Il divoratore
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ghinelli, Lorenza <1981->

Il divoratore / Lorenza Ghinelli

Roma : Newton Compton, 2011

Abstract: Denny ha solo sette anni, una madre tossica, un padre folle e alcolizzato, dei compagni di scuola che lo maltrattano e lo considerano pazzo. Quando è solo, per vincere il terrore inventa filastrocche inquietanti. Ha un unico amico, che si fa chiamare Uomo dei Sogni: è un vecchio crudele, trasandato, con un bastone in mano. Se qualcuno fa del male a Denny, l'Uomo dei Sogni non perdona. Arriva e vendica. Pietro di anni ne ha quattordici. È un autistico geniale col dono del disegno. Unico testimone oculare delle aberranti sparizioni di alcuni ragazzini, Pietro fa la sola cosa che gli riesce in modo esemplare: disegna ciò che ha visto. E ciò che ha visto è agghiacciante. Nessuno gli crede, nessuno tranne la sua educatrice professionale. Alice: quei disegni le tolgono il sonno e la precipitano nell'incubo, le ricordano qualcosa che molti anni prima aveva cercato di rimuovere... Ma ora il passato ritorna e travolge. E deve essere fermato.

Il leopardo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Nesbo, Jø <1960->

Il leopardo / Jo Nesbo ; traduzione di Eva Kampmann

Torino : Einaudi, 2011

Abstract: Le prime vittime sono due donne. Ritrovate con ventiquattro ferite identiche in bocca. Morte soffocate nel loro sangue, dopo una agonia atroce. Omicidi studiati, efferati, che seguono un rituale. La polizia criminale di Oslo sa di avere un solo uomo che può risolvere il caso. Harry Hole, alcolista, uomo rude e solitario, inviso a molti. Ma Hole si è rintanato a Hong Kong, tra le fumerie d'oppio, per lavare via i ricordi. Sa fin troppo bene che, per risolvere l'ultimo caso, ha messo in pericolo di vita l'unica donna che ha mai davvero amato. E solo quando lo informano che il padre è moribondo in ospedale, Harry Hole decide di tornare a Oslo. Tra le vittime non c'è in apparenza alcun legame, ma Hole subito ne trova uno. Tutte quante hanno trascorso una notte in un isolato rifugio di montagna. E qualcuno, qualcuno capace di un odio lucido e selvaggio, adesso sta braccando gli ospiti di quella notte, uno per uno...

La voce dei morti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Beckett, Simon <1968->

La voce dei morti / Simon Beckett ; traduzione di Andrea Silvestri

Milano : Bompiani, 2011

Abstract: A prima vista avrebbe potuto essere qualsiasi cosa - una pietra, una radice imputridita - fino a quando non ci si avvicinava. Era una mano in decomposizione, con le ossa visibili attraverso brandelli di carne, quella che spuntava dalla terra bagnata. Tutti erano sicuri si trattasse di una delle vittime adolescenti di Jerome Monk, il serial killer delle brughiere del Dartmoor, e che ci lossero solo altre due vittime da ritrovare, le gemelle Bennett. Le ricerche non avevano tuttavia dato frutti, e con Monk al sicuro dietro le sbarre, si erano presto arenate. Per l'antropologo forense David Hunter, e per tutta la squadra che aveva lavorato al caso, la vita era andata avanti. E il sonno eterno delle gemelle era continuato indisturbato. Adesso, a otto anni dal ritrovamento di quel cadavere seppellito nella brughiera, si apre però uno scenario da incubo. Monk è fuggito di prigione e per qualche oscuro motivo sembra dare la caccia a chiunque abbia partecipato a quelle infruttuose ricerche. Hunter, tornato nelle brughiere del Dartmoor in risposta a una disperata richiesta di aiuto, si rende conto lentamente che nulla è come sembra. Mentre la spirale di violenza innescata da Monk si stringe intorno a lui, appare sempre più evidente che il passato non è affatto morto e sepolto.

L'uomo di paglia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Connelly, Michael <1956->

L'uomo di paglia / Michael Connelly ; traduzione di Stefano Tettamanti e Giuliana Traverso

Milano : PIemme, 2011

Abstract: Due settimane. Questo è quanto rimane a Jack McEvoy da trascorrere alla sua scrivania nella redazione del Los Angeles Times. La crisi della carta stampata in un'epoca in cui l'informazione viaggia su internet, non risparmia neanche un reporter di nera che, dodici anni prima, si era guadagnato la celebrità svelando al mondo l'identità del Poeta, un serial killer che firmava i suoi omicidi con i versi di Edgar Allan Poe. E anche se è abituato a scrivere di morte, McEvoy non ha intenzione di andarsene con un elogio funebre di se stesso: il suo ultimo articolo dovrà essere qualcosa di memorabile. La sua occasione si chiama Alonzo Winslow, un giovane spacciatore nero in galera per aver strangolato una donna bianca, chiudendone poi il cadavere nel bagagliaio della macchina. Una confessione estorta dalla polizia, un caso chiuso sbrigativamente, una storia che odora di discriminazione lontano un miglio. Con queste premesse, non è difficile rimettere in discussione l'esito delle indagini. Quando poi dalle sue ricerche emerge inaspettatamente un collegamento con un omicidio avvenuto anni prima a Las Vegas, nella sua mente si affaccia il pensiero di avere di nuovo a che fare con un serial killer. E McEvoy sa che non può essere da solo ad affrontare questa sfida, ma che, come dodici anni prima, ha bisogno dell'aiuto di Rachel Walling, profiler dell'FBI. Quello che invece non sa, è che da quando questa storia è iniziata, qualcuno sta seguendo ogni sua mossa. Qualcuno che serpeggia nel web con abilità...

Amabili resti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Sebold, Alice <1963->

Amabili resti / Alice Sebold ; traduzione dall'inglese di Chiara Belliti

Roma : Edizioni e/o, 2011

Abstract: Susie è stata assassinata da un serial killer che abita a due passi da casa. È stata adescata da quest'uomo dall'aria perbene, che la stupra, poi fa a pezzi il cadavere e nasconde i resti in cantina. Il racconto è affidato alla voce di Susie, che dopo la morte narra dal suo cielo la vicenda con inedito effetto straniante. Il libro procede avvincente come un giallo: vogliamo sapere chi l'ha uccisa, cosa fa l'assassino, come avanzano le indagini, come reagisce la famiglia. Ed è Susie che ci racconta tutto questo, aumentando così la nostra partecipazione emotiva. Lei fa il tifo per suo padre quando, opponendosi alla svolta che hanno prese le indagini della polizia, capisce chi è il vero assassino e, pur non avendo le prove, cerca d'incastrarlo. Un romanzo che commuove senza mai indulgere a sentimentalismi. Le vite dei genitori, dei fratelli e degli amici di Susie, spezzate dalla sua tragica scomparsa, vengono raccontate con lo spirito allegro e senza compromessi dell'adolescenza. E Susie aiuterà tutti, i lettori per primi, a riconciliarsi con il dolore del mondo.

L'enigmista
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Verdon, John <1942->

L'enigmista / John Verdon ; traduzione di Alfredo Colitto

Milano : Piemme, 2011

Abstract: Pensa a un numero da uno a mille. Il primo che ti viene in mente. Ora apri l'altra busta. Vedrai come conosco bene i tuoi segreti. Mark Mellery è colto alla sprovvista da quel messaggio anonimo, vergato in inchiostro rosso con una grafia elegante, arrivatogli per posta. Ma la sua sorpresa è ancora più grande quando, aperto il secondo biglietto, vede scritto proprio il numero che ha appena pensato: 658. Dal canto suo, il mittente sconosciuto non ha intenzione di mollare la presa e continua per giorni a tenerlo sulla corda con nuovi enigmi, lettere criptiche e versi minacciosi, sempre composti con mano precisa e ordinata. Finché quel gioco si fa troppo inquietante e Mellery, che ormai rischia di impazzire, chiede aiuto a un vecchio compagno di studi: Dave Gurney, pluridecorato agente della polizia di New York. Benché Gurney sia già in pensione, quel caso è una tentazione troppo forte per il suo istinto di detective. E ben presto l'ex agente si ritrova a dare la caccia a un serial killer che firma le scene dei suoi crimini con la stessa cura con cui scrive i suoi messaggi: un unico colpo di pistola alla carotide, una sedia a sdraio da cui osservare l'agonia della vittima, una bottiglia di whisky rotta, sempre la stessa marca, con cui accanirsi infine sulla gola del cadavere. Mellery non sarà che la prima vittima. A Gurney il compito di fermare quel gioco mortale. Prima di entrare nella lista dei predestinati.

Di seta e di sangue
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Qiu, Xiaolong <1953->

Di seta e di sangue / Qiu Xiaolong ; [traduzione di Fabio Zucchella]

Milano : Mondolibri, 2011

Abstract: Una donna avvolta in un qipao rosso. Il suo corpo viene ritrovato in città alle prime luci dell'alba. Dopo averla uccisa, qualcuno l'ha vestita con l'antico abito in stile mandarino che, bandito dalla Rivoluzione culturale, è tornato di gran moda tra i ricchi nella Shanghai del duemila. È il primo di una serie di omicidi, per la polizia cinese, costretta a confrontarsi con un fenomeno considerato occidentale, uno scandalo. L'ispettore capo Chen Cao decide di occuparsi del caso, solo lui è in grado di tracciare il profilo psicologico di un serial killer che colpisce in una Shanghai sconvolta dai contrasti, dove l'industria dell'intrattenimento è sempre più prospera e redditizia e le inchieste sono manipolate dagli interessi di Partito e dei nuovi capitalisti. Indagando un crimine che affonda le sue radici nel recente passato, tragico e tumultuoso, dell'era post-Mao, il caso del qipao rosso offre a Qiu l'appiglio per scavare nei meccanismi politici e nella società della Cina moderna in preda a una corruzione incontrollabile, e di affrontare la questione bruciante delle ferite lasciate aperte dalla Rivoluzione culturale.

La confessione
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Garwood, Julie

La confessione : romanzo / Julie Garwood ; traduzione dall'inglese di Cristina Genovese

Roma : Leggereditore, 2011

Abstract: Nella penombra del confessionale, il reverendo Tom Madden accoglie il segreto di un omicida. Descrive i suoi piani nei minimi dettagli, fino a svelare anche il nome della prossima vittima. Tom viene risucchiato in un vortice di follia: l'obiettivo del serial killer è infatti sua sorella Laurant. L'agente dell'FBi Nick Buchanan sta per partire per le vacanze quando riceve la chiamata dell'amico Tom. L'uomo si precipita, senza esitare. Tuttavia la ragazza non è disposta a cambiare il suo stile di vita, né a cedere agli umori di uno psicopatico. Ma, messa alle strette, accetta suo malgrado la protezione di Nick. La vicinanza obbligata porta i due a scoprire una passione che riesce a valicare l'ostacolo del terrore, mentre il pericolo si fa sempre più tangibile e pressante. Riuscirà Nick a salvare il suo nuovo amore e a scoprire l'assassino? In questo perfetto thriller psicologico Julie Garwood si inoltra negli abissi più insondabili della mente umana, trascinandoci in una dimensione in cui l'orrore e la sensualità si fondono e accelerano i battiti del cuore delle sue lettrici.

Il mosaico di ghiaccio
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Rambe, Lars <1968->

Il mosaico di ghiaccio / Lars Rambe

Roma : Newton Compton, 2011

Abstract: L'idilliaca cittadina di Strängnäs è in fibrillazione per l'imminente festival del jazz e al giornale locale Fredrik Gransjö e i suoi colleghi si preparano a trascorrere un'estate densa di lavoro ma anche di grandi appuntamenti musicali. Eppure nella vicina Mariefred, la perla del lago Mälaren, accade qualcosa di sconvolgente: il noto criminale Marcin Szalas riesce a evadere dal carcere con una fuga sanguinosa e spettacolare. È solo il primo di una macabra catena di eventi destinati a seminare il terrore tra la popolazione e a gettare nel panico la città. Dalla redazione del giornale Fredrik Gransjö e la sua giovane collega Emma Gibbons si accorgono di alcune strane coincidenze... A poco a poco sotto il caos apparente cominciano a intravedersi le linee di uno schema diabolico e minuzioso e, tassello dopo tassello, il mosaico si ricompone, fino a un'unica, agghiacciante verità.

Di seta e di sangue
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Qiu, Xiaolong <1953->

Di seta e di sangue / Qiu Xiaolong ; traduzione di Fabio Zucchella

Venezia : Marsilio, 2011

Abstract: Una donna avvolta in un qipao rosso. Il suo corpo viene ritrovato in città alle prime luci dell'alba. Dopo averla uccisa, qualcuno l'ha vestita con l'antico abito in stile mandarino che, bandito dalla Rivoluzione culturale, è tornato di gran moda tra i ricchi nella Shanghai del duemila. È il primo di una serie di omicidi, per la polizia cinese, costretta a confrontarsi con un fenomeno considerato occidentale, uno scandalo. L'ispettore capo Chen Cao decide di occuparsi del caso, solo lui è in grado di tracciare il profilo psicologico di un serial killer che colpisce in una Shanghai sconvolta dai contrasti, dove l'industria dell'intrattenimento è sempre più prospera e redditizia e le inchieste sono manipolate dagli interessi di Partito e dei nuovi capitalisti. Indagando un crimine che affonda le sue radici nel recente passato, tragico e tumultuoso, dell'era post-Mao, il caso del qipao rosso offre a Qiu l'appiglio per scavare nei meccanismi politici e nella società della Cina moderna in preda a una corruzione incontrollabile, e di affrontare la questione bruciante delle ferite lasciate aperte dalla Rivoluzione culturale.

L'esca
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Somoza, José Carlos <1959->

L'esca / Jose' Carlos Somoza ; traduzione di Claudia Marseguerra

Milano : Mondadori, 2011

Abstract: Lo chiamano lo Spettatore. È un killer spietato e semina morte fra le donne, in prevalenza prostitute e straniere, brutalmente torturate e fatte a pezzi. Diana Bianco è l'esca: addestrata dalla polizia di Madrid, a soli venticinque anni è la migliore, la più preparata, l'unica che può fermarlo. In un tempo in cui la tecnologia non basta da sola a catturare gli assassini, la polizia ha messo a punto un nuovo metodo che si basa sulla teoria dello psinoma, una sorta di codice genetico che identifica la personalità di un individuo attraverso il suo desiderio e il modo di soddisfarlo. Questa teoria risalirebbe addirittura a Shakespeare e sarebbe presente in tutte le sue opere. Le esche infatti si esercitano in veri e propri teatri, dove mettono in scena gli atteggiamenti, i gesti e i comportamenti indispensabili per agganciare gli assassini. Ma lo Spettatore sembra sfuggire a qualsiasi profilo psicologico, manifestando addirittura personalità diverse e sfuggendo così a ogni tentativo di classificazione. Quando Diana Bianco scopre che sua sorella Vera è il prossimo obiettivo dello Spettatore, decide di giocarsi il tutto per tutto. Ha così inizio una corsa contro il tempo che la porterà fino al mostro, in un terrificante gioco di sospetti e colpi di scena. Diana dovrà anche fare i conti con il suo tragico passato senza poter contare nemmeno su chi le è più vicino, perché niente e nessuno è ciò che sembra. E l'orrore non ha mai una sola faccia.

Falso bersaglio
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Dahl, Arne

Falso bersaglio / Arne Dahl ; traduzione di Carmen Giorgetti Cima

Venezia : Marsilio, 2011

Abstract: Al Kvarnen, noto locale di Stoccolma, dopo una partita di calcio deludente per i padroni di casa viene ucciso un giovane tifoso. Un caso di routine, ben lontano da quelli cui è abituato il Gruppo A, ma visto che l'unità speciale per i crimini internazionali è stata sospesa, Paul Hjelm e Kerstin Holm finiscono per doversi occupare anche di un banale regolamento di conti tra tifoserie rivali. E per scoprire ben presto che i testimoni del Kvarnen nascondono qualcosa. Dopo quell'omicidio, una serie di crimini di ben altro calibro colpisce al cuore una delle bande più agguerrite della malavita organizzata, e una singolare caccia a una vulnerabile coppia di giovani ha inizio lungo le strade del sud della Svezia. Nell'esplosione di violenza che sconvolgerà l'estate svedese, la nuova sfida del rinato Gruppo A porta gli sbirri maledetti di Jan-Olov Hultin a confrontarsi con criminali dei Balcani e cricche neonaziste, in un'indagine aperta su più fronti, dove sottile scorre il filo dell'ideologia e del sangue cattivo.

Un mattino d'ottobre
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Simoni, Gianni <1938->

Un mattino d'ottobre : romanzo / Gianni Simoni

Milano : TEA, 2011

Abstract: Due famiglie unite da una forte amicizia. Ma la splendida bambina di una di queste viene improvvisamente uccisa in un incidente d'auto mentre sta giocando nel parco con la tata. E nel frattempo altre storie, altre vite si intrecciano, all'apparenza inspiegabilmente, con questa triste vicenda. Se la morte della bambina è stato solo un fatale incidente, quelle che seguono invece hanno l'odore inequivocabile dell'assassinio. Chi si nasconde dietro la calibro 22 che sconvolge la quiete della città? E perché a morire sono sempre persone legate in qualche modo alle due famiglie?

Buio d'estate
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Kallentoft, Mons

Buio d'estate : romanzo / Mons Kallentoft ; traduzione di Alessandro Storti

Milano : Nord, 2011

Abstract: Non ricorda niente, Josefin. Camminava nel parco, poi è stata aggredita. Infine il buio. Guardando gli occhi di quella fragile quindicenne, violata nel corpo e nell'anima, l'ispettrice Malin Fors vede gli occhi di sua figlia e sa di dover fare giustizia. Nel giro di pochi giorni, però, un'altra adolescente scompare nel nulla e, quando viene ritrovata, Malin questa volta non può neppure guardarla negli occhi. Perché la ragazza è stata uccisa e il cadavere è stato abbandonato in riva al lago che costeggia Linköping, coperto da un sudario di sabbia. E il caldo asfissiante che opprime la città sembra rallentare anche il corso delle indagini: prima i sospetti si appuntano su un gruppo di extracomunitari; poi, dopo aver accertato che il colpevole non può essere un uomo, gli investigatori si concentrano sulla comunità lesbica di Linköping. Scatenando così l'ira e l'indignazione dell'opinione pubblica, che non esita ad accusare la polizia di razzismo e d'intolleranza. Tuttavia Malin è l'unica a intuire che, per fermare l'assassino, è necessario scavare in un passato oscuro e tormentato, lasciandosi guidare da quegli occhi: gli occhi delle vittime, ma anche dei colpevoli. Per ascoltare le loro storie, per vivere le loro paure, per conoscere le loro verità...

Esecuzione
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Capobianchi, Angela

Esecuzione / Angela Capobianchi

Milano : Piemme, 2011

Abstract: Camminare in pineta di notte l'ha sempre resa nervosa. Il freddo, il silenzio spettrale e gli improvvisi fruscii del vento tra le foglie trasformano quel luogo, di giorno così piacevole, in uno scenario decisamente inquietante. Quella sera in particolare Adele Manin è costretta a inoltrarsi nella zona più fitta e desolata per cercare il suo cane che sembra scomparso tra i cespugli. Mentre cammina nel buio, sente una musica improvvisa provenire da una villa: si tratta di quella stravagante di Luisa Baratti, l'insegnante di piano, che si diverte a spaventare le poche anime che si addentrano fino a quel punto. Adele è rapita dalle note, ma avverte una forte inquietudine quando, a pochi metri dalla casa, scorge il proprio cane intento a rovistare in quello che sembra un mucchio di stracci. Avvicinandosi, Adele si accorge che quell'ammasso informe è in realtà il giovane corpo di una ragazza, le gambe divaricate, il volto inciso all'altezza della fronte, e sangue, sulle foglie, gli aghi, sangue dappertutto. Poi solo buio. Poche ore dopo viene incaricato delle indagini il commissario Riccardo Conti, un uomo tormentato, solo, in continua lotta con il proprio egoismo e con le richieste della moglie. Conti apprende ben presto che la vittima era un'allieva della Baratti, l'insegnante di piano più famosa della città, una donna arcigna e distaccata che non ha alcuna intenzione di collaborare con lui. Interrogando i compagni della ragazza, il commissario si rende conto che nascondono un segreto...

B il burattinaio
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pettersson, Torsten

B il burattinaio / Torsten Pettersson

Roma : Newton Compton, 2011

Abstract: Nella cittadina di Forshälla il detective Lindmark si trova di nuovo alle prese con una delicata indagine: Petra, una bambina di nove anni, è scomparsa. Scattano subito interrogatori e ipotesi investigative: Petra potrebbe essere scappata, potrebbe essere stata rapita da un vicino con dei precedenti penali. Alcuni testimoni dichiarano di aver sentito delle urla provenire dalla casa di Petra la notte precedente la scomparsa e i sospetti ricadono allora sui genitori, noti per essere degli alcolizzati. Un particolare però inquieta Lindmark: una Toyota grigio scuro, parcheggiata per giorni davanti alla casa di Petra, è misteriosamente sparita insieme alla ragazzina. Si valuta anche la pista della pedofilia, per la quale le indagini si concentrano su Nils Dunander, allenatore di hockey di Petra. Ma il corpo di Nils viene recuperato senza vita qualche giorno dopo e con un orecchio tagliato, mentre Petra viene ritrovata, sana e salva, ma rilascia alla polizia una versione dei fatti per nulla convincente. Quando la sera Lindmark torna a casa trova nella sua posta un biglietto: So chi sei. La punizione è Petra. Un biglietto troppo simile a quello ricevuto l'anno precedente, subito dopo avere arrestato il suo collega, Gunnar Holm... Un dubbio angosciante si insinua nella mente del detective: c'è forse un collegamento tra i due casi?

Indesiderata
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ohlsson, Kristina <1979->

Indesiderata / Kristina Ohlsson

Milano : Mondolibri, stampa 2011

Abstract: Sul treno, stracolmo di passeggeri, che va da Göteborg a Stoccolma, in una piovosa giornata estiva, viaggiano una mamma e una bambina. Poco prima di giungere a destinazione, il treno si ferma per un problema tecnico e la mamma scende per informarsi sulle ragioni di quell'improvviso arresto, lasciando nella carrozza la sua piccola, addormentata. Un'imprudenza, perché il treno riparte e, all'arrivo, della bambina non c'è più traccia. A quanto pare, nessuno ha visto nulla e, dopo molte ricerche, non c'è che una conclusione: la bambina è stata rapita. Ma da chi? E perché? Le indagini, affidate all'ispettore Alex Recht, coadiuvato da Fredrika Bergman, una giovane analista investigativa che affianca il lavoro della polizia nei casi più complessi, si orientano, all'inizio, sul padre della bambina, un uomo violento e geloso, da cui la moglie si era separata in modo traumatico. Ma quando il cadavere della piccola viene ritrovato nel parcheggio di un ospedale, il caso si trasforma in un incubo. La bambina ha la testa rasata e, sulla fronte, una scritta: indesiderata. Alex e Fredrika capiscono di avere a che fare con un pericoloso psicopatico che potrebbe essere già in cerca della prossima vittima.

La teoria dell'1%
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Fajardie, Frederic H.

La teoria dell'1% / Frederic H. Fajardie ; traduzione di Giovanni Zucca

Cagliari : Aisara, 2011

Abstract: In Normandia, teatro del D-Day e patria del calvados, un lugubre figuro vestito di nero si muove nella quiete delle campagne di Pourceauville con una falce in spalla, mietendo una vittima dietro l'altra. L'Uomo nero ha architettato un piano quasi infallibile... ma l'1% di imprevisto si chiama Tonio Padovani. Sopravvissuto per miracolo al piombo letale degli Assassini di sbirri, segnato nel corpo ma indomito, il commissario più anarchico della polizia parigina, con l'aiuto di una squadra di sbirri a dir poco improbabile, cercherà di scoprire il movente del crimine.

Un semplice atto di violenza
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ellory, Roger Jon <1965->

Un semplice atto di violenza / R. J. Ellory ; traduzione di Luca Briasco e Raffaella Vitangeli

[Varese] : Giano, 2011

Abstract: Sto per morire in casa mia. Signore, fa che non ci siamo sbagliati.... Così Catherine Sheridan, quarantanove anni, dice addio alla vita nel soggiorno di casa sua a Washington. Con una misteriosa preghiera che le affiora alla mente poco prima che il killer le serri con forza le mani attorno al collo, e il suo corpo si afflosci e scivoli a terra come un peso inerte. Un paio d'ore dopo i detective Miller e Roth la ritroveranno cadavere in quello stesso appartamento, in una posizione che mima un evidente rapporto sessuale: in ginocchio con le braccia distese lungo i fianchi, la testa appoggiata sul materasso, una strana acquiescenza dipinta sul volto e un nastro sottile appeso al collo. Per Miller e Roth non vi sono dubbi. La scena del delitto e il profumo di lavanda che aleggia nell'appartamento indicano inequivocabilmente che Catherine Sheridan è la quarta vittima del killer del nastro. L'ultima dopo Margaret Mosley, Ann Ryner e Barbara Lee, tutte donne e tutte ritrovate nude sul letto, cosparse di profumo di lavanda e con un nastro legato al collo. I due detective avviano le indagini convinti di trovarsi davanti ai tipici crimini seriali di un maniaco sessuale. Non appena, però, rovistano nel passato delle quattro donne, il caso si rivela decisamente più inquietante e complicato del previsto: nessuna delle vittime esisteva ufficialmente, i loro nomi sono assenti da qualunque anagrafe o banca dati, i loro documenti non riportano informazioni verificabili.

La stanza del male
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Sund, Erik Axl

La stanza del male : romanzo / Jerken Eriksson e Hakan Axlander Sundquist ; traduzione di Umberto Ghidoni

Milano : Corbaccio, 2011

Abstract: In tutta la sua carriera, l'ispettore di Polizia Jeanette Kihlberg non ha mai visto niente di simile: il corpo giace seminascosto in un cespuglio in uno squallido quartiere periferico di Stoccolma. Un ragazzo, una vittima di un omicidio brutale, un cadavere perfettamente mummificato. Jeanette capisce che da sola non può farcela, il suo intuito investigativo non basta per capire quali abissi nasconde la mente che ha concepito questa messa in scena. Chiede aiuto a Sofia Zeltelund. psichiatra, esperta di personalità multipla. Al primo omicidio ne seguono altri, tutti con le stesse modalità. Jeanette e Sofia incominciano insieme un viaggio all'inferno, alla ricerca di un serial killer. Tutte e due si pongono le stesse domande: quanto deve soffrire una persona per trasformarsi in un mostro? E quanto stravolgerà la loro vita questa caccia all'uomo, questa guerra contro il tempo e contro la distruzione? Un libro duro e cupo dal ritmo incalzante, un thriller che spicca in un panorama letterario nordico ricco di autori di bestseller come Stieg Larsson e Lars Kepler. Un esordio che è diventato un caso editoriale nel Nord Europa, che ha stupito la critica e che è balzato in vetta alle classifiche. Un romanzo sul male che trasforma la vittima in carnefice, che si insinua nel lettore e che non lo abbandona più...