Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Data 2007
× Soggetto Scomparsi
Includi: tutti i seguenti filtri
× Soggetto Serial killer
× Data 2008

Trovati 8 documenti.

Mostra parametri
Bambino 44
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Smith, Tom Rob <1979->

Bambino 44 / Tom Rob Smith ; traduzione di Annalisa Garavaglia

Milano : Sperling & Kupfer, [2008]

Abstract: Unione Sovietica, 1953. Il regime di Stalin è al vertice, con l'entusiastica collaborazione del Ministero della Sicurezza e dell'MGB (precursore del nefando KGB), l'organismo di polizia segreta la cui brutalità e la continua pratica di torture non sono un segreto. La popolazione è costretta a credere che il crimine è stato debellato in tutto il paese, che tutti sono felici e che il governo rappresenta il punto di riferimento e di ispirazione morale per ogni cittadino modello. Quando tuttavia il cadavere di un ragazzino viene ritrovato sui binari di un treno, l'ufficiale dell'MGB Leo Demidov si sorprende che i genitori del piccolo morto siano convinti si tratti di omicidio. I superiori di Leo gli ordinano di non indagare né su questa morte né sulle altre che seguiranno. Leo obbedisce, anche se sospetta che qualcuno di molto importante possa essere implicato. Smetterà di obbedire nel momento in cui alla giovane moglie Raisa arriveranno minacce affinchè diventi lei stessa garante e spia dell'operato di Leo. Da agente inquisitore allineato con i diktat governativi, Leo diventerà un nemico pubblico da snidare, inquisire e sicuramente eliminare. Costretti a fingere di non amarsi per non nuocersi a vicenda, Leo e Raisa, dovranno proteggersi dal nemico ufficiale e potentissimo, e dai tanti nell'ombra di cui ignorano l'identità.

Bambino 44
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Smith, Tom Rob <1979->

Bambino 44 / Tom Rob Smith ; traduzione di Annalisa Garavaglia

Milano : Sperling & Kupfer economica, [2008]

Abstract: Unione Sovietica, 1953. Il regime di Stalin è al vertice, con l'entusiastica collaborazione del Ministero della Sicurezza e dell'MGB (precursore del nefando KGB), l'organismo di polizia segreta la cui brutalità e la continua pratica di torture non sono un segreto. La popolazione è costretta a credere che il crimine è stato debellato in tutto il paese, che tutti sono felici e che il governo rappresenta il punto di riferimento e di ispirazione morale per ogni cittadino modello. Quando tuttavia il cadavere di un ragazzino viene ritrovato sui binari di un treno, l'ufficiale dell'MGB Leo Demidov si sorprende che i genitori del piccolo morto siano convinti si tratti di omicidio. I superiori di Leo gli ordinano di non indagare né su questa morte né sulle altre che seguiranno. Leo obbedisce, anche se sospetta che qualcuno di molto importante possa essere implicato. Smetterà di obbedire nel momento in cui alla giovane moglie Raisa arriveranno minacce affinchè diventi lei stessa garante e spia dell'operato di Leo. Da agente inquisitore allineato con i diktat governativi, Leo diventerà un nemico pubblico da snidare, inquisire e sicuramente eliminare. Costretti a fingere di non amarsi per non nuocersi a vicenda, Leo e Raisa, dovranno proteggersi dal nemico ufficiale e potentissimo, e dai tanti nell'ombra di cui ignorano l'identità.

Il luogo piu' oscuro
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Judson, Daniel

Il luogo piu' oscuro : romanzo / Daniel Judson ; traduzione dall'inglese di Luca Canu

Roma : Fanucci, 2008

Abstract: Durante un'ondata improvvisa di freddo, nella baia di Shinnecock a Long Island si verifica un'inquietante serie di decessi per annegamento. Il professor Deacon Kane, che pochi anni prima ha perso il suo unico figlio proprio in mare - una perdita che fatica a superare, e che l'ha portato all'alcolismo - sembra essere in qualche modo implicato in quelle morti misteriose. E mentre la polizia tiene costantemente d'occhio ogni sua mossa, Kane conosce una barista dal fascino ipnotico, Colette, la cui presenza lo farà cadere in modo ancor più precipitoso nella spirale di autodistruzione in cui si trova... e lui stesso comincerà a capire di avere davvero un ruolo negli annegamenti, un ruolo del quale nemmeno lui comprende la portata.

Il guaritore
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Redhill, Michael <1966->

Il guaritore / Inger Ash Wolfe ; traduzione di Mariagiulia Castagnone

Milano : Mondadori, 2008

Abstract: Dopo un divorzio e una poco emozionante carriera nella polizia della minuscola cittadina canadese di Port Dundas, a sessantun'anni Hazel Micalleff comincia ad abituarsi all'idea di una vita da pensionata in compagnia di una madre bisbetica ma in fondo adorabile. Quando un'anziana e solitaria donna del villaggio, affetta da un male incurabile, viene brutalmente uccisa, la comunità di Port Dundas aspetta che sia lei a trovare il responsabile. Sarà solo la prima morte di una lunga catena di delitti che convincerà Hazel che il suo Ontario ha ancora bisogno di lei e che non è tempo di riconsegnare il distintivo.

Zodiaco
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Chattam, Maxime <1976->

Zodiaco / Maxime Chattam ; traduzione di Andrea Zucchetti

Milano : Sonzogno, 2008

Abstract: Un corpo di spedizione si appresta a salpare le ancore per affrontare un nemico che lo attende al di là del mare. Ed è proprio su una delle navi che viene rinvenuto il cadavere di un soldato barbaramente mutilato ed esibito come un macabro spettacolo. Le indagini vengono affidate al tenente Craig Frewin, della polizia militare, e al suo vice, il sergente Matters. Frewin è un uomo tormentato, un colosso con insospettabili debolezze, a cominciare dalle lettere che continua a scrivere alla moglie Patty, morta in circostanze poco chiare. I due sono coadiuvati da Ann Dawson, un'infermiera con il talento da detective. Nel caos del conflitto e dello sbarco imminente, con a disposizione mezzi limitati e lottando contro l'omertà della truppa imbarcata, Frewin e i suoi si trovano ben presto a dare la caccia non a un nemico, ma a uno dei loro; un predatore arcaico e crudele intenzionato a decimarli uno per uno, che firma i suoi crimini con simboli orrendi: una testa di montone su un cadavere decapitato, uno scorpione in bocca a una vittima... La mano feroce ha forse in mente di comporre un personale quanto raccapricciante zodiaco? E quando sembra che Frewin sia riuscito finalmente a fermare il sadico omicida, quando le armi di entrambe le parti tacciono, ecco che la macabra danza di morte ricomincia.

La porta dell'inferno
0 0 0
Materiale linguistico moderno

MacBride, Stuart <1969->

La porta dell'inferno / Stuart MacBride

Roma : Newton Compton, 2008

Abstract: Per le strade di Aberdeen si aggira indisturbato un uomo con il cuore di una iena e gli occhi di ghiaccio. La sua follia omicida si accanisce sulle donne con crudele brutalità: gli stupri sui quali lascia la sua firma di assassino compongono una lunga scia di sangue che parla di torture inaudite e orribili mutilazioni. Mentre niente e nessuno sembra poter fermare il serial killer, il caso finisce nella mani dell'agente Logan McRae. L'unica traccia a disposizione dell'investigatore è una serie di filmati dal contenuto esplicito in cui tutte le vittime del mostro fanno la loro comparsa. Logan McRae non ha altra scelta: spalancare la porta dell'inferno per immergersi in un mondo fatto di prostituzione, pornografia, pratiche sessuali violente e atti di libidine dagli esiti mortali. Un viaggio nel lato oscuro della perversione umana che Logan McRae è costretto ad affrontare. Con la consapevolezza che uscire vivi dall'inferno non è certo un fatto che si può dare per scontato.

La fattoria del diavolo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Schenkel, Andrea Maria

La fattoria del diavolo / Andrea Maria Schenkel ; traduzione di Francesca Legittimo

Firenze ; Milano : Giunti, 2008

Abstract: Questo romanzo giallo di grandissimo successo in Germania è basato sulla storia vera di una strage commessa negli anni Venti in Germania, che è stata trasposta dall'autrice negli anni Cinquanta. Una fattoria isolata nell'Alto Palatinato è teatro di un agghiacciante delitto, quando una famiglia di agricoltori i - dai vecchi ai bambini - è assassinata a colpi di piccone nel fienile, insieme alla 'ragazza di fattoria' assunta solo la sera prima del massacro. L'orribile fatto di sangue che ha sconvolto la piccola comunità contadina viene narrato attraverso le testimonianze dei vari personaggi che ne fanno parte: il maestro, il postino, il sindaco, la compagna di scuola, il parroco e la sua cuoca... una ventina di voci, fra le quali si cela anche l'assassino. L'abilissima autrice spinge il lettore su false piste, lo porta fin dentro il cuore nero della comunità e, quando l'insospettabile assassino verrà infine smascherato, sarà evidente che una colpa collettiva grava sull'intero paese. GIUNTI BLU è curata da Roberta Mazzanti e Francesca Lazzarato.

Il monastero dei lunghi coltelli
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Lindsay, Douglas

Il monastero dei lunghi coltelli / Douglas Lindsay ; traduzione di Marco Scaldini

Milano : Kowalski, 2008

Abstract: Ritorna Barney Thompson, barbiere di Glasgow e killer per caso nella Bottega degli errori. In questa seconda avventura Barney abbandona la sua piovosissima città per ritirarsi in un convento nel ghiacciosissimo nord della Scozia. Causa di questa fuga è l'eccessiva notorietà a cui lo sottopongono i media dopo che, per una forbiciata non proprio perfetta, ha ammazzato un paio di persone. L'accanimento dei giornali è parossistico. Barney diventa il capro espiatorio di qualunque cosa sia capitata in tutta la Scozia, in qualsiasi epoca. Come le sconfitte della squadra di calcio scozzese: L'errore di Billy Bremner contro il Brasile nel '74: colpa di Barney Thompson. Ma Barney non fa in tempo a rilassarsi che il convento viene funestato da un terribile serial killer che getta nello sconforto e nel terrore i poveri, ignari monaci e crea non pochi problemi all'ispettore capo Mulholland e al sergente Proudfoot, la coppia di poliziotti più strampalata che mente umana potesse inventare. Citazioni letterarie e cinematografiche, con una trama surreale e molto noir, il libro conferma il particolare black humour di Douglas Lindsay.