Includi: tutti i seguenti filtri
× Data 2009
× Editore Giano <casa editrice>

Trovati 10 documenti.

Mostra parametri
L'uomo della verita'
0 0 0
Materiale linguistico moderno

King, Laurie R. <1952->

L'uomo della verita' / Laurie R. King ; traduzione di Marco Rossari

[Varese] : Giano, 2009

Abstract: Harris Stuyvesant arriva a Londra nell'aprile del 1926, ha con sé una documentazione a dir poco scottante: un verbale dei servizi segreti in cui si avanza l'incredibile ipotesi che tre attentati a sfondo politico abbiano le loro radici lì in terra britannica. E che radici! I testimoni hanno riconosciuto un inglese che stazionava in zona, un tipo magrolino, capelli scuri, lenti affumicate e baffetti. Stuyvesant ha con sé una foto che ritrae l'uomo e quando sbandiera foto e nome, i suoi interlocutori sbiancano puntualmente in volto e scuotono la testa in segno di diniego. Richard Bunsen, il moderato, brillante dirigente sindacale attentatore sull'altra sponda dell'Atlantico? Ridicolo! Stuyvesant raccoglierebbe soltanto scherno e divertite reazioni se non incontrasse Aldous Carstairs, che non solo resta imperturbabile dinanzi alle sue carte, ma si mostra perfettamente al corrente del passato sovversivo e del complicato presente di Bunsen e lo indirizza a un uomo che vive in Cornovaglia, il capitano Bennett Grey, tornato dalla Grande Guerra col sistema nervoso a pezzi e una dote eccezionale: la capacità di leggere nella mente delle persone. Romanzo ricco di colpi di scena, di passioni, di intrighi e trame oscure, di dame dell'aristocrazia impegnate nella liberazione del proletariato, L'uomo della verità ritrae un'Inghilterra attraversata da rivolta e idealismo sociale e sorretta come sempre da quella sottile arte dell'apparenza in cui nulla è come sembra.

Storia di un dio da marciapiede
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Gonzalez Ledesma, Francisco

Storia di un dio da marciapiede / Francisco Gonzalez Ledesma ; traduzione di Francesco Varanini

[Varese] : Giano, 2009

Abstract: E' Barcellona teatro dei gialli di Ledesma, sicuramente una delle voci più interessanti della letteratura contemporanea. In questo nuovo caso Méndez, l'ultimo commissario di quartiere di Barcellona, dai modi rudi ma dal cuore tenero, trova dalle parti del Cimitero Nuovo in una specie di magazzino con le pareti sul punto di crollare, un cucciolo spaventato e il cadavere di una bambina.

Ladri a Nottingham
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Harvey, John <1938->

Ladri a Nottingham / John Harvey ; traduzione di Luca Conti

[Varese] : Giano, 2009

Abstract: Grice e Grabianski sono due ladri, ladri a Nottingham. Sono appena entrati in una casa dove supponevano ci fosse della grana, visto che appartiene a un certo Harold Roy, uno sceneggiatore o forse un regista. Hanno fatto tutto come si deve, Grice e Grabianski, solo che a un certo punto, nel soggiorno, è comparsa la moglie del televisivo. Prima di farsi scappare un «Oh Cristo!» alla loro vista, la donna, abbigliata in una elegante vestaglia di seta, ha avuto il tempo di spegnere una sigaretta, svitare il tappo di una bottiglia di J&B Rare e versarsi una dose abbondante di whisky. Grabianski si è messo a sbirciare divertito tra le falde della vestaglia per capire se là sotto la donna indossasse qualcosa oppure no, poi l'ha invitata con calma a collaborare, pena mettere inutilmente a soqquadro l'intera casa. Nel giro di qualche minuto, gioielli, contanti e carte di credito sono finiti dalla cassaforte di Harold Roy e consorte in una delle valigette in morbida pelle comprate da Grice e Grabianski in estate alle Isole Vergini. E non è tutto: dal fondo della cassaforte, come un coniglio da un cappello a cilindro, è sbucata la sorpresa: un bel chilo di pura cocaina... Resnick, l'ispettore di Cuori solitari, è chiamato a investigare nel sordido mondo che si cela dietro il glamour dell'industria televisiva.

City Hall
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Rotenberg, Robert <1953->

City Hall / Robert Rotenberg ; traduzione di Luca Conti

[Varese] : Giano, 2009

Abstract: Gurdial Singh è un ex capotreno delle Indian Railways, la più grande azienda di trasporti al mondo. A settant'anni è emigrato in Canada, a Toronto, dove ha raggiunto i figli. Alle 5:05 di ogni mattina, da quattro anni, Gurdial Singh si sveglia ed esce a recapitare il Globe and Mail, il quotidiano di Toronto, agli abbonati. Lunedi diciassette dicembre, un mattino di primo inverno, cantarellando tra sé una vecchia canzone hindi, Mr Singh è entrato nell'atrio rivestito in marmo della Market Place Tower, un palazzo residenziale di lusso nel centro di Toronto, ha salutato con la mano Mr. Rasheed, il portiere di notte, ha preso l'ascensore e, con la copia del Globe and Mail in mano, è entrato nell'appartamento di Kevin Brace, il conduttore mattutino di un celebre programma radiofonico. Mr. Kevin è comparso all'entrata soltanto dopo qualche istante. Mr Singh ha avuto il tempo di notare qualcosa di rosso prima che Mr Kevin si avvicinasse e gli sussurrasse: L'ho uccisa. Mr. Singh si è spinto allora sino in bagno e li ha visto nella vasca una donna dai capelli corvini e gli occhi spalancati. Il viso era ormai cereo, quasi bianco come la vasca. Mr. Singh però l'ha riconosciuta lo stesso: era la moglie di Mr. Kevin... Con il ventre orrendamente squarciato. Un caso semplice per la squadra omicidi di Toronto? Con un reo confesso e delle prove evidenti?

Il commissario Pepe
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Facco De Lagarda, Ugo

Il commissario Pepe / Ugo Facco De Lagarda ; con una postfazione di Alessandro Scarsella

Vicenza : Giano-Neri Pozza, 2009

Abstract: È il 20 aprile del 1964 quando sul tavolo del commissario Gennaro Pepe, a dispetto del nome, settentrionalissimo commissario di una settentrionalissima città del nord est, viene depositata la bomba: due fascicoloni con su scritto Villa Norma e Piazza Cavour 113. In questura, provvedimenti urgenti attendono di essere controfirmati e deliberati, precisamente sette mandati di cattura, undici di perquisizione, trentadue ordini di comparizione. Un vero terremoto, tale da cambiare i connotati della città e mettere a grave repentaglio il già sospettabile nome di almeno cinquanta famiglie. Innanzitutto le famiglie dei più stretti collaboratori del commissario Pepe. Abituato al clima d'idillio di una città in cui cinque miliardari e il vescovo si contendono, tra sorrisi, dispettucci e nascoste minacce, il potere, il commissario chiuderebbe volentieri l'inchiesta condannando come fandonie le presunte rivelazioni che vi sono contenute, ma echi della bomba si fanno già sentire in città ed è costretto, suo malgrado, a indagare. Un compito ingrato che Pepe svolge a modo suo, scoprendo che la religiosissima città è tutt'altro che perbene e che il velo di ipocrisia copre a malapena le sue perversioni.

La voce degli angeli
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ellory, Roger Jon <1965->

La voce degli angeli / R. J. Ellory ; traduzione di Anna Maria Biavasco e Valentina Guani

[Varese] : Giano, 2009

Abstract: Joseph Calvin Vaughan ha dodici anni quando, nell'estate del 1939, sua madre lo prende da parte e, con gli occhi gonfi di pianto, gli dice che suo padre è morto di reumatismo cardiaco. Come un vero figlio del Sud, Joseph scaccia subito le lacrime, ma in cuor suo sa che non è stato il reumatismo a portarsi via suo padre, bensì la Morte, arrivata di soppiatto a High Road, lasciandosi dietro soltanto impronte di piedi nella polvere. Il 3 novembre 1939, perciò, quando in fondo a High Road viene ritrovato il corpo nudo di Alice Ruth Van Horne, Joseph sa subito che la Morte è venuta a prendere anche lei. Quando è stata uccisa stringeva in mano il cestino della merenda che profumava ancora di pane. Il 9 agosto del 1940, a Silco, nella contea di Camden, Laverna Stowell, una bambina di nove anni, viene ritrovata come Alice Ruth Van Horne, con indosso soltanto i calzini e una scarpa, al piede destro. L'anno dopo è il turno di Ellen May Levine, sette anni, denudata e percossa prima di essere uccisa. Spinto dalla paura e dalla necessità di reagire in qualche forma, Joseph Vaughan fonda coi suoi amici gli Angeli Custodi, una specie di società segreta, volta a proteggere le bambine di Augusta Falls. Il confronto, però, è impari e i ragazzi assistono impotenti alla morte delle loro compagne, una dopo l'altra. Occorreranno quindici lunghi anni prima che il capitolo finale della vicenda si dispieghi e Joseph affronti l'incubo che ha segnato la sua adolescenza e la sua vita.

La maledetta
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pastor, Marc <1977->

La maledetta / Marc Pastor ; traduzione di Beatrice Parisi

[Varese] : Giano, 2009

Abstract: Moisès Corvo, ispettore della polizia di Barcellona, è un pezzo d'uomo di quasi due metri e la voce tonante, forte come una quercia. Ora è appena sceso dalla stanza di sopra dell'osteria La Mina, in carrer Cagadors, con dignità simulata, anche se tutti sanno che sopra quelle scale esercita Giselle, la miglior prostituta francese di tutte le prostitute francesi nate a Sant Boi. Moisès Corvo si è diretto al bancone, dove Lolo, oste e protettore a tempo perso corre a servirlo. Il tempo di vuotare un bicchiere d'un sorso e Lolo attacca la stessa litania che Moisès Corvo ha udito nella stanza di Giselle. Le ragazze sono nervose. Dicono che sono già scomparsi otto bambini. Però, visto che sono quello che sono, cioè delle prostitute, nessuna ha sporto denuncia. Dorita, La Marrana, persino Àngels è stata zitta dopo che la sua piccola Josefina si è volatilizzata... Saranno state ubriache, avranno lasciato i piccoli da qualcuno, li avranno persi al mercato, Moisès Corvo sta dando fondo a tutte le possibili spiegazioni quando il suo collega Juan Malsano, un uomo con un magnifico paio di baffi, compare dall'altro lato del bancone e gli annuncia che c'è del lavoro nuovo che li aspetta... Cosi comincia questo libro che, al suo apparire in Spagna, ha destato scalpore riproponendo in forma narrativa un caso che sconvolse la Barcellona dei primi del Novecento: la storia della famigerata vampira del carrer Ponent, Enriqueta Marti Ripollès.

Il turista
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Steinhauer, Olen

Il turista / Olen Steinhauer ; traduzione di Emanuela Cervini

[Varese] : Giano, 2009

Abstract: Milo Weaver ha trascorso anni a guardarsi intorno sospettoso, anni a ingollare anfetamine e a osservare il tremito continuo delle sue mani, e a sentire Grainger, il suo ex capo, declamare incipit di capolavori letterari per comunicare in codice il contenuto di nuove missioni. Una vita fatta di un incessante susseguirsi di città, volti minacciosi e cupe ossessioni, come l'interminabile caccia alla Tigre, un killer capace di uccidere come, se non addirittura meglio di lui. Milo Weaver era, infatti, un turista. Uno di quelli che, secondo il Libro nero del turismo - la bibbia, il Sacro Graal dei turisti, esistente soltanto in introvabili ventuno copie - è pronto a eliminare chiunque senza pietà, in ogni istante e in ogni parte del mondo. Nessuno conosce il Libro nero del turismo. Nessuno sa chi siano i turisti, poiché i turisti non appartengono all'intelligence, ai servizi segreti ufficiali di Stati e governi. I turisti sono la più organizzata, potente, feroce agenzia segreta che si conosca. Si muovono solo per le operazioni più oscure e gli scopi più inconfessabili, solo quando è in gioco davvero il potere, e i delitti esigono veri, spietati professionisti. Weaver era uno di loro. Apparteneva a questo mondo oscuro del quale pensava di essersi liberato, ma nessuno può liberarsi del turismo. Grainger lo ha scovato di nuovo e gli ha ordinato di partire per la Francia per una missione: trovare Angela, sua vecchia compagna di avventure che sta facendo il doppio gioco.

L'alchimia dell'omicidio
0 0 0
Materiale linguistico moderno

MacCleary, Carol

L'alchimia dell'omicidio / Carol McCleary ; traduzione di Raffaella Vitangeli

[Varese] : Giano, 2009

Abstract: È il 1889 a Parigi, l'anno dell'Esposizione Universale in cui la Ville Lumière vorrebbe mostrarsi al mondo intero come la capitale vera del XIX secolo, la città del progresso e della modernità. Nellie Bly è una cronista, precisamente una giornalista del newyorchese World del signor Pulitzer. Una giornalista che è andata a caccia delle storie più stravaganti ed è al corrente di cose che inaridirebbero l'anima di chiunque. Ora Nellie, è a Montmartre snidare un'altra forza maligna che si aggira per le strade della collina famosa per i suoi artisti, i suoi poeti e le sue prostitute. Grazie a una serie di intuizioni, qualche informazione e anche una bella dose di imprudenza, ha seguito le imprese raccapriccianti di un killer da New York a Londra e ora a Parigi. Un mostro depravato assetato di sangue femminile, un alchimista dell'omicidio che, come un chimico medievale, ha una passione per il lato oscuro del sapere e colora la scienza di follia e crimine. Thriller che ci conduce al tempo di Jack lo Squartatore e della Febbre Nera, in compagnia di illustri personaggi, quali Oscar Wilde, Jules Verne e Louis Pasteur, L'alchimia dell'omicidio presenta una protagonista femminile indimenticabile (Thomas Fleming) ispirata al personaggio reale di Elizabeth Jane Cochran, la prima reporter investigativa americana che firmava i suoi articoli con lo pseudonimo di Nellie Bly.

Tutti gli indizi contro di me
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Schwegel, Theresa

Tutti gli indizi contro di me : romanzo / Theresa Schwegel ; traduzione di Luca Fusari

[Varese] : Giano, 2009

Abstract: Samantha Mack, detta Smack, era vestita di tutto punto quando ha ricevuto la telefonata di Maclnerny, il suo capo. L'agente aveva a suo dire beccato l'influenza e al Distretto non c'era nessuno che lo potesse sostituire nel turno alla volante. Addio, dunque, romantico incontro a lume di candela con Mason, il collega sposato con cui ha una relazione clandestina Smack si è precipitata al Distretto, incontro a una notte che non era certo quella che aveva immaginato. La prima sorpresa l'ha accolta nei pressi della volante. Il suo compagno di pattuglia, era Fred Maloney, il suo ex che l'aveva mollata per sposarsi con una finta bionda. La seconda sorpresa è che Fred quella notte doveva avere una specie di personale resa dei conti con il tipo poco raccomandabile che avevano arrestato l'anno prima: Marko Trovic, il gangster che aveva un debole per le bambine e che se l'era svignata poco prima del giudizio. A luci spente Fred e Smack sono arrivati davanti a una bivilla di Rogers Park. Tutto è accaduto in fretta: due spari in rapida successione. Ora è sveglia nel letto di un ospedale a meditare sulla terza grande sorpresa che le ha riservato quella fatidica notte: Fred è morto e, come ufficialmente recita la perizia balistica, la rigatura del proiettile estratto dal corpo dell'agente Fred Maloney coincide con quella dell'arma dell'agente Mack. Samantha Mack del Ventiduesimo Distretto della polizia di Chicago è nei guai.