Includi: tutti i seguenti filtri
× Materiale Registrazioni non musicali
× Data 2016
Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Data 2012
× Nomi Trichorde
× Data 2014

Trovati 3 documenti.

Mostra parametri
Gelo
0 0 0
Disco (CD)

De Giovanni, Maurizio <1958->

Gelo : per i Bastardi di Pizzofalcone / Maurizio de Giovanni ; letto da Peppe Servillo

Versione integrale

Roma : Emons, 2016

Abstract: Sul golfo di Napoli il sole splende spietato. Anche tra le ferite dei vicoli rionali qualche raggio illumina i cortili interni. Ma l’omicidio di un fratello e una sorella, apparentemente privo di movente, costringerà i Bastardi di Pizzofalcone a confrontarsi ognuno con il proprio inverno, un gelo che rischia di avvolgerli tutti con le proprie paure. La lingua sfacciata, violenta e tenera di una delle più belle e contraddittorie città italiane risuona nella voce di Peppe Servillo.

Sole di mezzanotte
0 0 0
Disco (CD)

Nesbo, Jø <1960->

Sole di mezzanotte / Jo Nesbo ; Pino insegno legge

Versione integrale

Roma : Emons, 2016

Abstract: Agosto 1977. Dopo 70 ore di viaggio e 1.800 chilometri Jon Hansen arriva nell’estremo nord della Norvegia. Dice di chiamarsi Ulf e di essere un cacciatore. Gli abitanti del luogo lo ospitano nella capanna di caccia della comunità, senza fare troppe domande. Jon sta scappando: nella sua vita precedente lavorava come spacciatore per il Pescatore, uno dei signori della droga più feroci di Oslo. Può esserci redenzione con dei sicari alle calcagna?

La ragazza del treno
0 0 0
Disco (CD)

Hawkins, Paula <1972->

La ragazza del treno / Paula Hawkins ; letto da Carolina Crescentini ; con Marianna Jensen e Alessia Navarro

Versione integrale

Roma : Emons, 2016

Abstract: La vita di Rachel non è di quelle che vorresti spiare. Vive sola, non ha amici, e ogni mattina prende lo stesso treno, che la porta dalla periferia di Londra al suo grigio lavoro in città. Quel viaggio sempre uguale è il momento preferito della sua giornata. Seduta accanto al finestrino, può osservare, non vista, le case e le strade che scorrono fuori e, quando il treno si ferma puntualmente a uno stop, può spiare una coppia, un uomo e una donna senza nome che ogni mattina fanno colazione in veranda. Un appuntamento cui Rachel, nella sua solitudine, si è affezionata. Li osserva, immagina le loro vite, ha perfino dato loro un nome: per lei, sono Jess e Jason, la coppia perfetta dalla vita perfetta. Non come la sua. Ma una mattina Rachel, su quella veranda, vede qualcosa che non dovrebbe vedere. E da quel momento per lei cambia tutto. La rassicurante invenzione di Jess e Jason si sgretola, e la sua stessa vita diventerà inestricabilmente legata a quella della coppia. Ma che cos'ha visto davvero Rachel?