Includi: tutti i seguenti filtri
× Soggetto Omicidi seriali
× Editore Editrice Nord <Milano>
Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Soggetto Serial killer
× Nomi Bozzo, Stefano Jay
× Editore Alacran <casa editrice>
× Editore Fanucci editore <Roma>
× Editore Castelvecchi <casa editrice>
× Soggetto Omicidio

Trovati 2 documenti.

Mostra parametri
La voce del male
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Mooney, Chris

La voce del male : romanzo / Chris Mooney ; traduzione di Anna Martini

Milano : Nord, [2009]

Abstract: Due cadaveri, di due studentesse universitarie apparentemente senza nulla in comune: diversa la razza, l'estrazione sociale, il giro di amicizie. Eppure Darby McCormick, agente della Scientifica, non ha dubbi: l'assassino è lo stesso. Non solo perché le ragazze sono state uccise con un colpo di pistola alla nuca e ritrovate mesi dopo nel fiume che attraversa Boston, ma soprattutto perché entrambe avevano una statuetta della Vergine Maria nascosta in tasca. Al di là di questo dettaglio, tuttavia, non ci sono altri indizi: l'acqua ha cancellato ogni traccia e la polizia brancola nel buio. Finché, durante un sopralluogo nella casa di una delle vittime, Darby non s'imbatte in Malcolm Fletcher, un ex profiler dell'FBI, ora ricercato per una serie di efferati delitti. L'uomo fugge non appena comprende di essere stato riconosciuto, ma stabilisce un contatto telefonico con Darby, lasciando intendere di conoscere l'identità del killer. Naturalmente lei diffida di Fletcher ma, quando una terza studentessa viene rapita, intuisce di non avere scelta e, pur di salvare la ragazza, si lascia coinvolgere da quell'uomo manipolatore e perverso - in un ambiguo e angosciante confronto a distanza. Un gioco molto pericoloso, che costringerà Darby ad affrontare reticenze e segreti legati a un passato che nessuno vuole ricordare...

Il passato uccide
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Tracy, P. J. <pseudonimo collettivo>

Il passato uccide : romanzo / P.J. Tracy ; traduzione di Adria Tissoni

Milano : Nord, [2007]

Abstract: Ogni delitto è raccapricciante, ma quello di Morey Gilbert sembra particolarmente efferato. Perché mai uccidere con un colpo di pistola alla testa un innocuo e generoso vecchietto intento a curare le piante del proprio vivaio? Benché perplessi, i detective Leo Magozzi e Gino Rolseth hanno troppa esperienza per non sapere che, in casi simili, i membri della famiglia sono i primi indiziati ... e lo strano comportamento di Lily, l'imperturbabile neo vedova, di Jack, il collerico, odiatissimo figlio della coppia, e di Marty Pullman, il genero caduto in depressione dopo la morte della moglie, fanno nascere più di un sospetto. Poi però vengono ritrovati altri tre cadaveri, tutti di persone anziane, e l'ipotesi di una faida familiare sembra squagliarsi come neve sotto l'impietoso sole di Minneapolis. O forse no? E così assurdo pensare che il legame tra le vittime risalga a molto tempo addietro, per esempio al fatto che tre di esse erano state internate in un campo di concentramento? Ma allora cosa c'entra la quarta vittima, che l'assassino ha legato ai binari della ferrovia, condannandola a una morte ancora più atroce? Le tracce sono vaghe e contraddittorie, eppure bisogna seguirle, a costo di far affiorare segreti orribili e occultati da lunghi anni, segreti che rischiano di cancellare ogni confine tra bene e male...