Includi: tutti i seguenti filtri
× Soggetto Omicidi seriali
× Data 2008
Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Soggetto Serial killer
× Nomi Bozzo, Stefano Jay

Trovati 6 documenti.

Mostra parametri
Spider
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Morley, Michael <1957->

Spider / Michael Morley

Milano : Superpocket, 2008

Abstract: Hai mollato tutto e ti sei ritirato sulle colline toscane, con tua moglie e il vostro bambino di tre anni. Ma ogni notte ti svegli per lo stesso incubo. Una ragazza sul tavolo dell'autopsia, e tu sei il chirurgo. Però la ragazza era ancora viva: l'hai uccisa tu. Dalle pareti esce un fiume di sangue. Il killer che non sei mai riuscito a catturare ha portato un mazzo di fiori sulla tomba della sua prima vittima. E ha preso qualcosa da spedire all'Fbi, all'attenzione dell'agente Jack King. L'ex agente Jack King. Il tuo incubo va in onda via satellite. Una donna viene torturata in diretta. Solo tu puoi salvarla, se accetti la sfida del tuo nemico. Ti eri illuso di essere al sicuro. Ma il passato è un ragno nero che ti dà la caccia. E che devi colpire prima che lui colpisca te. 0 la tua famiglia.

Il tredicesimo petalo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Trugenberger, Luca

Il tredicesimo petalo / Luca Trugenberger

Milano : Sonzogno, 2008

Abstract: Dalia Rota è psicotraumatologa a Trastevere e collabora con la polizia come criminologa. Solo due persone sanno che è in cura lei stessa per un disturbo di personalità multipla: Roberta, la sua migliore amica, e il professor Cardone, loro mentore e supervisore. Dalia conosce bene alcune delle proprie alter ego. Delle altre ignora perfino il numero. Sa solo che, a volte, si risveglia dopo periodi di assenza di cui non ricorda nulla. Quando la polizia la chiama a collaborare alle indagini sul cosiddetto killer degli occhi bucati, Dalia scopre di avere avuto motivi di risentimento nei confronti di tutte le vittime. L'insicurezza tipica della malattia la spinge a temere di essere lei la serial killer. Mentre nella sua vita irrompe il dinamico ispettore Fabrizio Spadafora, la giovane psicoterapeuta comincia a indagare in segreto su se stessa e sulle proprie personalità nascoste. Intanto, ogni nuova vittima le è più vicina delle precedenti. Come in una spirale omicida destinata a centrarsi, infine, su di lei.

Loop
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Conti, Gian

Loop / Gian Conti

Rovereto : Zandonai, [2008]

Abstract: Giallo tradizionale come anche la classica ma non banale ambientazione a Parigi. Di originale c'è appunto il loop, il circolo chiuso dove il confine che, all'inizio degli omicidi sembra inequivocabile, tra vittima e assassino, si fa sempre più stretto e confuso. Assolutamente vietato raccontare la trama che vede un susseguirsi di omicidi apparentemente senza alcun legame. Ma alla fine tutto trova una spiegazione in un sorprendente finale.

Romeo sanguina
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ellis, Robert <1954- >

Romeo sanguina / Robert Ellis ; traduzione di Giancarlo Carlotti

Milano : A. Mondadori, 2008

Il sorriso dell'ospite
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Barclay, Alex, scrittrice

Il sorriso dell'ospite / Alex Barclay ; traduzione di Marco Scaldini

Milano : Kowalski, 2008

Abstract: È passato un anno da quando la vita di Joe Lucchesi, poliziotto del New York Police Department, e della sua famiglia è stata sconvolta dalla furia omicida di due serial killer, uno dei quali ancora in vita. Joe Lucchesi si sforza di tornare alla normalità. E la normalità nella squadra omicidi è l'indagine su un delitto particolarmente efferato: la morte di Ethen Lowry, rinvenuto sul pavimento di casa sua accanto a un telefono cellulare, con il volto massacrato a martellate, l'arco dentario sfondato e un proiettile calibro 22 nel cranio. È solo il primo di una serie di omicidi che condurranno Joe Lucchesi a confrontarsi con una folle mente criminale.

Cantavamo nel buio
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Kagen, Lesley

Cantavamo nel buio / Lesley Kagen ; traduzione di Anna Lovisolo

Milano : Ponte alle grazie, [2008]

Abstract: Nell'estate del 1959 a Milwaukee le sorelle O'Malley sperimentano sulla propria pelle che la vita può mostrare il suo lato più oscuro. Orfane del loro papà e lontane dalla madre ricoverata in ospedale, a circa dieci anni trascorrono le giornate nel più completo abbandono, trascurate dalla sorella maggiore e maltrattate dal patrigno. Ribelle l'una quanto protettiva l'altra, le inseparabili Troo e Sally riescono però a farsi adottare dai vicini di Vliet Street e si dividono tra i giochi al parco e le visite allo zoo, godendosi in pieno la libertà e la spensieratezza dell'estate. Presto, però, si rendono conto che anche il vicinato può essere un luogo pieno di insidie: a distanza di un anno dalla prima, viene ritrovata un'altra bambina morta, che come la precedente mostra chiari segni di violenza sessuale. Mentre ci si interroga sull'identità del maniaco, Sally non ha dubbi: il colpevole è un astuto insospettabile, e lei sarà la prossima della lista. E così, attraverso la sua stessa voce, si assiste alla fantasiosa ricostruzione del quadro dei sospetti, un quadro destinato inevitabilmente a incrinarsi, lasciando emergere il vero assassino, ma soprattutto la sconvolgente verità che cambierà del tutto la sua vita. Un romanzo d'esordio fresco e vivace, che si avvale dello sguardo ingenuo e spontaneo di una bambina, tanto più capace di mettere a nudo le contraddizioni e i condizionamenti del mondo degli adulti, spesso prigionieri delle loro stesse menzogne.