Includi: tutti i seguenti filtri
× Nomi Fede, Emilio <1931->

Trovati 8 documenti.

Mostra parametri
Fuori onda
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Fede, Emilio <1931->

Fuori onda / Emilio Fede

Milano : A. Mondadori, 2006

Abstract: La differenza tra me e un pazzo? E che io non sono pazzo! Emilio Fede, l'anchorman più longevo della televisione italiana, sottoscrive il celebre motto di Salvator Dall (di cui fu amico) e vuole dimostrare in questo libro pieno di curiosità, notizie e aneddoti che a dare qualche segno di vero squilibrio sono soprattutto i suoi innumerevoli e instancabili detrattori. Ha una parola buona e una cattiva per tutti, amici e nemici. Non è forse pazza l'informazione televisiva, sempre a caccia di scoop e di gossip? E la politica? Quale sarà, dopo Tangentopoli e Bancopoli, il prossimo gioco da tavolo che più fedelmente restituirà l'immagine del Paese? Emilio Fede, tra un fuori onda di Striscia la Notizia e un omaggio di Blob, tra i rendez-vous televisivi con le sue meteorine e le polemiche con l'Ordine dei Giornalisti, confessa ai suoi lettori le bugie grazie alle quali, ha detto (quasi) sempre la verità.

Ladro d'amore
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Fede, Emilio <1931->

Ladro d'amore / Emilio Fede

Milano : A. Mondadori, 2003

Abstract: Emilio Fede torna con questo libro ad accompagnare il lettore nei privilegi della sua vita pubblica e nelle malinconie e nei segreti di quella privata. Ci porta così nelle serate al Billionaire o al Twiga, fra attrici, soubrette e calciatori. Ci fa sbirciare nelle cene della politica romana o nelle serate capresi fra ministri, direttori di giornali e magnati dell'industria. Si fa seguire nelle passeggiate con Berlusconi e con i suoi fedelissimi, al compleanno di Veronica Lario o sull'aereo del Cavaliere verso Manchester per la finale di Champions League. Ma quelle di Ladro d'amore sono anche pagine intime, sentite e un po' amare, in cui Fede confessa a chi lo legge le lotte quotidiane con gli anni che passano, le lacrime versate, la paura della morte.

La cena dei cretini
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Fede, Emilio <1931->

La cena dei cretini / Emilio Fede

Milano : A. Mondadori, 2002

Abstract: Ancora una volta Emilio Fede esprime i suoi giudizi pepati su persone, personaggi e personalità del mondo del giornalismo, della politica e dello spettacolo. Da Nanni Moretti a Enrico Mentana, da Massimo D'Alema a Katia Noventa. In più Fede non manca di citare gli eventi più importanti degli ultimi tempi: dalle recrudescenze del conflitto arabo-israeliano all'assassinio di Marco Biagi, dai no global all'immigrazione clandestina.

Samba dei ruffiani
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Fede, Emilio <1931->

Samba dei ruffiani / Emilio Fede

Milano : A. Mondadori, 2001

Abstract: Gossip, indiscrezioni e pettegolezzi su vip ed aspiranti tali, intrighi di palazzo e voci di corridoio. A tutto questo fa da pretesto narrativo Buana, misterioso amico ed ex collega di Fede, da anni ritiratosi in Africa. E' a lui che l'autore racconta di jet-set e premi televisivi, di elezioni politiche e chirurgia plastica.

La foglia di fico
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Fede, Emilio <1931->

La foglia di fico / Emilio Fede

Milano : Mondadori, 2000

Abstract: Passerà alla politica o continuerà a fare il superdirettore a Retequattro? Fede, per ora, lascia tutti nel dubbio, ma si toglie qualche altro sassolino dalla scarpa in questo libro che mescola aneddoti autobigrafici con pettegolezzi al vetriolo. Il giornalista si diverte a passare in rassegna le mille facce - di bronzo - del servilismo nazionale: il ritorno dei socialisti, il non ritorno dei Savoia, le alchimie della par condicio e quelle dell'assegnazione delle poltrone, i miracoli della chirurgia estetica e quelli della new economy. Non mancano nomi e cognomi, alcuni prevedibili, altri sorprendenti.

L'invidiato speciale
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Fede, Emilio <1931->

L'invidiato speciale / Emilio Fede

Milano : A. Mondadori, 1999

Abstract: Sono un fottuto invidioso e un fottuto invidiato. Perché negarlo? Come sempre, Emilio Fede non usa giri di parole per dirci come la pensa. In questo suo nuovo libro divide l'umanità in due, gli invidiati e gli invidiosi, e ammette sportivamente di appartenere a entrambe le cateogorie. Ne nasce un racconto che mescola alla consueta ironia su se stesso e sugli altri un pizzico di sorperendente malinconia.

Prive'
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Fede, Emilio <1931->

Prive' : la vita e' un gioco / Emilio Fede

Milano : A. Mondadori, 1998

Abstract: In questo suo secondo libro Fede ci fa incontrare i compagni di tavolo verde, come Ljuba Rizzoli, Katia Ricciarelli e Albino Buticchi; i carissimi nemici, come Enrico Mentana, Lamberto Sposini e Alessandro Cecchi Paone; i protagonisti di altri privé dei palazzi italiani, come Massimo D'Alema e Silvio Berlusconi, il senatore Di Pietro e l'avvocato Agnelli. Come sempre Emilio avrà una parola buona per tutti. Senza mai rinunciare a essere se stesso: Io dico sempre di essere un fottuto bugiardo. Ma sono anche bugiardo nell'affermare che sono bugiardo.

Finche c'e Fede
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Fede, Emilio <1931->

Finche c'e Fede / Emilio Fede

Milano : A. Mondadori, 1997

Abstract: Per la prima volta Emilio Fede vuota il sacco. E lo fa senza reticenze, senza complimenti, senza risparmio d'ironia né verso se stesso né verso gli altri. Racconta la sua carriera televisiva, i suoi tempestosi racconti con la redazione del TG4, i personaggi che ha conosciuto e frequentato in trent'anni di professione; ma anche i suoi vizi privati, i suoi gusti, i rapporti con le donne, la sua leggendaria dedizione a Berlusconi.