Includi: tutti i seguenti filtri
× Lingue Francese

Trovati 48 documenti.

Mostra parametri
A la recherche du temps perdu. La Prisonnière. Tome 6, volume 1-2
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Proust, Marcel <1871-1922>

A la recherche du temps perdu. La Prisonnière. Tome 6, volume 1-2 / Marcel Proust

[Paris] : Hachette Livre - BNF, [2018]

Poesie
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Char, René <1907-1988>

Poesie / René Char ; tradotte da Giorgio Caproni ; a cura di Elisa Donzelli

Torino : Einaudi, 2018

Collezione di poesia ; 459

Abstract: René Char ha avuto in Italia due straordinari traduttori: Sereni e Caproni. Sul rapporto Char-Sereni, fatto di incontri assidui a partire dal 1960 e di un carteggio imponente (pubblicato nel 2010), si sa quasi tutto. Molto meno si è indagato il rapporto Char-Caproni. L'amicizia personale fra i due sboccia più tardivamente, dopo il 1978, ma la sintonia poetica è forte fin dall'inizio. Se Sereni ama in Char un poeta che sente molto diverso da sé, Caproni traduce il poeta francese per affinità, a partire dalla vicenda esistenziale che aveva visto entrambi combattere nella Resistenza. Questa antologia, curata da Elisa Donzelli, riprende in parte il volume Feltrinelli del 1962, Poesia e prosa, che costituì il pù organico ingresso del poeta francese in Italia e il pù completo panorama della sua poesia successiva al primo periodo surrealista. L'introduzione e il commento della curatrice mostrano le vicende di singole poesie indicando qualcuna fra le pù significative varianti della traduzione; e mostrano l'influenza che queste traduzioni ebbero sulla successiva poesia di Caproni

Canzoni per le sirene
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Apollinaire, Guillaume <1880-1918>

Canzoni per le sirene / Guillaume Apollinaire ; traduzioni di Vittorio Sereni, Giovanni Raboni e Maurizio Cucchi ; a cura di Maurizio Cucchi

Milano : Mondadori, 2018

Lo specchio

Abstract: Tra canto aperto e ricca opacità del reale, tra amore e disamore, tra sperimentazione e legame forte con la tradizione della lirica francese si realizza l'opera di un grande autore della poesia del Novecento, Guillaume Apollinaire. Scomparso appena trentottenne, sempre amato dai suoi lettori, è stato molto amato anche dai poeti, come dimostra questa antologia, che raccoglie traduzioni di tre di loro, appunto, appartenenti a generazioni diverse, ma legati da un solidissimo filo conduttore letterario: Vittorio Sereni, Giovanni Raboni, Maurizio Cucchi. Ognuno è qui presente con le proprie predilezioni dall'opera di Apollinaire, e dunque con scelte tratte da uno scenario aperto, apertissimo, che include la sintesi magistrale e la grazia sottile dei disegni del 'Bestiario' per arrivare ai componimenti più vasti e articolati, poematici e prosastici come 'Zona' o 'Vendemmiaio', muovendo dall'acutezza esemplare del 'Pont Mirabeau' o dei 'Colchici' fino ai capitoli della malinconia amorosa del 'Canto del malamato'. Un secolo, dunque, è trascorso dalla scomparsa dell'autore, ma l'emozionante freschezza della sua poesia, così variamente estrosa nel suo compiersi, ci arriva con quell'intatta e incantevole perfezione che è solo dei grandi.

Favole (Libri 1.-6.)
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Favole (Libri 1.-6.) / La Fontaine ; a cura [e con traduzione] di Luca Pietromarchi

Venezia : Marsilio, 2017

Letteratura universale - I fiori blu

Abstract: La Cicala e la Formica, Il Lupo e l'Agnello, La Volpe e l'uva, La Lepre e la Tartaruga... le Favole di La Fontaine, una delle opere più amate della letteratura mondiale, sono qui presentate in una nuova traduzione completa, con testo originale a fronte, dell'edizione del 1668, che restituisce la grazia e l'eleganza di una delle più alte espressioni della letteratura francese. Questa edizione è corredata di una introduzione critica che sottraendo le Favole all'ambito della letteratura per l'infanzia le ricolloca all'ambito della grande letteratura morale e sociale di tutti i tempi. Opera di straordinaria eleganza linguistica, capolavoro di arguzia psicologica, sapiente intreccio di tradizione e innovazione, le "Favole" si dispiegano come un ventaglio di grazia e di leggerezza che è altresì lo specchio implacabile che gli animali tendono all'uomo per mostrargli i suoi vizi e insegnargli la virtù della tolleranza. In questa grande commedia dai cento atti, il leone dialoga con il topo, la volpe con il corvo, il contadino con il signore, facendo risaltare lo straordinario esprit de finesse che caratterizza tutte le favole: la finezza con cui animali furbi, piante sapienti e divinità capricciose parlano tra loro nella comune intenzione di "addomesticare" gli uomini.

Ursule Mirouet
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Balzac, Honoré de <1799-1850>

Ursule Mirouet / Honoré de Balzac, 1799-1850

[USA] : Scholar select, [2016]

2084
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Sansal, Boualem <1949->

2084 : la fine del mondo / Boualem Sansal ; traduzione dal francese di Margherita Botto

Vicenza : Neri Pozza, 2016

Abstract: Nell'Abistan - un impero così vasto da coprire buona parte del mondo - 2084 è una data presente ovunque, stampata nel cervello di ognuno, pronunciata in ogni discorso, impressa sui cartelli commemorativi affissi accanto alle vestigia dello Shar, la Grande Guerra santa contro i makuf, i propagandisti della "Grande Miscredenza". Nessuno sa a che cosa corrisponda quella data. Qualcuno dice che ha a che fare con l'inizio del conflitto, altri con un suo episodio. Altri ancora che riguardi l'anno di nascita di Abi, il Delegato di Yölah, oppure il giorno in cui Abi fu illuminato dalla luce divina. In ogni caso, è da allora che il paese, che era detto semplicemente il "paese dei credenti", fu chiamato Abistan, il mondo in cui ci si sottomette gioiosamente alla volontà di Yölah e del suo rappresentante in terra, il profeta Abi. La Grande Guerra santa è stata lunga e terribile, tuttavia l'armonia più totale regna ora nelle terre dell'Abistan. Nessuno dubita delle autorità, cosi come nessuno dubita che Yölah abbia offerto ad Abi di imprimere un nuovo inizio alla storia dell'umanità. L'abilang, una nuova lingua, ha soppiantato tutte le lingue precedenti, considerate stolti idiomi di non-credenti. Le date, il calendario, l'intera storia passata dell'umanità non hanno ormai più alcuna importanza e senso nella Nuova Era, e tutto è nella mano di Yölah. Agli uomini non resta che "morire per vivere felici", come recita il motto dell'esercito abistano...

Candido, ovvero L'ottimismo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Voltaire <1694-1778>

Candido, ovvero L'ottimismo / Voltaire ; traduzione di Riccardo Bacchelli ; con un saggio di Roland Barthes

[Milano] : Oscar Mondadori, 2014

Abstract: Scritto a ridosso di eventi tragici che sconvolsero l'Europa, "Candido" è una ironica meditazione sul destino umano, sul senso della storia e sulla ricerca della felicità, diventato fin dal suo primo apparire, nel 1759, uno di quei libri - come il "Don Chisciotte" o i "Saggi di Montaigne"- su cui si è formata la coscienza moderna. Sintesi di un'acutissima intelligenza critica e di una consumata maestria stilistica, "Candido" riesce a mantenersi in miracoloso equilibrio tra l'avventura e la parabola, tra il mito e il pamphlet, tra il ritmo frenetico della comica e l'elegante grazia rococò, tra la risata liberatoria e l'amaro sarcasmo della disperazione.

L'inferno del bibliofilo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Asselineau, Charles <1820-1874>

L'inferno del bibliofilo / Charles Asselineau ; a cura di Gerardo Mastrullo ; traduzione di Lorenzo Babini

Milano : La vita felice, 2014

Abstract: L'autore ci fa rivivere le torture cui è sottoposto un collezionista di libri antichi costretto da un demone malizioso ad acquistare i peggiori scarti di magazzino e a partecipare a un'asta per comprare, contro la sua volontà, libri di mediocre importanza a prezzi esorbitanti. L'amore per i libri è un peccato tanto grande da meritare un girone infernale tutto per sé? No di certo. Almeno questo crede il protagonista del libro di Asselineau, finché nella sua stanza non compare un divertito demone che lo trascina con sé fra bancarelle e aste, costringendolo a comperare per cifre astronomiche libri buoni a tener fermo un tavolino traballante, in un crescendo che sfocia nel ferocissimo ed esilarante contrappasso finale. Ma, in fondo, come dice bene Franz Werfel: "Il vero bibliofilo ama, più che la forma e il contenuto di un libro, la sua esistenza; non è affatto necessario che lo legga. (Non è così di ogni grande amore?)".

Libertà
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Éluard, Paul <1895-1952>

Libertà / Paul Éluard ; versione italiana di Franco Fortini ; un libro pensato e realizzato da Anouck Boisdrobert e Louis Rigaud

Roma : Gallucci, 2013

Abstract: Un libro a fisarmonica che dispiega progressivamente le strofe della poesia di Paul Eluard nella versione italiana di Franco Fortini. Raffinati giochi di ritaglio svelano, pagina dopo pagina, gli elementi di un paesaggio.A poco a poco l'orizzonte si allarga, così che l’eco della libertà possa risuonare in tutto l’universo.

Robur-le-conquérant
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Verne, Jules <1828-1905>

Robur-le-conquérant / Jules Verne ; 48 dessins par Benett

14. ed., texte intégral

[Paris] : Librairie Générale Française, 2012

Fable
0 0 0
Materiale linguistico moderno

La Fontaine, Jean de <1621-1695>

Fable / Jean de La Fontaine ; édition présentée, établie et annotée par Jean-Pierre Collinet

Texye intégral

[Paris] : Gallimard, 2012

L'invitée
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Beauvoir, Simone de <1908-1986>

L'invitée / Simone de Beauvoir

[Réimpression]

[Paris] : Gallimard, 2010

Les années
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ernaux, Annie <1940->

Les années / Annie Ernaux

Gallimard, 2008

Abstract: Come accade che il tempo che abbiamo vissuto diviene la nostra vita? È questo il nodo affrontato da "Gli anni", romanzo autobiografico e al contempo cronaca collettiva del nostro mondo dal dopoguerra a oggi, nodo sciolto in un canto indissolubile attraverso la fusione della voce individuale con il coro della Storia. Annie Ernaux convoca la Liberazione, l'Algeria, la maternità, de Gaulle, il '68, l'emancipazione femminile, Mitterrand; e ancora l'avanzata della merce, le tentazioni del conformismo, l'avvento di internet, l'undici settembre, la riscoperta del desiderio. Scandita dalla descrizione di fotografie e pranzi dei giorni di festa, questa "autobiografia impersonale" immerge anche la nostra esistenza nel flusso di un'inedita pratica della memoria che, spronata da una lingua tersa e affilatissima, riesce nel prodigio di "salvare" la storia di generazioni coniugando vita e morte nella luce abbagliante della bellezza del mondo.

Firmin
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Savage, Sam - Savage, Sam

Firmin : autobiographie d'un grignoteur de livres / Sam Savage ; illustrations de Fernando Krahn ; traduit de l'américain par Céline Leroy

Arlès : Actes Sud, 2009

Abstract: Firmino è un topo nato in una libreria di Boston negli anni Sessanta. È il tredicesimo cucciolo della nidiata, il più fragile e malaticcio. La mamma ha solo 12 mammelle e Firmino rimane l'unico escluso dal nutrimento. Scoraggiato, si accorge che deve inventarsi qualcosa per sopravvivere e comincia ad assaggiare i libri che ha intorno. Scopre che i libri più belli sono i più buoni. E diventa un vorace lettore, cominciando a identificarsi con i grandi eroi della letteratura di ogni tempo. In un finale di struggente malinconia, Firmino assiste alla distruzione della sua libreria ad opera delle ruspe per l'attuazione del nuovo piano edilizio.

Uccelli
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Saint-John Perse <1887-1975>

Uccelli / Saint-John Perse ; a cura di Anna Battaglia

Edizioni dell'Orso, 2006

La place
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ernaux, Annie <1940->

La place / Annie Ernaux ; dossier réalisé par Pierre-Louis Fort ; lecture d'image par Olivier Tomasini

Gallimard, 2006

Abstract: La storia di un uomo - prima contadino, poi operaio, infine gestore di un bar-drogheria in una città della provincia normanna - raccontata con precisione chirurgica, senza compatimenti né miserabilismi, dalla figlia scrittrice. La storia di una donna che si affranca con dolorosa tenerezza dalle proprie origini e scrive dei suoi genitori alla ricerca di un ormai impossibile linguaggio comune. Una scrittura tesissima, priva di cedimenti, di una raffinata semplicità capace di rendere ogni singola parola affilata come un coltello. Il posto è un romanzo autobiografico che riesce, quasi miracolosamente, nell'intento più ambizioso e nobile della letteratura: quello di far assurgere l'esperienza individuale a una dimensione universale, che parla a tutti noi di tutti noi.

35 kilos d'espoir
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Gavalda, Anna <1970->

35 kilos d'espoir / Anna Gavalda

Paris : Bayard Jeunesse, 2006

Abstract: Grégoire è un ragazzo come tanti. Ma è anche un tipo speciale. Ha tredici anni, trentacinque chili di adolescenza, ribellione, pensieri e sogni. A scuola non è un granché, anzi... con grande dispiacere dei suoi genitori. E dove trova rifugio e comprensione il fantasioso ragazzino? Nel capanno degli attrezzi dell'adorato nonno Léon con cui passa ore felici a fare ciò che più ama: costruire macchine ingegnose, riparare attrezzi, intagliare il legno, dipingere modellini. Il nonno è l'unico che lo capisce, il suo punto di riferimento, il centro del suo universo... Ma quando il grande Léon si ammala, Grégoire decide di dare una svolta alla sua vita: è ora di crescere, di impegnarsi, di dimostrare che anche lui è capace di qualcosa.

Piramo e Tisbe
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Piramo e Tisbe / a cura di Cristina Noacco

Carocci, 2005

Abstract: La novella cortese Piramo e Tisbe, che si iscrive all'interno della tradizione mitografica del medioevo, rappresenta una testimonianza del grande fascino che le Metamorfosi di Ovidio hanno esercitato sull'immaginario medievale. Soprattutto, la storia dell'amore di Piramo e Tisbe ribadisce il legame indissolubile tra la passione amorosa e la morte, un legame che qui - più ancora che nella leggenda di Tristano e Isotta o in quella, rinascimentale, degli amanti di Verona - porta a suggellare, per mezzo della morte, l'amore più raffinato.

La petite fille de Monsieur Linh
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Claudel, Philippe <1962-> - Claudel, Philippe <1962->

La petite fille de Monsieur Linh : roman / Philippe Claudel

[Parigi] : Stock, 2005

Abstract: Il signor Linh viene da un Paese lontano: il suo villaggio è stato distrutto dalla guerra, e tutti i suoi cari sono stati uccisi dalle bombe. Porta con sé sua nipote, che ha solo pochi mesi e di cui si prende amorosamente cura. Giunto in una città francese, dove viene ospitato in un centro di accoglienza, ogni giorno esce a passeggiare con la bimba, finendo per sedersi sempre sulla stessa panchina. Lì incontra il signor Bark, vedovo e altrettanto solo. Il signor Bark parla, parla... e il signor Linh, pur non conoscendo neppure una parola della sua lingua, comprende tutto. Tra i due nasce un'amicizia profonda e indispensabile, che sarà capace di sfidare la solitudine, l'indifferenza, e una stupefacente bugia...

Carmen
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Mérimée, Prosper <1803-1870> - Mérimée, Prosper <1803-1870>

Carmen / Prosper Mérimée ; introduzione di Guido Paduano ; traduzione e note di Eva Fontana ; in appendice il libretto della Carmen di Bizet di H. Meilhac, L. Halévy

ETS, 2004