Includi: tutti i seguenti filtri
× Lingue Tedesco

Trovati 5 documenti.

Mostra parametri
Spostare l'ora
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Spostare l'ora / Michael Kruger ; traduzione e postfazione di Anna Maria Carpi

Milano : Mondadori, 2015

Lo specchio

Abstract: Si tratta di un centinaio di componimenti in cui riappare ad alta definizione e al più alto livello la sua natura di osservatore acutissimo e aperto della realtà circostante, del mondo, tra intatta capacità di meraviglia e meditazione lirica. I suoi accenti sono netti e antiretorici, scanditi con energia. Questo nuovo libro è la testimonianza intellettuale in versi di una maturità raggiunta con saggezza.

Poesie politiche
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Brecht, Bertolt <1898-1956>

Poesie politiche / Bertolt Brecht ; introduzione di Alberto Asor Rosa ; a cura di Enrico Ganni

Torino : Einaudi, 2014

Abstract: Bertolt Brecht non è stato solo uno dei più importanti uomini di teatro del Novecento, ma anche uno dei massimi poeti di lingua tedesca. Lo dimostrano le poesie politiche, che si misurano con la dura realtà prendendo posizioni nette. E lo fanno attraverso una lingua che non indulge mai a vuoti artifici retorici e che, invece, è asservita al fine pratico della conoscenza. In netto contrasto con le tendenze individualistiche dei suoi contemporanei, Brecht trasforma ogni verso in strumento di lotta e di persuasione, al servizio di una società libera e democratica. Una società in cui nessuno, neppure l'artista, può essere indifferente a ciò che appartiene a tutti: la politica. Introduzione di Alberto Asor Rosa.

Ma quando avra' fine il dolore
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Weber, Ilse <1903-1944>

Ma quando avra' fine il dolore / Ilse Weber ; traduzione a cura di Rita Baldoni

[S.l.] : Biblioteca testi brevi, [2009?]

Elegie duinesi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Rilke, Rainer Maria <1875-1926>

Elegie duinesi / Rainer Maria Rilke ; traduzione di Michele Ranchetti e Jutta Leskien ; cura di Michele Ranchetti

Milano : Feltrinelli, 2006

Abstract: Le "Elegie duinesi" sono l'ultima e somma opera poetica di Rainer Maria Rilke, che è considerato uno dei massimi lirici tedeschi moderni, ammirato tra gli altri da filosofi come Wittgenstein e da scrittori come Pasternak. Rilke iniziò a scrivere le "Elegie" a Duino - da cui il nome - nel 1912: si tratta di dieci componimenti di ispirazione filosofica, che trattando di varie tematiche cercano di rispondere alle domande poste nelle precedenti opere rilkiane sull'insensatezza e incomprensibilità della vita, e sulla paura della morte. Le poesie ruotano attorno a temi quali l'identità di vita e morte in quanto momenti dello stesso processo del divenire in un'eterna metamorfosi; l'inesistenza di una distinzione tra al di qua e al di là, per la coesistenza di regni materiale e spirituale sotto l'egida degli Angeli, creature superiori all'uomo che si trova in una condizione mediana, superiore a sua volta all'ignara natura animale, ma comunque di spettatore della vita; la bellezza dell'essere che va sottratta alla consunzione del tempo tramite l'eternità dello spirito, la creatività dell'arte che getta un ponte tra i due regni; la fortuna di chi muore fanciullo, il destino delle donne abbandonate alla purezza del loro amore; la virile accettazione della vita e del dolore da parte dell'eroe; la celebrazione finale della morte.

Funfzig Gedichte
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Rilke, Rainer Maria <1875-1926>

Funfzig Gedichte / Rainer Maria Rilke ; Ausgewahlt von Dietrich Bode

Stuttgart : Reclam, 1997