Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Soggetto Fisica
Includi: tutti i seguenti filtri
× Soggetto Italia

Trovati 31 documenti.

Mostra parametri
Guida ai fiori spontanei
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ferioli, Eliana - Lanza, Massimo <1956->

Guida ai fiori spontanei / Eliana Ferioli, Massimo Lanza

Cornaredo : Il castello, 2017

Abstract: Imparare a guardare alla natura con occhi attenti e curiosi ci permetterà di scoprire lo straordinario patrimonio floristico che caratterizza il nostro Paese. L'Italia infatti presenta da sola oltre la metà delle specie classificabili come native (cioè spontanee o inselvatichite) rispetto a quelle dell'intera Europa. Le schede illustrate in questo libro sono un campione necessariamente ridotto ma significativo. Attraverso il colore guida vogliono portarvi a individuare le specie, verificandone poi le diverse caratteristiche, foglie, fiori, frutti, dimensioni, periodo di fioritura, habitat... Inoltre, un glossario è di supporto a chi non ha specifiche competenze per facilitare la comprensione dei termini tecnici e rendere la lettura un gratificante esercizio per tutti gli appassionati.

Ornitologia italiana
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Brichetti, Pierandrea <1946->

Ornitologia italiana : atlante fotografico : una panoramica delle più belle immagini dei fotografi italiani / Pierandrea Brichetti

[Bologna] : Oasi Alberto Perdisa, 2014

Abstract: Una panoramica di straordinaria completezza delle più belle immagini scattate dai fotografi italiani maggiormente accreditati. Un compendio all'opera in dieci volumi che costituisce la summa dell'Ornitologia italiana. Oltre 600 scatti preziosi in gran parte inediti che testimoniano la vita degli uccelli nei loro ambienti naturali, suddivisi nelle sezioni: voli, interazioni, atmosfere, alimentazione, curiosità. Un libro per gli ornitologi ed i birdwatches che conoscono Ornitologia Italiana, ma anche per gli appassionati della natura e della fotografia.

Birdwatching
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ruggieri, Luciano - Conca, Gianni

Birdwatching / Luciano Ruggieri, Gianni Conca

Firenze ; Milano : Giunti, 2014

Abstract: Vi sarà sicuramente capitato - durante una passeggiata in campagna, al mare o in città - di alzare gli occhi al cielo e vedere uno stormo di uccelli volare in formazione compatta verso una meta sconosciuta. Oppure di osservare fra gli alberi del vostro giardino un bellissimo esemplare di volatile o, ancora, di rimanere colpiti da un melodioso cinguettio che risuona nell'aria di primavera. Spesso la passione per il birdwatching nasce proprio così... Qui troverete, spiegate in modo semplice e chiaro, tutte le informazioni utili per praticare questo hobby, conoscere gli habitat in cui vivono i pennuti e le loro incredibili strategie per garantirsi la sopravvivenza. E sarà facile scoprire che il mondo in cui si muovono è fatto di ambienti incontaminati, ma anche di una natura dove la presenza dell'uomo ha lasciato un indelebile segno. Sarà solo l'inizio di un'affascinante avventura fatta di piccole e grandi scoperte.

La via del lupo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ferrari, Marco Albino <1965->

La via del lupo : nella natura selvaggia dall'Appennino alle Alpi / Marco Albino Ferrari

Roma ; Bari : Laterza, 2012

Abstract: All'inizio degli anni Settanta del Novecento, il lupo in Italia era pressoché scomparso. Solo pochi branchi residui venivano segnalati tra la Sila e i Monti Sibillini. Sembrava che l'estinzione fosse ormai inevitabile. Poi il vento è cambiato. Favorito dal progressivo spopolamento delle montagne, dal rilascio di animali a scopo venatorio e dall'entrata in vigore di una nuova legislazione di tutela, il lupo ha trovato le condizioni per riprodursi e rioccupare gli antichi territori. È da quel momento, ormai quarant'anni fa, che dalle vallate sopra Visso, tra Umbria e Marche, il lupo indisturbato si è messo in cammino verso nord. Il percorso seguito tra le montagne è oggi una fascia di territorio selvaggio, larga qualche decina di chilometri, che segue la dorsale appenninica. Marco Albino Ferrari ha seguito la via del lupo, ha ripercorso le tappe di un viaggio in luoghi marginali e misteriosi e racconta storie di uomini e animali, antiche leggende e appassionanti avventure di ricercatori, impegnati a contrastare le diffidenze (e a volte le minacce) degli allevatori danneggiati dal lupo. L'altopiano di Castelluccio di Norcia, le Foreste Casentinesi, l'Appennino Parmense, le Apuane, le Alpi Liguri, le Marittime, il Parco del Gran Paradiso, e ancora più in là, sull'arco alpino. Oggi, gli ultimi branchi sono stati avvistati in Veneto: da lì il lupus italicus si incontrerà con altri esemplari in arrivo dalla Slovenia. Un incontro atteso, che forse completerà fino in fondo la via.

Italiani pericolosi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Di Domenico, Marco <1967->

Italiani pericolosi : leggende e verita' sugli animali di casa nostra / Marco Di Domenico

Torino : Bollati Boringhieri, 2012

Abstract: In Italia abbiamo 460 specie di meduse, polipi e attinie, decine di specie di vermi parassiti, 1400 specie di ragni, 7300 specie di api, vespe e affini, 40 specie di squali e 4 specie di vipere. E ancora scolopendre, scorpioni, acari, zecche, zanzare e diversi vettori di gravi malattie. Sono gli animali coi quali condividiamo il territorio; la loro pericolosità è dovuta a spine, aculei, denti, tossine, chele e quant'altre armi abbia voluto fornire loro la natura. Ma si tratta di una pericolosità relativa, in genere molto esagerata e neppure vagamente paragonabile a quella dei ben più coreografici rappresentanti delle faune esotiche di Australia, Africa, Asia o America. Gli italiani umani sono di gran lunga più pericolosi. Ma nel suo piccolo, anche nella fauna italiana ci sono specie dalle quali è bene guardarsi e che è meglio conoscere, per evitare di incappare in guai inattesi e potenzialmente spiacevoli, quando non (raramente) mortali. Marco Di Domenico ci accompagna nei mari, nei monti, nei boschi e nei campi, con l'occhio allenato del naturalista, raccontandoci dei compatrioti dei quali conviene conoscere le abitudini e gli habitat. In questo modo scopriamo un'Italia inattesa, che spesso viene dipinta come pericolosa a torto, da credenze popolari dure da estirpare, da leggende metropolitane prive di fondamento e soprattutto dall'ignoranza diffusa in scienze naturali.

Alberi d'Italia e d'Europa
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ticli, Bernardo

Alberi d'Italia e d'Europa / Bernardo Ticli

Milano : De Vecchi, 2011

Abstract: Ma che albero è? Il più delle volte, guardando una pianta durante una passeggiata, un'escursione o anche solo dal finestrino dell'auto o del treno non si è in grado di rispondere. Ecco una guida chiara e completa alle principali specie e varietà di alberi diffusi in Italia e in Europa. Un'opera indispensabile sia per chi vuole individuare e conoscere meglio le piante dei boschi e dei parchi. Con foto, disegni e schemi e, in più, un pratico metodo per individuare rapidamente la specie che ha colpito la nostra attenzione a partire dalle sue caratteristiche più evidenti.

La storia in un rombo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

La storia in un rombo : moto d'epoca nelle collezioni italiane dagli anni '50 agli anni '80 / a cura di Ghigo Roli ; testi di Barbara Brevi, Massimo Cirulli, Ghigo Roli ; fotografie di Ghigo Roli

Modena : Banca popolare dell'Emilia Romagna, 2011

150 (anni di) invenzioni italiane
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Marchis, Vittorio <1950->

150 (anni di) invenzioni italiane / Vittorio Marchis

Torino : Codice, 2011

Il biologo furioso
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Redi, Carlo Alberto <1949->

Il biologo furioso : provocazioni d'autore tra scienza e politica / Carlo Alberto Redi

[Milano] : Sironi, 2011

Abstract: Metti un Paese dove la classe dirigente non sembra capire bene né che cosa siano le scienze della vita né l'urgenza di investimenti sensati in questo settore; e tuttavia, senza chiedere alcuna consulenza ai ricercatori, legifera in materia in modo parziale e lascia che le migliori menti italiane vadano a produrre cultura e ricchezza altrove. Metti dei cittadini confusi persino rispetto a ciò che è lecito fare del loro stesso corpo, vittime di ripetuti episodi di cattiva informazione e ormai assuefatti a un dibattito pubblico povero di contenuti, troppo spesso viziato dall'ideologia e dalla maleducazione. Metti uno scienziato appassionato e brillante, con una carriera costellata di successi di livello internazionale e un'instancabile voglia di condividere i metodi e i risultati del proprio lavoro. È Carlo Alberto Redi, ed è un fiume in piena. In questo libro sono raccolti i suoi pensieri su temi caldi come politica della ricerca, cellule staminali, OGM e clonazione, ma anche divagazioni più leggere, capaci di far sorridere: spera siano utili a tutti gli italiani che hanno ancora la forza di indignarsi.

I nipoti di Galileo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Greco, Pietro <1955->

I nipoti di Galileo : chi prepara il futuro della scienza e dell'Italia nell'era della conoscenza / Pietro Greco

Milano : Dalai, 2011

Abstract: L'Italia è la patria di Galileo, il pioniere della scienza moderna. Vantiamo un passato di geni isolati, ma oggi siamo fanalino di coda negli investimenti in ricerca e università. Eppure, nonostante tutto, l'Italia gode di un paradosso felice: pur essendo un Paese che non crede nella scienza, è ancora terra di scienziati di prim'ordine. Questo libro racconta sette storie di successi scientifici in sette ambiti cruciali, sette nipoti di Galileo i cui meriti sono riconosciuti dai loro colleghi di tutto il mondo, e le cui storie esemplari dimostrano come in Italia si possano raggiungere traguardi d'eccellenza. Sono: Alessio Figalli, matematico, a 26 anni già docente in un'università degli Stati Uniti; Lucia Votano, prima donna-fisico a dirigere il Laboratorio Nazionale del Gran Sasso; il chimico Vincenzo Balzani, tra i maggiori esperti al mondo dì .macchine molecolari. con cui cerca di catturare l'energia del Sole; l'ingegnere Bruno Siciliano, punto di riferimento mondiale per la robotica; Giacomo Rizzolatti, il neuroscienziato che ha scoperto i neuroni specchio e le basi dell'apprendimento per imitazione; Pier Giuseppe Pelicci, l'oncologo che ha individuato il gene dell'invecchiamento che ha dato un impulso straordinario alla conoscenza e alla cura di alcune forme di leucemia; la biologa Elena Cattaneo, paladina della ricerca sulle staminali e pioniera negli studi sui meccanismi molecolari che determinano la Malattia di Huntington.

La via della birra
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Flangini, Emanuela - Bertolaso, Isabella - Grandi, Luca <1964->

La via della birra : un Grand Tour attraverso l'Italia dei birrifici artigianali / Emanuela Flangini, Isabella Bertolaso, Luca Grandi

Reggio Emilia : Aliberti Food, 2011

Abstract: Ecco un utilissima e agile guida ai migliori birrifici artigianali, regione per regione. Il tutto corredato da utili suggerimenti di viaggio e a qualche consiglio gastronomico. Viene davvero voglia di partire a zonzo per lo Stivale ad assaggiare tutte le varianti della bibita dorata più antica del mondo [Barbara Nardi, Biblioteca di Sabbioneta].

Da Molare al Vajont
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Temporelli, Giorgio

Da Molare al Vajont : storie di dighe / Giorgio Temporelli

Genova : ERGA, 2011

Abstract: Quando si parla di incidenti associati alle dighe, la memoria collettiva torna al Vajont, a quei tragici accadimenti che il 9 ottobre 1963 provocarono, in pochi minuti, la morte di circa 2000 persone nonché ingenti danni materiali. Catastrofi similari, forse meno note, sono accadute in altri luoghi e in altri tempi, provocando l'allagamento dei territori a valle degli sbarramenti e perdite di vite umane. Limitandoci all'Italia e al territorio prossimo ai suoi confini, possiamo citare i disastri del Gleno (Bergamo, 1923), di Molare (Alessandria, 1935), di Fréjus (Costa Azzurra, 1959) e della Val di Stava (Trento, 1985). Il presente libro intende riunire tutti questi accadimenti. Il lavoro, frutto di indagini bibliografiche e di inchieste sul campo, presso le località oggetto della trattazione, contiene, oltre alla cronistoria degli eventi, note sull'impatto ambientale, sulla progettazione, la messa in opera e la corretta gestione delle diverse tipologie di diga.

Libera scienza in libero stato
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Hack, Margherita <1922-2013>

Libera scienza in libero stato / Margherita Hack

2. ed

Milano : Rizzoli, 2010

Abstract: Non solo siamo fra gli ultimi in Europa nelle materie scientifiche, ma quando riusciamo a formare un vero genio in genere gli mettiamo in mano una valigia e lo mandiamo a far del bene all'estero. Perché in Italia la ricerca proprio non vuole funzionare? Per due motivi, entrambi ben radicati nella storia e nel costume nazionali. Da un lato scontiamo una cronica quanto inspiegabile paura della scienza e delle sue potenzialità, e dal caso Galileo alla battaglia contro l'analisi preimpianto degli embrioni molta responsabilità spetta alla Chiesa e al suo vizio di dettare legge in un Paese che pure si professa laico. Dall'altro lato ci si mette lo Stato che da destra a sinistra taglia i fondi all'università, spreca le scarse risorse, ingarbuglia le carriere accademiche senza peraltro riuscire a sottrarle ai baroni. Così, mentre da ogni parte si decanta l'importanza dell'innovazione per la crescita del Paese, nei fatti chi dovrebbe produrla viene ostacolato con ogni mezzo: concorsi macchinosi, precariato a vita, stipendi da fame e, perché no, obiezione di coscienza. Storie di ordinaria contraddizione in un sistema che cola a picco. Margherita Hack dedica questo libro all'analisi delle condizioni di una ricerca che non ha più né Stato né Chiesa su cui contare. Passa al vaglio le riforme che si sono succedute sotto quattro governi, denuncia gli errori ricorrenti e le troppe incongruenze, mette in luce gli esempi positivi incontrati nel corso della sua carriera e infine propone qualche idea.

Ingegni minuti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Russo, Lucio <1944-> - Santoni, Emanuela

Ingegni minuti : una storia della scienza in Italia / Lucio Russo, Emanuela Santoni

Milano : Feltrinelli, 2010

Abstract: Una sintesi dello sviluppo scientifico in Italia dal 1200 a oggi che propone tesi interpretative di carattere generale. La tradizione che a lungo ha emarginato la scienza da importanti settori della cultura italiana è bene esemplificata dall'epiteto ingegni minuti, attribuito ai cultori della scienza esatta da Giambattista Vico in un brano fatto proprio da Benedetto Croce. Quali sono le radici di questa tradizione e quali sono state le realtà culturali di diverso segno presenti nel paese? Qual è stato il contributo del Rinascimento italiano al sorgere della scienza europea? Perché, dopo i successi della scuola galileiana, la ricerca italiana entrò rapidamente in una profonda crisi? L'esame dei risultati degli scienziati risorgimentali può modificare, e come, il giudizio storico sul Risorgimento? Quali sono le cause della crisi in cui versa la ricerca scientifica italiana dagli anni '70 del secolo scorso? La globalizzazione lascia spazio a politiche scientifiche nazionali o europee? Ecco alcune delle domande cui questo libro tenta di rispondere, intrecciando gli sviluppi scientifici con la storia economica e politica, oltre che culturale. È infatti convinzione degli autori non solo che la storia della scienza possa essere compresa solo esaminando i contesti che forniscono alle comunità scientifiche i problemi concreti da affrontare e le risorse, culturali e materiali, per risolverli, ma anche che la storia di un paese non possa prescindere dalla storia della sua ricerca scientifica.

I ricercatori non crescono sugli alberi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Sylos Labini, Francesco - Zapperi, Stefano

I ricercatori non crescono sugli alberi / Francesco Sylos Labini, Stefano Zapperi

Roma ; Bari : Laterza, 2010

Abstract: Le nuove leve non riescono a entrare nel mondo della ricerca, l'università è dominata dalle baronie, i concorsi sono truccati, i ricercatori sono pagati poco: casi isolati o problemi strutturali? È possibile riformare il sistema della ricerca e dell'università? Queste le domande cui questo libro risponde, descrivendo lo stato dell'università e della ricerca in Italia: dalla forma barocca dei bandi per i posti da ricercatore alle carriere basate sull'anzianità e il conseguente invecchiamento dei docenti universitari, fino alla proverbiale inamovibilità di chi dirige la ricerca. Si passano in rassegna i punti su cui politiche responsabili dovrebbero intervenire per iniziare un percorso verso un sistema meritocratico invocato a gran voce da tutti, ma da nessuno realmente messo in pratica. Cambiare le cose non sarà facile perché sono tanti i piccoli interessi che gravano sulla ricerca e sull'università. Eppure la situazione è talmente degenerata da rendere un intervento necessario e improrogabile.

Piloti
0 0 0
Monografie

Giugni, Mario - Istituto geografico De Agostini <casa editrice> - Cinecittà Luce <produttore cinematografico>

Piloti : storia dell'Aeronautica italiana

Novara : De Agostini ; Roma : Cinecitta' Luce, 2010

Abstract: Nella prima parte del film cinque piloti italiani, cinque ragazzi di tanti anni fa, ci accompagnano in un viaggio attraverso la seconda guerra mondiale, per farci scoprire il loro mondo e gli arerei su cui volavano, confrontandoli con quelli degli alleati e degli avversari in una carrellata emozionante di caccia, idrovolanti e bombardieri. Ci racconteranno dell'addestramento, delle azioni di combattimento e delle loro vite messe continuamente in gioco negli spazi angusti dei loro apparecchi. Attraverso i loro ricordi viene narrata la parte più suggestiva e drammatica delle vicende storiche che videro protagonisti gli uomini dell'Aeronautica Italiana. Nella seconda parte, con le immagini tratte dal film Ali Italiane, si ripercorre la storia, lunga ormai un secolo, dell'Aeronautica Italiana. Una storia affascinante di uomini e di macchine che oggi continua con l'entusiasmo e la passione di sempre.

Il governo dell'acqua
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Rinaldo, Andrea <docente di costruzioni idrauliche>

Il governo dell'acqua : ambiente naturale e ambiente costruito / Andrea Rinaldo

Venezia : Marsilio, 2009

Abstract: Il dissesto ecologico è direttamente connesso al governo dell'acqua e dunque la scienza delle costruzioni idrauliche è la cartina di tornasole per affrontare il dibattito più ampio sui temi della conservazione e dell'uso dell'ambiente naturale e costruito. Le opere e i piani di intervento non dovrebbero avere - sostiene l'autore - paternità ideologica; spesso invece l'ambientalismo militante è carico di pregiudizi sulle opere e sulla loro ingegneria e funzionale a un sistema di potere trasversale di veto e di azione. D'altra parte, i disastri del fare sono quasi sempre il prodotto di un capitalismo cieco, incapace di vedere nella protezione dell'ambiente nemmeno il proprio tornaconto. Ma tali posizioni, così come le tesi sbagliate, non possono servire degnamente alcuna politica ambientale come dimostrano molti casi accaduti nel nostro recente passato e ancor oggi oggetto di sterili polemiche. Per ovviare a quanto le rispettive retoriche suggeriscono, è necessario promuovere nuovi modelli di salvaguardia in cui capitalismo e ambientalismo collaborino nel formare la risposta di una società ai problemi ambientali fondamentali per la sua sopravvivenza. Questo libro è il frutto dell'esperienza di uno scienziato per una politica ambientale consapevole; un percorso a ritroso lungo la strada tortuosa verso la coscienza della crisi ecologica con l'obiettivo di combattere la disinformazione e i pregiudizi.

Lo spazio tricolore
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Laruffa, Dario

Lo spazio tricolore : storie di uomini che hanno visto le stelle / Dario Laruffa

Torino : UTET, [2009]

Abstract: Questo libro ripercorre tutta la storia della conquista dello spazio: dagli studi sui combustibili per i lanciatori ai primi satelliti, dagli scienziati agli astronauti e in particolare sottolinea i contributi dell'industria e tecnologia italiana e le battaglie sostenute dagli scienziati italiani per ottenere i finanziamenti, per partecipare alle grandi istituzioni internazionali ed europee. Pochi sanno che dopo i due colossi spaziali USA e URSS l'Italia è stata il terzo paese a mettere in orbita un satellite - il San Marco 1, seguito poi dal San Marco 2, e ad attrezzare una piattaforma vicino a Malindi in Kenya, come base di lancio a disposizione della comunità internazionale e da cui è stato lanciato il primo satellite scientifico per lo studio delle sorgenti celesti di raggi X, l'Uhuru. Il libro pone soprattutto l'accento sulla parte tecnologica e sulla politica dello spazio, ma grandi contributi sono stati portati anche dagli astrofisici che hanno utilizzato i telescopi su satelliti e in particolare va ricordato il satellite italiano Beppo Sax, dedicato a Giuseppe Occhialini detto Beppo, un satellite per raggi gamma ed X. Pietre miliari per la ricerca spaziale italiana sono stati i progetti San Marco, Sirio, che è stato il primo satellite europeo per telecomunicazioni, le industrie Selenia. Aeritalia,Telespazio, Laben, fra gli scienziati Amaldi, Broglio, Ruppi, Occhialini, Bepi Colombo; vanno poi ricordati gli astronauti italiani Malerba, Guidoni, Vittori, Cheli, Nespoli.

Romba il motore
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Romba il motore : storie di aviatori / a cura di Alessandro Marzo Magno

Milano : il Saggiatore, [2009]

Abstract: Storie di uomini, di passioni, di macchine, di sfide per costruirle e per farle librare nell'aria. Storie di volo, insomma. È questo il contenuto di Romba il motore: una raccolta di saggi storici rigorosi ma al contempo curiosi, di storie minori che però rispecchiano la grande storia, spesso tragica, che ha percorso e dilaniato l'Italia. Come ad esempio i due Luigi, entrambi patrioti e tuttavia nemici: l'uno stava con i partigiani di Tito, l'altro con i nazifascisti. Storie oscure, dimenticate, come quella dell'aeronautica afghana creata dagli italiani negli anni Trenta, o dell'intervento delle nostre ali in Iraq nel 1941. Storie industriali, come la battaglia tra più leggeri e più pesanti dell'aria: l'esito della sfida tra dirigibili e aerei non era affatto scontato prima della tragedia dell'Hindemburg nel 1937. Come non lo era il fatto che gli aerei che utilizzavano la terra per decollare e atterrare prevalessero su quelli che usavano l'acqua, come testimoniano i numerosi idroscali disseminati per l'Italia, a cominciare da quello di Milano.

Guida alla bioedilizia e all'arredamento ecologico
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Guida alla bioedilizia e all'arredamento ecologico : oltre 1200 indirizzi di punti vendita, professionisti, artigiani, aziende e associazioni per l'abitare ecologico e le energie rinnovabili

Firenze : AAM Terra nuova, 2008

Abstract: Una guida completa con tutti gli indirizzi e le indicazioni pratiche sull'ecologia dell'abitare. Uno strumento indispensabile per reperire con facilità i materiali naturali e privi di sostanze tossiche, le tecnologie per il risparmio energetico, le energie rinnovabili, gli impianti, le soluzioni di arredo. La necessità di vivere in un ambiente domestico più sano si coniuga oggi con l'opportunità di trovare le soluzioni più intelligenti e tecnologicamente avanzate, in grado di farci risparmiare soldi e di contenere la nostra impronta ecologica, a salvaguardia del futuro sul nostro Pianeta.L'elenco aggiornato dei professionisti del settore, delle imprese o dei negozi specializzati aiuta a districarsi nel variegato mondo dell'edilizia, con la garanzia di trovare risposta alle esigenze più complesse con le soluzioni eco-compatibili, a salvaguardia della propria salute e nel rispetto dell'ambiente. Ogni sezione è introdotta da articoli di approfondimento e corredata da utili schede che permettono di orientarsi con maggiore consapevolezza a chi vuole realizzare qualsìasi tipo dì intervento per il risanamento e la riqualificazione energetica delle abitazioni.