Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Soggetto Manuali
× Soggetto Grafica
Includi: tutti i seguenti filtri
× Editore Mondadori <casa editrice>
× Data 2016

Trovati 3 documenti.

Mostra parametri
Veri amici
5 1 0
Materiale linguistico moderno

Mates <youtubers>

Veri amici / Mates

Milano : Mondadori Electa, 2016

Abstract: "Noi siamo i Mates. E non spaventatevi, mates non è una parola complicata: vuol dire amici. E per noi, ormai da qualche anno, è una parola che fa parte della quotidianità. Se pensiamo a un mate, ognuno di noi si immagina qualcuno del nostro gruppo. Poi ci guardiamo allo specchio, e vediamo uno dei Mates. Una di quelle quattro persone che insieme hanno deciso di vivere questa avventura. Quattro normalissimi amici, quattro persone di età diverse, di città diverse, tutti uniti dalla passione per i videogiochi e che si sono incontrate per la prima volta in quello spazio che è di tutti noi e al tempo stesso non appartiene a nessuno: il web. Noi siamo Vegas, St3pNy, Surrealpower e Anima. Tutti insieme formiamo i Mates. Siamo i protagonisti di una storia che è appena iniziata, ma di cui c'è già tanto da raccontare."

Tutta colpa del denaro
0 0 0
Materiale linguistico moderno

IlvostrocaroDexter <youtuber>

Tutta colpa del denaro / Ilvostrocarodexter

Milano : Mondadori, 2016

Abstract: "Sono Luca Denaro, di nome e di fatto, Ma forse voi mi conoscete come Il vostro caro Dexter. Faccio video su youtube per divertirmi, per divertirvi e ovviamente... Per i big money!" Un'autobiografia ironica, colorata e poco convenzionale con disegni, rivelazioni e aneddoti sulla vita reale e digitale di uno dei più noti volti del web.

Tutti sognano di poter volare
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Vanhoenacker, Mark

Tutti sognano di poter volare : la magia del volo raccontata da un pilota / Mark Vanhoenacker ; traduzione di Dario Ferrari

Milano : Mondadori, 2016

Abstract: Quando conosco qualcuno, a una cena o a una festa, appena dico che faccio il pilota tutti cominciano a bersagliarmi di domande sul mio lavoro. Tre sono più frequenti delle altre, con formulazioni pressoché invariabili. Ho sempre voluto fare il pilota? Ho mai visto qualcosa, 'lassù', che non riesco a spiegare? Ricordo il mio primo volo? Queste domande mi piacciono. Sembrano provenire, immutate, da un periodo in cui volare non era di routine. Indicano che ancora oggi, sebbene molti di noi partano con una certa regolarità da un punto sulla terra e ne raggiungano un altro attraversando il blu del cielo, non abbiamo fatto l'abitudine al volo, anche se non vogliamo ammetterlo. Queste domande mi ricordano che, per quanto gli aeroplani abbiano decisamente cambiato molti dei nostri vecchi atteggiamenti, c'è ancora una parte profonda della nostra immaginazione che persiste e risplende in uno strato antico della nostra mente, in mezzo a convinzioni radicate – se non ataviche – che riguardano distanze e luoghi, migrazioni e cieli." In questo libro Mark Vanhoenacker, pilota di linea e poeta romantico dell'aviazione, condivide con il lettore il suo irrefrenabile amore per il volo, in un viaggio che si muove tra il giorno e la notte, tra le nuove mappe del mondo e la poesia della fisica, tra i nomi dei venti e la natura delle nuvole. E ci fa riscoprire la semplice meraviglia che giace al fondo di un'esperienza che, ancora oggi, rimane unica: la gioia suprema del volo e le inimmaginabili prospettive che l'altezza e la distanza ci donano su tutto ciò che amiamo