Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Soggetto Manuali
Includi: tutti i seguenti filtri
× Soggetto Teorie

Trovati 34 documenti.

Mostra parametri
La matematica degli dèi e gli algoritmi degli uomini
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Zellini, Paolo <1946->

La matematica degli dèi e gli algoritmi degli uomini / Paolo Zellini

Milano : Adelphi, 2016

Abstract: I numeri sono un'invenzione della mente o una scoperta con cui la mente accerta l'esistenza di qualcosa che è nel mondo? Domanda a cui da secoli i matematici hanno cercato di rispondere e che si può anche formulare così: che specie di realtà va attribuita ai numeri? Con la sua magistrale perspicuità, Zellini affronta questi temi, che non riguardano solo i matematici ma ogni essere pensante. Collegata alla prima, si incontrerà un'altra domanda capitale: come può avvenire che qualcosa, pur crescendo in dimensione (e nulla cresce come i numeri), rimanga uguale? Domanda affine a quella sull'identità delle cose soggette a metamorfosi. Ed equiparabile a quelle che si pongono i fisici sulla costituzione della materia.

Una bellissima domanda
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Wilczek, Frank

Una bellissima domanda : scoprire il disegno profondo della natura / Frank Wilczek ; traduzione di Simonetta Frediani

Torino : Einaudi, 2016

Abstract: Da sempre l'innovativo lavoro di Frank Wilczek nella fisica quantistica è ispirato dalla sua ricerca di un più profondo ordine della bellezza nella natura: dall'assunto che l'universo incarni forme bellissime le cui caratteristiche sono la simmetria - armonia, equilibrio, proporzione - e l'economia. Wilczek non è certo l'unico grande scienziato che traccia la sua rotta usando come bussola la bellezza. Come rivela in "Una bellissima domanda", questa fu la base delle ricerche scientifiche a partire da Pitagora, il primo a sostenere che "tutto è numero", per arrivare a Galileo, Newton, Maxwell, Einstein e alle acque profonde della fisica del Novecento. Anche se gli antichi non avevano ragione riguardo a ogni cosa, la loro fede appassionata nella musica delle sfere si è rivelata giusta fino al livello quantistico. Esplorando il fitto intreccio tra le nostre idee sulla bellezza e sull'arte e la comprensione scientifica del cosmo, Wilczek ci porta alle frontiere attuali della conoscenza, dove le intuizioni essenziali delle idee quantistiche, persino le più azzardate, applicano principi che siamo tutti in grado di comprendere. Le equazioni degli atomi e della luce sono quasi le stesse equazioni che governano gli strumenti musicali e il suono; le particelle subatomiche, responsabili della maggior parte della nostra massa, sono determinate da semplici geometrie simmetriche. L'universo stesso, suggerisce Wilczek, sembra voler incarnare forme bellissime ed eleganti.

Solo un miliardo di anni?
0 0 0
Materiale linguistico moderno

De Bernardis, Paolo <1959->

Solo un miliardo di anni? : viaggio al termine dell'universo / Paolo De Bernardis

Bologna : Il mulino, 2016

Abstract: Come andrà a finire? Con preoccupazione o curiosità, questa domanda ricorre nella vita quotidiana come nelle discussioni filosofiche. In questo libro ci si interroga sul destino dell'universo e si cerca di rispondere a diversi livelli, a partire dal minuscolo pianeta roccioso che occupiamo e che vive grazie al suo Sole, fino all'intero, maestoso, probabilmente infinito cosmo che possiamo osservare con potentissimi telescopi. La cosmologia e l'astrofisica ci consentono oggi previsioni affidabili: sappiamo ad esempio che il Sole evolve e che, tra circa un miliardo di anni, l'aumento graduale del suo flusso di energia renderà impossibile la vita sulla Terra. E noi, ammesso che riusciremo a perpetuarci così a lungo, potremo emigrare verso altri mondi? E quale sarà il destino della nostra Galassia? Un cosmologo di fama internazionale risponde, discutendo criticamente il grado di affidabilità delle possibili ipotesi. Perché ciò che è davvero importante non è solo la risposta, ma anche ciò che si impara cercando di rispondere.

Breve storia della creazione
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Mesler, Bill <giornalista> - Cleaves, H. James, II <docente di geochimica>

Breve storia della creazione : la ricerca delle origini della vita / Bill Mesler e H. James Cleaves 2. ; traduzione di Allegra Panini

Torino : Bollati Boringhieri, 2016

Abstract: Per gli antichi egizi le rane nascevano direttamente dal Nilo. La cosa era data per scontata e non creava scandalo alcuno. In effetti il "mistero" dell'origine della vita nel mondo antico non era poi così misterioso: i vermi nascevano dal terreno e gli insetti dai tronchi marcescenti, tanto che Aristotele dava per scontato che la vita provenisse spontaneamente dalla materia inanimata. Creare la vita dalla non-vita divenne un problema (anche teologico) solo in tempi relativamente recenti, dopo che Francesco Redi, nel XVII secolo, aveva dimostrato che ciò che è vivo deriva esclusivamente da ciò che è già vivo, negando risolutamente, e sperimentalmente, la generazione spontanea. Tutto deve nascere da un uovo, Omne vivum ex ovo. E allora com'è nata la vita all'inizio dei tempi? Nel corso dei secoli il tentativo di rispondere a questa domanda si è intrecciato con alcuni dei progressi scientifici più rivoluzionari, tra cui la scoperta del microscopio di van Leeuwenhoek, la teoria dell'evoluzione di Darwin, la ricostruzione della struttura del DNA da parte di Watson e Crick e la creazione dei primi composti organici in laboratorio ad opera di Stanley Miller. Oggi, in un'epoca di grande sviluppo dell'ingegneria genetica e delle esplorazioni spaziali, alcuni scienziati pensano di essere sul punto di poter creare la vita a partire da elementi non viventi.

L'evoluzione è ovunque
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ferrari, Marco <biologo e giornalista>

L'evoluzione è ovunque : vedere il mondo con gli occhi di Darwin / Marco Ferrari

Torino : Codice, 2015

Abstract: La teoria darwiniana dell'evoluzione - una delle intuizioni più rivoluzionarie nella storia dell'uomo - anche se per molti rimane chiusa nei laboratori e negli articoli scientifici, difficile ed esoterica, è presente in tutto il pianeta, addirittura nell'intero universo. Con essa possiamo interpretare quello che vediamo attorno a noi, e usarla come strumento: Per salvare vite e disegnare automobili, progettare antenne, programmare i tragitti dei pullman e leggere i grandi romanzi della letteratura. Si trova nei computer, nei robot, nelle sale operatorie, alla NASA e nei parchi nazionali. Da brillante impianto concettuale che spiega la natura del vivente, la teoria dell'evoluzione sta insomma diventando un efficacissimo mezzo per cambiare il mondo. In meglio.

La realta' non e' come ci appare
4 0 0
Materiale linguistico moderno

Rovelli, Carlo <1956->

La realta' non e' come ci appare : la struttura elementare delle cose / Carlo Rovelli

Milano : Cortina, 2014

Abstract: Tempo, spazio e materia appaiono generati da un pullulare di eventi quantistici elementari. Comprendere questa tessitura profonda della realtà è l'obiettivo della ricerca in gravità quantistica, la sfida della scienza contemporanea dove tutto il nostro sapere sulla natura viene rimesso in questione. Carlo Rovelli, uno dei principali protagonisti di questa avventura, conduce il lettore al cuore dell'indagine in modo semplice e avvincente. Racconta come sia cambiata la nostra immagine del mondo dall'Antichità alle scoperte più recenti: l'evaporazione dei buchi neri, l'Universo prima del big bang, la struttura granulare dello spazio, il ruolo dell'informazione e l'assenza del tempo in fisica fondamentale. L'autore disegna un vasto affresco della visione fisica del mondo, chiarisce il contenuto di teorie come la relatività generale e la meccanica quantistica, ci porta al bordo del sapere attuale e offre una versione originale e articolata delle principali questioni oggi aperte. Soprattutto, comunica il fascino di questa ricerca, la passione che la anima e la bellezza della nuova prospettiva sul mondo che la scienza svela ai nostri occhi.

Il sesso nella preistoria
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Il sesso nella preistoria

[Roma] : National Geographic : Gruppo editoriale l'Espresso, 2013

Qualcosa anziche' il nulla
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Novello, Mario

Qualcosa anziche' il nulla : la rivoluzione del pensiero cosmologico / Mario Novello ; traduzione di Ugo Moschella

Torino : Einaudi, 2011

Abstract: Alla sua nascita la scienza si impose volontariamente dei limiti ben chiari. Galileo e i pionieri dell'indagine scientifica decisero di prendere in considerazione solo i fenomeni direttamente quantificabili, quelli per cui era possibile mettere in opera un'analisi formale ed empirica controllabile. La fisica classica si occupava quindi di quel che c'era e sospendeva il giudizio su ciò di cui non poteva parlare, a partire dal vuoto, concepito come l'assenza di materia, il nulla, il non essere. Soltanto nel Novecento, con la meccanica quantistica, il vuoto diventa un oggetto fisico con proprietà specifiche e controintuitive, un oceano in continua ebollizione pullulante di particelle virtuali, la trama attiva del mondo. Coniugando queste idee a quelle della relatività generale, la cosmologia ha infine preso su di sé un compito assai più vasto rispetto a quello iniziale di indagare l'infinitamente lontano, nello spazio e nel tempo. Nel suo affascinante percorso la ricerca cosmologica è giunta non soltanto a ripensare i fondamenti della fisica, ma anche a invadere il campo della speculazione filosofica, proponendo strade differenti da quelle tradizionalmente battute. Al punto che la domanda centrale della metafisica, che dà il titolo a questo libro - Perché esiste qualcosa anziché il nulla? - è divenuta anche la domanda centrale della cosmologia contemporanea.

Qualcosa di grandioso
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Qualcosa di grandioso : l'infinita bellezza e complessita di tutto cio che esiste / E. Boncinelli ... [et al.] ; a cura di Armando Massarenti

Milano : Dalai, 2011

Abstract: C'è qualcosa di grandioso in questa idea della vita, con le sue infinite potenzialità, originariamente infuse dal Creatore in pochissime o in una sola forma; e, mentre questo pianeta ha continuato a roteare seguendo le immutabili leggi di gravità, da un inizio così semplice infinite forme, sempre più belle e meravigliose, si sono evolute e tuttora si evolvono. Così Darwin concludeva la sua Origine delle specie, l'opera che nell'ultimo secolo e mezzo ha cambiato radicalmente la visione scientifica del mondo e la stessa concezione della vita. Questa meraviglia, che è tanto del grande scienziato quanto dell'uomo comune, è inesauribile perché tali sono la complessità e la bellezza della vita in tutte le sue forme, dall'infinitamente piccolo all'infinitamente grande. Esplorare quella complessità è la sfida della scienza, la quale sa elaborare visioni della realtà dalla forza portentosa. Questo libro raccoglie le riflessioni di sei tra i più importanti scienziati ed epistemologi italiani per restituirci un ritratto corale dello spettacolo grandioso della natura e dell'avventura della scienza. A partire dalla straordinaria creatività e allo stesso tempo dall'imperfezione dei processi evolutivi sulla Terra, che agiscano nel nostro sistema immunitario o nel cervello, fino a scrivere la storia contingente e provvisoria delle specie viventi. Finendo con le grandi forze che tengono assieme lo spazio e la materia dell'universo.

19: Andrew Wiles racconta La teoria dei numeri, L’evoluzione della matematica dall’antichita’ a oggi
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

19: Andrew Wiles racconta La teoria dei numeri, L’evoluzione della matematica dall’antichita’ a oggi

Il mondo come io lo vedo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Einstein, Albert <1879-1955>

Il mondo come io lo vedo / Albert Einstein ; prefazione di Giulio Giorello

Milano : Corriere della Sera, 2010

Dracula, Platone e Darwin
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Gardner, Martin <1914-2010>

Dracula, Platone e Darwin : giochi matematici e riflessioni sul mondo / Martin Gardner ; traduzione di Federico Tibone

Bologna : Zanichelli, 2010

Abstract: Un divertente excursus tra numeri curiosi, trucchi magici e paradossi logici, dall’autore che più di ogni altro ha reso popolare in tutto il mondo la matematica.E anche il Gardner più profondo ed eclettico, che esplora i confini tra arte, scienza e filosofia, demolisce le credenze pseudo-scientifiche e professa senza alterigia le proprie fedi.

1: Crea il tuo big bang
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Wolf, Fred Alan

1: Crea il tuo big bang / Fred Alan Wolf

Il piu' grande spettacolo della Terra
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Dawkins, Richard <1941->

Il piu' grande spettacolo della Terra : perche' Darwin aveva ragione / Richard Dawkins

Milano : Mondadori, 2010

Abstract: Nel 1859 L'origine delle specie di Charles Darwin scosse il mondo dalle fondamenta. Darwin sapeva benissimo che la sua teoria dell'evoluzione avrebbe provocato un terremoto, ma non avrebbe mai potuto immaginare che, un secolo e mezzo dopo, la controversia avrebbe continuato a infuriare. L'evoluzione è considerata un fatto da tutti gli scienziati autorevoli, e per la verità anche dai teologi più illuminati, eppure milioni di persone continuano a negarla o per ignoranza o per obbedienza a una religione, con risultati inquietanti. Richard Dawkins si inserisce nel dibattito in corso e fornisce un'esauriente panoramica delle prove scientifiche dell'evoluzionismo, prendendo in esame le varie discipline, dalla chimica alla biologia, dall'embriologia alla paleontologia, e le moderne strumentazioni che contribuiscono a confermare sotto molteplici profili la realtà dell'evoluzione e, dopo aver sfatato la leggenda degli anelli mancanti (in realtà ne mancano sempre meno...), conduce il lettore lungo l'affascinante itinerario di studi aperto da Darwin. E lo fa scavando in una miniera di evidenze scientifiche: analizza gli esempi viventi di selezione naturale e i reperti fossili, gli orologi naturali che hanno segnato le tappe del lungo processo evolutivo e le complesse fasi di sviluppo dell'embrione, le dinamiche della tettonica a placche e i meccanismi della genetica molecolare.

Perche' non possiamo non dirci darwinisti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Boncinelli, Edoardo <1941->

Perche' non possiamo non dirci darwinisti / Edoardo Boncinelli

[Milano] : Rizzoli, 2009

Abstract: Centocinquant'anni dopo, l'opera fondamentale di Charles Darwin, L'origine delle specie, è rimasta praticamente intatta - caso più unico che raro nel dinamico ambito scientifico -divenendo il perno concettuale attorno a cui ruota tutta la biologia moderna. Senza la teoria darwiniana non potremmo spiegare la presenza dell'uomo sulla Terra e non potremmo comprendere appieno i meccanismi che regolano la vita, frutto di un lento, ma inesorabile, processo di mutazioni genetiche e di selezione. Edoardo Boncinelli dimostra l'inconfutabilità dell'evoluzionismo e spiega le varie fasi che hanno condotto alla nascita di nuove specie di esseri viventi, da quando ha avuto origine la vita, attraverso una catena ininterrotta di generazioni. Non tutti gli individui si affermano, ma tutti ci provano. E alla generazione successiva si ricomincia. Il risultato è un saggio che libera la teoria dell'evoluzione dalle false interpretazioni e la restituisce alla scienza senza nasconderne i punti deboli, ripercorrendo le tappe che hanno portato a scoperte (come quella dei geni dell'evoluzione nei moscerini della frutta, le drosofile) che la migliorano e la completano; perché il darwinismo non è una filosofia, né una teologia. E se resistono degli aspetti ancora poco chiari è perché si parla di scienza; se spiegasse tutto sarebbe una professione di fede.

Il caos e' semplice e tutti possono capirlo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bertacchini, Francesca - Bilotta, Eleonora <1958-> - Pantano, Pietro <1954->

Il caos e' semplice e tutti possono capirlo / Francesca Bertacchini, Eleonora Bilotta, Pietro Pantano

Monte San Pietro : Muzzio, [2009]

Abstract: Il caos è semplice e tutti possono capirlo. Per sostenere tale tesi, gli autori utilizzano il circuito di Chua, scoperto dal professore Leon Chua agli inizi degli anni '80 del secolo scorso, che rappresenta l'unico esempio dove la presenza del caos è stata dimostrata numericamente, matematicamente e sperimentalmente. Dopo una breve presentazione della teoria del caos, il libro introduce il lettore alle proprietà del circuito, alle forme frattali che esso produce e al suo utilizzo nell'ambito dell'industria culturale. È inoltre riportata un'intervista inedita al professor Chua. Alcune immagini, poste in appendice, illustrano le modalità per realizzare materialmente il circuito con una spesa di pochi euro mentre le tavole a colori illustrano la capacità del caos nel design.

7: L'evoluzione della vita [Videoregistrazione]
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

7: L'evoluzione della vita [Videoregistrazione] : la grande avventura della biologia

Le balle di Darwin
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Wells, Jonathan

Le balle di Darwin : guida politicamente scorretta al darwinismo e al disegno intelligente / Jonathan Wells

Soveria Mannelli : Rubbettino, [2009.] - 267 p. ; 23 cm.

Abstract: Stanchi dei soliti libri su Darwin? Ecco il primo libro contro Darwin! Un libro che vi racconterà quello che il vostro insegnante di scienze probabilmente non vi ha mai detto. Lo sapevate che molte prove che sono state finora addotte a supporto della teoria darwiniana sono state accettate acriticamente da tutti gli scienziati evoluzionisti senza verificarne l'attendibilità? Lo sapevate che i fossili non ci consentono di trarre alcuna conclusione certa sull'evoluzione delle specie? Perché l'evoluzionismo non ha trovato finora applicazione nel campo della medicina? E se il darwinismo fosse diventato una mera ideologia e strenuamente difeso proprio in quanto ideologia indiscutibile e da accettare quasi come verità di fede? E se il disegno intelligente fosse molto di più che un'ipotesi utile agli uomini di fede? E se fosse una teoria che riesce a spiegare le complessità del mondo vivente, anche a livello molecolare, meglio delle mutazioni casuali postulate dall'evoluzionismo?

Darwin e la disputa sulla creazione
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Casini, Paolo <docente di filosofia>

Darwin e la disputa sulla creazione / Paolo Casini

Bologna : Il mulino, [2009]

Abstract: Nel 2009 l'Origine della specie, l'opera in cui Charles Darwin formulò i principi della sua rivoluzionaria teoria sull'evoluzione umana, compie centocinquant'anni. La pubblicazione del libro nel 1859 suscitò uno scandalo enorme e un'accesa polemica negli ambienti scientifici e nell'opinione pubblica dell'età vittoriana (basti pensare che la prima edizione andò esaurita in un solo giorno!). Nel dibattito a più voci che ne scaturì emersero con forza le remore della coscienza religiosa tradizionale di fronte alle prove anatomiche, geologiche e fossili della selezione naturale. In questo volume Paolo Casini ricostruisce lo scenario di quella animata controversia, rievocando le critiche che la cultura etica e teologica del tempo mosse alla nuova teoria, e le argomentazioni scientifiche con le quali il grande naturalista e biologo inglese replicò nelle sue opere successive. Nell'ultimo capitolo l'autore mostra come l'odierno revival delle tesi creazioniste e dell'lntelligent Design non faccia che riproporre obiezioni del tutto analoghe a quelle del passato.

Achille e la tartaruga
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Mazur, Joseph

Achille e la tartaruga : il paradosso del moto da Zenone a Einstein / Joseph Mazur ; traduzione di Claudio Piga

Milano : Il Saggiatore, [2009]

Abstract: Tre millenni fa Zenone di Elea costruì una serie di paradossi logici per provare l'impossibilità del movimento. In uno di essi sosteneva che se congelassimo una freccia in volo in un qualsiasi istante, essa apparirebbe ferma, e se è ferma in quell'istante lo sarà in qualunque istante. Il crudele Zenone (come lo definì Paul Valéry) decretò così la crisi di un basilare modello mentale, al quale continuiamo a fare ricorso per rappresentarci la realtà. L'Eleate, fra i primi, mise in relazione il movimento con lo spazio e il tempo, ponendo una domanda cruciale: il tempo e lo spazio sono continui come una linea ininterrotta oppure risultano dall'accostamento di un insieme di unità discrete come un filo di perle? Nessuna risposta trovata è tuttavia risolutiva. Da Galileo a Einstein, dal piano coordinato di Cartesio all'iperspazio di Calabi, la definizione dell'essenza del movimento ha acceso l'interesse di generazioni di filosofi naturali, che, con tenacia, hanno provato a colmare il divario tra i loro modelli matematici e la tessitura della realtà. Un problema che il calcolo infinitesimale sembrava avere risolto, ma che nel XX secolo venne riformulato alla luce del dualismo onda-particella e che la fisica del XXI secolo - in particolare la teoria delle stringhe - potrebbe ridefinire dalle fondamenta.