Trovati 479938 documenti.

Il principio del male
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Tura, Stefano

Il principio del male

Piemme, 16/02/2016

Abstract: A volte, la vita vera è molto peggiore degli incubi. E proprio di vivere in un incubo ha l'impressione Marco: il volto martoriato da lividi e ferite, la bocca frantumata, le ossa degli arti barbaramente spezzate. Ma il dolore più acuto non è certo dovuto alle ferite. Quando intravede, ancora semicosciente, il corpo di Anna, la sua compagna, abbandonato accanto a lui sul letto, lo sguardo vitreo e inespressivo che solo la morte sa creare, capisce che nulla potrà più essere come prima. Marco e Anna si erano trasferiti da poche settimane a Ipswich, nel Suffolk, lasciandosi alle spalle Bologna e un paese che non aveva dato loro granché. L'Inghilterra li aveva accolti con un lavoro decente e soprattutto la speranza di un futuro migliore, speranza di cui ora non rimane neppure un frammento.Un anno dopo di Marco e Anna nella cittadina inglese non c'è più neppure un vago ricordo, anche perché l'omicidio di una giovane prostituta croata ha spostato i riflettori sul vecchio caso di un serial killer apparentemente chiuso dieci anni prima.Alla polizia locale e ai suoi zelanti e burocratici agenti, Scotland Yard affianca Peter McBride, nei registri della polizia noto anche come BigMac, accusato di vari crimini, condannato a qualche anno di reclusione. Un genio nel risolvere i casi più complessi, anche se con metodi decisamente poco ortodossi.Dopo i primi sopralluoghi, McBride si accorge che è un'altra la pista da seguire e chiede aiuto a una vecchia conoscenza, Alvaro Gerace, poliziotto italiano che mai si è accontentato della soluzione più facile. Insieme, pur rimanendo nei propri paesi, scopriranno che la verità, che a tutti, dai media alla polizia, fa comodo tenere nascosta, è atroce e affonda le sue radici negli istinti più bassi e ancestrali dell'animo umano.

Felici in 5 passi
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Walsch, Neale Donald

Felici in 5 passi

Sperling & Kupfer, 19/01/2016

Abstract: Il 98% delle persone passa il 98% del proprio tempo facendo cose che non le rendono felici. È per questo motivo che tristezza, depressione e solitudine sono diventate un male sempre più presente nelle nostre vite. Ma esiste un modo per cambiare le cose: dobbiamo rimettere in discussione la nostra esistenza e il senso che vogliamo darle, dobbiamo imparare a reagire e a capire che non siamo obbligati a vivere una vita non soddisfacente. Siamo anime che percorrono un viaggio sacro, ognuno di noi ha un itinerario preciso da compiere, e solo seguendo la strada giusta verso la nostra meta troveremo la felicità. Ma la maggior parte di noi si è smarrita, perdendo di vista il proprio scopo. Neale Donald Walsch ci aiuta a ritrovarlo. La prima mossa da fare è dare una risposta alla domanda, tanto semplice all'apparenza quanto articolata nella sostanza: qual è l'unica cosa che conta per te?In questo libro l'acclamato autore di Conversazioni con Dio si offre come guida spirituale in un percorso pratico diviso in cinque tappe, un metodo che ci aiuterà a migliorare da subito le nostre vite. Walsch rivolge all'intera Umanità il suo messaggio, un'importante lezione spirituale per riuscire a ritrovare la pace e la serenità interiori.

Sette lezioni di astronomia
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Spelti, Ivan

Sette lezioni di astronomia

Edizioni del Faro, 20/01/2016

Abstract: Un corso di base in Astronomia, in sette lezioni, in cui il taglio didattico coniuga scoperte, notizie e biografie entro un percorso storico che parte dall'antichità e giunge fino ai nostri giorni. Astronomia antica, rivoluzione copernicana, Galileo e Newton, stelle e nebulose, relatività ed espansione dell'universo, le moderne idee sulla struttura dell'universo, i mondi extraterrestri, sono gli argomenti trattati, al fine di costruire un primo sapere unitario sull'Astronomia. La prima delle scienze. Si dice così dell'Astronomia. Ma come si è sviluppata la conoscenza del cosmo dall'antichità e come procede oggi? L'autore ci propone un lungo viaggio volto a conoscere la "storia delle idee sul cielo" e le ultime novità sulle attuali conoscenze dell'universo del Big Bang. All'amico che tempo fa gli scrisse "hai già pronto il materiale, perché non lo sintetizzi in sette lezioni?" l'autore rispose "forse attendevo il tuo invito: quanto poi al sintetizzarlo… è accaduto l'esatto contrario!" Le lezioni sono organizzate partendo dalle schede proposte ai corsisti di una Libera Università e si rivolgono al lettore appassionato di astronomia, ma non abituato a formule complicate. La ricca Appendice sviluppa alcuni degli argomenti e ne introduce dei nuovi: come funziona il GPS e cos'è il Principio Antropico.

Non colpire due volte
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Fredensborg, Eva M.

Non colpire due volte

Atmosphere libri, 10/02/2016

Abstract: Robert Strand, un profiler, psichiatra che lavora per la polizia danese, è chiamato a collaborare con la polizia di Växjö, in Svezia, poiché luogo degli efferati omicidi seriali ai danni di giovani donne che sono trovate violentate e uccise nelle piazzole di sosta dell'autostrada. Strand riconosce subito il modus operandi di uno psicopatico, Viklund, che era stato condannato nei primi anni Novanta, mentre lui era psichiatra tirocinante all ospedale di Växjö. In contemporanea, con il ripetersi degli omicidi, un vecchio collega e compagno di studi di Strand, dell'ospedale di Växjö, comincia a ricevere delle lettere anonime che lo accusano del fatto che Viklund si sia impiccato in carcere per colpa sua e mostrano foto e documenti. Dall'ansia dell'uomo capiamo che dev'essere coinvolto. A entrare in scena c'è anche Camilla, una vecchia fiamma di Robert (ora sposata con un fotografo itinerante e madre di quattro figli, ma ancora innamorata di Robert), anche lei psichiatra a Växjö, collaboratrice del vecchio primario Strömberg, per Robert un mito. Le ricerche di Robert cominciano a intrecciarsi così con le vite dei vecchi amici, tra segreti e cose mai dette.

La mia sosta perfetta
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Diego

La mia sosta perfetta

Lettere Animate Editore, 21/01/2016

Abstract: Una volta mi è stato detto di scrivere solo delle cose che conoscevo e di cui avevo avuto esperienza perché, sulle pagine, sarebbero sembrate molto più vive.Questo libro è tutto quello che so e, per me, queste pagine trasudano vita a ogni parola. Spero che voi possiate sentirla, perché, adesso, sono così grato di poterla avere che quasi mi esplode il cuore.

Il rifugio del cuore
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Cola, Tiziana

Il rifugio del cuore

Lettere Animate Editore, 21/01/2016

Abstract: A volte nella vita si fanno scelte che nessuno considera di fare.Per Ivan Barth era stato così. Il suo amore non corrisposto era precipitato giù dalla reggia del re a Parigi nel corso di un lussuoso ricevimento. Il re nonostante nutrisse un'elevata stima nel cavaliere fu obbligato ad allontanarlo dal regno. Costretto, in segreto, entrò nell'ordine dei Templari.Nel suo ultimo viaggio sulla Salvetrella una donna di nome Aria, d'estrema bellezza e d'altrettanto coraggio scoperta la sua appartenenza all'ordine monastico-cavalleresco l'accusa di aver fatto parte dell'attacco al suo villaggio costato la morte al fratello e ad altri abitanti. L'uomo scende dal veliero per dirigersi a Parigi, sotto richiesta scritta dell'ordine, con il fido Bartolomeo, scudiero e fedele amico del templare. Stessa direzione della giovane donna che decide di affrontare il viaggio con lui sperando nella possibilità di ucciderlo per appagare parte della sua vendetta.

Le follie del vampiro Nik
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Filisdeo, Alessio

Le follie del vampiro Nik

Nativi Digitali Edizioni, 22/01/2016

Abstract: Dimenticate tutto ciò che credete di sapere sui vampiri. Nikolaj Rasputin è un mostro molto diverso dal solito. Teenager ribelle, pistolero incallito e fanatico degli anni '80. Un immortale coi fiocchi! O almeno così crede lui.In questa nuova avventura, tra stravaganti nightclub di Mosca, feroci agguati notturni, rocamboleschi salvataggi sul filo del rasoio, improbabili interviste radiofoniche e deliranti sedute di psicoanalisi, avrete un assaggio di ciò che il dannato più fuori di testa del XXI secolo può combinare."Le follie del vampiro Nik", un po' prequel e un po' approfondimento a "Una Notte di Ordinaria Follia", spinge ancora di più il pedale sul lato grottesco e ironico della visione Urban Fantasy di Alessio Filisdeo, senza rinunciare ovviamente a una buona dose di pallottole tra una battuta arguta e l'altra.E sapete qual è la parte migliore? Che questo racconto ve lo offre il buon Nik: alla salute!Nato ad Ischia nel 1989, Alessio Filisdeo vive a Barano d'Ischia.Comincia a scrivere racconti fantasy, e a tema supereroistico, a sedici anni finchè, una bella notte, non si trova ad assistere per caso alla proiezione del film culto Intervista col Vampiro. Sboccia immediatamente l'amore per la figura del vampiro aristocratico, per il genere gotico e per i grandi classici ottocenteschi. Il passo da fan del genere a fanatico cultore è più breve del previsto.Conclude il suo primo romanzo storico a tinte sovrannaturali all'età di diciannove anni. C'è un solo problema: ormai i "vampiri di una volta" di cui ha scritto sono passati di moda.Ma Alessio Filisdeo non demorde: destreggiandosi tra la passione per la scrittura e alcuni lavoretti part-time (confermando quindi lo stereotipo dello scrittore perennemente squattrinato con tante belle speranze), e spaziando momentaneamente tra più generi e personaggi, aspetta pazientemente il ritorno alla ribalta della creatura dannata in tutto il suo maledetto splendore.Con Nativi Digitali Edizioni ha pubblicato il romanzo "Una Notte di Ordinaria Follia" e il racconto gratuito "Le follie del Vampiro Nik"

Some swamis are fat
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Greene, Ava

Some swamis are fat

Ava Greene, 21/01/2016

Abstract:       "Some Swamis are Fat" is an informal approach to truth-seeking. Enlightenment and truth—what and where are they? Ava Greene, a California yoga instructor, bares her soul in a quest that's both light-hearted and agonizing. Her late-night rants—including lucid realizations, cosmic questions, and quirky sidetracking—lead us easily along as she openly shares discoveries and frustrations regarding her own spiritual progress or lack thereof.      The metaphysical "dawn" Ava yearns for remains out of reach. It's not until she helplessly admits to getting nowhere that a naked stillness sets in. It's then she stumbles upon the essence of her quest: that surrender (from our own designs) can be the more direct path, while trying too hard often leads to more of the same.      "Some Swamis are Fat" is a not-so-serious look at what is sacred. You'll both lose and find yourself in the fresh, energetic writing. Ava Greene's candor and humor put you more at ease with your own inner voice. And her gutsy traction keeps bringing you back to the present moment, that elusive experience that matters most.'AVA GREENE' IS A PEN-NAME FOR 'W.M. RAEBECK.'  OTHER BOOKS BY W. M. RAEBECK INCLUDE —            'I DID INHALE—MEMOIR OF A HIPPIE CHICK'            'EXPEDITION COSTA RICA'            'STARS IN OUR EYES'

Fede o sete. Il dolore più bello che c'è
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Miani, Gianluigi

Fede o sete. Il dolore più bello che c'è

Gianluigi Miani, 20/01/2016

Abstract: Questa silloge poetica di Gianluigi Miani, curata da Pasquale Biagio Cicirelli, è pubblicata in occasione dell’omonimo Evento Live, che dopo le tappe romane, è andato in scena (con la presentazione del critico Plinio Perilli, il patrocinio dell'Ass. Cult. "Il Demiurgo-l'officina dei saperi", dell'Ass. Cult. "B. Barattelli", e del Comune dell'Aquila) presso il Palazzetto dei Nobili (AQ)."Poeta capace di sfiorare il sublime attraverso l'abisso, Gianluigi Miani scrive non per piacere, né per dispiacere ma per vivere; è un poeta di razza, preso nell'accelerazione dei suoi passi, per inoltrarsi nel caos dei propri veleni, è un essere esigente spinto dalla sete inestinguibile di una fede in continua espansione" (dalla postfazione, di Gilda Massari). 

Quaderni di matematica
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Di Russo, Sergio

Quaderni di matematica

Di Russo Sergio, 21/01/2016

Abstract: In questi quaderni cerchiamo di definire cos'è la matematica ( molti pensano di saperlo , ma spesso non è così ) e che si intende per algebra ; trattiamo poi le algebre di base : algebra degli insiemi , algebra delle proposizioni , algebra dei circuiti )La trattazione è stata fatta a livello elementare per essere accessibile a tutti , è quindi adatta agli studenti dei primi anni di scuola superiore , ma può servire anche come utile traccia per i docenti in quanto si è cercato di non usare mai parole o concetti che non siano stati preventivamente definiti.E' utile anche come aiuto al ripasso per studenti più grandi .

Quaderni di matematica
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Di Russo, Sergio

Quaderni di matematica

Di Russo Sergio, 21/01/2016

Abstract: L'algebra delle proposizioni è alla base dello studio della logica matematica .In questo quaderno si danno le conoscenze di base di tale algebra , utili per iniziare lo studio della logica matematica .Sarebbe interessante sviluppare la logica matematica parallelamente a quella formale nelle scuole con una stretta collaborazione tra insenanti di matematica di lettere e di filosofia .

Quaderni di matematica 4
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Di Russo, Sergio

Quaderni di matematica 4

Di Russo Sergio, 21/01/2016

Abstract: L'algebra dei circuiti introduce al mondo dei computer .Vedremo i circuiti di base e come utilizzarli per creare dei circuiti , volendo realizzabili ,uno che sommi due numeri in forma binaria ed uno che esegua una scelta logica . Questo servirà a capire che un computer pur se molto complesso si basa su circuiti relativamente semplici.

I 3 volti di Ambra
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Contardi, Erika

I 3 volti di Ambra

Erika Contardi, 21/01/2016

Abstract: L'autore ha voluto scrivere un romanzo un po'diverso dal suo genere e spostarsi dal drammatico a quello hard.Non è erotico , la storia è sempre misteriosa fra i due protagonisti e avvincente.Parla di una giovane ragazza mascherata che incontra in un nightclub in una città della Toscana un affascinante , ambiguo , imprenditore.Un uomo d'affari , ricco e conosciuto.Un'intrigante storia che avvolge i due protagonisti dove entrambi nascondono un segreto che li condurrà ad alternare odio e amore fino alla fine.Cosa prevarrà ? Vendetta o Giustizia ? Odio o Amore ? Leggetelo e lo scoprirete !

Constable: Drawings 123 Colour Plates
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Peitcheva, Maria

Constable: Drawings 123 Colour Plates

Maria Peitcheva, 21/01/2016

Abstract: John Constable was English painter, ranked with Turner as one of the greatest British landscape artists. After spending some years working in the Picturesque tradition of landscape and the manner of Gainsborough, Constable developed his own original treatment from the attempt to render scenery more directly and realistically; he thought that 'No two days are alike, nor even two hours; neither were there ever two leaves of a tree alike since the creation of the world', and: 'The sound of water escaping from mill dams, willows, old rotten planks, slimy posts and brickwork. I love such things. These scenes made me a painter.' He never went abroad, and his finest works are of the places he knew and loved best, particularly Suffolk and Hampstead, where he lived from 1821. Often completing primary sketches prior to starting a large canvas, Constable would draw on the inspiration nature gave him and tries to capture a moment in time, testing his composition first in sketches.

La Pedagogia
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Kant, Immanuel

La Pedagogia

Immanuel Kant, 21/01/2016

Abstract: L'autore di questo breve trattato, che i tedeschi definirono una sorta di libretto d'oro è nientemeno, lo dobbiamo proprio presentare cosi, il famoso Immanuel Kant (Königsberg, 22 aprile 1724 – Königsberg, 12 febbraio 1804) che è stato un filosofo tedesco, sicuramente il più importante esponente dell'illuminismo tedesco, e anticipatore - nella fase finale della sua speculazione - degli elementi fondanti della filosofia idealistica. In questo che è un vero e proprio trattato, o se volete un'unica full immersion di sei ore di lezione, del grande filosofo illuminista, la Pedagogia o scienza dell'educazione, viene suddivisa in fisica e in pratica. L'educazione fisica è quella che l'uomo ha in comune con gli animali, e riguarda le cura della vita corporea. L'educazione pratica o morale (si chiama pratico tutto quello che si riferisce alla libertà) è quella che risguarda la cultura dell'uomo, perché costui possa vivere come ente libero. Quest'ultima è l'educazione della persona, l'educazione d'un ente libero, che può bastare a sé stesso e tenere il suo vero posto in società, ma che altresì è capace d'avere per sé un valore intrinseco. Pensate che questa che è l'anima dell'educazione contemporanea veniva codificata alla fine del '700. E tale giudizio è confermato dalla suddivisione della struttura dell'educazione che consiste: 1° nella cultura: scolastica o meccanica, che riguarda l'abilità; essa, pertanto è didattica (e sta nell'opera del maestro); 2° nella cultura prammatica, che si riferisce alla prudenza (e sta nell'opera del governatore); 3° nella cultura morale, e si riferisce alla moralità. Questo afferma Kant, per dare il senso alla sua Pedagogia che possiamo riassumere in un pensiero: "L'uomo ha bisogno della cultura scolastica o della istruzione, per mettersi in grado di conseguire tutti i suoi fini. Essa gli dà un valore come individuo umano. La cultura della prudenza lo prepara a diventare cittadino vero, dacché gli conferisce un valore pubblico. In questo modo egli impara a trar partito pei suoi fini della società civile e a conformare sé stesso a quelli sociali. Finalmente, la cultura morale gli dà un valore che risguarda tutta la specie umana".

The Portrait of a Lady (Centaur Classics) [The 100 greatest novels of all time - #20]
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

James, Henry

The Portrait of a Lady (Centaur Classics) [The 100 greatest novels of all time - #20]

Henry James, 21/01/2016

Abstract: "As Napoleon annexed territories by waging wars, James annexed, in his imagination, the whole of Europe to the American novel." —Leon Edel"James's critical genius comes out most tellingly in his mastery over, his baffling escape from, Ideas; a mastery and an escape which are perhaps the last test of a superior intelligence. He had a mind so fine that no idea could violate it… He is the most intelligent man of his generation." —T. S. Eliot"I read it all. And I wept too." —Robert Louis Stevenson"'The Portrait of a Lady' is entirely successful in giving one the sense of having met somebody far too radiantly good for this world." —Rebecca West"The greatest American novelist." —Harold Bloom"The Portrait of a Lady" is the most stunning achievement of Henry James's early period — in the 1860s and '70s when he was transforming himself from a talented young American into a resident of Europe, a citizen of the world, and one of the greatest novelists of modern times. A kind of delight at the success of this transformation informs every page of this masterpiece. Isabel Archer, a beautiful, intelligent, and headstrong American girl newly endowed with wealth and embarked in Europe on a treacherous journey to self-knowledge, is delineated with a magnificence that is at once casual and tense with force and insight. The characters with whom she is entangled — the good man and the evil one, between whom she wavers, and the mysterious witchlike woman with whom she must do battle — are each rendered with a virtuosity that suggests dazzling imaginative powers. And the scene painting — in England and Italy — provides a continuous visual pleasure while always remaining crucial to the larger drama.

I miti della dieta
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Spina, Claudio

I miti della dieta

Claudio Spina, 21/01/2016

Abstract: Sono anni che mi interesso di diete e di dimagrimento. In questi anni ne ho viste di tutti i colori. C'è chi dice di saltare la colazione, chi di non mangiare la sera, chi di mangiare vegetariano e chi di digiunare.In questo ebook scardinerò tra le più famose convinzioni e luoghi comuni. Illustrerò i miti della dieta e vi illuminerò una volta per tutte. Ne vedrete delle belle e finalmente riuscirete a capire il perchè la vostra dieta non funziona.Finalmente risolverò i vostri dubbi. Aquisirete diverse conoscenze così da potere finalmente ottenere risultati migliori. 

La Herbaria
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Coffani, Barbara

La Herbaria

Barbara Coffani, 21/01/2016

Abstract: A Molina. alla fine del '700, una giovane donna scopre la magia della Natura attraverso l'amicizia con una herbaria e l'amore con un giovane misterioso. Un romanzo appassionante in cui si intrecciano, come radici, mito, folklore e le più antiche tradizioni italiane.

Lo yoga è "posizione coscienziale"
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Castello, Rosario

Lo yoga è "posizione coscienziale"

Rosario Castello, 21/01/2016

Abstract: Non si tratta di un volume dotto e tecnico sullo Yoga, ma di un composito di poche pagine dove si concatenano informazioni esoterico-iniziatiche che, presentando lo Yoga per la Via iniziatica qual è, offrono una "chiave" ai "pronti" e un'opportunità ai seriamente interessati che abbisognano di conoscere e capire le cose della Scienza Iniziatica (Yoga, Filosofia dell'Essere, ecc.) per affrontare la propria "caduta", la propria "scissura" dall'Alto.

Le avventure del bravo soldato Svejk nella Grande guerra
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Hasek, Jaroslav - Cosentino, Annalisa

Le avventure del bravo soldato Svejk nella Grande guerra

Mondadori, 26/01/2016

Abstract: Quando nel 1921 inizia a lavorare a quello che sarà il suo capolavoro, Jaroslav Hašek ha alle spalle cinque anni di vita militare e un ventennio di attività giornalistico-letteraria: una solida base grazie a cui può dare corpo a un romanzo esilarante che è l'affresco storico di un'epoca percepita come insensata anche da chi la viveva. Pazzia e idiozia infatti sono temi cruciali che percorrono l'intera vicenda di Švejk, un tipo umano nuovo nella letteratura mondiale, così come completamente nuovo era per l'epoca lo stile espressionista e plurilinguistico di Hašek, dagli effetti dirompenti - qui resi con efficacia dalla traduzione di Annalisa Cosentino, dall'approccio disinibito e attualizzante. Soldato semplice dell'esercito asburgico poi riformato per malattia mentale, Švejk racconta "dal basso" la Grande Guerra; il suo nemico non è perciò l'esercito avversario ma la casta degli ufficiali. "Nella quantità di opere sulla Grande Guerra" ha scritto Luigi Reitani "al capolavoro di Hašek spetta ancor oggi un'importanza centrale. Vittima innocente di quella follia a lui superiore che viene chiamata Storia - ma al tempo stesso inesauribile narratore in prima persona di storie che mostrano l'infinita follia del mondo - Švejk è davvero il grande Gian Burrasca del Novecento, a cui va la nostra eterna simpatia."