Includi: almeno uno dei seguenti filtri
× Classe "A 004-006"
× Classe "A 50-1-2-3-4-"
× Classe "A 55-6-7-8-9"
× Classe "A 60-2-6-9-"
Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Soggetto Fisica
× Nomi Cox, Joyce
Includi: tutti i seguenti filtri
× Materiale A stampa
× Soggetto Evoluzione
× Target di lettura Adulti, generale

Trovati 4 documenti.

Dal Big Bang alla cellula madre
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Di Mauro, Ernesto <biologo> - Saladino, Raffaele <docente di chimica>

Dal Big Bang alla cellula madre / Ernesto Di Mauro, Raffaele Saladino

Bologna : Il Mulino, 2016

Abstract: Quando e dove è iniziata la vita? E a cosa somigliavano le prime forme di vita? Interrogativi che l'uomo si pone da sempre, per i quali, pur in mancanza di risposte definitive, si possono avanzare alcune ipotesi. Come quella che colloca l'origine della vita intorno a 3,8 miliardi di anni fa, in un contesto riconducibile a uno di questi ambienti: brodo primordiale, campi geotermali, siti di impatto meteoritico. Certo è che le tessere del più grande e affascinante dei puzzle restano RNA, amminoacidi, protogeni, protocellule.

Breve storia della creazione
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Mesler, Bill <giornalista> - Cleaves, H. James, II <docente di geochimica>

Breve storia della creazione : la ricerca delle origini della vita / Bill Mesler e H. James Cleaves 2. ; traduzione di Allegra Panini

Torino : Bollati Boringhieri, 2016

Abstract: Per gli antichi egizi le rane nascevano direttamente dal Nilo. La cosa era data per scontata e non creava scandalo alcuno. In effetti il "mistero" dell'origine della vita nel mondo antico non era poi così misterioso: i vermi nascevano dal terreno e gli insetti dai tronchi marcescenti, tanto che Aristotele dava per scontato che la vita provenisse spontaneamente dalla materia inanimata. Creare la vita dalla non-vita divenne un problema (anche teologico) solo in tempi relativamente recenti, dopo che Francesco Redi, nel XVII secolo, aveva dimostrato che ciò che è vivo deriva esclusivamente da ciò che è già vivo, negando risolutamente, e sperimentalmente, la generazione spontanea. Tutto deve nascere da un uovo, Omne vivum ex ovo. E allora com'è nata la vita all'inizio dei tempi? Nel corso dei secoli il tentativo di rispondere a questa domanda si è intrecciato con alcuni dei progressi scientifici più rivoluzionari, tra cui la scoperta del microscopio di van Leeuwenhoek, la teoria dell'evoluzione di Darwin, la ricostruzione della struttura del DNA da parte di Watson e Crick e la creazione dei primi composti organici in laboratorio ad opera di Stanley Miller. Oggi, in un'epoca di grande sviluppo dell'ingegneria genetica e delle esplorazioni spaziali, alcuni scienziati pensano di essere sul punto di poter creare la vita a partire da elementi non viventi.

Geobioevoluzione
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Venturini, Samuele

Geobioevoluzione : evoluzioni planetarie degli ecosistemi: i legami tra aria, terra, acqua e esseri viventi / Samuele Venturini

Aicurzio (MB) : Castel Negrino, 2015

Abstract: Tutti gli esseri viventi e gli ambienti presenti sul pianeta Terra sono intimamente connessi l'un l'altro e interagiscono tra loro per mezzo dei cicli biogeochimici. Ogni singola azione che coinvolge almeno un fattore biotico (esseri viventi) o abiotico (condizioni ambientali) si ripercuote a livello biogeochimico innescando conseguenze su più livelli tra cui quello chimico (cicli degli elementi), quello biologico (dinamiche di popolazione) e quello geologico (fattori climatici). Tutti questi livelli sono interconnessi l'uno con l'altro in quello stato di equilibrio dinamico denominato "geobioevoluzione". Quest'opera vuole incuriosire il lettore nello studio e nell'osservazione di queste interazioni che avvengono sia nello spazio sia nel tempo per comprendere meglio il valore inestimabile ma estremamente fragile che rende il nostro pianeta vivo.

L'evoluzione è ovunque
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ferrari, Marco <biologo e giornalista>

L'evoluzione è ovunque : vedere il mondo con gli occhi di Darwin / Marco Ferrari

Torino : Codice, 2015

Abstract: La teoria darwiniana dell'evoluzione - una delle intuizioni più rivoluzionarie nella storia dell'uomo - anche se per molti rimane chiusa nei laboratori e negli articoli scientifici, difficile ed esoterica, è presente in tutto il pianeta, addirittura nell'intero universo. Con essa possiamo interpretare quello che vediamo attorno a noi, e usarla come strumento: Per salvare vite e disegnare automobili, progettare antenne, programmare i tragitti dei pullman e leggere i grandi romanzi della letteratura. Si trova nei computer, nei robot, nelle sale operatorie, alla NASA e nei parchi nazionali. Da brillante impianto concettuale che spiega la natura del vivente, la teoria dell'evoluzione sta insomma diventando un efficacissimo mezzo per cambiare il mondo. In meglio.