Includi: almeno uno dei seguenti filtri
× Classe "A 004-006"
× Classe "A 50-1-2-3-4-"
× Classe "A 55-6-7-8-9"
× Classe "A 60-2-6-9-"
Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Soggetto Fisica
× Nomi Cox, Joyce
× Soggetto Matematica
Includi: tutti i seguenti filtri
× Materiale A stampa
× Data 2013

Trovati 88 documenti.

Un miliardo di amici (e qualche nemico)
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Un miliardo di amici (e qualche nemico) : Mark Zuckerberg in parole sue / a cura di George Beham

Milano : Rizzoli, 2013

Abstract: Facebook non è stato originariamente creato per essere una società. È stato costruito per compiere una missione sociale: rendere il mondo più aperto e interconnesso, ha detto Mark Zuckerberg agli investitori in occasione del debutto in Borsa, nel febbraio 2012. Oggi sappiamo che l'operazione non è stata un successo, ma l'opinione del fondatore non appare cambiata. In questo ritratto di Facebook e del billionaire boy che l'ha creato, attraverso le parole dello stesso Zuckerberg e le opinioni di un selezionato numero di commentatori (amici, colleghi, critici, insider, ammiratori ma anche detrattori), George Beahm fornisce diverse prospettive su di lui e il social network più usato al mondo, con particolari dall'interno, strategie di business e lezioni apprese. Dagli inizi ad Harvard ai rapporti, a volte turbolenti, con i soci; dai modelli ispiratori primo tra tutti Steve Jobs alle contraddizioni sulla privacy, fino allo stile hacker che ispira l'innovazione continua in azienda, il libro è una lettura per comprendere l'anti-conformista con la felpa al quale tutti abbiamo affidato le informazioni più personali (e qualcuno anche il proprio denaro).

Fisica quantistica per poeti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Lederman, Leon M. <1922-> - Hill, Christopher T. <1951->

Fisica quantistica per poeti / Leon M. Lederman e Christopher T. Hill ; traduzione di Luigi Civalleri

Torino : Bollati Boringhieri, 2013

Abstract: La fisica quantistica è la più solida base delle nostre conoscenze. Praticamente tutto ciò che sappiamo sul mondo passa per questa disciplina, e sono tantissime le realizzazioni pratiche che questa scienza ha reso possibili: dal laser ai transistor, dalla risonanza magnetica al telefono cellulare che ognuno di noi ha in tasca. Eppure, per la grande maggioranza delle persone si tratta di una materia totalmente ignota, ritenuta troppo "difficile", "arida" nella sua trattazione matematica, o "astrusa" nei suoi assunti di base. Nel migliore dei casi, un gioco per menti eccentriche, terribilmente complesso, al quale non conviene avvicinarsi, e che comunque nulla ha a che fare con la poesia del mondo. E questo è un vero peccato, perché la fisica quantistica è innanzi tutto "bella", almeno quanto la poesia; e sebbene sia in effetti controintuitiva in maniera sconcertante (come la poesia) e a suo modo complicata, per capirne i segreti non è affatto necessario conoscere la matematica, almeno se a raccontarcela sono il Premio Nobel Leon Lederman e il suo collega Christopher Hill. Il dono della divulgazione di questi due autori, la loro verve stilistica e la loro indubbia competenza, permettono infatti a chiunque legga "Fisica quantistica per poeti" di capire finalmente a fondo fenomeni reali (eppure in un certo modo fiabeschi), come l'esistenza di particelle che "sanno" dove andare ancor prima di partire o che possono trovarsi in due luoghi contemporaneamente.

L'universo elegante
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Greene, Brian

L'universo elegante : superstringhe, dimensioni nascoste e la ricerca della teoria ultima / Brian Greene ; a cura di Claudio Bartocci

12. ed

Torino : Einaudi, 2013

Abstract: Oggi fisici e matematici lavorano a una delle più ambiziose teorie mai proposte: la teoria delle stringhe. Grazie a essa, lo scontro secolare tra le leggi del grande (la relatività generale) e le leggi del piccolo (la meccanica dei quanti) viene superato a vantaggio di una superiore unità, basata sull'affermazione che tutti gli eventi dell'universo nascono da un'unica entità: microscopici cicli di energia nascosti nel cuore della materia. Per questa capacità di unificare tutte le forze della natura, la teoria delle stringhe è stata definita la teoria di ogni cosa.

50 grandi idee
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Redfern, Martin

50 grandi idee : terra / Martin Redfern

Bari : Dedalo, 2013

Abstract: Il libro ripercorre la storia del nostro pianeta, cominciando dalle sue origini turbolente, quando un inferno di roccia fusa e le collisioni catastrofiche con altri corpi celesti determinarono la comparsa delle primissime forme di vita. L'autore descrive poi i processi che hanno portato la Terra ad assumere l'aspetto attuale: la deriva dei continenti, il vulcanismo e il ciclo di vita delle rocce sono solo alcuni dei fenomeni che contribuiscono alla dinamica di un sistema complesso come il nostro pianeta. Ciò che finora ha reso unica la Terra è la presenza di forme di vita, capaci addirittura di modificarne l'aspetto e di condizionarne il futuro. Ed è proprio con uno sguardo al futuro che si conclude il libro: il nostro Pianeta blu è destinato a finire i propri giorni, fra qualche miliardo di anni, in maniera ancora più drammatica dell'inizio, spazzato via dai cambiamenti in atto nel Sole. Prima di allora, il genere umano dovrà trovare nuovi mondi per continuare la propria avventura.

Abbasso Euclide!
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Odifreddi, Piergiorgio <1950->

Abbasso Euclide! : Il grande racconto della geometria contemporanea / Piergiorgio Odifreddi

Milano : Mondadori, 2013

Abstract: Perché il grido Abbasso Euclide! nel titolo di un testo divulgativo sulla storia della geometria? In primo luogo, perché basta uno sguardo per accorgersi che si tratta di un libro riccamente illustrato, che si affida innanzitutto all'intuizione e alla visualizzazione. Mentre è sufficiente sfogliare i monumentali Elementi di Euclide per rendersi conto che il grande sistematizzatore della geometria greca usava le figure con parsimonia, e si affidava quasi soltanto alla formalizzazione e alla dimostrazione. E poi, perché il nome di Euclide è legato positivamente alla geometria classica, chiamata appunto geometria euclidea, e negativamente alle geometrie moderna e contemporanea, chiamate al contrario geometrie non euclidee. E Piergiorgio Odifreddi, che ha già raccontato la storia della prima in C'è spazio per tutti, e della seconda in Una via di fuga, in questo volume conclude la trilogia del suo Grande racconto della geometria affrontando la geometria contemporanea. Vediamo così scorrere, nei vari capitoli, concetti e teorie che hanno attratto l'attenzione dei matematici soltanto a partire dalla fine dell'Ottocento, e sono poi diventati il fulcro della matematica del secolo appena trascorso, ormai completamente svincolata dal retaggio euclideo: la quarta dimensione, la topologia, i frattali, le geometrie finite, e la riflessione sui fondamenti.

Galileo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Heilbron, John L.

Galileo : scienziato e umanista / John L. Heilbron ; edizione italiana a cura di Stefano Gattei

Torino : Einaudi, 2013

Abstract: Di Galileo si parla quasi ininterrottamente ormai da quattro secoli: dalla pubblicazione, cioè, del Sidereus Nuncius, l'asciutto resoconto delle scoperte astronomiche compiute dallo scienziato pisano, allora a Padova, con l'ausilio del cannocchiale. La realtà dell'ipotesi copernicana, già difesa in teoria, veniva messa per la prima volta sotto gli occhi di tutti: con un piccolo libro di circa sessanta pagine, uscito a Venezia il 13 marzo 1610, si voltava pagina una volta per sempre. Le grandi cose annunciate dallo scienziato pisano sul frontespizio e in apertura del testo si rivelarono decisive per l'affermazione della teoria eliocentrica, ma il cammino che portò alla sua definitiva accettazione come vera descrizione della struttura dell'universo fu ben più lungo e tormentato di quanto, forse, lo stesso Galileo aveva immaginato. Con gli anni, i suoi contributi scientifici sono diventati un punto di riferimento per gli scienziati, e la sua vicenda personale è divenuta il simbolo della lotta per la libertà della ricerca scientifica contro ogni dogma o vincolo imposto dall'esterno. Fisico di formazione, Heilbron presenta con non comune competenza i dettagli tecnici della scienza galileiana, inserendoli nel più ampio quadro degli eventi storici che l'hanno accompagnata e fornendo un'immagine inedita della personalità e della formazione umanistica di Galileo.

La mia ultima invenzione è una trappola per talpe
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Rohe, Oliver <1972->

La mia ultima invenzione è una trappola per talpe : vita di Michail Kalasnikov / Oliver Rohe

Torino : Add, 2013

Fare in casa vernici naturali
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Gouttry, Bruno

Fare in casa vernici naturali : ricette econsigli per proteggere e abbellire il legno senza inquinare / Bruno Gouttry ; fotografie di Pascal Greboval

Firenze : Terra Nuova, 2013

Abstract: Proteggere il legno e renderlo più bello impiegando solo prodotti naturali, è questo il tema sviluppato in modo semplice e competente in questo manuale. L'autore si basa sulla propria esperienza decennale per proporre ricette di vernici, oli, smalti, cere e velature prodotte rigorosamente con ingredienti naturali come la cera di carnauba e la cera d'api, la birra, l'olio di lino e quello di noce, la gommalacca e tanti altri prodotti di origine naturale e facilmente disponibili. Le ricette sono spiegate con precisione e, grazie anche alle foto, il lettore può realizzare in casa tutte le vernici necessarie per curare e abbellire porte, finestre, mobili, parquet... Oltre alla preparazione casalinga, il manuale svela tutti i segreti per trattare il legno e scegliere la finitura più adatta, prodotta in casa o acquistata sul mercato. In definitiva, un libro rivolto sia agli esperti dell'ecobricolage che a coloro che muovono i primi passi nel fai da te per rendere più salubre e sostenibile la propria abitazione e i manufatti in legno che l'arredano.

Verde brillante
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Mancuso, Stefano <biologo> - Viola, Alessandra <1972->

Verde brillante : sensibilita' e intelligenza del mondo vegetale / Stefano Mancuso, Alessandra Viola

Firenze ; Milano : Giunti, 2013

Abstract: Le piante sono esseri intelligenti? Partendo da questa semplice domanda Stefano Mancuso e Alessandra Viola conducono il lettore in un inconsueto e affascinante viaggio intorno al mondo vegetale. In generale, le piante potrebbero benissimo vivere senza di noi. Noi invece senza di loro ci estingueremmo in breve tempo. Eppure persino nella nostra lingua, e in quasi tutte le altre, espressioni come vegetare o essere un vegetale sono passate a indicare condizioni di vita ridotte ai minimi termini. Vegetale a chi?... Se le piante potessero parlare, forse sarebbe questa una delle prime domande che ci farebbero.

La particella alla fine dell'universo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Carroll, Sean

La particella alla fine dell'universo : la caccia al bosone di Higgs e le nuove frontiere della fisica / Sean Carroll

Ed. speciale per Le scienze

Torino : Codice, 2013

Darwin alla prova
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Chaitin, Gregory J.

Darwin alla prova : l'evoluzione vista da un matematico / Gregory Chaitin ; traduzione di Daniele A. Gewurz

Ed. speciale per Le Scienze

Torino : Codice, 2013

La casa della saggezza
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Al-Khalili, Jim <1962->

La casa della saggezza : l'epoca d'oro della scienza araba / Jim Al-Khalili ; traduzione di Andrea Migliori

Torino : Bollati Boringhieri, 2013

Abstract: Nel IX secolo il califfo abbaside di Baghdad, Abù Ja'far Abdullah al-Ma'mun, creò uno dei centri di studio più imponenti che la storia umana abbia mai conosciuto, noto col nome di Bayt al-Hikma, La casa della saggezza. Jim Al-Khalili ci svela i nomi dei protagonisti di questa avventura meravigliosa: Abu Rayhan al-Biruni, Ibn al-Shatir, al-Khwàrizmi, Ibn al-Haytham, al-Ràzi ed altri ancora. Dietro a questi nomi, per noi quasi sconosciuti, si nascondono le vite e le opere di scienziati che hanno di fatto posto le basi del mondo moderno. L'autore ricostruisce con straordinaria perizia la storia di un'epoca nella quale menti geniali spinsero le frontiere della conoscenza così in là da plasmare le civiltà che seguirono, fino ai giorni nostri. Il suo libro è anche un tentativo di reintrodurre in Occidente un pezzo fondamentale di una cultura a lungo ignorata e in buona parte ancora da esplorare. Il pensiero scientifico e culturale occidentale è in debito, ben più di quanto comunemente si pensi, con ciò che realizzarono mille anni fa gli scienziati e i pensatori del mondo islamico, in un periodo che fu elusivamente descritto come una lunga Età Oscura, una penosa parentesi posta tra la grande civiltà classica greco-latina e il Rinascimento europeo. Si omette così, troppo spesso, di dire che per 700 anni la lingua internazionale della scienza fu l'arabo.

Bodoni (1740-1813): Principe dei tipografi nell'Europa dei lumi e di Napoleone
0 0 0
Materiale linguistico moderno

De Pasquale, Andrea

Bodoni (1740-1813): Principe dei tipografi nell'Europa dei lumi e di Napoleone : Parma, Palazzo della Pilotta, Biblioteca Palatina, Teatro Farnese, Galleria Nazionale / a cura di Andrea De Pasquale

Parma : Grafiche Step, 2013

Quel che una pianta sa
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Chamovitz, Daniel

Quel che una pianta sa : guida ai sensi nel mondo vegetale / Daniel Chamovitz

Milano : Cortina, 2013

Abstract: Come fa un fiore di ciliegio a sapere quando è ora di sbocciare? Si rende davvero conto che è arrivata primavera? E come fa una Venere acchiappamosche a capire quando far scattare le sue foglie e intrappolare la preda? È forse in grado di avvertire le sottilissime zampe dell'insetto? Per secoli abbiamo provato meraviglia di fronte alla struttura delle piante. Ora Daniel Chamovitz punta lo sguardo sulle modalità con cui i vegetali fanno esperienza del mondo, dai colori che vedono agli odori che annusano, e a quel che ricordano. Noi e i vegetali siamo figli della medesima evoluzione darwiniana, anche se due miliardi di anni fa è avvenuta la grande biforcazione tra le bellissime forme animali e quelle vegetali. In questo viaggio tra erbe, fiori e alberi, possiamo imparare come le piante distinguano l'alto dal basso, come si accorgano che una loro vicina è infestata, scoprendo che con i girasoli e le querce abbiamo in comune molto più di quanto possiamo immaginare.

I terremoti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Massa, Marco - Camassi, Romano

I terremoti / Marco Massa, Romano Camassi

Bologna : il Mulino, 2013

Abstract: In Italia si sono verificati migliaia di terremoti di media e forte intensità. Quelli recenti dell'Aquila e della pianura Padana hanno provocato danni per miliardi di euro, e la perdita di molte vite umane. Pericolosità, vulnerabilità, esposizione, rischio sismico: nell'illustrare i significati di queste espressioni, il libro spiega come si origina un terremoto e come lo si misura, fornendo una panoramica sulle strutture che in Italia si occupano di monitorare questi fenomeni. Affronta poi il complesso tema della prevenzione dei possibili effetti dei terremoti: dal rispetto delle norme sismiche all'importanza della sensibilizzazione al rischio e di una corretta informazione.

L'ordine del mondo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Barone, Vincenzo <1964->

L'ordine del mondo : le simmetrie in fisica da Aristotele a Higgs / Vincenzo Barone

Torino : Bollati Boringhieri, 2013

Abstract: Il mondo ci appare come una lunga serie di contingenze locali: ogni fatto accade per ragioni sue e quindi ogni previsione relativa al fatto successivo sembra azzardata. C'è però un altro modo di guardare il mondo, ed è quello fondato sulle regolarità intrinseche, sulle trame ordinate della sua tessitura sottile. In fisica il discorso sulla struttura del mondo giunge a noi addirittura da Anassimandro, ma è con Einstein che si fa strada prepotentemente l'idea di necessità, o di inevitabilità, nel mondo fisico. È con la relatività ristretta, nel 1905, che per la prima volta entra a far parte della fisica il concetto di simmetria come elemento fondamentale della spiegazione del mondo. Da Einstein in poi, il mondo apparirà dotato di una sua struttura intrinseca, che permette lo sviluppo di certe regolarità, mentre ne nega altre, proprio come avviene nel Castello dei destini incrociati di Italo Calvino, dove il gioco di incroci tra le storie raccontate dai tarocchi permette alcuni sviluppi narrativi e solo quelli, con regole ben definite e inaggirabili.

Il manuale delle carni
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ghetti, Fabio

Il manuale delle carni : macellazione e consumo delle carni bovine, suine, avicole alternative e di nicchia / Fabio Ghetti

Milano ; Bologna : Edagricole, 2013

Il mondo digitale
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Camisani Calzolari, Marco

Il mondo digitale : facile per tutti / Marco Camisani Calzolari

[Segrate] : Mondadori Informatica, 2013

Abstract: Oggi il Papa usa Twitter e il primo partito italiano è nato su Internet, le foto non si stampano ma si condividono e il telefono non si usa più solo per telefonare. Il presente vive su Internet e gli strumenti per esistere nell'era digitale sono tanti e in continua, inarrestabile evoluzione. Ma questo nuovo mondo è frequentato da meno della metà della popolazione, il resto è fuggito via quasi subito, spaventato perché non capisce dove si trova, disorientato perché non sa dove andare, critico anche perché incapace di fare qualcosa. C'è anche chi non ha mai provato a entrarci: la diffidenza per il nuovo, la paura di quanto spendere, la difficoltà di leggere parole quasi sempre in inglese, la vergogna di fare la figura dello stupido, sono alcuni degli elementi che paralizzano chi non è un nativo digitale. Il rischio è quello di essere tagliato fuori come analfabeta digitale. Così come la guida turistica di un Paese mai visitato, questo libro parla delle cose fondamentali da sapere ancor prima di cominciare: cosa si può trovare, cosa serve, quanto spendere, dove andare, cosa fare, come proteggersi. E chi meglio di Marco Camisani Calzolari, affermato studioso e divulgatore di cultura digitale, può accompagnarci in questo viaggio alla scoperta del nuovo mondo digitale?

Landini
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Dozza, William

Landini : trattori classici / William Dozza

Vimodrone : Nada, 2013

Abstract: Sino alla metà del secolo scorso, per la maggior parte degli agricoltori italiani, il trattore fu sinonimo di Landini. Era il testacalda più diffuso, il più potente e il suo caratteristico battito si spargeva autoritario a rassicurare chiunque stesse compiendo con competenza un lavoro di alta qualità. Dal 1925 (primo prototipo), per 35 anni, la famiglia Landini costruì oltre 20 mila trattori: 12 modelli testacalda e 6 tipi diesel, tutti entrati a far parte della leggenda. Giovanni, il padre, iniziò nel 1884 a costruire macchine enologiche, locomobili a vapore e poi motori testacalda, lasciando ai figli Archimede, Aimone e James la costruzione di quei trattori che traghettarono il marchio alla notorietà internazionale. I Landini condussero l'azienda sino al 1960 quando, James, ultimo figlio del fondatore, firmò la cessione dell'Impresa alla Massey Ferguson, allora la più grande impresa mondiale di macchine agricole. Il volume ripercorre la storia della più grande industria italiana costruttrice di soli trattori, attraverso una documentazione, modello per modello, frutto di ricerche condotte per oltre dieci anni e corredata da centinaia di fotografie originali.

Lagrange
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Lagrange : un europeo a Torino

Torino : Hapax, 2013

Abstract: Il volume raccoglie una significativa sfida culturale: quella di cogliere l'occasione, offerta dalle celebrazioni per i 200 anni dalla morte di Joseph Louis Lagrange, di interrogarsi sul lascito culturale di questo matematico nato a Torino e divenuto grande in Europa. Per questo l'Accademia delle Scienze di Torino ha chiesto ad alcuni fra i maggiori studiosi di storia della scienza e della matematica di riflettere sull'importanza degli studi di Lagrange, sull'eredità che lo scienziato ha lasciato e sull'influenza che le sue ricerche hanno avuto nella storia e nella vita degli uomini. La seconda sezione del volume racconta invece i tratti salienti della biografia di Lagrange, ma anche i suoi molteplici interessi - dalla meccanica alla fisica, dall'astronomia all'acustica, dall'economia alla metrologia e gli sviluppi pratici che hanno tratto origine dai suoi studi teorici. Un ricco corredo iconografico, provvisto di efficaci spiegazioni e commenti, sancisce il rilievo che viene attribuito alla divulgazione (che costituisce uno dei tratti caratteristici della Casa Editrice), con particolare riferimento alla matematica e alla sua ineludibile importanza nella vita di tutti noi.