Includi: almeno uno dei seguenti filtri
× Classe "A 004-006"
× Classe "A 50-1-2-3-4-"
× Classe "A 55-6-7-8-9"
× Classe "A 60-2-6-9-"
Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Soggetto Fisica
Includi: tutti i seguenti filtri
× Materiale A stampa
× Soggetto Biografie

Trovati 30 documenti.

Vita divisa
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Close, Frank <1945->

Vita divisa : storia di Bruno Pontecorvo, fisico o spia / Frank Close ; edizione italiana a cura di Giorgio P. Panini

Torino : Einaudi, 2016

Abstract: La comunicazione sulle possibili attività spionistiche di Bruno Pontecorvo, spedita da Washington, venne intercettata da Kim Philby, un agente inglese che agiva come spia per i sovietici, nel luglio del 1950. Sei settimane più tardi, Pontecorvo, un fisico di Harwell, il laboratorio di fisica nucleare del Regno Unito, sparì senza lasciare traccia all'età di 37 anni, proprio qualche mese dopo la condanna della spia atomica Klaus Fuchs, un suo collega. Quando ricomparve, cinque anni più tardi, Pontecorvo si trovava dall'altra parte della cortina di ferro. Era uno dei più geniali scienziati della sua generazione, ed era al corrente di molti segreti: aveva infatti lavorato al Manhattan Project anglo-canadese e aveva fornito un contributo fondamentale alle ricerche sulla fissione nucleare. Quando sparì, però, il controspionaggio del Regno Unito sostenne che le informazioni in suo possesso non erano tali da mettere in pericolo la sicurezza dell'Occidente. Quella dello scienziato fu una personalità divisa in due parti complementari: in una Bruno Pontecorvo, ricercatore estroverso, sempre in vista, brillante, e nell'altra Bruno Maksimovic Pontekorvo, figura enigmatica, oscura, strettamente legata, con devoto impegno, al sogno comunista. Oggi, grazie alla possibilità di accedere a nuovi archivi e carteggi, e dopo aver intervistato membri della famiglia e i colleghi scienziati, Frank Close cerca di far luce sulla vita di un uomo segnato dall'avvento dell'era atomica e della guerra fredda.

L'uomo che vide l'infinito
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Kanigel, Robert

L'uomo che vide l'infinito / Robert Kanigel ; traduzione di Maddalena Mendolicchio

[Milano] : Rizzoli, 2016

Abstract: Nel 1913, un impiegato indiano di 25 anni, Srinivasa Ramanujan, scrisse a G. H. Hardy, il più grande matematico inglese dell'epoca, per sottoporgli alcune sue idee sui numeri. Hardy si rese subito conto che la lettera era opera di un genio, organizzò il viaggio di Ramanujan da Madras a Cambridge, e così ebbero inizio un'amicizia e una collaborazione tra le più singolari nella storia della scienza. Il giovane indiano, sotto la guida di Hardy, concepì teoremi e congetture che sbalordirono il mondo scientifico e che avrebbero avuto sorprendenti applicazioni, a decenni di distanza, in settori come la chimica e l'informatica. Dopo sette anni, tuttavia, Ramanujan, lontano dalla famiglia e dalla patria, si ammalò e tornò in India solo per morirvi.

Verso l'infinito
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Hawking, Jane <1944->

Verso l'infinito : la vera storia di Jane e Stephen Hawking in "La teoria del tutto" / Jane Hawking ; traduzione di Annalisa Carena

Milano : Piemme, 2015

Abstract: È il 1962 e Jane e Stephen frequentano l'università inglese di Cambridge. Lei è una ragazza vivace che palpita per i versi dei poeti spagnoli, lui un promettente studente di cosmologia, sempre perso nei suoi pensieri, alla ricerca di una spiegazione semplice e unica dell'universo. Eccentrico e bizzarro, così lo definisce Jane quando lo conosce. E le piace molto. Le loro vite scorrono separate, fino a che qualcosa non le avvicina indissolubilmente. Stephen ha solo ventun anni, l'età in cui l'immortalità è ancora l'unica ipotesi contemplata, quando riceve una diagnosi sconvolgente: una malattia degenerativa che gli lascia solo due anni di vita. È allora, con il destino alle calcagna, che i due si innamorano perdutamente e decidono di sposarsi. Con Jane al fianco, Stephen combatte instancabilmente contro la malattia e intanto si butta a capofitto a studiare ciò che a lui più manca: il tempo. Grazie all'amore e alla caparbietà, i due giovani strappano giorni all'eternità, uno dopo l'altro. Mentre il corpo di Stephen è imprigionato in limiti sempre più stringenti, la sua mente continua a espandersi, fino a forzare le frontiere della fisica. Insieme, si spingono più lontano di quanto avrebbero mai potuto immaginare. Forse, la formula che tiene insieme l'universo ha un solo elemento comune: l'amore.

Gli innovatori
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Isaacson, Walter <1952->

Gli innovatori : storia di chi ha preceduto e accompagnato Steve Jobs nella rivoluzione digitale / Walter Isaacson

Milano : Mondadori, 2014

Abstract: Internet e il computer sono tra le innovazioni più importanti della nostra era, ma in pochi conoscono i loro inventori. Contrariamente a ciò che si crede, questi strumenti ormai indispensabili nella nostra vita quotidiana non sono stati ideati in soffitte e garage da creatori solitari: sono invece il risultato dell'incontro e della collaborazione di tante persone diverse, alcune particolarmente intelligenti, altre addirittura geniali. Walter Isaacson narra la rivoluzione digitale attraverso la vita dei grandi pionieri e imprenditori che l'hanno resa possibile: chi erano, come lavoravano e cosa li ha resi così creativi. E ci svela come, lavorando insieme, siano diventati ancor più geniali.

Cercatori di meraviglia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Balbi, Amedeo <1971->

Cercatori di meraviglia : storie di grandi scienziati curiosi del mondo / Amedeo Balbi

[Milano] : Rizzoli, 2014

Abstract: Tutti i grandi protagonisti della storia della scienza hanno gualcosa in comune: un'ingenua, entusiastica curiosità, l'abitudine di osservare, la consapevolezza di non possedere a priori la verità. È l'atteggiamento dei cercatori di meraviglia che da sempre anima chi tenta di capire il mondo interrogando direttamente la natura (con risultati migliori dopo Galileo, grazie all'uso sistematico del metodo sperimentale). Per mostrare guesto approccio in azione, Amedeo Balbi, astrofisico e divulgatore, ha individuato sei grandi domande che potrebbe porre anche un bambino (La Terra si muove o sta ferma? Perché le cose cadono verso il basso? Cos'è l'elettricità? Cos'è il calore? A che velocità viaggia la luce? Di cosa è fatta la materia?) e racconta come nei secoli gli scienziati si siano cimentati a rispondere. Arriva così a intessere storie affascinanti come quelle di Faraday, il libraio che inventò la dinamo, o di Becquerel, scopritore della radioattività, o di Cavendish che pesò la Terra, solo per citarne alcune. E, in tutto questo, ci dimostra che la scienza non è una materia fredda e asettica, ma un percorso appassionante fatto da persone in carne e ossa, innamorate dell'universo e con l'ossessione di capirlo.

Galileo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Heilbron, John L.

Galileo : scienziato e umanista / John L. Heilbron ; edizione italiana a cura di Stefano Gattei

Torino : Einaudi, 2013

Abstract: Di Galileo si parla quasi ininterrottamente ormai da quattro secoli: dalla pubblicazione, cioè, del Sidereus Nuncius, l'asciutto resoconto delle scoperte astronomiche compiute dallo scienziato pisano, allora a Padova, con l'ausilio del cannocchiale. La realtà dell'ipotesi copernicana, già difesa in teoria, veniva messa per la prima volta sotto gli occhi di tutti: con un piccolo libro di circa sessanta pagine, uscito a Venezia il 13 marzo 1610, si voltava pagina una volta per sempre. Le grandi cose annunciate dallo scienziato pisano sul frontespizio e in apertura del testo si rivelarono decisive per l'affermazione della teoria eliocentrica, ma il cammino che portò alla sua definitiva accettazione come vera descrizione della struttura dell'universo fu ben più lungo e tormentato di quanto, forse, lo stesso Galileo aveva immaginato. Con gli anni, i suoi contributi scientifici sono diventati un punto di riferimento per gli scienziati, e la sua vicenda personale è divenuta il simbolo della lotta per la libertà della ricerca scientifica contro ogni dogma o vincolo imposto dall'esterno. Fisico di formazione, Heilbron presenta con non comune competenza i dettagli tecnici della scienza galileiana, inserendoli nel più ampio quadro degli eventi storici che l'hanno accompagnata e fornendo un'immagine inedita della personalità e della formazione umanistica di Galileo.

La mia ultima invenzione è una trappola per talpe
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Rohe, Oliver <1972->

La mia ultima invenzione è una trappola per talpe : vita di Michail Kalasnikov / Oliver Rohe

Torino : Add, 2013

Un genio nello scantinato
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Masters, Alexander

Un genio nello scantinato : biografia di un uomo felice / Alexander Masters ; traduzione di Andrew Tanzi

Milano : Adelphi, 2013

Abstract: A tre anni Simon Norton costruiva piramidi di moltiplicazioni; a cinque giocava con la tabellina del 91. Poi vennero risultati sbalorditivi in tutti gli ordini di scuole fino al Trinity College di Cambridge, e infine l'ingresso nell'équipe del professor Conway, impegnata a tracciare i confini dell'Atlante dei gruppi finiti - una delle più grandi pubblicazioni matematiche della seconda metà del secolo scorso. Nel 1985 il trentatreenne Norton ebbe - a quel che si dice - un catastrofico crollo intellettuale, dovuto al primo errore di calcolo della sua vita, e da allora è scomparso dall'accademia. Vent'anni dopo, lo scrittore e illustratore Alexander Masters vive a Cambridge: il suo padrone di casa abita nel seminterrato ed è un tizio grosso, buffo e trasandato che si chiama Simon. Simon vive fra stalagmiti di orari degli autobus e cataste di sacchetti di plastica, si abbuffa di filetti di sgombro, compila un bollettino sui trasporti pubblici, e ogni tanto ripensa al Mostro, una branca della teoria dei gruppi che potrebbe assomigliare a una griglia di sudoku - solo che invece di nove colonne ne ha 808.017.424.794.512.875.886.459.904.961.710.757.005.754.368.000.000.000. Ma Un genio nello scantinato non è affatto la storia del fallimento di un ragazzo prodigio: Norton è l'unico a non piangere sul suo talento perduto. Fa pensare piuttosto a una serie di cartoline spedite da un paese lontano senza la pretesa di giudicare e comprendere tutto.

Wireless
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Chiaberge, Riccardo <1947->

Wireless : scienza, amori e avventure di Guglielmo Marconi / Riccardo Chiaberge

Milano : Garzanti, 2013

Abstract: Inventore della radio? Molto di più. Guglielmo Marconi è stato il padre del wireless, il profeta dell'era digitale. Quasi un precursore dei vari Steve Jobs e Bill Gates: fisico dilettante, fa i suoi primi esperimenti nella soffitta di casa; fonda a Londra una delle prime startup; brevetta ogni idea e la difende nei tribunali; sfida i mercati internazionali e usa i mass media con il talento di un grande comunicatore. In questo libro, Riccardo Chiaberge ci fa scoprire un Marconi che non conoscevamo: più imprenditore che uomo di scienza, mezzo italiano e mezzo britannico, sempre in movimento tra Roma, Londra e New York. E svela anche il Marconi privato, figlio problematico, marito difficile, padre assente e inguaribile donnaiolo. Wireless è il racconto appassionante di un'avventura umana e tecnologica che attraversa l'Europa tra due secoli, dalla Belle Epoque alle guerre mondiali, incrocia monarchi e tiranni, scienziati come Tesla, Edison, Bell, ma anche artisti e intellettuali, scrittori come Kipling, D'Annunzio e Conan Doyle. E una schiera di figure femminili: la madre Annie Jameson, la prima moglie Beatrice O'Brien, la suffragetta americana Inez Milholland, l'attrice Francesca Bertini, fino alla contessa Cristina Bezzi-Scali. Sulla scorta di documenti inediti, Chiaberge ricostruisce i momenti cruciali della vita di Marconi, restituendo fuori dal mito e dall'agiografia l'avvincente ascesa di un uomo geniale, dalla personalità complessa e dal fascino travolgente.

Alan Turing
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Hodges, Andrew <1949->

Alan Turing : storia di un enigma / Andrew Hodges ; traduzione di David Mezzacapa

Torino : Bollati Boringhieri, 2012

Abstract: La vita di Alan Turing è stata fino a oggi avvolta dal mistero, anche per chi sa tutto delle sue scoperte. Autore, nel 1936, del manifesto del nuovo ordine tecnologico (Sui numeri computabili), il matematico inglese spiegò la natura e i limiti teorici delle macchine logiche prima ancora che fosse costruito un solo computer. Ma Turing fu anche uno degli analisti che, durante la seconda guerra mondiale, avevano decifrato i codici della macchina crittografica tedesca, l'Enigma, ed era a conoscenza di importanti informazioni concernenti la sicurezza nazionale. Tra i suoi colleghi di Cambridge circolava la voce che fosse perseguitato; di certo lo fu per la sua omosessualità (fu condannato alla castrazione chimica), ma Hodges fa un passo oltre e prospetta un'ipotesi da spy story, che getta una luce inquietante sul misterioso suicidio, compiuto da Turing morsicando una mela avvelenata con cianuro. Che anche il padre dell'intelligenza artificiale e del computer, come già Oppenheimer, sia stato sacrificato sull'altare della sicurezza nazionale?

La lezione di  Rita Levi-Montalcini
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Tripodi, Giuseppina <1951->

La lezione di Rita Levi-Montalcini : una vita tra scienza e solidarieta' / Giuseppina Tripodi

Milano : Rizzoli, 2011

Abstract: Questo saggio racconta il mio lungo percorso di vita e di lavoro: ne emergono gli interessi e le iniziative verso le quali sono stata da sempre attratta, iniziative che hanno, per me, un grande valore etico. Così Rita Levi-Montalcini sintetizza i temi e le riflessioni che Giuseppina Tripodi, da oltre quarantanni sua fidata collaboratrice, ha intrecciato in questo libro narrando la storia, l'altruismo, gli insegnamenti, le scoperte e le battaglie accorate. All'inizio della sua attività, Rita Levi-Montalcini voleva andare in Africa e curare i lebbrosi, e nel corso della sua lunga vita è rimasta idealmente fedele a questo scopo, che è poi riuscita a realizzare grazie alla sua Fondazione da sempre orientata a difendere il ruolo della donna, elevare il livello culturale femminile e la consapevolezza dei propri mezzi. Il suo impegno sociale scrive la Tripodi contagia le persone, le motiva a confrontarsi con il mondo circostante e a muoversi in una realtà in costante mutamento, senza più confini se non quelli determinati dalle distanze sociali e culturali. La lezione di Rita Levi-Montalcini, oltre a fornirci un ritratto inedito e sincero della grande scienziata, ci restituisce il senso più profondo della sua vita, la centralità della persona e il fine ultimo del concetto della ragion d'essere, per dimostrare che anche la più straordinaria scoperta sarebbe sterile, se non fosse rivolta al miglioramento della vita dell'umanità, e in particolare di coloro che soffrono.

Stephen Hawking
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ferguson, Kitty

Stephen Hawking : una vita alla ricerca del tutto / Kitty Ferguson ; traduzione di Daniele Didero e Manuela Carozzi

[Milano] : Rizzoli, 2011

Per la scienza, per la patria
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Toscano, Fabio

Per la scienza, per la patria : Carlo Matteucci, fisico e politico nel Risorgimento italiano / Fabio Toscano

[Milano] : Sironi, 2011

Abstract: Il fisico Carlo Matteucci fu a lungo quello che oggi si direbbe un precario della ricerca. I suoi più fecondi lavori scientifici, che lo avrebbero portato a una delle scoperte più importanti dell'Ottocento - l'esistenza dell'elettricità animale - erano cominciati in privato: proprio come molti dei nostri cervelli in fuga, infatti, pur essendo acclamato dai maggiori scienziati europei, il giovane era negletto in patria. Una patria ancora tutta da inventare e da costruire, che però a lui premeva tantissimo. Dopo la nomina a professore presso l'Università di Pisa, Matteucci fu tra gli intellettuali liberal-moderati più attivi del Risorgimento: partecipò alla prima guerra di Indipendenza con il Battaglione universitario degli studenti pisani, svolse un'intensa attività diplomatica perii Granducato di Toscana, divenne senatore del Regno. Fu soprattutto un pensatore libero e scomodo: da scienziato cattolico giunse a definire insostenibile il potere temporale della Chiesa; da ministro del Regno - uno dei rari di estrazione scientifica - tentò la prima, spregiudicata riforma dell'università, in barba agli interessi dei suoi stessi colleghi professori. Leggendo la sua biografia nelle belle pagine di Fabio Toscano, ci sentiamo scivolare via dal nostro presente traballante, verso i tempi in cui o si faceva l'Italia o si moriva. Per farla, menti lucide e capaci come quella del fisico Matteucci tesero sulle italiche contraddizioni una coperta che oggi non sappiamo più allungare.

Guglielmo Marconi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Solari, Luigi

Guglielmo Marconi / Luigi Solari ; prefazione di Barbara Valotti ; nota biografica Luigi Solari jr

Bologna : Odoya, 2011

Abstract: Luigi Solari, grande amico di Guglielmo Marconi fin dall'infanzia, ripercorre letterariamente la vita dello straordinario fisico e inventore nel corso di trentasette lunghi anni di condivisione e amicizia, ritraendolo fedelmente come italiano, organizzatore, soldato, marinaio, scienziato e uomo. Quella che ne emerge è quasi un'autobiografia, vissuta attraverso le parole dello stesso Marconi: la vita pubblica, gli studi, i brevetti, i riconoscimenti, i rapporti sociali, ma anche le confidenze e sensazioni, le paure e le tensioni, gli amori e le delusioni. Il libro ripercorre la vita privata dell'inventore e la sua affermazione professionale, descrivendone carattere e personalità ma anche rapporti e contrasti con la politica, il fascismo e la comunità scientifica. Con particolare sensibilità, Solari si accosta ai drammi personali, dal divorzio dalla moglie al terribile incidente d'auto che lo coinvolse ed ebbe come conseguenza la perdita di un occhio. Prefazione di Barbara Valotti. Introduzione di Luigi Solari Jr.

L'uomo che amava la Cina
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Winchester, Simon <1944->

L'uomo che amava la Cina / Simon Winchester ; traduzione di Adriana Bottini

Milano : Adelphi, 2010

Abstract: Ci sono biografie cui gli autori aggiungono robuste iniezioni di fatti più o meno avvenuti, nel tentativo, non sempre elegante, di farle assomigliare a romanzi: e ce ne sono altre in cui l'autore qualche fatto è costretto a toglierlo, perché il romanzesco non appaia inverosimile. A questa seconda categoria, non molto folta, appartiene la vita di Joseph Needham, brillante biochimico a Cambridge, nudista ante litteram, danzatore quasi professionale di balli folklorici dell'antica Inghilterra (con l'ausilio delle indispensabili cavigliere), comunista, marito esemplare di una biochimica inglese, Dorothy, e amante entusiasta di una biochimica cinese, Lu Guizhen ciascuna la migliore amica dell'altra. Una vita, quella di Needham, interamente sotto il segno dell'azione e del tumulto, che conosce il suo apice, ma non il suo epilogo, negli anni trascorsi in Cina, con complessi incarichi diplomatici, fra il 1943 e il 1946. Una vita nelle cui pause Needham trovò il modo e l'energia di curare diciotto volumi di un'opera capitale ancora oggi in corso di realizzazione, Scienza e civiltà in Cina, straordinaria enciclopedia di una civiltà millenaria e al tempo stesso appassionante inchiesta sul cosiddetto problema di Needham - perché, se la Cina ha inventato quasi tutto (dalla polvere da sparo alla stampa), la scienza moderna si è sviluppata altrove, sulle sponde del Mediterraneo e dell'Atlantico?

Galileo privato
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Scandaletti, Paolo

Galileo privato / Paolo Scandaletti ; prefazione di Margherita Hack

Udine : Gaspari, [2009]

'O comandante
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Lomartire, Carlo Maria <1943->

'O comandante : vita di Achille Lauro / Carlo Maria Lomartire

Milano : Mondadori, 2009

Abstract: Achille Lauro, oltre che un formidabile imprenditore, capace di trasformare la scarna flotta ereditata dal padre in un immenso impero mercantile, è stato anche una delle personalità politiche più singolari del dopoguerra italiano. Iscritto al Partito nazionale fascista nel 1933, membro della Camera dei fasci e delle corporazioni dal 1939, dopo la Liberazione trascorre alcuni mesi in prigione, accusato dagli Alleati di essersi arricchito grazie ai privilegi accordatigli dal regime. Riconquistata la libertà nell'ottobre 1945, 'o Comandante è uno degli uomini più ricchi d'Italia. Come sindaco di Napoli, carica che ricopre dal 1951 al 1958, Lauro diventa personaggio popolarissimo e controverso, al centro di scandali finanziari e polemiche feroci sull'uso troppo disinvolto del voto di scambio. Assiste alla fine del centrismo di De Gasperi, è avversario di Fanfani ma sostiene con vigore i governi più moderati targati Dc, dialoga con il Msi di Almirante fino a riunire sotto le insegne del Partito democratico di unità monarchica i nostalgici della corona. Gaudente, donnaiolo, narcisista, padrone di quotidiani e della squadra di calcio del Napoli, dopo la morte della prima moglie Angelina sposa nel 1970, all'età di ottantaquattro anni, la giovanissima Eliana Merolla. L'ultimo re di Napoli muore nel 1982, ultranovantenne, al termine di una vita non priva di disgrazie (il primogenito Gioacchino muore prematuramente, la flotta mercantile finirà per essere travolta dalle inchieste giudiziarie).

Vita di Charles Darwin
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Desmond, Adrian J. - Moore, James R.

Vita di Charles Darwin / Adrian Desmond e James Moore

Torino : Bollati Boringhieri, 2009

Abstract: Come poteva un rispettabile gentleman britannico, educato a Cambridge, affermare nel 1839 che gli antenati dell'uomo sono dei molluschi acefali ed ermafroditi? Preoccupato per le possibili conseguenze della divulgazione e del fraintendimento delle sue idee, Darwin cercò per circa vent'anni di minimizzarle e occultarle. In effetti, quando nel 1859 diventò pubblica, la sua teoria venne strumentalizzata in chiave politica; denunciata dagli anglicani come falsa, atea e materialista, fu invece sostenuta dagli ambienti radicali e progressisti, anche se pochi ne capirono davvero il significato e la portata. Ma alla fine Darwin riuscì a spezzare il cerchio, facendo dell'evoluzione una teoria accettabile, e la sua scienza divenne uno dei pilastri del liberalismo tardo-vittoriano. Questa monumentale biografia, frutto di un eccezionale lavoro di ricerca d'archivio, presenta Darwin come un prodotto del suo tempo: dipinge un uomo che si trova a lottare con l'immensità di una società sull'orlo di trasformazioni e riforme; spiega come e perché giunse alla sua teoria e quale fu il vero ruolo di questo ironico e ambiguo naturalista che forse più di Marx e di Freud ha trasformato il modo in cui l'uomo vede se stesso.

Einstein
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Isaacson, Walter <1952->

Einstein : la sua vita, il suo universo / Walter Isaacson

Milano : Mondadori, 2008

Abstract: Quando, nel 1900, Lord Kelvin dichiarò che la fisica non aveva ormai nulla di nuovo da scoprire, il mondo scientifico non sospettava che, di lì a pochi anni, gli articoli di un giovane impiegato dell'Ufficio brevetti di Berna, basati su esperimenti mentali, avrebbero rivoluzionato la scienza. Albert Einstein, il mite rifugiato in fuga dall'oppressione, con la sua aureola di capelli arruffati, gli occhi pensosi, la sua accattivante umanità e il suo limpido genio spicca come icona suprema del Novecento. Gli impulsi ribelli, la curiosità, le passioni e l'elegante distacco che permeano la sua produzione scientifica hanno dominato anche la vita affettiva e la dimensione politica dell'uomo Einstein. A un secolo di distanza dalle sue straordinarie scoperte risulta ancora stupefacente che un giovane studioso sia riuscito da solo a ridisegnare l'universo. Come funzionava la sua mente? Quanto influiva l'intuizione e quanto la logica nel suo modo di pensare? Che cosa fece di lui un genio? Walter Isaacson ci offre una biografia completa di Einstein, probabilmente lo scienziato più famoso e più amato di tutti i tempi, cercando di indagare lo stretto legame tra creatività e libertà che fece di un fisico teorico capace delle più complicate astrazioni un personaggio pubblico di grande carisma, impegnato a difendere la causa della pace e della giustizia sociale.

L'evoluzionista riluttante
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Quammen, David <1948->

L'evoluzionista riluttante : il ritratto privato di Charles Darwin e la nascita della teoria dell'evoluzione / David Quammen ; traduzione di Silvia Vivan

Torino : Codice, [2008]

Abstract: Chi era davvero Charles Darwin? Uno studioso che scriveva libri, amante della tranquillità domestica, oppure un viaggiatore irrequieto? Un uomo cauto e timido o l'infaticabile ricercatore che scoprì in sé l'intuizione che avrebbe ridefinito la storia della specie umana? Uno schivo e solitario allevatore di colombi o un padre e un nonno affettuoso? Un collezionista di scarafaggi o un abile giocatore di biliardo? Sulla teoria dell'evoluzione e sul suo creatore sono state scritte montagne di libri e articoli, dai più divulgativi ai più specialistici. David Quammen ha invece affrontato il personaggio Darwin da un'altra prospettiva, partendo dal dato biografico del naturalista inglese per intrecciarlo in una rete sempre più fitta con il percorso intellettuale e scientifico che lo portò a pubblicare - dopo anni di letture, approfondimenti, ricerche e tentennamenti - il testo che avrebbe posto le basi della biologia contemporanea: L'origine delle specie. Il risultato è il ritratto a trecentosessanta gradi di un uomo che dalla tranquilla campagna inglese stava preparando una rivoluzione culturale che ancora oggi non ha esaurito il proprio vigore.