Includi: tutti i seguenti filtri
× Classe "A N 8-3 THR"
× Soggetto Torino
× Risorse Catalogo
Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Nomi De Giovanni, Maurizio <1958->
× Soggetto Serial killer
× Data 2006
× Soggetto Sec. XIX
× Editore Mondadori <casa editrice>

Trovati 27 documenti.

Requiem per un'ombra
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pistacchio, Mario <1979-> - Toffanello, Laura <1970->

Requiem per un'ombra / Mario Pistacchio e Laura Toffanello

[Roma] : 66th and 2nd, 2017

Abstract: Sal Puglise ha sessantatré anni. Alle spalle tanti fallimenti e il futuro non si prospetta certo migliore: pensione da fame, due o tre amici fidati, un pappagallo fissato con le telenovelas e una solitudine che gli si allarga davanti agli occhi. Sulla scrivania pochi casi, squallide fotocopie uno dell'altro. D'altronde il mestiere dell'investigatore privato non è più quello di una volta. Infedeltà coniugali, dipendenti assenteisti, qualche persona scomparsa. E poi la gente, che è sempre meno disposta ad accettare la verità, e ancora meno a pagarla. Ci vorrebbe un caso per chiudere in bellezza, un'occasione per fare un po' di soldi e sparire. Ed eccola l'occasione. Una rapina finita male, una brutta storia che ha riempito le prime pagine dei giornali. Puglise si tuffa subito nel lavoro, le cose si mettono bene, c'è tempo anche per cercare il fratello di Dalia, una cliente bella da mozzare il fiato e misteriosa il giusto. La sua Torino, però, non è più la Shangri-La del jazz, dove potevi incontrare Chet Baker al bancone dello Swing Club e farti offrire da bere, è una città diversa, spigolosa, ammorbidita solo a tratti da una malinconica nota blues. Forse in un altro mondo, forse nel migliore dei mondi possibili, tutto filerebbe liscio, ma non è certo li che abita Sal.

Il settimo esorcista
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Girelli, Fabio <1980->

Il settimo esorcista : un'indagine del vicequestore Castelli / Fabio Girelli

Piemme, 2017

Abstract: Lisa Sarti ha un segreto. La morte l'ha sfiorata ma per qualche motivo non se l'è portata via. Un destino condiviso con altre persone, come lei sfuggite a una sorte in apparenza inevitabile, sopravvissute a eventi terribili: incidenti aerei, disastri naturali, tragedie famigliari. Ma a Torino qualcuno ha deciso di rimediare agli errori del fato e di sostituirsi alla morte stessa, qualcuno che sembra conoscere perfettamente la vita delle sue prede. Lisa è la prima a cadere sotto la sua furia omicida. Il vicequestore Andrea Castelli, chiamato a indagare, si getta sul caso cercando di non farsi coinvolgere dagli aspetti più oscuri della vicenda, ma sarà costretto a rivedere le sue convinzioni quando un nuovo elemento si aggiungerà all'indagine. L'assassino ha uno strano tatuaggio sul polso, una scritta che recita Non draco sit mihi dux. È l'incipit di uno degli esorcismi più famosi, il Vade retro Satana. Per la questura di Torino non c'è altra scelta che chiedere aiuto a un consulente esterno, un religioso che conosca a fondo la materia: uno dei sette esorcisti della città. La squadra di Castelli -- un ispettore con la vocazione da badante, un agente valdese effeminato e schivo e un efficiente sardo di poche parole -- non prende bene la notizia: ai poliziotti non piace dar la caccia a fantasmi che puzzano d'incenso. Il vicequestore Castelli, sentimentalmente legato a Georgine, una transessuale di Ipanema, e affetto da una sindrome bipolare che lo fa vivere e lavorare a singhiozzo, dovrà scavare tra le rovine di un monastero andato a fuoco sulle colline torinesi per scoprire la verità.

Centrale zero
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pissavini, Paolo <luogotenente dei Carabinieri>

Centrale zero : romanzo / Paolo Pissavini

Orzinuovi (BS) : Angolazioni editore, 2017

Abstract: Era un noviziato da scontare. Ma la fatica delle lunghe ore di servizio era nulla, rispetto al peso della responsabilità. Essere di turno, specialmente la notte, voleva dire essere il primo intervento investigativo inviato su ogni grave delitto che avveniva in città: rapine, aggressioni, omicidi. Torino pulsava di lacrime e sangue. Il terrorismo viveva una parabola discendente, ma la “terza città meridionale d’Italia” era teatro di sanguinosi scontri tra i clan mafiosi per il controllo dello spaccio di droga, della prostituzione e di Dio solo sa cos'altro. Ero consapevole che mi sarei trovato, da solo, ad affrontare situazioni che avrebbero fatto tremare i polsi a uomini ben più esperti di me. Non era la paura fisica che mi spaventava, ma il timore di non essere all'altezza, di poter fare una grama figura.

La copia infedele
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Trinchero, Stefano <1979->

La copia infedele / Stefano Trinchero

[Roma] : 66th and 2nd, 2016

Abstract: Guido Riberto, giornalista sportivo che si occupa molto pigramente della terza squadra di Torino, la Lungodoriana, a causa dell’incidente stradale che vede coinvolto Gonzalo Malagutti, punta argentina della squadra, vede sconvolto il suo tranquillo tran tran. L’indagine sulla vicenda infatti lo porterà fuori dalla redazione del giornale e lontano dai campi di gioco. A partire dalla figura del calciatore che dà il via alla storia, sino agli assicuratori che compariranno nella seconda parte del romanzo, leggiamo una sorta di rosario di fallimenti. Professionali, personali, occasionali, senza speranza, ben collocati nel grigio panorama delle strade di Torino che l’autore ci costringe a percorrere in lungo e in largo. Stefano Trinchero possiede sicuramente una sua voce narrativa, un tono umoristico e mai banale, un immaginario ricco che riesce a domare in funzione della storia, uno sguardo critico che si sente vigile tra le parole ma che non diventa mai pedante e giudicante.

La ruga del cretino
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Vitali, Andrea <1956-> - Picozzi, Massimo <1956->

La ruga del cretino / Andrea Vitali, Massimo Picozzi

Milano : Garzanti, 2015

Abstract: La terza figlia di Serpe e Arcadio si chiama Birce, ed è nata storta. Ha una macchia sulla guancia sinistra e ogni tanto si perde via e dice e fa cose strane. Chi la vuole una così? Chi la prende anche solo come servetta di casa? E l'agosto del 1893 e per i due coniugi, lavoranti presso il rettorato del santuario di Lezzeno, poco sopra Bellano, è arrivata l'occasione giusta. Perché una devota, Giuditta Carvasana, venuta ad abitare da poco a villa Alba, è intenzionata a fare del bene, per esempio aiutare una giovane senza futuro. Per Birce non sarebbe cosa da poco, perché la vita non pare riservarle un destino felice. Come a quella povera fioraia di Torino massacrata per strada. Che a dire il vero, in quell'estate lontana, non è la prima vittima. I loro corpi sono a disposizione della sala anatomica dell'università torinese, dove il dottor Ottolenghi, assistente del noto alienista Cesare Lombroso, li analizza con cura, convinto che dalla medicina possa venire un aiuto alle indagini. Oltretutto, dalle tasche delle sventurate salta fuori un biglietto con incomprensibili segni matematici. Indicano un collegamento tra quelle morti? E nel mirino dell'omicida può essere finito lo stesso Lombroso, che già aveva ricevuto un analogo foglietto insidiosamente anonimo? Trovare la soluzione non è cosa per cui possa bastare il rigore della scienza. Forse, fantastica il Lombroso, lo spiritismo potrebbe dare un contributo. Per quanto a praticarlo siano persone fuori dall'ordinario.

Chi bacia e chi viene baciato
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Mogliasso, Rosa <1960->

Chi bacia e chi viene baciato : romanzo / Rosa Mogliasso

[Milano] : Salani, 2014

Abstract: Non sempre il destino è cinico e baro: anzi, talvolta si maschera da fastidioso contrattempo per imprimere una svolta epocale. Barbara Gillo non ha quasi il tempo di disperarsi per la perdita del suo insostituibile braccio destro, Peruzzi, e per l'allontanamento quasi definitivo del commissario Zuccalà, (ex?) fidanzato, che il destino le serve su un piatto d'argento il caso di una giornalista francese uccisa perché in possesso di pericolose informazioni legate ai traffici della mafia russa in Italia. Per non parlare dell'aitante carabiniere a cavallo, che sembra una valida alternativa al fedifrago palermitano..

La consistenza dell'acqua
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Carta, Eleonora <1974->

La consistenza dell'acqua / Eleonora Carta

Roma : Newton Compton, 2014

Abstract: In una piovosa mattina di novembre, il cadavere di Elisa Giordano giace nella cella frigorifera del Museo di Scienze naturali di Torino. Nessun segno evidente di violenza sul corpo, se non una stella a sei punte, tracciata sul petto con un oggetto poco affilato. Mentre la polizia inizia a occuparsi del caso, l'autopsia rivela che la ragazza è morta per annegamento e che l'acqua nei suoi polmoni è quella del Po. Ma la vita di Elisa pare priva di ombre: bella e riservata, divide una casa con l'amica Alessia e frequenta il museo per la sua tesi in Antropologia culturale. Il vice procuratore Rizzo e il commissario Sermonti sembrano poco interessati alla pista esoterica. Decidono invece di seguire quella che porta a Tommaso Parodi: un ragazzo con un disturbo psichiatrico, proprietario dell'appartamento in cui Elisa viveva, e molto legato a lei. Il pm ha bisogno di un colpevole da sbattere in prima pagina e Tommaso pare l'indiziato perfetto. Eppure c'è qualcosa di poco chiaro nella vicenda. Forse intorno alla vita di Elisa ruotava un mondo oscuro, sommerso.

La donna di troppo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pandiani, Enrico <1956->

La donna di troppo / Enrico Pandiani

[Milano] : Rizzoli, 2013

Abstract: Solo un anno fa Zara Bosdaves poteva imbattersi in un cadavere senza altra preoccupazione che affidarlo ai colleghi della Scientifica. Non doveva filare via, allora, ripulire in maniera frettolosa quello che poteva aver toccato, pensando a cosa diavolo dire alla polizia. Era lei la polizia. Adesso Zara fa la detective privata: ha raccolto la sua vita, l'ha impacchettata e si è trasferita a Torino dove, oltre all'agenzia d'investigazioni, è titolare insieme al compagno François di uno dei locali più alla moda della città. E ce la sta mettendo tutta per adattarsi al suo nuovo lavoro, ma pedinare mariti traditori non è proprio il massimo che una donna come lei - una che pratica aikido, che sa dove colpire e dove far male - possa desiderare. Fino a quando non le viene affidato l'incarico d'indagare sulla scomparsa del figlio di un importante industriale, quest'ultimo morto in circostanze sospette in un incidente d'auto. Zara allora dovrà fare i conti con torbidi affari di famiglia, con gente disposta a tutto pur di arrivare lassù, oltre la nebbia; dovrà misurarsi con la violenza, con il dolore. E trovarne la cura. Ma dal sangue non si può guarire, e a lei non resterà altro da fare che seguirlo. Per scoprire dove porta.

Il diavolo ai giardini Cavour
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Tallone, Massimo <1956->

Il diavolo ai giardini Cavour / Massimo Tallone

Roma : Edizioni e/o, 2013

Abstract: Nell'agenzia immobiliare del Gufo, in piazza Cavour, a Torino, entra un signore azzimato in cerca di case insanguinate, case in cui siano avvenuti fatti di sangue, omicidi, per la precisione; ed efferati, se possibile. Da quel momento cominciano ad accadere strani episodi... Il cadavere di una donna con gli arti allungati a forza mette il Gufo nei guai, e con lui Anna e Vienna, i suoi collaboratori. Una donna vestita di nero penetra di notte nella stanza da letto di Vienna e resta immobile davanti a lui. L'uomo azzimato appare e scompare come fosse un ologramma. E poi i vetri si rompono da soli, senza motivo, e qualcuno bisbiglia parole incomprensibili durante un bizzarro funerale. Che cosa succede? Anna e Vienna temono il peggio, vorrebbero tirarsi indietro, ma il Gufo accetta la battaglia, fino alla terribile notte in cui tutti e tre sono costretti ad assistere a un rito satanico che si dilata in sequenze crescenti di orrore e di comicità.

La felicita' e' un muscolo volontario
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Mogliasso, Rosa <1960->

La felicita' e' un muscolo volontario : romanzo / Rosa Mogliasso

Milano : Salani, 2012

Abstract: Il commissario Barbara Gillo è tornata: pochi mesi prima aveva dato ottima prova del suo intuito investigativo, sventando una banda di facoltosi criminali di Torino e conquistando l'affascinante collega Zuccaia. Ma il destino si sa, gira le carte e la colpisce alle spalle: il commissario Zuccaia è a Palermo, lontanissimo e irrecuperabile. Alla nostra eroina non resta altro da fare che dedicarsi al mistero della scomparsa di Tanzio Accardi, giovane scavezzacollo di buona famiglia scomparso all'improvviso nel nulla, le cui tracce si fermano a Montecarlo…

Il custode delle anime
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bonfiglio, Maurizio

Il custode delle anime : thriller / Maurizio Bonfiglio

Milano : Zero91, 2012

Abstract: Un misterioso scrittoio senza alcun valore apparente. Ecco cosa riporta a Torino Richard Setti, un antropologo italo-americano che collabora con l'FBI. Ma cosa lo aspetta davvero? Una serie di delitti ispirati alla Passione di Cristo, un vecchio amico ispettore che indaga sulla misteriosa catena di omicidi e un improvviso amore per una ragazza salvata da alcuni balordi. Ma il destino di Richard sembra essere strettamente legato al ritrovamento di una lettera sorprendente, custodita all'interno del vecchio mobile, che farà incontrare il suo animo razionale con l'aura magica e penetrante di Gustavo Rol: un medium dotato di poteri incredibili che, secondo quanto è scritto, è capace di scardinare le regole del Tempo e di far confluire il corso del passato in quello del futuro. L'assassino intanto sembra inarrestabile. Gli investigatori sulle tracce dell'efferato omicida e dell'atroce segreto che alimenta la sua furia si ritroveranno invischiati in una storia che supera la realtà. Un thriller che rende omaggio alla memoria di Gustavo Rol, al suo dono straordinario che ha spostato il confine del tangibile e della finitezza dell'essere umano.

Il commissario Martini e i delitti senza determinante causa
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bartolone, Enzo - Messi, Daniela

Il commissario Martini e i delitti senza determinante causa : ventesima indagine : giallo / Bartolone & Messi

Torino : Angolo Manzoni, 2012

Abstract: Torino 1939. Fra pochi mesi l'Italia entrerà in guerra. È la fine di quel mondo che Gianna Baltaro ha descritto in 18 avventure più un incipit: quegli anni Trenta canforati, all'uncinetto, inguantati, a modo, qua e là un battito di codice penale, un delitto intorno a cui investigare comme il faut, non turbando, non enfatizzando, non incrinando la fede nel migliore dei mondi possibili scrive Bruno Quaranta. Per aiutare il commissario capo Ferrando a dipanare la matassa, Andrea Martini, investigatore-gentiluomo, userà il suo savoir-faire muovendosi nel mondo torinese futurista e tradizionalista fra artisti, modelle, borghesi pretenziosi, aristocratici altezzosi. Gli autori anche in questa seconda indagine provano, come ha scritto Giovanni Tesio, a condurre le avventure di Martini con perizia e franco rispetto del modello a cui hanno voluto restare fedeli: un atto di affetto. Proseguono lo stile di scrittura inaugurato da Gianna Baltaro e rendono omaggio alla famosa giallista con misteri costruiti attorno a un'idea di nostalgia.

Lezioni di tenebra
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pandiani, Enrico <1956->

Lezioni di tenebra / Enrico Pandiani

Torino : Instar Libri, 2011

Abstract: E' il terzo episodio della serie Les Italiens, con protagonista il commissario Jean-Pierre Mordenti, impegnato in un'indagine che lo porterà a spostarsi tra Parigi e Torino, nell'affascinante e nel contempo oscuro mondo dell'arte. E questa volta sarà affiancato da un'attraente poliziotta, il tenente Maélis Deslandes, e dall'ispettore torinese Cat Berro, anch'esso non insensibile al fascino della collega e avvezzo ad esprimersi tramite tipiche espressioni dialettali. Un bel giallo in cui ad un linguaggio variegato e scoppiettante si unisce una trama incalzante e coinvolgente.

L'amore si nutre di amore
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Mogliasso, Rosa <1960->

L'amore si nutre di amore : romanzo / Rosa Mogliasso

Milano : Salani, 2011

Abstract: Il commissario Barbara Gillo è tornata: pochi mesi prima aveva dato ottima prova del suo intuito investigativo, sventando una banda di facoltosi criminali di Torino e conquistando l'affascinante collega Zuccaia. Ma il destino si sa, gira le carte e la colpisce alle spalle: il commissario Zuccaia è a Palermo, lontanissimo e irrecuperabile. Alla nostra eroina non resta altro da fare che dedicarsi al mistero della scomparsa di Tanzio Accardi, giovane scavezzacollo di buona famiglia scomparso all'improvviso nel nulla, le cui tracce si fermano a Montecarlo…

Miele nero
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Winchester, Alice

Miele nero / Alice Winchester

Neviano degli Arduini (Parma) : Mammaeditori, 2011

Abstract: Gabriel ha uno sguardo screziato di nero che è impossibile trovare in altre creature, siano esse mortali, demoni o vampiri. E un'illogica, assoluta determinazione a proteggere Alissa e la sua innocenza. Alissa lavora nel ristorante del padre e ha solo 18 anni. E nessuna delle tre anime di Gabriel è conciliabile con il suo mondo. La passione incontenibile e la maledizione più crudele bruciano nel cuore di una Torino magica e pericolosa in cui le streghe non staranno a guardare. Tra amuleti di ametista, pugnali dalla lama liquida e circhi delle meraviglie in cui nessuno è ciò che sembra, il sangue nero di Gabriel si rivelerà dolce come miele e letale come veleno.

L'amante perfetta
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Vissio, Giancarlo

L'amante perfetta / Giancarlo Vissio

Asti : Scritturapura, c2011

Abstract: Un thriller ambientato in una Torino insolita, dove un triangolo amoroso si nasconde tra le bellezze di una città proibita, austera e allo stesso tempo molto elegante. Un noir che è anche un atto d'amore verso la città della Mole e il suo fascino misteriosamente femminile.

Matisse e le tele di Penelope
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Cuttini & De Rosa

Matisse e le tele di Penelope : giallo / Cuttini & De Rosa

Torino : Angolo Manzoni, 2010

Abstract: Due delitti sconvolgono il mondo dell.arte torinese. Il capitano dei Carabinieri Alessandro Gori indaga nell.ambiente del collezionismo, destreggiandosi fra agguerriti avvocati, benestanti signore, giovani commessi, scaltri banchieri, contesse sabaude. Sullo sfondo, il Circolo dei Lettori. Entreranno nella squadra investigativa Anastasia, zia del capitano nonché portinaia del condominio di via Bogino dove avviene il primo delitto, e un gattone dal pelo fulvo, lasciato in consegna dal suo padrone per consentirsi l.anno sabbatico. E sarà proprio il simpatico Matisse a svelare identità di assassini e sentimenti nascosti. Tra una primaverile Torino, un.assolata Grecia e una sorprendente Olanda.

Il mistero di Linda
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Baltaro, Gianna

Il mistero di Linda : la diciottesima indagine del commissario Martini : giallo / Gianna Baltaro

2. ed

Torino : Angolo Manzoni, 2010

Abstract: La fine di un temporale, una macchina in panne, l'istantanea di un delitto (per citare Agatha Christie). Ma fra le verdi strade della Val Pellice, la collina di Baldissero e la Torino dei salotti buoni soffia un vento esotico, un'aria di avventura. Uno scrittore viaggiatore e suo fratello disperso in Africa, nell'ombra il mistero della regina di Saba. Al commissario Martini, come sempre, il compito di far trionfare la sua idea di giustizia.

Nelle nebbie del Gambero d'Oro
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Baltaro, Gianna

Nelle nebbie del Gambero d'Oro : la prima indagine del commissario Martini / Gianna Baltaro

2. ed

Torino : Angolo Manzoni, 2010

Abstract: Torna a grandi caratteri la prima indagine del commissario Andrea Martini. A fare da scenario una Torino del 1933, anno dell'inaugurazione del primo tratto della nuova via Roma, con gli storici Caffè, negozi e trattorie. A fare atmosfera un autunno tra nebbie spesse, freddo pungente e qualche spruzzata di neve che colora di bianco il filo forte di una confermata probità narrativa (Giovanni Tesio). Nebbie e delitti per l'ex commissario Martini secondo la tradizione del mystery. I delitti sono d'annata, le nebbie leggere, pericolose proprio come quelle della sua città natale, dove mantiene un quartierino in via Barbaroux, Contrada del Gambero d'Oro. Quando viene trovata morta una ragazza, indaga per solidarietà con la gente del Gambero...

L'assassino qualcosa lascia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Mogliasso, Rosa <1960->

L'assassino qualcosa lascia : romanzo / Rosa Mogliasso

Milano : Salani, [2009]

Abstract: Un giallo coinvolgente e plausibile che sullo sfondo di una Torino familiare e minacciosa insieme racconta una vicenda tragica e irresistibilmente comica, ricca di colpi di scnena e scherzi del destino,. Alma Peressi, ricchissima e disperata, aspetta che la polizia venga ad arrestarla. Su di lei pesa la responsabilità di un delitto atroce, più un'altra serie di colpe minori: un marito avvocato che ama rimorchiare giovani esotici e ruspanti nei parchi pubblici; una figlia eternamente sballata, tossicodipendente per noia; un'infelicità inestinguibile che l'avvolge da capo a piedi come un abito firmato, di quelli che si fa fatica a indossare, ma una volta messi è impossibile togliere. I commissari Gillo e Zuccalà, incaricati di indagare su quel delitto, scoprono però che molti altri personaggi, ben più torbidi e pericolosi, vi sono coinvolti.