Includi: tutti i seguenti filtri
× Editore B. C. Dalai editore
× Nomi Ali, Tariq <1943->

Trovati 5 documenti.

La donna di pietra
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ali, Tariq <1943->

La donna di pietra / Tariq Ali ; traduzioni di Fenisia Giannini Iacono

Milano : Baldini Castoldi Dalai, [2009]

Abstract: Ogni anno la famiglia di Iskander Pascià, ex ambasciatore del Sultano in Europa, trascorre l'estate nel suo palazzo affacciato sul Mar di Marmara. È il 1899 e l'Impero ottomano è dilaniato da lotte intestine, fermenti popolari e dalle politiche di conquista delle grandi potenze europee. Nilofer, figlia di Iskander, dopo aver disonorato la famiglia, nove anni prima, sposando un umile insegnante greco, ritorna a casa. È lei a condurci dalla «Donna di Pietra», un antico masso dalle sembianze solo vagamente umane - a cui si arriva attraverso i frutteti, tra l'odore del timo e dell'albero del pepe che per secoli ha raccolto le confessioni di intere generazioni. Disillusa e infelice, Nilofer sarà la prima a visitare la Donna di Pietra, ma tutti i personaggi, a turno, le affideranno il proprio dolore nascosto. Sara, moglie di Iskander, che cela un inconfessabile segreto; i figli Halil, generale dell'esercito impegnato a ordire una rivolta contro il Sultano, e Kemal, armatore di una compagnia di navigazione, tradito dalla moglie e dalla vita.

I pirati dei Caraibi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ali, Tariq <1943->

I pirati dei Caraibi : un asse di speranza / Tariq Ali ; traduzione di Giuseppe Gallo

Milano : Baldini Castoldi Dalai, [2009]

Abstract: Dal 1998, anno della sua prima elezione, Hugo Chàvez si è imposto in America Latina come il principale oppositore del neoliberismo americano e della politica estera degli Stati Uniti. Dopo di lui, Evo Morales in Bolivia e, più recentemente, Rafael Correa in Ecuador, si sono aggiunti alla lista di quei leader che, come moderni pirati dei Caraibi, cercano di contrastare l'egemonia delle potenze europee e di Washington in America Latina, conquistando maggiori spazi di autonomia. Le loro riforme socialdemocratiche, che hanno ottenuto un ampio consenso popolare, hanno infatti attirato l'ostilità delle élite locali e degli Stati Uniti, timorosi di perdere i loro privilegi nella regione. Partendo dalla propria esperienza personale, da testimonianze dirette e dagli incontri avuti con personalità direttamente legate alla storia del continente sudamericano, Tariq Ali sottolinea con acume critico il contrasto fra le strategie mediatiche e politiche messe in atto dagli USA per screditare quei governi, e i miglioramenti economici e sociali che Chàvez, Morales e Correa hanno ottenuto nei rispettivi Paesi. Sono leader che, ispirandosi a Cuba e a Simon Bolivar, si presentano come un vero e proprio asse di speranza per co loro, poveri e diseredati, che vorrebbero riscattarsi dalla propria secolare condizione di inferiorità.

Il libro di Saladino
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ali, Tariq <1943->

Il libro di Saladino / Tariq Ali ; traduzione di Giuliana Giuliani

Milano : Baldini Castoldi Dalai, [2008]

Abstract: Ispirato al leggendario condottiero curdo, Salah al-Din, che nel 1187 liberò Gerusalemme durante le Crociate, il romanzo ci riporta nel XII secolo, quando egli, deciso a lasciare ai posteri un ritratto veritiero di sé, chiama lo scriba ebreo Ibn Yacub per trascrivere le sue memorie. Giorno dopo giorno, gli detterà un pezzo della sua vita, dalla sua ascesa di Saladino a Sultano di Egitto e di Siria, fino alla riconquista della Città Santa. Nasce un racconto suggestivo in cui, come cavalcando tra Damasco, il Cairo e Gerusalemme, a ogni conversazione con il cronista, entriamo sempre più nel cuore dell'epoca. Sono tempi bellicosi quelli ritratti dall'autore, teatro di guerre e massacri che nascondono febbrili arti diplomatiche e intrighi politici, ma sono anche tempi sensuali che si riflettono nel mosaico di amori, gelosie e abbandoni, che si consumano attorno alla favorita del Sultano, la moglie Jamila.

All'ombra del melograno
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ali, Tariq <1943->

All'ombra del melograno / Tariq Ali ; traduzione di Luciana Pugliese

Milano : Baldini Castoldi Dalai, [2007]

Abstract: Granada, 1499. Sette anni dopo la resa della Spagna islamica, i re cattolici vengono meno agli accordi che consentono ai musulmani di professare liberamente la loro fede. L'arcivescovo Ximenes de Cisneros, deciso a sterminare gli infedeli, non lascia alternativa: la conversione deve essere forzata. Dopo aver ordinato di bruciare i loro libri, depositari della cultura e del sapere di Otto secoli, arriverà a vietare i loro usi e costumi, la loro musica e persino la loro lingua. È attraverso gli occhi dei Banu Hudayl, aristocratici musulmani, che ripercorriamo la storia di un'intera civiltà, costretta a scegliere come sopravvivere di fronte alla propria distruzione: divisa tra fuggire o restare, convertirsi o lottare. E mentre il tempo avanza inesorabile, sarà l'ombra dell'Inquisizione ad abbattersi sulle loro vite, l'ombra del melograno, simbolo di Granada. Ma le ombre del melograno sono anche quelle reali, del giardino che per secoli è appartenuto alla loro famiglia, dove riecheggiano ancora presente e passato, amori e misteri, dolori e passioni; alberi leggendari con cui ormai parla soltanto Ama, la vecchia balia, che sopravviveranno a tutti loro, senza poter raccontare nulla di ciò che hanno visto. Dall'interno, Tariq Ali ci restituisce i colori e i dettagli di un'epoca sensuale, cangiante, dalle suggestioni medioevali, lasciando la parola a oratori e guerrieri, amanti e poeti, credenti ortodossi e cinici scettici, cuochi e servitori.

Un sultano a Palermo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ali, Tariq <1943->

Un sultano a Palermo / Tariq Ali ; traduzione di Luciana Pugliese

Milano : Baldini Castoldi Dalai, [2006]

Abstract: La vicenda si svolge nella Palermo del Medioevo, all'epoca del dominio di Ruggiero di Altavilla quando i baroni e i preti normanni stavano prendendo il sopravvento sulla civiltà musulmana, già ampiamente radicata nel paese a livello culturale. Protagonista del romanzo è Muhammad al-Idrisi, amico e consigliere del re Ruggiero. La vicenda prende avvio quando il sovrano, malato, ha ormai i giorni contati e il suo regno è allo sfacelo. A Palermo, infatti, uomini e donne della corte, che fanno parte dell'élite islamica, complottano contro il potere, tra intrighi di corte, segreti di eunuchi, e passioni scabrose.