Includi: tutti i seguenti filtri
× Editore B. C. Dalai editore
× Soggetto Donne

Trovati 12 documenti.

E' bello farsi inseguire
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Tuccillo, Liz

E' bello farsi inseguire / Liz Tuccillo ; traduzione di Raffaella Patriarca

Milano : Baldini Castoldi Dalai, 2010. -351 p. ; 21 cm.

Abstract: Dopo una serata disastrosa con quattro amiche, Julie, brillante addetta stampa di una casa editrice, comincia a porsi seriamente una domanda: C'è forse qualcosa che non va in me, visto che a trentotto anni, pur vivendo nella Grande Mela, non ho ancora uno straccio di fidanzato? Non che le sue quattro amiche siano in una situazione migliore: Georgia è appena stata mollata dal marito per un'insegnante di samba di quindici anni più giovane; Alice ha lasciato il mestiere di avvocato per stilare un programma giornaliero di uscite con uomini potenzialmente maritabili; Ruby è in lutto da mesi per la morte del gatto e Serena è diventata vegetariana e si è chiusa in un centro yoga alla ricerca del proprio equilibrio interiore. Così Julie decide di scrivere un libro che parli di come le donne di tutto il mondo affrontano la loro zitellaggine e intraprende un giro del mondo per scoprire se esiste un Paese in cui le single vivano meglio la loro situazione rispetto a quanto facciano le americane. Dalla Francia all'Australia, passando per Roma, Rio de Janeiro, Pechino e Nuova Delhi, Julie imparerà che la spontaneità del sesso è pratica comune in Brasile, dove non è uno scandalo pagare un uomo per fare l'amore; che le italiane quando si arrabbiano rispondono con sonori ceffoni. Mentre Julie vola ai quattro angoli del globo, le disavventure delle sue amiche continuano. Tutte quante scopriranno che in amore non esistono regole.

Gli occhi gialli dei coccodrilli
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pancol, Katherine <1954->

Gli occhi gialli dei coccodrilli / Katherine Pancol ; traduzione di Roberta Corradin

Milano : Baldini Castoldi Dalai, [2009]

Abstract: Un romanzo al femminile tradizionale ma anche la divertente vicenda di un libro acquistato ancora prima di essere scritto. Forse l'autrice poteva risparmiarci qualche pagina ma nel complesso la lettura di Gli occhi gialli dei coccodrilli è avvincente come promette il risvolto di copertina. E alle fine le vicende di tre generazioni di donne molto diverse tra loro ma accomunate dal desiderio di non arrendersi mai, lascia nel lettore il piacere di avere passato delle ore in buona compagnia.

Casanova e l'invidia el grembo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Flamigni, Carlo <1933->

Casanova e l'invidia el grembo : ragionamenti fatui sulla discussa capacita' cognitiva delle donne e sull'esistenza di una ragione nel loro utero ... / Carlo Flamigni

Milano : Baldini Castoldi Dalai, [2008]

Abstract: Prendendo spunto da una polemica letteraria di altri tempi (tra Giacomo Casanova e due professori dell'Università di Bologna) e di altri luoghi (Bologna, ma non solo Bologna), l'autore si inoltra in un percorso tortuoso, che sfiora i confini della biologia, della filosofia, della letteratura, della mitologia e della religione, cercando ovunque riferimenti a un comune denominatore: l'accanirsi dell'uomo, nel corso dei secoli contro la donna, negando in particolare tanto le sue capacità cognitive quanto le ragioni e i misteri del suo grembo. La presupposta diversità e disumanità delle donne ha fatto sì, infatti, che in passato venissero considerate nei più impensabili e stravaganti dei modi: animali che pensano, uomini difettosi o mutilati, esseri irrazionali e imperfetti portati all'inganno e alla menzogna, creature deboli, fragili, impazienti, incostanti, crudeli, incapaci di governare e di consigliare. Forte di una ricerca di testi antichi, l'autore ripercorre gli orrori del passato e cerca la giusta ragionevolezza per guardare al presente e al futuro. Insomma, l'idea di essere tutti costole di Eva è stata per secoli troppo dura da accettare, e sebbene anche oggi l'invida maschile risenta degli antichi retaggi, domani, chissà.

Perche' le donne soffrono di piu' ma vivono piu' a lungo?
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Kervasdoue', Anne de - Belaisch, Jean

Perche' le donne soffrono di piu' ma vivono piu' a lungo? / Anne de Kervasdoue, Jean Belaisch ; traduzione di Marina Karam

Milano : Baldini Castoldi Dalai, [2008]

Abstract: Esistono dolori refrattari a ogni trattamento, dolori di cui non si riesce a capire l'origine che causano una sofferenza fisica e psicologica a volte insopportabile. Questi disturbi (emicranie a grappolo, colon irritabile, dolori muscolari) riguardano soprattutto le donne che, a differenza degli uomini, si rivolgono con più facilità a un dottore, salvo poi, dopo cure interminabili, sentirsi consigliare da quello stesso dottore: Vada da uno psicologo. Il più delle volte però questi dolori non sono immaginari, anzi, possono essere indice di una malattia seria. Ma se anche fossero immaginari e esprimessero solo una sofferenza psicologica? Questa dovrebbe essere comunque riconosciuta e trattata al pari di qualunque altra malattia. Analizzando diverse storie di pazienti, i due autori mostrano la differente reazione dell'uomo e della donna dinanzi al dolore, analizzando diversi tipi di disturbi cronici e descrivendone i meccanismi a pratire dalla loro comune origine: la relazione tra corpo e mente, tra ragione e cuore.

Sessi e genealogie
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Irigaray, Luce <1930-> - Irigaray, Luce <1930->

Sessi e genealogie / Luce Irigaray ; traduzione di Luisa Muraro

Milano : Baldini Castoldi Dalai, 2007

Abstract: Essere una donna non può fermarsi al nascere con un corpo femminile. Questa identità naturale richiede una cultura appropriata. Il passaggio dall'identità naturale a quella civile e culturale deve essere sostenuto da una legislazione adatta. I rapporti con la madre non devono essere sottoposti all'ordine paterno: ciascuna genealogia comporta valori specifici da rispettare. La relazione con la parola, il gesto e persino i colori variano secondo il sesso della persona. Un certo modo di rivolgersi alla divinità e di riferirsi al divino è anche proprio della donna. Il compimento di una soggettività femminile necessita, quindi, di mediazioni culturali adeguate. Sessi e genealogie ne sviluppa i principali aspetti e spiega come se ne assume le responsabilità senza accontentarsi di critiche e rivendicazioni nei confronti della nostra tradizione.

E adesso cosa vuole una donna?
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Maushart, Susan

E adesso cosa vuole una donna? / Susan Maushart ; traduzione di Paola Rinolfi

Milano : Baldini Castoldi Dalai, [2007]

Abstract: L'autrice ripercorre la sua vita, dall'adolescenza ai prossimi cinquant'anni attraverso le sue esperienze di sesso, matrimonio, carriera, maternità e terapia psicoanalitica che, illudendosi, aveva creduto che avrebbero risolto tutto. Ma, allora, perché è ancora seriamente incasinata?

L' inferno di Ciudad Juarez
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ronquillo, Victor

L' inferno di Ciudad Juarez : la strage di centinaia di donne al confine Messico-Usa / Victor Ronquillo ; a cura di Raul Schenardi

Milano : Baldini Castoldi Dalai, [2006]

Abstract: Nei pressi di Ciudad Juárez, città messicana sul confine con gli Stati Uniti territorio in balìa di bande criminali dedite al traffico di droghe e di immigrati clandestini -, dal 1993 a oggi sono stati ritrovati quasi 400 cadaveri di giovani donne. Molte di loro, operaie di fabbrica malpagate, hanno subito stupri e torture prima di essere barbaramente strangolate o accoltellate. Innumerevoli anche le denunce di scomparse, e altissimo il grado di impunità per questi delitti. A causa della corruzione e inefficienza di polizia e magistratura, infatti, finora sono ben poche le condanne definitive. Víctor Ronquillo si è occupato a fondo della questione recandosi sul posto per realizzare un reportage televisivo e ci immerge in questa angosciante realtà in presa diretta, con interviste a famigliari delle vittime, alle autorità di polizia, ai politici, ai presunti assassini detenuti in carcere, a due donne sopravvissute all'aggressione, a rappresentanti di organizzazioni che si battono per la difesa dei diritti civili, agli agenti dell'FBI giunti sul posto per svolgere indagini. Restano aperte svariate ipotesi sui delitti: dal traffico d'organi ai rituali di una setta satanica, senza escludere il fenomeno dell'imitazione, e sembra probabile l'esistenza di uno o più serial killer.

Quando le donne hanno la luna
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ranisio, Gianfranca <docente di antropologia culturale>

Quando le donne hanno la luna : credenze e tabu' / Gianfranca Ranisio

Milano : Baldini Castoldi Dalai, [2006]

Abstract: La necessità di regolare l'attività produttiva ha costantemente sottoposto il corpo femminile, in tutte le culture, al controllo sociale, attraverso la magia, la religione e in epoca più moderna attraverso la medicina. Ad annullare sofferenze e disagi di momenti cruciali, come la pubertà, il ciclo mestruale, la gravidanza e la menopausa, intervengono i farmaci, mentre queste fasi, da sempre legate a una rivendicazione di tempo per sé e a una valorizzazione della propria differenza sessuale, sono viste come una malattia da curare, poiché opposte al ritmo frenetico del quotidiano e ai modelli che la società ci chiede di perseguire.

Come lo fanno le ragazze
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bartoloni, Ilda <1946-2009>

Come lo fanno le ragazze : sex inchiesta / Ilda Bartoloni ; nota conclusiva di Roberta Giommi

Milano : Baldini Castoldi Dalai, [2005]

Abstract: Come vivono la sessualità e il piacere le figlie e le nipoti di quelle donne che hanno fatto o attraversato il '68, il femminismo, gli anni della rivoluzione sessuale, e si sono trovate, grazie a quelle conquiste, con l'emancipazione in tasca e un corpo liberato? Come lo usano questo corpo? Il libro trae la sua forza dalla testimonianza di ventidue ragazze, fra i 17 e i 34 anni, intervistate dall'autrice. Storie di vita da cui emergono i personaggi maschili, le figure genitoriali, soprattutto della madre, il rapporto con le amiche, con il lavoro, con il mito del principe azzurro, con il desiderio di maternità. È una lunga narrazione sull'identità femminile quella che percorre queste pagine, un'identità vista nelle sue molteplici sfaccettature in cui la dimensione del corpo diventa il collante di sentimenti, desideri, piaceri intimi e bisogni di riconoscimento. Sul corpo il femminismo ha scritto e parlato. L'ha tematizzato, l'ha svelato nel suo essere stratificazione del potere e del controllo maschile. L'ha liberato. Eppure, accanto a una spregiudicatezza narrante, che sembra riflettere questa liberazione, è un universo altro ad affiorare, più intimo, capace di una freschezza e di un'innocenza quasi paradossali; una femminilità dove la conquista del piacere procede ancora tra paure e pudori, segreti e sogni, che ci parlano nell'indimenticabile voce di queste giovani donne.

Mia madre che non vuole invecchiare
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Longo, Francesca <1956-2015>

Mia madre che non vuole invecchiare : a quanti anni una figlia può essere considerata una donna? / Francesca Longo

Milano : Baldini Castoldi Dalai, [2005]

Abstract: Per ogni mamma la figlia resta la sua bambina tutta la vita. E non c'è nulla che faccia imbufalire una figlia tra i quaranta e i cinquant'anni più di una mamma iperprotettiva. Ma d'altronde anche la figlia sa che, a parte lei, le mamme non invecchiano mai. Tanto vale riderci su. Giornalista e scrittrice, Francesca Longo ha pubblicato con la stessa casa editrice Come sopravvivere con un'adolescente in casa e Mamma sei sempre una sòla.

Crimini segreti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ponzio, Giuliana

Crimini segreti : maltrattamento e violenza alle donne nella relazione di coppia / Giuliana Ponzio

Milano : Baldini Castoldi Dalai, [2004]

Abstract: Chi lavora quotidianamente con le donne vittime di violenza ne conosce i sensi di colpa e il senso di diffidenza e di sospetto che suscitano se decidono di allontanarsi dal partner. Il fatto che fin da bambine abbiano interiorizzato come qualità femminili il sopportare, il saper tacere, l'abnegazione, la disponibilità totale e la responsabilità del buon andamento della relazione, può produrre già di per sé un'asimmetria nella coppia in quanto codifica che da tali virtù ci sia qualcuno che ne trae vantaggio. E se queste qualità conferiscono alla donna identità e una percezione di sé come detentrice di un ruolo, l'allontanarsene può significare il venire meno a principi morali fortemente radicati con i sensi di colpa.

Cenerentola e' una cretina
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Lemaire, Catherine <1947->

Cenerentola e' una cretina / Catherine Lemaire ; traduzione di Bettina Lupoli

Milano : Baldini Castoldi Dalai, [2003]

Abstract: Almeno fino agli anni Sessanta, le donne sono perlopiù isteriche e gli uomini sono perlopiù ossessivi. Partendo da queste due categorie psico-somatiche, Catherine Lemaire evidenzia i rapporti tra uomo e donna impostati dal nostro psicotico modo di vivere moderno. L'ossessivo è una specie di montagna di orgoglio frustrato che cerca rifugio nella conquista sfrenata del potere e dei beni e piaceri materiali, mentre l'isterica è descritta come sottomessa che come non bastasse tenta in ogni modo di raggiungere l'ideale ossessivo, cioè di assomigliare all'uomo. Si tratta pertanto di definire una terza via per una rinascita della donna, attraverso una ridefinizione dell'isterismo, vera e propria sfida sensuale e romantica alla violenza dei rapporti attuali.