Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Soggetto Serial killer
× Soggetto Sec. XIX
× Editore Mondadori <casa editrice>
Includi: tutti i seguenti filtri
× Livello Monografie

Trovati 404539 documenti.

Prima educare. Nella scuola e nella società
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Monti, Luigi - Bartoli, Cecilia

Prima educare. Nella scuola e nella società

edizioni la meridiana, 19/05/2022

Abstract: Chi fa educazione oggi, chi in qualche modo tenta di costruire e trasmettere cultura, competenze e valori, si trova nella soffocante situazione di non possedere "maestri" e riferimenti fidati, rischiando in questo modo di adagiarsi in una quotidianità priva di slanci, di prospettive e di progettualità. Questo libro tenta di restituire, attraverso uno sguardo di insieme, la situazione della cultura dell'educazione e un primo provvisorio elenco di contraddizioni che contribuisca a rianimare un confronto e un dibattito sulle funzioni e gli spazi dell'educazione all'interno della nostra società.

Leggende e racconti popolari del Piemonte. Luoghi e personaggi del mito e della storia, da Eridano a Griselda, da Carlo Magno alla bell'Alda
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Gatto Chanu, Tersilla

Leggende e racconti popolari del Piemonte. Luoghi e personaggi del mito e della storia, da Eridano a Griselda, da Carlo Magno alla bell'Alda

Newton Compton Editori, 19/05/2022

Abstract: Luoghi e personaggi del mito e della storia, da Eridano a Griselda, da Carlo Magno alla bell'Alda.Una regione ai piedi dei monti, punto d'incontro tra l'area linguistico-culturale transalpina e quella padana, già nettamente definita dalla configurazione morfologica: il Piemonte. La sua gente: un popolo operoso e paziente, coscienzioso e tenace, rispettoso dei principi morali, cauto se non restio nei confronti del nuovo, attaccato alla terra e al lavoro, provato da guerre e calamità naturali e capace di ritrovare in sé stesso la forza per risollevarsi. Alle caratteristiche del Piemonte e dei suoi abitanti riporta la tradizione narrativa popolare, che attinge al profondo pozzo dell'immaginoso in cui sedimentano le fiabe e i miti di ogni tempo e paese, ma delinea una sua fisionomia, non solo per la ricchezza di sentimenti che esprime, ma per un'esigenza di concretezza tipicamente montanara e contadina. Spigolando nelle Langhe, nel Monferrato, nelle vallate alpine, Tersilla Gatto Chanu ha riscoperto e ricostruito i miti, le favole, le leggende tramandate dalla memoria popolare, che ai clamorosi eventi e ai celebri personaggi (da Carlo Magno a Giovanna D'Angiò) affianca la spicciola storia locale, fatta di imprese brigantesche, di rivalità fra comuni, di quotidiana vita paesana. Una storia in cui si inseriscono diavoli e santi, streghe e fantasmi. La nuova edizione si arricchisce in particolare di canti narrativi e fiabe, ricche di incantesimi, metamorfosi, doni fatati, enigmi bizzarri e prove di destrezza, intelligenza e coraggio.Storie di diavoli e santi, streghe e folletti, frati e briganti...Tra gli argomenti trattati nel libro:I luoghi…L'esercito di Bra - la balma di Vonzo - il pozzo della Giaconera - la pietra della gallina…e i personaggiEridano – Griselda - la strega Micilina - l'uomo selvaticoFrati e brigantiFra Valtario - Fra Ghiottone - la Sonagliera - l'uomo dalla mano mozzaDiavoli e santiLa pietra del diavolo - i pugni del diavolo - il vulcano spento - la minestra divisae tante altre leggendeTersilla Gatto ChanuStudiosa di storia, agiografia e tradizioni, è autrice di una trentina di opere: saggi, romanzi, racconti per l'infanzia, testi teatrali, ricerche storiche, raccolte di poesie, miti e narrativa popolare. Negli ultimi anni si è dedicata alla stesura di Anselmo d'Aosta - Ritratto a più voci (traduzione spagnola: San Anselmo) e a ricerche d'archivio sulla storia di Aosta. Recentemente è uscito il suo ultimo impegnativo lavoro Storia di una conquista – Hernán Cortès e i Méxica. Racconti e brani tratti dai suoi testi sono inseriti in raccolte antologiche per le scuole secondarie. Con la Newton Compton ha pubblicato tredici volumi, tra cui: Miti e leggende dell'Amazzonia (traduzione slovena: Miti in legende iz Amazonije); I miti dei Greci e dei Romani; Canti popolari del vecchio Piemonte; Miti e leggende della creazione; Streghe - Storie e segreti; Accusa: Stregoneria! Otto casi per l'inquisitore; Le grandi donne del Piemonte, Leggende e racconti della Valle d'Aosta, Saghe e leggende delle Alpi e Leggende e racconti popolari del Piemonte.

L'ascesa dell'impero. I figli di Roma
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Doherty, Gordon - Turney, Simon

L'ascesa dell'impero. I figli di Roma

Newton Compton Editori, 19/05/2022

Abstract: Un grande romanzo storicoQuattro imperatori. Due amici. Un destino.Sul finire del III secolo d.C., l'impero romano non è che una pallida ombra di ciò che è stato un tempo. Decenni di sovrani usurpatori, divisioni interne e terribili guerre si sono lasciati alle spalle una popolazione stremata, un esercito debole e un futuro incerto. Per far fronte a questo caos, l'imperatore Diocleziano avvia una riforma epocale: l'impero non sarà più retto da un solo imperatore, ma da quattro. Mentre Diocleziano illustra il suo grande disegno alla corte, due giovani si incontrano nella grande città di Treverorum: sono Costantino e Massenzio, e da allora il destino li unirà per sempre. Durante gli anni a venire, mentre Roma continua a dibattersi in una situazione politica instabile, i due scaleranno le gerarchie fino a sognare la porpora imperiale. Ma il potere e l'avidità sono in grado di corrodere qualsiasi legame, e presto la lotta per la supremazia metterà Costantino e Massenzio l'uno contro l'altro.L'epico racconto della spietata lotta per la supremazia ha inizio…"Incalzante dall'inizio alla fine… una lettura decisamente consigliata."Ben Kane"Una vivida e meticolosa ricostruzione di una civiltà perduta."Douglas Jackson"Un convincente ritratto di uno degli imperatori più affascinanti."The TimesGordon DohertyDi origini scozzesi, è autore di diversi romanzi storici. Il suo amore per la storia è nato dal fatto di vivere e lavorare vicino al Vallo di Adriano e a quello di Antonino, siti carichi di magia, che riportano indietro di millenni. La Newton Compton ha pubblicato Il legionario, Gli invasori dell'impero, Una vittoria per l'impero, Il flagello dell'Oriente, Imperatori e dèi, L'impero invincibile, Sangue sul campo di battaglia e, scritto con Simon Turney, L'ascesa dell'impero. I figli di Roma.Simon TurneyVive con la famiglia nel nord dello Yorkshire. Dopo esperienze lavorative da informatico e da addetto vendita di macchine, adesso si dedica alla scrittura a tempo pieno e ha all'attivo oltre venti romanzi. La Newton Compton ha pubblicato L'ultimo pretoriano, L'imperatore dannato e L'ascesa dell'impero. I figli di Roma, scritto con Gordon Doherty.

La casa delle torture
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Foster, Jason K.

La casa delle torture

Newton Compton Editori, 19/05/2022

Abstract: Una commovente storia veraUna storia ambientata nell'ospedale psichiatrico più brutale e ignobile della storia.La Germania è caduta sotto il giogo di Hitler e la politica nazista, sempre più intollerante, rende la vita estremamente difficile alle persone che il regime non include nella fantomatica razza ariana. Persone come Ingrid Marchand, la cui unica colpa è quella di essere nata con la pelle scura. Quando comincia a soffrire di crisi epilettiche, Ingrid scopre un volto del regime ancora peggiore: viene arrestata e mandata nell'istituto di Hadamar, un luogo terribile in cui i soggetti considerati "indesiderati", inclusi i bambini con disabilità fisiche o mentali, vengono torturati ed eliminati. Ingrid subirà ogni tipo di umiliazione. Privata di qualsiasi diritto e circondata dall'odio dei suoi aguzzini, conoscerà fino in fondo la violenza che anima il regime nazista e dovrà lottare quotidianamente per sopravvivere. Ma, anche nel più orribile dei luoghi, qualcuno le tenderà la mano. E quella mano le permetterà, caduto Hitler, di ricordare, denunciare e, infine, ricominciare a vivere.Hadamar, "la Casa delle Torture", era un centro per l'eliminazione di malati e disabili nella Germania nazista. Ingrid vi fu rinchiusa per il colore della sua pelle.Questa storia dà voce alle vittime dimenticate, finora escluse dalla narrativa sull'Olocausto."L'autore fornisce un importante spaccato di un periodo storico che non deve mai essere dimenticato.""Un racconto potente, scioccante e incredibilmente commovente."Jason K. FosterÈ uno scrittore, giornalista, insegnante e poeta. Ha lavorato in oltre cinquanta Paesi di cinque continenti; ha pubblicato dieci libri che spaziano dal true crime al saggio storico e i suoi articoli sono apparsi in numerose pubblicazioni in tutto il mondo.

Senza un soldo a Parigi e a Londra. Ediz. integrale
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Orwell, George

Senza un soldo a Parigi e a Londra. Ediz. integrale

Newton Compton Editori, 19/05/2022

Abstract: Cura e traduzione di Andrea BinelliEdizione integraleSenza un soldo a Parigi e a Londra (1933) è il romanzo d'esordio di George Orwell, che contamina naturalismo e satira, elementi tipici di tutta una produzione letteraria meno mitizzata ma altrettanto fondamentale di quella delle utopie negative. Il protagonista è un giovane inglese che vive con entusiasmo la Parigi maleducata ed effervescente dei quartieri popolari ma, per una serie di contrattempi, si ritrova a fare letteralmente la fame. Così, determinato a uscire da quell'inferno, torna a Londra, in patria, solamente per scoprire che lo attende un altro inferno, seppure completamente diverso.George Orwellpseudonimo di Eric Arthur Blair, nacque in India nel 1903 e morì a Londra nel 1950. Giornalista, critico letterario, opinionista, Orwell è oggi considerato uno dei maggiori autori di lingua inglese del Novecento. Partecipò alla guerra civile spagnola contro Franco e formulò una dura critica dello stalinismo da posizioni socialiste. Non ha mai abbandonato quelle posizioni, che sono del resto le più legittime per una doverosa critica dello stalinismo. La Newton Compton ha pubblicato 1984, La fattoria degli animali, Omaggio alla Catalogna, Senza un soldo a Parigi e a Londra, Giorni in Birmania e il volume unico I capolavori (La fattoria degli animali; 1984; Senza un soldo a Parigi e a Londra; Giorni in Birmania; Omaggio alla Catalogna).

L'ultimo treno per Berlino
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Hudson, Melanie

L'ultimo treno per Berlino

Newton Compton Editori, 19/05/2022

Abstract: Un viaggio nel passato.Un amore che sopravvive al tempo.Stazione di Paddington, oggi. Una donna sale su un treno notturno diretto verso la Cornovaglia. Con sé ha solo un bellissimo abito da sera di seta verde e un vecchio diario pieno di schizzi e disegni. Ellie Nightingale, questo il suo nome, è una timida violinista. La sua musica è intensa, vibrante e riesce a toccare le corde più profonde dell'animo umano. Come se chi la esegue avesse il cuore irrimediabilmente spezzato. Su quel treno però potrebbe esserci la seconda occasione in cui Ellie non ha mai osato sperare…Stazione di Paddington, 1944. La guerra imperversa in Europa quando Alex ed Eliza si incontrano. Lei è una pittrice coraggiosa che vuole raggiungere il fronte. Lui un pilota della raf ferito, che dopo il congedo è diventato un corrispondente di guerra. La passione che si accende tra loro li travolge, ma il tempo per viverla è pochissimo. Si fanno allora una promessa: si ritroveranno a Berlino quando tutto sarà finito.In un'epoca in cui riuscire a mantenere la parola data è un'impresa quasi impossibile, la speranza è l'unico sostegno a cui aggrapparsi.Un'autrice bestseller di "USA Today"Vincitrice dell'RNA AwardUn libro commovente che tiene incollati fino all'ultima pagina"Due protagoniste forti, determinate, coraggiose. Non è difficile immedesimarsi ed emozionarsi insieme a loro.""Pagina dopo pagina l'autrice dà vita a un'ambientazione vivida, talmente curata che pare di trovarsi accanto ai protagonisti.""Incantevole dalla prima all'ultima riga.""La storia più commovente che ho letto quest'anno. Indimenticabile."Melanie HudsonÈ nata nello Yorkshire nel 1971. Nel 1994 si è unita alle forze armate britanniche, carriera grazie alla quale ha girato il mondo e vissuto innumerevoli avventure. Quando è tornata alla vita da civile, per occuparsi del figlio più piccolo, ha vissuto per un breve periodo a Dubai, prima di trasferirsi definitivamente in Cornovaglia. Uno dei suoi romanzi ha vinto il premio Romantic Novelists' Association per la categoria Contemporary Romance.

Giorni in Birmania. Ediz. integrale
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Orwell, George

Giorni in Birmania. Ediz. integrale

Newton Compton Editori, 19/05/2022

Abstract: Cura e traduzione di Andrea BinelliEdizione integraleDurante i cinque anni in cui presta servizio come agente della Polizia Imperiale Indiana in Birmania, l'attuale Myanmar, George Orwell matura due scelte di vita cruciali: diventare scrittore e schierarsi con gli ultimi. Non a caso al centro del suo secondo, splendido romanzo, Giorni in Birmania (1934), c'è un personaggio introverso e logorato da una ribellione interna contro la violenza razzista e l'ipocrisia della retorica imperialista, la stessa che impone precetti beghini e soffocanti alle comunità inglesi negli avamposti coloniali.George Orwellpseudonimo di Eric Arthur Blair, nacque in India nel 1903 e morì a Londra nel 1950. Giornalista, critico letterario, opinionista, Orwell è oggi considerato uno dei maggiori autori di lingua inglese del Novecento. Partecipò alla guerra civile spagnola contro Franco e formulò una dura critica dello stalinismo da posizioni socialiste. Non ha mai abbandonato quelle posizioni, che sono del resto le più legittime per una doverosa critica dello stalinismo. La Newton Compton ha pubblicato 1984, La fattoria degli animali, Omaggio alla Catalogna, Senza un soldo a Parigi e a Londra, Giorni in Birmania e il volume unico I capolavori (La fattoria degli animali; 1984; Senza un soldo a Parigi e a Londra; Giorni in Birmania; Omaggio alla Catalogna).

Il filo d'argento. The Elite King's Club
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Jones, Amo

Il filo d'argento. The Elite King's Club

Newton Compton Editori, 19/05/2022

Abstract: The Elite King's ClubCredeva di sapere chi fosse. Si sbagliava.Le hanno mentito. L'hanno ingannata. Tradita.Adesso Madison Montgomery non è che l'ombra della ragazza di un tempo. Ha dovuto affrontare i segreti oscuri e pericolosi che aleggiano nei corridoi della Riverside Preparatory Academy, l'esclusiva scuola privata negli Hamptons a cui il padre l'ha iscritta. È in fuga, dopo aver appena scalfito la facciata di apparente perfezione dell'istituto. Ma si è resa conto, suo malgrado, che di quel mondo ormai fa parte. Porta sulle spalle il peso di ciò che hanno fatto le generazioni precedenti. Se non vuole ri­schiare di diventare una pedina in un gioco più grande di lei, deve ricucire i confusi frammenti che le rimangono del suo passato e utilizzare tutte le capacità che non sa­peva nemmeno di avere.È ora di cambiare gioco. Non può fidarsi di nessuno. Nemmeno del fascino magnetico di Bishop Vincent Hayes...Un'autrice bestseller di "USA Today" e "Wall Street Journal"Scioccante come TrediciIndimenticabile come AfterAmo Jonesè un'autrice bestseller di "USA Today" e "Wall Street Journal". I suoi libri sono stati pubblicati in numerosi Paesi. Nata in Nuova Zelanda, vive in Australia con la sua famiglia. La Newton Compton ha pubblicato Il cigno d'argento e Il filo d'argento, i primi libri della serie The Elite King's Club.

I segreti delle strade di Roma antica. Una nuova storia della Città Eterna nei racconti e nelle leggende delle sue vie, dei suoi vicoli e delle sue piazze
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Weeber, Karl-Wilhelm

I segreti delle strade di Roma antica. Una nuova storia della Città Eterna nei racconti e nelle leggende delle sue vie, dei suoi vicoli e delle sue piazze

Newton Compton Editori, 19/05/2022

Abstract: Una nuova storia della Città Eterna nei racconti e nelle leggende delle sue vie, dei suoi vicoli e delle sue piazze"Roma è sommersa dal traffico": questa frase, che oggi associamo agli ingorghi di automobili che soffocano la Capitale, poteva essere altrettanto vera ai tempi degli antichi romani.Anche allora, infatti, le strade dell'Urbe erano caotiche e rumorose, intasate da pedoni, carri e cavalli. Quelle strade erano ricche di opportunità e attrazioni: negozi di ogni genere per far fronte a qualunque bisogno quotidiano, giocolieri e saltimbanchi, spettacoli teatrali, prostitute, processioni, venditori ambulanti e chi più ne ha più ne metta. Tuttavia, esse brulicavano anche di criminali e rifiuti lasciati a marcire al sole, erano invase dal fetore e generalmente poco illuminate. Le strade e i vicoli dell'antica Roma erano il luogo in cui ricchi e poveri si incontravano e si mescolavano, e in cui spesso veniva deciso il destino degli outsider e degli emarginati. Con lo sguardo puntato su questo mondo pulsante di vita, Karl-Wilhelm Weeber ci guida alla scoperta della storia culturale e sociale della città nei tempi antichi.La storia sociale e culturale di Roma antica, raccontata da una nuova, affascinante prospettiva"Karl-Wilhelm Weeber accompagna il "visitatore" in ogni angolo della città, rivelando un panorama straordinario."Salzburger Nachrichten"Weeber dipinge davanti agli occhi del lettore un quadro meravigliosamente vivido della vita nell'antica Roma."Hannoversche Allgemeine Zeitung"Le descrizioni vivaci di Weeber ci portano nel cuore pulsante dell'antica Roma."Rhein-Neckar-ZeitungTra gli argomenti trattati:• Le vie • la folla • la sporcizia • i negozi • l'acqua • i mendicanti • i pericoliKarl-Wilhelm WeeberÈ nato nel 1950 ed è professore onorario di Storia antica presso l'Università di Wuppertal e docente di Didattica delle lingue antiche all'Università della Ruhr a Bochum. Ha pubblicato numerosi libri sulla storia della cultura romana, tra cui Vita quotidiana nell'antica Roma e I segreti delle strade di Roma antica.

Camera single. Nuova ediz.
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Sfregola, Chiara

Camera single. Nuova ediz.

Fandango Libri, 19/05/2022

Abstract: Nato nel 2014 come rubrica settimanale sul sito Lezpop.it, Camera Single è diventato un piccolo cult nella comunità LGBT+ ancora prima di diventare un romanzo, e oggi torna in libreria con una nuova edizione. Alle soglie dei trent'anni sembra proprio che Linda Baronciani ce l'abbia fatta a diventare un'adulta. Ha un lavoro "creativo", un rapporto decente con i genitori e una fidanzata, Margherita, che le ha appena fatto una proposta di matrimonio, anche se nell'Italia del 2014 due donne ancora non possono sposarsi. E l'anello, a dirla tutta, ancora non c'è, ma poco importa: sotto i quarant'anni e sopra i due carati i diamanti fanno cafona. Quello che conta è la proposta, no? A quanto pare, no: Margherita molla Linda di punto in bianco, mettendola di fronte al fatto che non è assolutamente la persona adulta, responsabile e matura che credeva di essere. Deve riaprire una pratica che considerava archiviata da tempo: crescere. E, fra le altre cose, cercarsi una nuova casa. Linda decide così di lasciare il bilocale al Pigneto, la periferia da cinematografari in cui conviveva con Margherita, e di prendersi una camera singola in centro, a due passi dal Colosseo. "Se devi viaggiare da sola fallo con stile" si dice, citando a memoria Il Diario di Bridget Jones. Per rimettersi in sesto dopo il tracollo sentimentale Linda si tuffa nel lavoro, ma è la sera che dà il meglio di sé: nelle feste con le lelle ignoranti (le amiche lesbiche), alle cene con Annalisa e Michele (gli amici etero) e nell'impressionante sequela di appuntamenti con donne di ogni tipo, in una Roma che, come lei, è disordinata e inconcludente, ma disperatamente vitale.

La donna degli alberi
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Marone, Lorenzo

La donna degli alberi

Feltrinelli Editore, 19/05/2022

Abstract: La donna è sola, ha lasciato la città, nella quale tutto è frenetico e in vendita, ed è tornata nella vecchia baita dell'infanzia, sul Monte. Qui vive senza passato, segue il ritmo della natura. Ci sono i rumori e le creature del bosco, e c'è l'uomo dal giaccone rosso, che arriva e che va, come il vento. A valle lo chiamano lo Straniero: vuole risistemare il rifugio e piantare abeti sul versante nord della montagna. C'è anche la Guaritrice, muta dalla nascita, che comprende il linguaggio delle piante e fa nascere i bambini; c'è la Rossa, che gestisce la locanda del paese; c'è la Benefattrice, che la nutre di cibo e premure. Mentre la montagna si prepara al disgelo e a rifiorire, la donna si rimette in cammino: ora il Monte la chiama. Un romanzo lirico e poetico sulla forza d'animo che custodiamo dentro di noi. Un invito a coltivare la bellezza del minuscolo e dell'essenziale, a preoccuparsi anche per ciò che verrà e che è altro da noi.

Libera. Diventare grandi alla fine della storia
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Ypi, Lea - Cantoni, Elena

Libera. Diventare grandi alla fine della storia

Feltrinelli Editore, 19/05/2022

Abstract: Anni ottanta, a pochi chilometri da noi l'ultimo decennio del comunismo è appena cominciato. Lea Ypi è una bambina e la sua vita è scandita dalle promesse del socialismo di stato dell'Albania: un futuro preordinato, in cui si può crescere al sicuro tra compagni entusiasti. Tutto vero, fino al giorno in cui Lea si ritrova aggrappata a una statua di pietra di Stalin, appena decapitata dalle proteste degli studenti. Il comunismo non era riuscito a realizzare l'utopia. Il mondo attorno inizia a crollare. Lea si chiede chi è quel vecchio primo ministro dell'Albania accusato di collaborazione con i fascisti che porta il suo stesso cognome. Lei non sa che la sua famiglia paterna è una grande famiglia nobile dell'impero ottomano. Non sa che quando i suoi genitori parlano di amici appena laureati si riferiscono in realtà a fatti gravissimi. Lea sa che esiste la Coca-Cola solo perché nel mercato nero girano alcune lattine vuote, che diventano suppellettili rarissime.Con una nonna elegante, intellettuale e francofona, un padre che crede nei movimenti sociali del Sessantotto e una madre thatcheriana ultraliberista, Lea Ypi cresce attraversando questi tempi di rivoluzioni e di grande disorientamento, con un'educazione politica unica e ricchissima. La sua è una storia di faticosa liberazione dalle menzogne: quelle del regime comunista, quelle che la sua famiglia le racconta per proteggerla. Ma la menzogna più dolorosa è quella che si svela con il crollo del regime: la promessa di libertà segna invece l'inizio di un conflitto sanguinario. Il tentativo difficilissimo di entrare in Occidente è l'abisso di tutte le illusioni. Il Novecento è tramontato, ma dopo non c'è più nulla. La sensazione è claustrofobica: il progetto di costruzione di una società giusta è degenerato nella dittatura, ma la fine della dittatura non corrisponde alla libertà. E allora, la libertà, come si conquista?Lea Ypi è una rivelazione letteraria e con la sua scrittura delicata, intima e raffinatissima il racconto della sua vita diventa la nostra storia.

Qualcuno visse più a lungo. La favolosa protezione dell'ultimo padrino
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Deaglio, Enrico

Qualcuno visse più a lungo. La favolosa protezione dell'ultimo padrino

Feltrinelli Editore, 19/05/2022

Abstract: Milano, primi anni settanta. A nord-est, vicino al Parco Lambro, sorge Milano 2.Palermo, 1982. Un costruttore edile sconosciuto muore ucciso in un agguato. È uno dei primi di una sanguinosa guerra civile. L'uomo aveva investito i suoi soldi nelle banche di Michele Sindona e nelle imprese edilizie milanesi. I suoi figli sono i fratelli Graviano. Il loro capo è Giuseppe, soprannome Madre Natura. A vent'anni prende il comando. Deve gestire un patrimonio enorme, difendere la famiglia nella guerra, guidare il suo esercito. Può un ragazzo giovane, da solo, affrontare la tempesta finanziaria che sta scuotendo l'Italia? Dalla sua parte ha il governo "militare" del più grande quartiere di Palermo, il Brancaccio in cui Cosa Nostra domina incontrastata e ha sfidato il mondo uccidendo don Pino Puglisi. Per proteggerlo viene organizzato il più grande depistaggio della storia giudiziaria d'Italia, che ancora non è finito.Falcone e Borsellino, 1992. Giuseppe Graviano schiaccia personalmente il telecomando di via D'Amelio. Curiosamente, nessuno l'aveva mai sospettato. E nessuno aveva sospettato che ci fosse lui dietro alla catena di bombe che nel 1993 hanno portato l'Italia sull'orlo di un colpo di stato.1994. Berlusconi scende in campo: nello stesso giorno una notiziola sui giornali informa dell'arresto dei fratelli Graviano in un ristorante alla moda di Milano. Tutto, come per magia, finisce. In Italia nessuno più verrà ammazzato. La storia è finita. O forse no.A Palermo un membro della banda Graviano – tale Spatuzza – viene arrestato nel '97 e vuota il sacco, smentendo le inchieste in corso: lo stragismo in Italia è opera dei Graviano. Dal 41 bis, dove sono ormai da quasi trent'anni, i due fratelli hanno concepito i loro figli e li hanno visti crescere, organizzano i loro affari, muovono capitali e fanno sapere di avere ancora assi nella manica.Ma una domanda li tormenta: chi ci ha traditi? Gli stessi che ci hanno ordinato le bombe?Già, chi li ha traditi?

Il picnic di Ernest e Celestine
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Vincent, Gabrielle - Balmelli, Maurizia

Il picnic di Ernest e Celestine

Gallucci, 19/05/2022

Abstract: Ernest e Celestine decidono di fare un picnic nel bosco, ma al mattino li attende un cielo grigio e carico di pioggia. Che delusione per la topolina… L'orso però ha un'idea brillante che trasforma la giornata in una splendida avventura.

Emma e la fantasia
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Cattelan, Alessandro - Nocentini, Chiara

Emma e la fantasia

Gallucci, 19/05/2022

Abstract: È una domenica piovosa ed Emma non può andare al parco con i suoi amici. "Perché non giochi con Arancia?" le suggeriscono mamma e papà. Emma non ha voglia di fare giochi "da piccoli", ma la sua sorellina ha una grande idea: invitare un'amica molto speciale che Emma non frequenta da un po'…Sempre con la complicità di Nina e, per questa occasione, anche con quella della piccola di casa Olivia, Alessandro Cattelan scrive una nuova storia di Emma, nella quale i giovanissimi lettori scopriranno quanto è importante alimentare la propria immaginazione.

La vita a piedi. Una pratica della felicità
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Le Breton, David

La vita a piedi. Una pratica della felicità

Raffaello Cortina Editore, 18/05/2022

Abstract: La pratica del camminare ha raggiunto un successo planetario. Per un camminatore, questa passione incarna significati multipli: la voglia di spezzare uno stile di vita routinario, di riempire le ore di scoperte, di sospendere le seccature quotidiane. Intraprendere un cammino risponde a un desiderio di rinnovamento, di avventura, di incontro e sollecita sempre tre dimensioni del tempo: prima lo si sogna, poi lo si fa, infine lo si ricorda e lo si racconta. Anche dopo averlo percorso, un cammino si prolunga nella memoria e nelle narrazioni che di esso si offrono, vive in noi e viene condiviso con gli altri.In questo libro intelligente e stimolante, l'autore svela il piacere e il significato del camminare, esaltandone le virtù terapeutiche per contrastare la fatica di vivere in un mondo sempre più tecnologico.

Il cucchiaio azzurro. La bibbia della cucina di pesce
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Franconeri, Silvana

Il cucchiaio azzurro. La bibbia della cucina di pesce

Demetra, 18/05/2022

Abstract: Una raccolta straordinaria delle migliori ricette di pesce.Le preparazioni di base, gli antipasti caldi, freddi e marinati, sushi e sashimi, i sughi, il pesce con la pasta e il riso, le zuppe, i brodetti e le minestre, i secondi, le sfoglie salate e le conserve.

Un orto al centro. Educare alla sostenibilità
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Pascale, Antonio

Un orto al centro. Educare alla sostenibilità

Giunti, 18/05/2022

Abstract: Un orto didattico in un centro commerciale. Perché? Come possono convivere un parcheggio, uno spazio coltivato e un rinnovato programma di raccolta differenziata? In quale altro posto del mondo puoi trovare cassoni di cemento prefabbricati che divengono la culla di semi, germogli e nuovi frutti? Ciò che può sembrare una sfida impossibile e assurda diviene realtà con l'Orto del Centro Commerciale Campania di Marcianise, cittadina tra Caserta e Napoli, che prende il via nell'aprile 2011. Oggi, a distanza di dieci anni, questo sogno ha messo le sue solide radici non solo nel terreno coltivabile, arricchito dal compost derivato dagli scarti organici dei 25 ristoranti e bar del Centro Commerciale, ma anche negli occhi, nella mente e nel cuore delle migliaia di visitatori, ragazzi, educatori, tecnici, progettisti che ogni anno popolano e si prendono cura di questo piccolo, immenso spazio di 650 metri quadrati, una coraggiosa esperienza locale che trasmette il suo messaggio a livello globale come insegnamento per le generazioni future.

Scrivere gialli di successo
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Roversi, Paolo

Scrivere gialli di successo

Editrice Bibliografica, 19/05/2022

Abstract: Vuoi scrivere una crime story ricca di colpi di scena, capace di tenere il lettore col fiato sospeso fino all'ultima pagina? Ecco un manuale ricco di ottimi consigli (e sporchi trucchi) che ti supporteranno in tutte le fasi necessarie per la stesura di un romanzo avvincente. La scelta del genere più adatto, l'individuazione di una storia originale, la cura dell'incipit, la costruzione del plot e il suo sviluppo, l'importanza dei dialoghi e, naturalmente, l'efficacia del finale della storia, sono tutte le tappe in cui sarai guidato dall'esperienza dell'autore e dai consigli dei più grandi scrittori di successo.

Daimon. Scopri il tuo spirito guida e guarisci con i miti
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Calloni Williams, Selene

Daimon. Scopri il tuo spirito guida e guarisci con i miti

EDIZIONI PIEMME, 17/05/2022

Abstract: Un libro straordinario, che ci aiuta ad ascoltare la voce del daimon per realizzare la missione dell'anima. Con testimonianze e pratiche guidate. È possibile guarire l'anima leggendo una storia? Sì, se questa è un mito e se il mito è raccontato in chiave immaginale, estetica e non moralistica. Il mito ci narra l'origine delle cose, di come si sono manifestate nel mondo la prima volta. E conoscere l'origine delle cose è il punto di partenza per poterle trasformare. Ciascuno di noi mette sulla scena della vita un mito e ciascuno di noi si libera, si realizza, quando "riconosce" il mito che sta vivendo. Solo allora si pone in ascolto del narratore che da sempre lo accompagna: il daimon, lo spirito guida, depositario del ricordo di un'antica età dell'oro. Dialogando con il nostro daimon, attraverso la rilettura del ruolo dei protagonisti nei miti greci, ci facciamo co-creatori del nostro destino, riuscendo a vedere l'origine profonda di paure, fallimenti, rabbia, tradimenti, perdite, tristezze, incomprensioni... E a cambiare la nostra storia per essere felici.