Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Soggetto Serial killer
× Soggetto Sec. XIX
Includi: tutti i seguenti filtri
× Data 2007
× Editore Mondadori <casa editrice>
× Livello Monografie
× Paese Italia
× Soggetto Torino

Trovati 4 documenti.

Qualcosa da tenere per se'
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Oggero, Margherita <1940->

Qualcosa da tenere per se' / Margherita Oggero

Milano : A. Mondadori, 2007

Abstract: Le architetture severe di Torino si tingono di colori, le strade brulicano di persone: è l'atmosfera elettrica e allegra delle Olimpiadi invernali, grazie alle quali anche la profia Camilla Baudino gode di una vacanza fuori programma. Scuole chiuse, marito e figlia in montagna per seguire da vicino le gare, Camilla resta in città con il fido cane Rotti e... con il bel commissario Berardi. Ma la profia, si sa, ha un fiuto particolare per i guai, e anche stavolta ne troverà uno sulla propria strada. La sua giovane amica Liuba - che vive in una piccola comune abitata da un gruppetto di ragazzi stravaganti, ciascuno con una storia speciale alle spalle - ha bisogno di aiuto: il dolce, svagato Quantunque, l'ultimo arrivato nella comune, un ragazzino del quale nessuno sa niente ma a cui tutti vogliono bene, è scomparso nel nulla. L'indagine di Camilla s'intreccia presto con quella della polizia, che sta cercando l'assassino della prostituta Flora, in un contrappunto serrato tra l'inchiesta ufficiale e quella - più discreta e femminile, ma non meno efficace - della profia. Che finirà per trovarsi di fronte a una domanda difficile: fino a che punto è giusto rivelare la verità?

Rosa demonio
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Soria, Piero

Rosa demonio / Piero Soria

Milano : A. Mondadori, 2007

Abstract: Don Luigi Andrà, esorcista scomunicato, viene trovato con uno stiletto nel cuore in riva al Po a pochi passi dalla Gran Madre di Dio, la basilica costruita sulla pianta dell'antico tempio di Iside che secondo la leggenda custodisce il segreto del Graal. Con la sua amante Rosa Barbero gestiva un sito satanico che soddisfaceva i sogni più proibiti di un pubblico inquietante. Sullo sfondo, una strana fortezza ecclesiastica, la Piccola casa dell'esaurimento celeste, dove preti, suore e diaconi squassati dalle loro ossessioni e dal peso del peccato vanno a rimettersi in sesto. È diretta da Madre Oleandra, bellissima e sensuale psichiatra brasiliana, e da Monsignor Saluzzo, sacerdote-spia che non indossa mai la tonaca. La Torino magica ed esoterica fa da palcoscenico a una vicenda in cui la Chiesa pare sotto l'attacco di nemici ben più minacciosi che qualche furioso adepto di sesso e messe nere: il sospetto terribile è che di mezzo ci siano i cani sciolti di un Islam sempre più vorace. Cellule incontrollabili e misteriose che, tessono le loro trame di morte nel silenzio pullulante della Rete. A fare da contorno, un immenso fiume sotterraneo di denaro, tre preti ciechi dal comportamento ambiguo, strani feticheurs africani che guariscono dai mali e dalle sfortune, uno sfuggente imam. Tocca a Lupo nuotare in questo stagno melmoso. Dovrà agire in segreto, travestirsi da prete e infiltrarsi tra i matti della Casa, perché lì sembra esserci lo snodo di tutto...

Provaci ancora prof
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Oggero, Margherita <1940->

Provaci ancora prof / Margherita Oggero

Milano : A. Mondadori, 2007

Abstract: La protagonista dei romanzi di Margherita Oggero, la profia è ormai un mito della letteratura gialla e non solo: ironica, brillante (forse troppo brillante per trovarsi a suo agio nella scuola italiana del Duemila...), caustica, la quarantenne insegnante di lettere dell'Istituto Tecnico Fibonacci si destreggia tra la famiglia (una ragazzina mediamente rompiscatole, un umorale cane bassotto, una nonna catastrofica e un marito mediamente polemico verso le scarse virtù casalinghe di una donna incapace di servire piatti più elaborati della famigerata fettina alla professoressa) e la burocrazia scolastica. Una donna curiosa, appassionata di enigmi, leggermente frustrata, tignosa e a volte un po' irritante, che nei momenti di depressione tende a bere qualche Punt e Mes, ma che tutto sommato sembra destinata a una vita piatta e un po' noiosa. E invece finisce sempre per mettersi nei pasticci, che si tratti dell'omicidio di una bellissima collega un po' snob, del rapimento di una ragazzina o della morte di una sua amica. Per fortuna, a tirarla fuori dai guai, arriva, come il cavaliere delle favole, il commissario Gaetano...

Via di scampo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bozzo, Stefano Jay

Via di scampo / Stefano Jay Bozzo

Milano : A. Mondadori, 2007

Abstract: PauI Etienne Lizzi è un ispettore di polizia alla deriva. Solitario, emarginato, odiato da colleghi e superiori, ha come unica ragione di vita le scorribande notturne che compie a Torino, per procurarsi il sesso e la droga che gli servono a perdersi. Ma è anche un buon ispettore, alla ricerca di un caso, un caso importante che possa ridargli il senso del suo lavoro, della sua esistenza. E lo trova a partire dalla morte di una bambina. In apparenza un incidente, su cui nessuno vuole indagare, ma che a Lizzi risveglia qualche cosa dentro: l'istinto della caccia. Anche perché la bambina era della vaI Susa, luogo della sua infanzia, e quella morte sembra l'ultimo di una serie di avvenimenti terribili che sta funestando la zona. Quando viene ritrovato il cadavere di un'altra ragazza, Lizzi scoprirà di essere sulla strada giusta...