Includi: tutti i seguenti filtri
× Autore Antonio Prete 1939

Trovati 26 documenti.

Carte d'amore
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Prete, Antonio <1939->

Carte d'amore / Antonio Prete

Bollati Boringhieri, 2022

Abstract: Come dire l'amore? Con quale lingua e con quali immagini prende forma e luce il desiderio, che è principio e respiro del mondo? Seguendo il movimento di queste domande nei classici della poesia, della narrazione e delle arti, Antonio Prete esplora alcune figure dell'amore nella letteratura: tra queste, il turbamento, il segreto, la gelosia, la tenerezza, la seduzione, l'ostacolo. Al centro domina la riflessione sulle molteplici immagini dell'altro e sul vuoto che abita il desiderio, sul suo rapporto con l'illimitato e con l'attesa. In questa sublime escursione, attraversiamo diversi paesaggi, che non sono mera cornice o sfondo, ma il ritmo stesso della rappresentazione emotiva, come il giardino, il mare, le stagioni, la stanza, la strada. Un intermezzo colto e cristallino sul Simposio platonico, che è all'origine della meditazione occidentale sull'amore, accompagna indagini figurative che aiutano a declinare una «grammatica dell'interiorità». In "Carte d'amore" Prete prosegue la sua indagine sui sentimenti - dopo la nostalgia, la lontananza e la compassione -, interrogando ciò che Leopardi definiva «la più dolce, più cara, più umana, più potente, più universale delle passioni».

La poesia del vivente
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Prete, Antonio <1939->

La poesia del vivente : Leopardi con noi / Antonio Prete

Bollati Boringhieri, 2019

Abstract: Leopardi ci è familiare, molto più di altri classici del canone letterario. Tuttavia – come a volte accade con gli affetti profondi – non sapremmo dire tutte le ragioni di questa consonanza. Le letture adolescenti, mediate dalla scuola, lasciano in quelle adulte dei sedimenti che alimentano suggestioni, ma creano anche velature: è il caso del pessimismo, il cui manto «doloristico» mette in ombra ambivalenze irriducibili a formule compendiose. Forse perché nessuna categoria critica, per quanto temperata dall’acume di generazioni di esegeti, sfugge a un certo sentore di convenzione se si espone alla parola leopardiana. Antonio Prete l’ha interpellata lungo un’intera esistenza di studioso e di poeta, ed è la sua ininterrotta prossimità ad aiutare la nostra ad articolarsi, a trovare espressione. Sfiorando i testi con rara grazia, Prete ci conduce là dove poesia e pensiero diventano una sola cognizione del mondo, siano i Canti, le Operette morali, lo sconfinato Zibaldone, gli interni d’anima dell’Epistolario. In prosa o in versi, un’identica lingua del sentire, del desiderare e del patire dà voce alla finitudine umana, rinuncia a ogni protezione trascendente e sfida la «spiritualizzazione delle cose» che scorpora la vita da se stessa. Continuano ad aggirarsi tra noi, ancora più temibili di allora, i fantasmi della modernità, che Leopardi teneva a bada con un pensiero poetante capace di prestare ascolto alla «singolarità senziente, rammemorante e fantasticante». Un antropologo del concreto, cantore del vivente, terrestre e cosmologico insieme, ci viene qui incontro, preso per mano da un grande interprete.

cielo_nascosto
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Prete, Antonio <1939->

Il cielo nascosto : grammatica dell'interiorità / Antonio Prete

Torino : Bollati Boringhieri, 2016

Nuova cultura. Introduzioni ; 311

Abstract: Dentro di noi custodiamo un cielo nascosto, uno spazio-tempo altrettanto abissale dell'universo che ci sovrasta. Come è accaduto alla volta stellata, gli interni d'anima hanno attratto cosmografi fin dall'antichità: filosofi, scrittori, teologi e poeti hanno scrutato, contemplato, decifrato, versato in parole "fantasticanti e conoscitive" ogni transito di pensieri, ogni orbita di passioni, ogni ellissi del desiderio. Si è via via affinata una lingua per dire la mobilità dell'io e il teatro degli affetti, e si è scoperto nelle profondità della mente il punto di maggiore consonanza con il ritmo vivente del mondo. Questa pienezza di raffigurazione e il suo stesso oggetto - la vita interiore, concentrata nelle proprie fantasmagorie, ma anche persa in lontananze e silenzi siderali - rischiano oggi di smarrirsi, vittime dello spossessa mento di sé indotto dalla seduzione della vicinanza virtuale e dal frastuono della comunicazione. In controtendenza rispetto ai tempi, Antonio Prete compie qui un prezioso gesto di restituzione. Mette la sua maestria di comparatista al servizio di una materia sconfinata, prelevandovi con levità figure tematiche e passaggi salienti, da Agostino a Joyce, da Montaigne a Proust a Calvino, e cedendo spesso il passo agli amatissimi Leopardi e Baudelaire. Sono tutti loro, insieme con gli artisti che nell'autoritratto hanno sfidato l'irrappresentabile, a costruire idealmente una "grammatica dell'interiorità".

I fiori del male
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Baudelaire, Charles <1821-1867>

I fiori del male / Charles Baudelaire ; a cura di Antonio Prete

10. ed.

Feltrinelli, 2014

Operette morali
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Leopardi, Giacomo <1798-1837>

Operette morali / Giacomo Leopardi ; a cura di Antonio Prete

12. ed.

Milano : Feltrinelli, 2014

Universale economica. I classici ; 125

Abstract: Libro poetico e, per questo, morale, le "Operette" leopardiane sono, insieme, teatro filosofico e narrazione fantastica, trattato sull'infelicità dei viventi, ma anche rappresentazione di quella leggerezza, e ironia, e persino letizia, che la storia della civiltà - tra violenza e astrazione - ha disperso o negato. Sui modi del comico - dallo straniamento all'antifrasi, dal burlesco al fiabesco - trascorre l'onda di un pensiero tragico. Come nel riso c'è il riverbero di una saggezza fatta esperta degli inganni del mondo, del vanire delle cose. La critica della restaurazione, di ogni forma di restaurazione e di conformismo, l'indagine sulla natura, sulla sua prossimità e indifferenza, lo sguardo sulla materia, sul suo circuito perpetuo di produzione e distruzione, il pensiero della finitudine, dell'irreversibile, del limite si fanno, in questo libro, affabulazione e dialogo, racconto e finzione teorica: ma il "deserto della vita", il silenzio della speranza, le ombre stesse del nulla hanno qui un fremito, una loro irripetibile lingua, e passione.

Il mondo non è bello se non veduto da lontano
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Leopardi, Giacomo <1798-1837> - Leopardi, Paolina <1800-1869>

Il mondo non è bello se non veduto da lontano : lettere 1812-1835 / Giacomo e Paolina Leopardi ; a cura di Laura Barile e Antonio Prete

Roma : Nottetempo, 2014

Ritratti

Abstract: In queste lettere la sorella del poeta esce dall'ombra di un fratello straordinario. Paolina si fa spazio fra queste righe e parla di molte cose: di una prigionia femminile che è fonte di sofferenza e frustrazione, di una curiosità indomita, di un desiderio di libertà che diventa viaggio interiore e intellettuale, di un amore fraterno profondissimo che si incrinerà per gli orientamenti ideologici sempre più contrastanti, fino al silenzio. Paolina è per Giacomo un'interlocutrice colta e vivace, complice e sostenitrice, uno spirito inquieto esiliato nel severo Palazzo Leopardi; e lui la conforta da lontano con le sue bellissime lettere che le aprono il mondo: le città, le letture, gli incontri, mescolati al fluire della vita intima e alle "bagattelle" che restituiscono il sapore del quotidiano. Emerge da questo dialogo non soltanto il ritratto di due "anime" malinconicissime e appassionate, che si specchiano a distanza, ma anche l'immagine di una società chiusa e dura, alla quale entrambi tentano caparbiamente di resistere.

Trattato della lontananza
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Prete, Antonio <1939->

Trattato della lontananza / Antonio Prete

Torino : Bollati Boringhieri, 2008

Abstract: Questo saggio, di uno dei maggiori esperti di Leopardi, descrive alcune figure della lontananza, così come la letteratura e le altre arti le hanno accolte e interrogate. Oggi la lontananza non è più lontana ma prossima, transitabile, persino domestica. Infatti è nelle case, sul monitor del computer, sul display dei cellulari, nel suono che giunge agli auricolari. La tecnica del nostro tempo, la tecnica oggi trionfante, è infatti la tecnica del lontano. Tutto quel che è lontano - isole, deserti, città, avvenimenti, paesaggi, costumi di ignote popolazioni - viene oggi verso di noi, bruciando il tempo e lo spazio della lontananza. Si fa contemporaneo. Si fa superficie, schermo, suono.

I fiori di Baudelaire
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Prete, Antonio <1939->

I fiori di Baudelaire : l'infinito nelle strade / Antonio Prete

Roma : Donzelli, [2007]

Abstract: A centocinquant'anni dalla prima edizione dei Fiori del male, Antonio Prete, critico e traduttore di quegli stessi versi, dedica a Baudelaire un saggio a tutto campo: profilo critico e insieme interpretazione dei motivi che trascorrono nei versi, biografia intellettuale e indagine sui rapporti del poeta con la propria epoca. Sospeso a metà tra la dimensione del racconto critico e il saggio, della biografia intellettuale e la meditazione sulle ragioni fondative dell'arte, questo libro coglie già nel grande poeta parigino quei temi che attraverseranno le esperienze poetiche e intellettuali dell'Ottocento e del Novecento: la metropoli moderna con la sua folla e lo spaesamento dell'individuo, l'emarginazione prodotta dalla modernità, i lampi dell'altrove, del non vissuto, e la loro fascinazione, il sublime e l'abiezione, l'azzurro e la ferita; e poi ancora, il sapere amaro del viaggio, la malinconia del tempo irreversibile, lo splendore e la corruzione della bellezza, il corpo femminile, il profumo, l'artificio, la moda, le forme e la saggezza dell'animale, il grottesco, l'elemento celestiale e infernale che abita l'uomo, l'angelo e la sua imperfezione, il pensiero dell'intimità, il pensiero dell'arte. Un universo di suggestioni passato al setaccio. Al centro, la vicenda delle poesie condannate dal tribunale ed espulse dal corpo del testo.

Poesia e universita'
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bonnefoy, Yves <1923-2016>

Poesia e universita' / Yves Bonnefoy ; traduzione di Donata Feroldi ; con un saggio di Antonio Prete

San Cesario di Lecce : Manni, [2006]

Abstract: Per la prima volta viene pubblicato un inedito intervento di Yves Bonnefoy sul rapporto, quasi inesplorato, tra sapere e immaginazione: dalla sua storia, fatta di conflitti e incomprensione, di avvicinamenti e intrecci, alla relazione che corre tra organizzazione delle discipline e invenzione, tra conoscenza e ritmo. Una meditazione sulla funzione della poesia, sui suoi possibili rapporti con le istituzioni culturali e con il grande pubblico. Il prezioso contributo di uno dei maggiori poeti francesi alla riflessione sul senso della poesia.

Stelle del sud
0 0 0
Analitici

Prete, Antonio <1939->

Stelle del sud / di Antonio Prete.

Il deserto e il fiore
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Prete, Antonio <1939-> - Prete, Antonio <1939->

Il deserto e il fiore : leggendo Leopardi / Antonio Prete

Roma : Donzelli, 2004

Abstract: In questo saggio, che chiude l'ideale trilogia dedicata a Leopardi, l'autore affronta il tema della modernità del poeta di Recanati. Egli anticipa il tratto fondamentale dell'uomo contemporaneo, che si muove in un universo fatto di opposizioni apparentemente inconciliabili. Nella sua lirica la frattura si esprime tramite polarità che si attraggono: per questo nel deserto c'è il fiore, nella finitudine il respiro dell'infinito, nella ferita della vita la presenza dolceamara di ciò che è perduto. Seguendo le vie dei "Canti" e delle "Operette morali", Prete indaga nelle pieghe di un solo verso - "negli occhi tuoi ridenti e fuggitivi - nella "filologia fantastica" della prosa morale, concentrandosi sullo "Zibaldone", il testo forse più profondo della modernità.

Trenta gradi all'ombra
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Prete, Antonio <1939->

Trenta gradi all'ombra / Antonio Prete

Roma : Nottetempo, [2004]

Abstract: Trenta gradi all'ombra, trenta movimenti narrativi verso l'ombra e sull'ombra: un tema antico, esplorato e reinventato a partire dall'esperienza del bambino che, in un paese assolato del meridione, legge all'ombra di un albero. Scienza fisica dell'ombra e favola si annodano in una prosa che ha il ritmo del racconto ma guarda alla poesia. L'origine della pittura, il mito della caverna, la paura atavica di perdere la propria ombra, il ruolo dell'ombra nell'eclisse lunare e solare, il teatro delle ombre, la favola di Amore e Psiche, la favola di Andersen, le inquietudini di un cartografo celeste, sono alcuni passaggi di un libro scritto in una lingua tersa e liquida, che dell'ombra afferra la materia, il segreto e il sollievo.

I fiori del male
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Baudelaire, Charles <1821-1867>

I fiori del male / Charles Baudelaire ; traduzione e cura di Antonio Prete

Milano : Feltrinelli, 2003

Abstract: La prima edizione dei Fiori del male risale al giugno 1857 e comprende cento testi poetici. E' messa in vendita in circa 1100 esemplari. Attaccata da Le Figaro, l'opera sarà sottoposta a sequestro e l'autore e gli editori, nell'agosto del 1857, saranno condannati per oltraggio alla pubblica morale e al buon costume. Il testo è qui proposto in una nuova traduzione, con testo originale a fronte, condotta sulla più moderna edizione critica dell'opera di Baudelaire.

L'imperfezione della luna
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Prete, Antonio <1939->

L'imperfezione della luna / Antonio Prete

Milano : Feltrinelli, 2000

Abstract: Simulacri si aggirano nell'aria e per le strade della città: prendono forma di angeli metropolitani o di ragazze. Metamorfosi annunciate, o piccoli inattesi accadimenti che immettono l'impossibile nel mezzo del quotidiano. Poi il Sud: presenza non scenica, ma corporale e fantastica. Il Salento e le sue masserie, il ballo e il grido delle tarantolate. Le voci dei ragazzi sui treni dell'emigrazione, i silenzi delle donne balcaniche che risalgono lo stradone, i personaggi funamboleschi delle feste paesane. Il libro si muove nel solco della scrittura breve e accoglie nella sua prosa registri, toni e misure che guardano alla poesia e di essa recepiscono l'invito a conoscere per via fantastica.

The Domain of Arnheim
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Poe, Edgar Allan <1809-1849>

The Domain of Arnheim = Le Domaine d'Arnheim = Le terre di Arnheim ; Landor's Cottage = Le Cottage Landor = Il villino di Landor ; Philisophy of Furniture = Philosophie de l'ameublement = Filosofia dell'arredamento / Edgar Allan Poe ; traduzione francese di Charles Baudelaire ; versioni italiane di Giorgio Manganelli, Ludovica Koch, Elisabetta Mazzarotto ; a cura di Antonio Prete

Torino : Einaudi, [1997]

Abstract: Il rapporto tra Poe e Baudelaire è una storia straordinaria che racconta la profondità di una relazione in cui l'autore diventa un confidente e un nume protettore di chi lo traduce. E mostra come l'arte del tradurre possa unire l'ascolto scrupoloso della lingua originale con la cura inventiva per la propria lingua. Di quella vicenda il libro sceglie alcuni passaggi esemplari, che lo stesso Baudelaire aveva voluto raccogliere sotto il titolo di Abitazioni immaginarie. Si tratta di due racconti di Poe connessi tra loro, Le terre di Arnheim e Il villino di Landor, seguiti da un testo che di quei racconti è come la proiezione teorica Filosofia dell'arredamento.

Il pensiero poetante
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Prete, Antonio <1939->

Il pensiero poetante : saggio su Leopardi / Antonio Prete

2. ed. ampliata

Milano : Feltrinelli, 1996

L'ospitalita della lingua
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Prete, Antonio <1939->

L'ospitalita della lingua : Baudelaire e altri poeti / [versioni di] Antonio Prete

Lecce : Manni, [1996]

Pensieri
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Leopardi, Giacomo <1798-1837>

Pensieri / Giacomo Leopardi ; cura di Antonio Prete

Milano : Feltrinelli, 1994

Abstract: Pubblicati postumi, nel 1845, i Pensieri erano stati scelti da Leopardi stesso attingendo in gran parte alle pagine dello Zibaldone, ma aggiungendone anche di nuovi che gli servivano a comporre un modernissimo discorso per frammenti e illuminazioni sui caratteri degli uomini e sulla loro condotta in Società.

Ilaria
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Redaelli, Paola

Ilaria : esercizi d'amore e poesia / Paola Redaelli ; presentazione di Antonio Prete ; sculture di Anna Gentiletti

[Roma] : Edizioni Scettro del re, stampa 1993

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Prosodia della natura
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Prete, Antonio <1939->

Prosodia della natura : frammenti di fisica poetica / Antonio Prete

1. ed

Milano : Feltrinelli, 1993

Impronte ; 90